Gli Amici di Beppe Grillo di Torino Message Board Gli Amici di Beppe Grillo di Torino Discussion Forum › Segnalazioni e documenti comitato 'SETTIMO, NON INCENERIRE!'

Segnalazioni e documenti comitato 'SETTIMO, NON INCENERIRE!'

AnnaSanfilippo
user 2930292
Torino, TO
Post #: 251
Send an Email Post a Greeting
QUALCHE FOTOGRAFIA...

CONFERENZA PUBBLICA (NO-INC 15-12-07)
http://beppegrillo.me...­

PAUL CONNET (NO-INC 23-01-08)
http://beppegrillo.me...­

D'ALEMA A SETTIMO TO.SE (NO-INC 21-02-08)
http://beppegrillo.me...­

RACCOLTA FIRME NO-INC
http://beppegrillo.me...­

http://beppegrillo.me...­

http://beppegrillo.me...­

http://beppegrillo.me...­
A former member
Post #: 280
Trattamento Meccanico Biologico:

http://it.youtube.com...­

Tel Aviv smile
A former member
Post #: 374
c'entra e non c'entra, però è bella e tiene alta la discussionetongue
differenziata intelligente (ed elegante..)

http://beppegrillo.me...­
A former member
Post #: 195
http://www.grillipedi...­

per mettere a conoscenza...
AnnaSanfilippo
user 2930292
Torino, TO
Post #: 252
Send an Email Post a Greeting
Il 4 aprile 2008 il comitato "Settimo, non incenerire!" ha inviato all'ATOR le osservazioni relative al progetto per la costruzione del secondo inceneritore della provincia di Torino, che dovrebbe essere collocato a Settimo Torinese.

Di seguito il documento introduttivo.


Osservazione complessiva allo Studio di localizzazione del termovalorizzatore della zona nord della provincia di Torino approvato in via preliminare con delibera n. 51 del 30-1-2008 dal CDA ATO-R.


A seguito di un confronto tra diversi soggetti osservanti, nel pur breve tempo a disposizione, sono state aggregate e quindi valutate nell'insieme le singole osservazioni.
Visto che il quadro risultante di tale attività si delinea alquanto sconcertante e preoccupante, si è ritenuto doveroso e necessario segnalarlo in una sintesi nello stesso contesto degli specifici interventi.

La valutazione complessiva risulta sconcertante perché emerge un sorprendente filo conduttore che accomuna tutte le osservazioni ovvero un giudizio argomentato e consistente di perplessità profonda legata:
1. a quale struttura è stata conferita allo studio
2. alla scelta di alcune delle metodologie adottate
3. alla decisione di comprendere alcuni contenuti e di trascurarne altri.

La conseguenza di questa valutazione ricorrente è che si potrebbe facilmente interpretare lo studio come l'attuazione di un disegno finalizzato al raggiungimento di un risultato predeterminato.

E' stato come leggere l'analisi per la migliore localizzazione di una centrale idroelettrica e scoprire che i candidati sono, nell'ordine, un luogo desertico, il cuore di una foresta e, finalmente, un corso d'acqua.

L'ipotetica chiave di lettura in questo senso è legata a degli elementi che sono ritenuti dagli osservanti evidenti e rintracciabili anche ad un esame non particolarmente approfondito del lavoro.
Vediamo di riportane alcuni.
1. La classificazione scelta per suddividere lo studio in argomenti è tale da porre in risalto i fattori positivi e scontati di Settimo Torinese quali ad esempio trasporti, acque, quadro programmatico. Allo stesso tempo, questa stessa impalcatura non consente una visione correlata e quindi un giudizio quantitativo aggregato sugli impatti trasversali di questo progetto; per citarne uno: se consideriamo le simulazioni di dispersione nell'ambito dell'analisi dell'impatto ambientale si può notare come venga considerano solo l'impatto del camino. Vengono invece completamente trascurati quello dell'incremento dei trasporti, dell'evoluzione in corso del territorio e dell'eredità di un contesto industriale precedente in quanto trattati in altri capitoli.
2. Esiste una consistente omissione di elementi o argomenti che vengono rimandati a valutazioni future.
3. Esiste un uso esteso (abuso?) di etichette come "estremamente complesso" o "mancanza di dati" che rendono alcuni elementi (come il bilancio energetico complessivo) non utilizzabili o soggetti a sola valutazione soggettiva. Da porre in evidenza che il medesimo approccio è stato addirittura utilizzato per argomenti completi e determinanti quali l'analisi della salute ed il benessere dei cittadini.
4. Lo stesso riferimento programmatico alla base dello studio, il PPGR provinciale, viene fortemente discusso e contrastato per ragioni identiche: ha una formulazione che lascia spazio ad ipotesi di obiettivi precalibrati sulla costruzione di 2 impianti (a prescindere da qualsiasi evoluzione) piuttosto che su di una sostenibile e virtuosa politica di gestione dei rifiuti (tra l'altro in linea con le direttivi europee e nazionali).

La preoccupazione invece si è manifestata nel momento in cui il confronto tra i soggetti ha confermato il gravissimo giudizio che i singoli hanno formulato valutando l'analisi realizzata su ambiente e salute.
Contenuti poco chiari od imprecisi, discutibili metodi di indagine e giudizi soggettivi sono gli strumenti utilizzati sia per trattare in modo incompleto il tema ambientale sia per liquidare affrettatamente quello della salute della popolazione. Quasi a confermare l'ipotesi di un forte condizionamento dovuto all'obbiettivo da raggiungere, ovvero la localizzazione del secondo inceneritore nel territorio di Settimo Torinese.
In presenza di:
1. una più che ragionevole e legittima richiesta esplicita da parte dei cittadini per una partecipazione ed una condivisione d'informazioni su temi così importanti e seriamente preoccupanti
2. inviti continui e norme che stimolano se non addirittura impongono alle amministrazioni comportamenti e comunicazioni trasparenti, accessibili e responsabili
3. ripetuti e documentabili suggerimenti, ormai prossimi al divenire linee guida, che vengono da istituzioni internazionali, Istituto Superiore di Sanità, CNR ed altri di far precedere a scelte impiantistiche di questo genere addirittura Valutazioni di Impatto Sanitario riteniamo assolutamente insufficiente l'impostazione adottata nell'analisi dei 2 temi sopra citati.

Siamo quindi profondamente allarmati per questa scarsa attenzione e per questa grave lacuna
di analisi di contenuti necessari al supporto dell'equità sociale, al conforto delle legittime
preoccupazioni del cittadino ed alla irrinunciabile garanzia del principio di precauzione
oramai universalmente riconosciuto.





Comitato "Settimo, non incenerire!"

Presidente
Anna Sanfilippo



Rifondazione Comunista
Segretario Sez. Settimo
Giovanni PALAZZO

Comunista Italiani

Segretario Sez. Settimo
Isella Giorgetti

Partito Comunista dei Lavoratori

Coordinatore Sez. Settimo
Daniele Debetto

Sinistra Democratica
Coordinatore Sez. Settimo
Giuseppe Salerno

Fiom
Resp. zona. Settimo
Lino Malerba

Comitato coltivatori zona Est

Luigi SALATO

Verdi
Presidente Sez. Settimo
Mario Casieri
AnnaSanfilippo
user 2930292
Torino, TO
Post #: 257
Send an Email Post a Greeting
9/04/08 "La Nuova Voce"

PRESENTATE LE OSSERVAZIONI CONTRO IL TERMOVALORIZZATORE DI SETTIMO TORINESE
TRENTA PAGINE "NO-INC"


http://files.meetup.c...­
AnnaSanfilippo
user 2930292
Torino, TO
Post #: 259
Send an Email Post a Greeting

AnnaSanfilippo
user 2930292
Torino, TO
Post #: 261
Send an Email Post a Greeting
19/04/08 "La Nuova Periferia"
I TRATTORI IN STRADA CONTRO IL SECONDO INCENERITORE


http://files.meetup.c...­
AnnaSanfilippo
user 2930292
Torino, TO
Post #: 263
Send an Email Post a Greeting
La Stampa 20/04/08

"SETTIMO, CON I TRATTORI CONTRO L'INCENERITORE"
Consegnate 5 mila firme per dire "NO" all'impianto (Comitato "Settimo, non incenerire!")


http://files.meetup.c...­

"SI PUO' DISCURE SOLO A LIVELLO ISTITUZIONALE" (Sindaco Aldo Corgiat)

http://files.meetup.c...­
Riccardo R.
user 4172360
Torino, TO
Post #: 177
Send an Email You are unable to greet this member
Le foto dell'evento al link:
qui­
e qui­
Powered by mvnForum

People in this
Meetup are also in:

Log in

Not registered with us yet?

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy