Idee per rivitalizzare l'Export.

  • May 2, 2013 · 7:00 PM
  • This location is shown only to members

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Idee e proposte

per rivitalizzare l'export italiano.

 

L'INCONTRO E' ALLE 19:00 ORA ITALIANA sulla piattaforma Anymeeting nel nostro Canale:

www.anymeeting.com/meetupestero1

Creazione di una banca dati a disposizione delle aziende italiane che studi "effetivamente" i vari mercati esteri collaborando con affermate realta´ locali e semplifichi gli iter burocratici nei vari posti creando nuova linfa per le imprese; specialmente per le piccole e medie imprese che trovano molteplici difficolta´ ad esportare. Lo stesso costo del carburante in Italia sta creando non pochi problemi non solo ai privati ma anche alle aziende,il costo del trasporto delle merci su gomma diventa sempre piu´ alto e incide visibilmente sul prodotto finale esportato diminuendone notevolmente la competivita´,io non so nelle vostre realta´ ma qui nei baltici ed in scandinavia tutto quello che viene dall´Italia costa molto e prodotti similari provenienti da paesi competitors conquistano fette di mercato sempre piu´ ampie,dall´olio,alle arance,agli insaccati giusto per fare un esempio fino ad arrivare a beni piu´ voluminosi come i mobili o l´attrezzatura varia. So che in altri stati tante merce viaggia su rotaie diminuendone notevolmente il costo,in Italia non ricordo bene quale sia la percentuale ma la maggior parte della merce viaggia su gomma con costo del carburante proibitivo e costo delle autostrade sempre piu´ alto.

NOTA:

Alessandro Campo fara' un intervento su:

- l'internazionalizzazione delle aziende italiane tramite fondi europei.

- Fondi Europei:

Appalti e Sovvenzioni' per aziende,societa' di consulenza, ONG,

Universita', enti no-profit che desiderano ricevere finanziamenti

e sovvenzioni dall'UE per operare in paesi terzi.

Join or login to comment.

  • Mario

    Ma....perchè avete spostato la discussione ? Non andava bene qui ?

    May 4, 2013

    • A former member
      A former member

      Penso che sia stato fatto per dividere il pre e post discussione.

      May 4, 2013

    • Mario

      Ah ok! Thanks

      May 4, 2013

  • Mario

    Ricordiamoci, ad ogni modo, che in questo delicato momento storico, uno dei problemi maggiori, è proprio la carenza di liquidità. Mancano i soldi, per dirla semplice

    Consolati, Co.mi.tes, ICE etc, sarebbero "potenzialmente" strutture - anche - in grado di supportare l'imprenditore italiano che vuole esportare, ma... ad oggi si trovano a lavorare praticamente senza o con pochisso supporto economico da parte dello stato italiano. D'altra parte se non ci sono soldi e secondo me, davvero non ci sono soldi per supportare tutte le strutture che abbiamo, disseminate nel mondo, sarà difficile trovare una soluzione trasversale, agile e che mantenga integro l'attuale apparato di "rappresentanza nel mondo".

    Ecco perchè, a mio giudizio, vanno bene le proposte di carattere generale, perchè il sistema che dovrebbe supportare il nostro export, può e deve essere migliorato, ma sarà bene tentare anche di lavorare su focus, perchè in fin dei conti ogni settore/mercato ha le sue peculiarità.

    May 3, 2013

  • A former member
    A former member

    La discussione si è spostata qui per chi è interessato :
    http://www.meetup.com/M5Sestero...­

    May 3, 2013

  • Gianluca Caliari

    Mi spiace non aver partecipato ma sono stato oberato di lavoro tutto il giorno, scusatemi. Partecipero' alla prossima...

    May 3, 2013

  • Roberto Luche

    Mi dispiace non essere riuscito ad arrivare in tempo, mi sono collegato con estremo ritardo causa altri impegni. Chiedo scusa.

    May 3, 2013

  • Mario

    Dove siete ?

    May 2, 2013

  • Vincenzo Grasso

    C'e' un número per chiamare?

    May 2, 2013

  • MARINA STEPANOVA

    Lo Stato con la legge 662/96 che garantisce le PMI per le operazioni di import export e in generale per le attività di internalizzazione, sviluppo e acquisti all'estero che è una buona legge, ma poco conosciuta e poco richiesta. E' più<snella> della legge tedesca perché è semplice da applicare e pone meno rigidità per i requisiti alle aziende richiedenti le coperture per le garanzie.

    May 3, 2013

  • A former member
    A former member

    Come primo passo direi che ha evidenziato i punti hot della problematica. Tutti molto preparati è stato davvero un piacere ascoltarvi

    May 2, 2013

  • A former member
    A former member

    Molti buoni input

    May 2, 2013

  • WildChild_d1

    ciao a tutti, stasera riusciró fortunatamente ad esserci, odio perdere gli incontri di questo gruppo :) a presto!

    May 2, 2013

  • MARINA STEPANOVA

    ._.

    May 2, 2013

  • WildChild_d1

    L'ICE é una delle solite italianate, un ente inutile, costoso e, purtroppo, che lavora per interessi privati piuttosto che per il bene delle imprese italiane. Questa la mia esperienza.
    Per non parlare delle camere di commercio Italo-straniere (alcune). Funzionano esattamente come l'apparato dello Stato, al servizio di chi siede intorno al tavolo dirigente piuttosto che la collettivitá.

    Le imprese italiane non hanno bisogno di queste sedicenti agenzie. Per rafforzare l'export é indispensabile creare un sistema virtuoso in Italia e non fuori dall'Italia:
    1) Credito estero garantito dallo Stato tramite accordi bilaterali (come fa la Germania e come faceva per esempio la Turchia)
    2) Incentivi detassando (parzialmente) i proventi da export
    3) Ambasciate piú forti aperte alle imprese
    4) Credito alle imprese produttrici con vocazione export

    Di tutto, il primo punto é quello piú importante.

    Andrea

    1 · April 25, 2013

  • Alessandro Campo

    L'Agenzia-ICE in effetti si sta adoperando per promuovere l'internazionalizzazione delle imprese italiane ed ha organizzato diversi seminari per discutere le possibilita' e modalita' per accedere ai fondi delle organizzazioni internazionali. Lavoro con la Commissione Europea da diversi anni ed ho contribuito ad alcuni dei loro seminari. Devo dire che hanno riscontrato molto successo tra i partecipanti perche' nonostante le informazioni sui fondi dell'UE sono disponibili sul sito della Commissione Europea non e' sempre facile districarsi tra le procedure. Faro' un breve intervento su questo punto durante l'incontro e se c'e' interesse da parte dei partecipanti sono disponibile a fare in seguito una presentazione dettagliata e a distribuire materiale informativo.

    1 · April 24, 2013

  • MARINA STEPANOVA

    So che ICI Istituto Commercio Estero è stato abolito (Ente costosissimo allo Stato e costosissimo per gli utenti e piuttosto inutile) e so che adesso è stato nuovamente ripristinato. Europa finanzia molti progetti di internalizzazione delle imprese italiani ( per sviluppo di export) ma i fondi sono poco sfruttati, si dovrebbe guardare in quella direzione e aiutare le aziende di avere le facilitazioni per ottenere finanziamenti ai progetti.

    April 24, 2013

  • WildChild_d1

    Il mio campo, spero di poter dare un buon contributo!

    1 · March 25, 2013

  • Pierluigi Guerini

    Il tema export e' molto complesso e ha due componenti : INTERNA e ESTERNA

    INTERNA:
    - L'italia ha degli ottimi prodotti ma spesso non sono competitivi come prezzi a causa della maggiori tasse, maggiori interessi, maggiori costi di logistica che le imprese italiane sopportanto a causa dell'inefficenza dello Stato.
    - Lo stato italiano non fa nulla per incentivare le imprese italiane a produrre in italia e esportare il made in italy.

    ESTERNA: Mancano stutture di appogio e aiuto negli stati esteri per aiutare le imprese ad aprire filiali commericiali all'estero e per fare sondare i mercati. Le Camere di Commercio Estere non funzionano.

    March 13, 2013

Our Sponsors

Log in

Not registered with us yet?

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy