addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwchatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrosseditemptyheartfacebookfolderfullheartglobegmailgoogleimagesinstagramlinklocation-pinmagnifying-glassmailminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusprice-ribbonImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruseryahoo

Gazebo informativo e riunione M5S IV°mun. S.Lorenzo,vicaria,Po­gg­ioreale z.ind.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

APPUNTAMENTO FISSO:INFORMARE, PARTECIPARE, ASCOLTARE, DISCUTERE E FAR FIRMARE COME SEMPRE TRA I CITTADINI.

CONTEMPORANEAMENTE SI TERRA' UN INCONTRO CON GLI OPERAI DELL'ITALCABLES A SPIEGARE LE PROBLEMATICHE DELL'AZIENDA.

Join or login to comment.

  • Gaetano M.

    un pò di vento e la doppia attività, dentro e fuori al bar non ci ha permesso di svolgere il solito gazebo, ne approfitteremo per garantirne la presenza al proximo martedì, ce ne scusiamo con chi intervenuto all'esterno...cià

    July 10, 2013

  • Giuseppe Costantino B.

    Noi del M5S stiamo insieme con tutti i lavoratori in cassa integrazione come quelli dell’ITALCABLE. Si tratta di uomini onesti e alcuni sono padri di famiglia che hanno lavorato una vita. Il M5S è coi lavoratori perché ne sono l’anima. In Italia, ci sono CASTE intoccabili, difese in un modo o nell’altro dal PD e dal PDL. Il M5S è un movimento di massa che lotta per la vera democrazia e per la valorizzazione del merito in ambito lavorativo ed intellettuale. Noi siamo fieri d’identificarci coi lavoratori dell’ITALCABLE. E' così?

    July 9, 2013

  • carmina

    chi addetto alla divulgazione degli eventi faccia il possibile per allargare il giro di e-mail per informare quante più persone possibili e garantire una ospitalità degna ai lavoratori Italcable, grazie...cià cmq io ci sarò.

    2 · Rimuovi Mi piace · Reply · 3 ore fa · Unmute

    July 8, 2013

  • giuseppe s.

    Dopo un primo approccio di carattere informativo con gli operai dell'italcables e vista l'importanza della problematica direi che potremo organizzare un incontro con qualche nostro parlamentare magari della stessa commissione: attività produttive,commercio e turismo possibilmente per far predisporre un interrogazione parlamentare o altra iniziativa, inoltre avremo la possibilità di informare quanti più attivisti e cittadini possibili.

    July 8, 2013

  • carmina

    Sono 2 settimane che gli operai chiedono solo di esporre la problematica di Italcables . Mostriamo più sensibilità. Tra qualche mese non avranno neanche centesimi per vivere.

    1 · July 8, 2013

  • Gaetano M.

    chi addetto alla divulgazione degli eventi faccia il possibile per allargare il giro di e-mail per informare quante più persone possibili e garantire una ospitalità degna ai lavoratori Italcable, grazie...cià cmq io ci sarò.

    2 · July 8, 2013

  • carmina

    Solo tra gennaio e marzo 2013 in 3500 hanno dichiarato fallimento, circa il 12% in più rispetto al primo trimestre dello scorso anno, come rivelano i dati Cerved (gruppo specializzato nell’analisi delle imprese e nei modelli di valutazione del rischio di credito). Crescono anche i concordati preventivi del 76% su base annua, con un boom per quelli "in bianco" introdotti dalla nuova legge di settore. L’aumento dei fallimenti non risparmia comunque nessuna area del Paese. In particolare il Nord Est, in cui il numero di default era in diminuzione dalla metà del 2011, ha fatto registrare una forte impennata delle procedure, con un incremento del 24%. Non va molto meglio nel Nord Ovest (+15%) e Centro Italia (+9%), mentre al Sud l'aumento dei fallimenti è del 3%.

    2 · July 8, 2013

    • carmina

      Complessivamente le chiusure aziendali hanno accelerato di molto la loro corsa: nei primi tre mesi dell'anno sono circa 23mila le imprese che hanno avviato una procedura di insolvenza o una liquidazione volontaria, in aumento del 7% rispetto allo stesso periodo del 2012. Oltre ai fallimenti, continuano infatti a crescere anche le liquidazioni: hanno deciso di chiudere volontariamente l’attività 19mila aziende in bonis (senza precedenti procedure concorsuali), un dato in aumento del 5,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

      2 · July 8, 2013

    • carmina

      Torna a salire, però, il clima di fiducia delle imprese italiane di tutti i settori. Secondo l'Istat, l'indice composito passa da 74,9 di aprile a 79,8. L'aumento si registra soprattutto nel settore dei servizi di mercato nelle imprese manifatturiere, in quelle di costruzione e nel commercio.

      Anche dall'Ocse, però, non arrivano dati confortanti. Ad appena un mese dal suo ultimo rapporto sull’economia italiana, l’organizzaziono per la cooperazione e lo sviluppo economico ritocca di nuovo al ribasso le stime sul Pil del nostro Paese, passando da -1,5% a -1,8% per il 2013, e da +0,5% a +0,4% per il 2014, e invita l'Italia a "consolidare le riforme positive per la crescita" ed "evitare riduzioni premature delle tasse". Cresce anche la disoccupazione, che salirà dal 10,6% del 2012 all’11,9% nel 2013, e poi fino al 12,5% nel 2014.

      2 · July 8, 2013

  • carmina

    Non so perché mi hanno cancellato il meetup su attività produttive imprese e problemi annessi. In ogni caso martedì al bar rescigno si terrà l'incontro e ci saranno due ospiti: " gli operai del l'italcables a spiegare le problematiche dell'azienda.

    2 · July 7, 2013

    • giuseppe s.

      In ogni caso metto la riunione nel riquadro in evidenza.

      1 · July 8, 2013

    • carmina

      Ok grazie comunque vorrei saperne di piu

      1 · July 8, 2013

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy