Gli amici di Beppe Grillo di Napoli Message Board › Bagnoli Futura : Mario Hubler tra gli indagati , De Magistris dimettiti !

Bagnoli Futura : Mario Hubler tra gli indagati , De Magistris dimettiti !

marcello
radicalkazz
Napoli, NA
Post #: 355
...Se De Magistris fosse una persona coerente si dimetterebbe subito. Uno che ha fatto della legalità e della solidarietà ai magistrati il suo credo , non può far finta di niente sul fatto che Mario Hubler, colui che il sindaco ha nominato presidente del comitato ACN (America's Cup Napoli) ,- dandogli uno stipendio di 123,000 euro per 11 mesi,- è stato indagato per DISASTRO AMBIENTALE !!!

Vi rendete conto da che merde siamo amministrati ? Sto sindaco è un pagliaccio arraffone , peggio dei suoi predecessori perché quelli almeno non millantavano etica e purezza .

Hubler in carcere e De Magistris a fare in culo in Guatemala.
Giovannone
Giovannone
Kampala, UG
Post #: 95
Marcè, ma quali dimissioni...Questi nemmeno in galera si dimettono...

Spero che adesso Hubler capirà la cazzata che ha fatto quando ha deciso di mettere la sua carriera nelle mani di Andrea Cozzolino .

Cozzolino ordinava e Hubler firmava...Che pazzia....

E adesso so cazzi tuoi Mariolì... biggrin
stefania v.
stefania..
Napoli, NA
Post #: 1,792
Napoli, indagato per Bagnoli: gestisce la società che organizza l’America’s CupMario Hubler è accusato dalla Procura di Napoli per disastro ambientale e truffa ai danni dello Stato. Ex capo della segreteria dell'ex presidente Bassolino è stato indicato nel luglio scorso da Comune, Provincia e Regione per l'organizzazione delle regate internazionali di vela
di Nello Trocchia | 11 aprile 2013

Lo scorso gennaio fece discutere il suo compenso: 125mila euro lordi per guidare da amministratore delegato l’Acn, società di scopo che organizza la Coppa America di vela. L’ingegnere Mario Hubler, in passato capo della segreteria politica alla Regione dell’ex governatore Antonio Bassolino, è stato scelto come amministratore delegato della società, nel luglio scorso, dal comune di Napoli, da provincia e regione. A due giorni dall’America’s Cup World series che si terranno nel golfo di Napoli, arriva una tegola sul grande evento.

Nulla che riguardi il compenso dell’ingegnere che supera addirittura quello del sindaco Luigi de Magistris. Hubler è, infatti, indagato dalla Procura partenopea per disastro ambientale e truffa ai danni dello Stato nell’ambito della mega inchiesta che ha portato al sequestro dell’area ex Italsider a Bagnoli. Inchiesta che coinvolge 21 persone. Hubler, dal 2007 al 2012, è stato direttore generale e rappresentante legale di Bagnolifutura, la società che si occupa della bonifica dell’area, sito di interesse nazionale. Secondo il gip collegiale che ha firmato il decreto di sequestro quella bonifica non è stata mai realizzata, anzi si è aggravata ancor più la situazione. Non solo la mancata riqualificazione ma addirittura “un ulteriore aggravamento dello stato di inquinamento dei terreni”.

In pratica con la falsa bonifica è aumentata l’area contaminata. Coinvolta anche la ditta che sta realizzando la bonifica dei suoli la De Vizia Transfer Spa. La truffa, secondo l’accusa, riguarda i 107 milioni di euro percepiti per la bonifica mai eseguita. Oltre a Hubler, tra gli indagati figurano due ex vicesindaci di Napoli, poi con ruoli nel cda di Bagnolifutura, Sabatino Santangelo e Rocco Papa, l’ex direttore generale del ministero Gianfranco Mascazzini, l’ex Alfonso De Nardo, dirigente del dipartimento provincale dell’Arpac di Napoli dal 2005 al 2010. Hubler si difende e spiega: ”Ho piena fiducia nell’operato della magistratura e sono convinto che nella giusta sede giudiziaria si accerterà l’assoluta correttezza del mio operato. Ho letto il decreto di sequestro sembrerebbe che abbiamo sbagliato tutti. Tutti d’accordo per truffare lo Stato e commettere un disastro ambientale. Mi chiedo: a vantaggio di chi?”. L’inchiesta, condotta dal Noe e dai carabinieri del comando provinciale di Napoli, è stata coordinata dal pm Stefania Buda e dagli aggiunti Francesco Greco e Nunzio Fragliasso.

Nell’atto di accusa si legge di “un contesto generalizzato di conflitti di interessi nei quali “tutti gli enti pubblici istituzionalmente preposti al controllo dell’attività di bonifica, quali Arpac, Comune e Provincia di Napoli, si sono venuti a trovare”. A poche ore dall’inchiesta sulla bonifica farsa, Hubler dovrà tagliare il nastro per l’avvio della Coppa America. Sul suo ruolo e possibile dimissioni, alle quali starebbe pensando, nessuno tra gli enti coinvolti provincia, comune e regione, si è espresso. Le regate possono iniziare
stefania v.
stefania..
Napoli, NA
Post #: 1,793
Bagnoli, Hubler non si dimette: “Bonifiche oltre il 60%, non sono fallite”

“Le bonifiche di Bagnoli secondo me non sono fallite. Gli enti che devono certificarle hanno detto che la bonifica è al 45%”. Mario Hubler, amministratore unico di America’s Cup Napoli ed ex direttore generale di Bagnolifutura, appare tranquillo rispetto all’inchiesta che ieri ha portato al sequestro dell’area ex Italsider e Eternit di Bagnoli e che lo vede coinvolto con l’accusa di truffa ai danni dello Stato e disastro ambientale. Avvicinato dalla stampa alla presentazione della regata velica, Hubler si è detto non intenzionato a presentare le dimissioni da capo dell’ACN, la società di scopo che organizza l’evento in programma da domani nel golfo di Napoli. “Ho parlato con tutti i quattro soci dell’ACN, non hanno ravvisato gli estremi per le dimissioni. Se ci fosse stata una necessità di tipo politico alle mie dimissioni non avrei avuto nessun problema in questo senso”. Versione confermata da De Magistris, che prima si dice garantista (“l’indagine è una cosa iniziale, l’avviso di garanzia viene fatto a garanzia dell’indagato, non è che uno perde i diritti civili se viene indagato”), poi afferma di non cogliere il legame tra Coppa America e Bagnoli. Eppure, un legame c’è: lo scorso anno per gli organizzatori la prima scelta come campo di gara era proprio il golfo flegreo, che fu scartato dopo che il Ministero dell’ambiente negò di fatto l’uso dello specchio d’acqua antistante l’ex Italsider a causa del forte inquinamento dell’area di Andrea Postiglione
12 aprile 2013
Giovannone
Giovannone
Kampala, UG
Post #: 96
Vedi Stefania, quello che a me fa imbestialire , prima ancora della disonestà e la mascalzonaggine, è la prepotenza e l'arroganza di queste persone.
Una persona normale in un paese normale , si dimetterebbe seduta istante.....Invece rimangono arroccati alle loro poltrone, o meglio dire, ai loro profumati stipendi.

Non c'è da meravigliarsi se il PD farà l'accordo con il PDL perché sono semplicemente della stessa pasta.
Criticano Berlusconi perché non si dimette dopo decine di avvisi di garanzie e condanne, ma loro fanno lo stesso.

Hubler si è preso la responsabilità di firmare e avallare il disastro ambientale di Bagnoli . Hanno sotterrato interi camion pieni zeppi di amianto , una pazzia, un'incoscienza degna del peggio camorrista...Perché lo ha fatto ? Andate a guardare lo stipendio che il signor Hubler ha percepito durante la sua carica alla Bagnoli Futura e capirete.

Questa gentaglia la ritengo di gran lunga più spregevole e colpevole rispetto ad un camorrista di Scampia o Casal di Principe. Quelli infatti hanno avuto la sfortuna di nascere nel posto sbagliato al momento sbagliato, Mario Hubler invece, ha avuto tutte le fortune di questo Mondo, nato da una ricca famiglia borghese napoletana, ha studiato nelle migliori scuole e frequentato gente perbene fin da piccolo ....Avrebbe potuto dire NO centinaia di volte..Per lui non ci sono giustificazioni. Vergognati Hubler.
Powered by mvnForum

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy