addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1linklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

presidio davanti al palazzo nelle cui cantine sono morte 5 persone

cari amici Legambiente organizza per sabato mattino un presidio sia a ricordo delle vittime innocenti e sia processando l'insulso atteggiamento delle istituzioni nel non voler provvedere alla sicurezza dei cittadini se non con faraonici progetti, quando è dimostrato che con poco basterebbe  per ottenere tanto.

per chi volesse partecipare rivolgo  una preghiera, evitiamo bandiere e magliette del Movimento tuttalpiù concediamoci le spillette il nostro intervento è si anche politico ma vuole essere una presenza da cittadini senza "colori" (è nel nostro DNA).

vi allego il volantino che chi vorrà potrà distribuire sabato  in occasione del presidio. Grazie

http://www.meetup.com/Genova-AmicidiBeppeGrilloGenova/files/

 

Legambiente Circolo Nuova Ecologia Genova.

Organizza un presidio sabato 4 maggio ore 11 davanti al palazzo di via Fereggiano 2b nelle cui cantine sono morte il 4 novembre[masked] persone.

IN QUESTO PALAZZO SONO MORTE 5 PERSONE.

LE AUTORITA' NON HANNO FATTO NULLA PRIMA E NULLA DOPO.

QUANTI MORTI CI VOGLIONO PER AVERE GIUSTIZIA?

 

Nel corso dell'alluvione dell'11 novembre 2011 sono morte 6 persone.

Nello scantinato di via Fereggiano 2b 5 persone hanno trovato la morte.

Da allora nonostante le pressanti richieste dei parenti, dei cittadini, delle associazioni nulla è stato fatto per mettere in sicurezza il luogo che resta nelle identiche condizioni del 2011 pronto ad intrappolare altre persone alla prossima alluvione.

L'Amministrazione prevede opere molto dispendiose indebitandosi per molti milioni di euro, ritenendo che in futuro possano ridurre il rischio nella valle del Fereggiano. Ma nulla fanno, prevedono e hanno fatto ad oggi per quei focolai di rischio che restano tuttora minacciosamente attivi e che loro stessi hanno identificato nei loro documenti sia prima che dopo l'alluvione.

Sono morte 5 persone quando bastava mettere una porta in ottemperanza all'ordinanza del sindaco. Solo una porta e non ci sarebbero stati 5 morti.

Quei morti rischiano di non essere gli ultimi perchè nonostante l'ordinanza del sindaco, i 5 morti successivi e il pericolo incombente quella porta non è stata messa.

Come in questo caso il problema della salvaguardia della popolazione e del territorio e' stata affrontata a colpi di concessioni edilizie.

Chiediamo che i rischi incombenti evidenziati in numerose denunce e comunicazioni dei cittadini abbiano la priorità nella operatività e nella gestione dei finanziamenti delle Pubbliche Amministrazioni.

Questo per evitare che, mentre si pensano di spendere soldi in opere che - forse - risolveranno il problema tra una decina di anni,si verifichino nuovi accadimenti tragici altamente prevedibili a carico di persone inconsapevoli e delle loro proprietà già nei prossimi mesi.

 

 

 

 

 

 

 

 



 

 

Join or login to comment.

  • marco di p.

    Spero serva a svegliare le coscienze di persone poco anzi pochissimo responsabili e che si cominci a FARE qualcosa VERAMENTE.

    May 5, 2013

  • Massimiliano L.

    Ho lavorato nella classe di una delle vittime -la bambina-, dove su una parte di un banco, s di un mobiletto, c'era un fiore, la foto della bimba. Quando si lavora con l'ermarginazione, è abbastanza tutto ordine del giorno, però queste sono piccole cose che tagliano un po' più del resto.

    3 · May 4, 2013

    • Italo

      Oltre a"queste <piccole> cose che tagliano più del resto" che trovo emblematiche, si aggiunge lo sconforto che la degenerazione politica degli ultimi decenni ci ha portato a credere che trovarsi di fronte ad una foto e un fiore sia poca cosa rispetto ad "ALTRO" (soldi?potere?fama?)da raggiungere ad ogni costo (vedi lecca c..o), e come ha postato Riccardo più sopra, la speranza è che questo movimento possa
      davvero rendere una società migliore.

      1 · May 5, 2013

  • Riccardo

    Cari compagni di viaggio , penso proprio che ,specie in circostanze come quella del fereggiano con i lutti che ha provocato oltre ai disastri,ascoltare le persone che ad oggi sono comunque tuttora ignorate/abbandonate dalle istituzioni ,riporre la speranza nel M5S sia lo stimolo per essere sempre più presenti e attivi con i cittadini.

    2 · May 5, 2013

  • Enzo B.

    emozionante

    May 5, 2013

  • Italo

    Molto toccante la voglia nelle persone ad esternare le proprie esperienze anche drammatiche senza scivolare nelle solite polemiche sterili, e quindi di fronte a tale dignità rendono ancora più gravi le manchevolezze istituzionali subite da questo rione.

    4 · May 4, 2013

  • Andrea De M.

    sempre un'esperienza che ti lascia un qualcosa e in particolare, visto l'argomento, quella di stamattina.

    3 · May 4, 2013

  • Cosimo Gastaldi (.

    emozionante

    1 · May 4, 2013

  • marco di p.

    Cari amici,parlo da volontario di Protezione Civile, vi giuro che in tutti questi anni di interventi ne ho,purtroppo e ribadisco PURTROPPO vissutii moltissimi. Partendo dal Friuli e venire avanti ne ho viste di tutti i colori da alluvioni a terremoti,non solo in Liguria. Soprattutto ne ho sentite di tutti i colori , discorsi di politici falsi e spergiuri, promesse di migliorie per la tutela e la salvaguardia dei loro CONCITTADINI: SOLO ENORMI FALSITA',mentre ancora eravamo al lavoro nel fango o tra le macerie, arrivavano passando in rassegna le zone colpite. Vermi e ipocriti. Sono sicurissimo che soldi spesi in "SICUREZZA" per salvare delle vite umane sono sempre meno che spenderli dopo, per le EMERGENZE. Sono sicuro che Sabato sarà un presidio che farà (spero) ricordare a qualcuno che c'è da fare e molto in fretta qualcosa di molto importante che non accadano più cose come quelle vissute a Novembre e non solo. Un saluto a tutti Marco

    4 · May 2, 2013

  • Riccardo

    Certamente!

    May 2, 2013

Our Sponsors

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy