Decalogo

DECALOGO MOVIMENTO 5 STELLE GENOVA
Il MU “Gruppo storico” ABG di Genova ed il Coordinamento dei Comitati No Gronda costituiscono il COMITATO PROMOTORE della lista per il Movimento 5 Stelle a Genova, con autorizzazione dello staff ad utilizzare il logo e il nome del M5S.

1. Tutte le decisioni relative all’elaborazione del programma e della lista vengono deliberate in RIUNIONI PLENARIE aperte, pubblicizzate sul calendario del forum degli ABG Genova Gruppo Storico con congruo anticipo. Salvo eccezioni prontamente comunicate, di norma le riunioni vengono programmate ogni 15 giorni, il mercoledi ore 21.00, presso la sede del Formicaio, via S. Luca 15/1, Genova.
E’ considerato partecipante “attivo” ed ha diritto al voto chi partecipa costantemente ad iniziative, eventi, riunioni, discussioni sul forum. I nuovi partecipanti hanno diritto ad esporre la propria opinione sugli argomenti all’ordine del giorno nel rispetto del regolamento vigente. Il nuovo partecipante sarà considerato “attivo” e potrà votare dalla quarta riunione plenaria partecipata.

2. All'inizio della plenaria vengono eletti, tra i presenti, un moderatore e un verbalizzatore.
Il moderatore ha il compito di guidare la discussione dando e revocando la parola ai partecipanti e facendo sintesi. Deve fare in modo che tutti abbiano la possibilità di esprimere la propria opinione, perciò può stabilire un tempo massimo per ogni intervento, che deve comunque essere compreso fra i 2 e i 10 minuti. Se non diversamente stabilito, il tempo massimo per ogni intervento è 3 minuti. Il moderatore assicura il rispetto dell'ordine del giorno, e controlla che tutti gli argomenti vengano affrontati nella durata di tempo prevista. Il verbalizzatore, entro 3 giorni, dovrà pubblicare sul forum il verbale, che si considera approvato dopo 7 giorni dalla sua pubblicazione, salvo in caso di contestazione. In tale situazione si perfezionerà il verbale nella successiva assemblea. Gli iscritti e i partecipanti devono tenere comportamenti corretti e rispettosi verso tutti gli altri membri, dettato da reciproca fiducia e riconoscimento della buona fede, sia durante gli incontri che in mailing list/forum. E’ richiesta capacità di ascolto degli altri, educazione verbale, rispetto dei pareri altrui, volontà di collaborazione e disponibilità alla mediazione.

3. Le discussioni e decisioni vengono affrontate con il metodo del consenso. Per consenso si intende un procedimento attraverso il quale le diverse preferenze vengono discusse sulla base delle argomentazioni razionali e non sulla base di preferenze soggettive ed emotive. L’obiettivo di questo percorso è il raggiungimento di scelte e decisioni condivise, il perseguimento di un compromesso al rialzo, in cui il consenso sia espresso e non presunto dal silenzio assenso. Se non si riesce a raggiungere un adeguato livello di condivisione alla riunione in cui la questione è posta all'odg, si indice una riunione a breve per parlare solo di quell'argomento e, al termine di questa, se ancora non c'è accordo, si procederà alla votazione. La votazione è possibile solo nel caso in cui l'argomento sia posto espressamente nell'ordine del giorno, salvo casi di comprovata urgenza.
Per la validità di tutte le votazioni è necessaria la maggioranza semplice.

4. Al fine di semplificare e meglio organizzare i vari adempimenti per l’elaborazione del programma e della lista, è eletto in plenaria un “gruppo di coordinamento”. Il coordinamento è costituito da 5 membri tra i più attivi e disponibili del meet up e tre membri del comitato No-gronda; all’interno del coordinamento vengono definiti due portavoce. Tale gruppo dovrà organizzare, realizzare nella pratica e definire le modalità di pubblicizzazione (volantini, comunicati stampa, interviste, ecc.) delle decisioni deliberate nelle riunioni e dovrà coordinare le attività relative alla stesura del programma, alla costituzione ed alla pubblicizzazione della lista. Solo il coordinamento, nelle persone dei suoi portavoce, ha titolo per effettuare comunicazioni con l'esterno a nome del Movimento 5 Stelle Genova. Il coordinamento rimette il mandato alla plenaria ogni 6 mesi. A seconda delle attività da svolgere, chiunque tra gli attivi può partecipare agli incontri di coordinamento e coadiuvare i membri dello stesso per lo svolgimento delle attività.

5. Dall’approvazione del presente decalogo chiunque dovrà dichiarare (non vincolante) se interessato a:
a) Sole attività di meet up (non interessato alle liste civiche)
b) Essere solo aggiornato
c) Essere attivo (ad aiutare per la stesura del programma ed eventuale lista)
d) Essere candidabile

6. In funzione delle dichiarazioni di cui al punto precedente, le riunioni di meet up e le riunioni del Movimento 5 Stelle non coincidono necessariamente. In funzione del numero di partecipanti e delle esigenze contestuali, potranno svolgersi due riunioni separate e seguire anche due percorsi paralleli.

7. La composizione della Lista del Movimento 5 Stelle Genova dovrà essere convalidata attraverso la piattaforma internet del Movimento Nazionale (http://www.beppegrillo.it/movimento/), o come da altre indicazioni del Blog di Grillo.

8. Requisiti (oltre a quelli del Blog) per candidarsi:
• Partecipare attivamente all’elaborazione del programma e la sua sottoscrizione. In apposite riunioni, saranno decise le modalità per la stesura del programma (aree tematiche, ecc..).
• Mantenere un comportamento corretto e rispettoso verso tutti gli altri membri, dettato da reciproca fiducia e riconoscimento della buona fede, sia durante gli incontri che in mailing list/forum. E’ richiesta capacità di ascolto degli altri, educazione verbale, rispetto dei pareri altrui, volontà di collaborazione e disponibilità alla mediazione.
• Rispettare le disposizioni del presente regolamento e le decisioni prese dalla plenaria.
• Partecipare costantemente a riunioni/attività/eventi, oltre alla stesura del programma.

9. La plenaria può espellere persone per violazione del presente regolamento, o che danneggino materialmente o moralmente i singoli iscritti, il comitato promotore e il Movimento 5 Stelle Genova; oppure che svolgano attività o abbiano comportamenti incompatibili con l'appartenenza al Movimento. La ‘mozione di esclusione’ di un membro va presentata alla plenaria, che la discute se sottoscritta da almeno 10 membri attivi. Se la mozione va in discussione, i primi 2 firmatari devono illustrare pubblicamente le motivazioni della mozione, dopodiché il destinatario può replicare. Indi si svolge il dibattito, che segue le consuete modalità di funzionamento delle riunioni plenarie. La decisione sulla mozione avviene per voto palese (dalla votazione è escluso il destinatario della mozione).

10. Gli eletti con il Movimento 5 Stelle (comprese eventuali liste apparentate) dovranno rispettare i vincoli di programma, attivare modalità partecipative, informare (attraverso apposita piattaforma internet) sull’andamento del Consiglio e relazionare, con frequenza mensile, al Movimento 5 Stelle sulle attività svolte. Gli eletti si sottoporranno, attraverso forme ancora da definire, al periodico giudizio degli iscritti al Movimento 5 Stelle che avranno il dovere di confermare o meno la loro fiducia.

Tutte le modifiche al presente regolamento vanno deliberate dalla plenaria con una maggioranza dell’80% dei votanti.

Approvato all’unanimità il 6 luglio 2011

REGOLAMENTO DEL FORUM

http://www.meetup.com...

REGOLAMENTO GRUPPI DI LAVORO

http://files.meetup.c...

REGOLAMENTO GRUPPI TERRITORIALI

http://files.meetup.c...

Our Sponsors

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy