FORUM PER UNA NUOVA FINANZA PUBBLICA E SOCIALE

TI ASPETTIAMO CON MARCO BERSANI (Attac Italia) E ANTONIO TRICARICO (Re:Common) PER INCONTRARCI E CONFRONTARCI SULLA NASCITA DI UN FORUM LOCALE.

E’ nostra esperienza quotidiana che tutte le lotte locali (beni comuni, grandi opere, difesa del territorio, occupazioni, lavoro, sanità, scuole e tante altre) si scontrano contro la litania istituzionale del "non ci sono i soldi", secondo la quale “è inevitabile” privatizzare l'acqua e i beni comuni o permettere ai mercati di finanziare alle loro condizioni il "no
stro sviluppo" con grandi opere e nuove liberalizzazioni.

IL 13 APRILE 2013 A FIRENZE È NATO IL "FORUM PER UNA FINANZA PUBBLICA E SOCIALE", con l’obiettivo che la finanza pubblica torni ad essere al servizio dei bisogni dei cittadini e delle cittadine, e non una leva speculativa per i poteri economici. Il Forum ha l'ambizione di non creare doppioni dei tanti movimenti già esistenti, e di mettere insieme il livello locale a quello nazionale, in modo che le tante vertenze locali disporranno di competenze e strumenti condivisi e saranno motore delle iniziative nazionali. L'assemblea di Firenze ha approvato due percorsi paralleli:

1. SOCIALIZZAZIONE E RIPUBBLICIZZAZIONE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI – CDP
La Cassa Depositi e Prestiti (CDP) gestisce i risparmi degli italiani perché il suo ingente patrimonio deriva per oltre l’80% dalla raccolta postale, frutto del risparmio dei lavoratori e dei cittadini. Dal decreto sulle privatizzazioni Tremonti/Berlusconi del 2003, a seguito della sua trasformazione in Società per Azioni, la CDP non si comporta più come un ente pubblico bensì come una Merchant Bank, partecipando appieno al gioco della finanza speculativa nazionale e internazionale.
Uscire dalla crisi, contrapponendo la democrazia dei beni comuni alla dittatura dei mercati finanziari, comporta la necessità di una campagna per la ripubblicizzazione della Cassa Depositi e Prestiti e per una sua gestione partecipativa da parte dei lavoratori, dei cittadini e delle comunità territoriali.

2. L’AUDIT DEL DEBITO
L'audit popolare e indipendente dei bilanci pubblici, a partire dal debito degli enti locali, è un processo di verifica dei conti pubblici rispetto alla legalità (rispetto delle procedure legali) e/o alla legittimità (rispetto dei diritti umani, dei principi di diritto internazionale, …) delle spese dell'ente preso in considerazione. Costituisce anche un importante strumento di mobilitazione delle forse sociali intorno a quei debiti che la collettività reputa illegittimi e alle politiche che li hanno sostenuti.

Join or login to comment.

  • Pierpaolo M.

    A parte il brutto tempo tempo mi è sembrato un incontro interessante. Condivido il pensiero di Bruno. Argomenti generali validi ma che non riescono a trovare una pratica applicazione e si finisce per le solite tiritere anti berlusconiane.
    in ogni caso una occasione di discussione importante

    July 15, 2013

  • Bruno F.

    Nn si riesce ad accettare la complicità diretta e/o indiretta k le sinistre hanno, viene avvertita, dichiarata anche dal relatore ma poi alla fine o si trova una scusa o il male massimo rimane il Cavaliere...come dargli torto? Si può, anche solo in parte, mi sarei accontentato. Quindi si fanno sti movimenti x fare cultura e opinione, cosa buona e giusta, ma x poi tornare a votare i soliti o astensionismo (nn volendo eh, sia chiaro!), senza una presa di posizione netta da parte di chi relaziona o un dibattito vero su questo tema. Invece, ripeto, sensazione, la maggior parte spera ancora k il PD cambi, k SEL faccia lo strappo vero, k il PC risorga o k qualcun altro s'alzi e cammini...campa cavallo.
    Un saluto, Bruno.

    July 12, 2013

  • Bruno F.

    Ho avuto la sensazione k alla fine a questi incontri ci siano tutti i famosi Grillini di protesta k è molto differente dall'essere grillino dell'ultim'ora come magari potrei essere io; cioè i delusi dal PD, exPC, exVerdi, exRif o xeNoGlobal k in fondo in fondo ex nn lo sono e hanno sempre la speranza di tornare a votare "x casa" nn riuscendosi a staccare definitivamente dal loro passato. Comportamento e animo k capisco e rispetto ma nn riesco + a condividere, soprattutto se porta ad atteggiamenti di gelosia relativi alle varie battaglie tipo quella del ByPass dove siamo stati "boicottati" solo xc arrivati x ultimi.

    July 12, 2013

  • Bruno F.

    Ciao, io ho partecipato. Argomenti: scenario macroeconomico internazionale, europeo e nazionale fino ai comuni. Globalizzazione, competitività, diritti e doveri dei cittadini, della democrazia in pericolo, Banche e multinazionali, Cassa Depositi e Prestiti partendo dall'Acqua, utilities e commodities...x marcare alla fine il fatto k nn bisogna abbassare la guardia e quindi k c'è bisogno di una vera unione e collaborazione tra i vari movimenti. Il forum si è concluso quando s'è entrati sul tema caldo: il cosa si può fare e con chi. Il M5S è stato nominato 1 sola volta (Parma) ma è l'unico Movimento/Partito politico k porta avanti tutte queste istanze in modo serio e concreto.

    July 12, 2013

  • Claudio M.

    purtroppo le avverse condizioni meteo non mi permettono di partecipare mi dispiace molto alla prossima

    July 11, 2013

  • Claudio M.

    penso di esserci se riesco a liberarmi

    July 9, 2013

Create a Meetup Group and meet new people

Get started Learn more
Bill

I started the group because there wasn't any other type of group like this. I've met some great folks in the group who have become close friends and have also met some amazing business owners.

Bill, started New York City Gay Craft Beer Lovers

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy