addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwchatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-crosscrosseditemptyheartfacebookfolderfullheartglobegmailgoogleimagesinstagramlinklocation-pinmagnifying-glassmailminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusprice-ribbonImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartrashtriangle-downtriangle-uptwitteruseryahoo

Presidio sotto la Regione: Discussione della Zero Privilegi

La proposta di legge d'iniziativa popolare Zero Privilegi, portata avanti da tutti i gruppi aderenti al MoVimento5stelle in Toscana, arriva Martedì alla sua tappa conclusiva.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’iniziativa, nata grazie all'esercizio del diritto alla sovranità popolare previsto dalla Costituzione, si prefigge di eliminare drasticamente alcuni privilegi di cui godono i Consiglieri regionali. In concreto: ridurre a 3.000 euro netti lo stipendio mensile, eliminare una serie di rimborsi forfettari, porre a carico dei consiglieri il proprio TFR. Il percorso di raccolta firme è
iniziato nell’aprile del 2012 ed ha avuto un'ottima accoglienza in tutte le province toscane, tanto che le firme sono state ben superiori al minimo richiesto, ovvero oltre le 8.000 firme raccolte su tutto il territorio toscano tramite i banchetti. Un segno tangibile di una rinnovata coscienza critica ed impegno civile. Il 17 settembre 2012 il M5S  ha consegnato la proposta alla Regione, tramite i tre promotori della proposta Mirko Falleri di Arezzo,  Andrea Morini di Livorno e Maximiliano Castagni di Empoli, alla presenza di molti Consiglieri comunali del M5S e di un centinaio di attivisti.Il primo passo è stato fatto, ma adesso il M5S vigilerà affinché l’iter previsto dalla legge per la discussione della proposta venga rispettato.Dopo la verifica del computo delle firme infatti, verrà finalmente discussa sui banchi del Consiglio Regionale.Questa sarà la prima vera cartina di tornasole per valutare se la politica toscana saprà recepire le istanze popolari e tornare ad essere al servizio dei cittadini, oppure se penserà soltanto a mantenere le proprie prebende.Ci vediamo in consiglio regionale, sarà un piacere

Per l'evento, tutti gli attivisti e i meet up, sono invitati al presidio che si terrà alle 15:00 sotto
Palazzo Panciatichi a Firenze, dove sarà presente anche la stampa

www.zeroprivilegitoscana.it

http://www.meetup.com/Toscana5Stelle/events/123587922/

 

 

 

 

 

Join or login to comment.

  • Rita B.

    Propongo di organizzarci e accompagnare a piccoli gruppi parenti e conoscenti (in particolare i non simpatizzanti del m5s) alle riunioni dei consigli regionali e comunali - Sono sicura che prima di rivotarli se non scelgono il M5S almeno staranno a casa e non faranno altri danni

    June 12, 2013

    • Rita B.

      e allora convinciamoli !!!

      June 13, 2013

  • Tito T.

    Con altre persone, 5?, ho assistito alla discussione ed alla votazione in consiglio regionale sulla legge popolare di almeno limitare indennita` e stipendi percepiti dai suoi membri. Che cosa orrenda e farsesca! Quelli che erano d'accordo con essa si sono astenuti e quindi l'hanno bocciata. Sono stati dei grandi ipocriti e cosi` si sono mantenuti i loro privilegi, prendendoci per stupidi. neanche la procedura e` stata chiara e corretta: senza leggere gli articoli uno per uno e votarli con calma. Il presidente li ha posti in votazione di fretta a mitraglia gia` sicuro che nessuno avrebbe votato a favore. I consiglieri neanche si scomodavano ad alzare la mano. Nessuno contava i favorevoli, i contrari o gli astenuti. Ci sarebbe da chiedersi cosa scriveranno sul verbale. Che vergogna! E` questa la loro democrazia? Un bell'imbroglio. Insopportabile e` stato quando hanno commemorato il poveraccio morto in Afghanistan. Chiamando ``pace'' una guerra vera e propria inutile e negativa cara Tit

    1 · June 12, 2013

  • Rita B.

    Sono rimasta fino alla discussione della legge popolare presentata dal M5S e come era prevedibile non hanno nessuna voglia di rinunciare a un solo euro pur non meritando un centesimo - come dice Marina tutti parlano e nessuno ascolta e poi la farsa del minuto di silenzio per il caduto della missione di pace - se questi poveri ragazzi che mandano a morire facendo credere che sono volontari avessero un lavoro in patria forse e quasi di sicuro sarebbero ancora vivi - io non credo a questo tipo di volontariato secondo me ci vanno solo per necessità ma i politici e qui tutti d'accordo non si tolgono mai nulla di concreto - dovrebbero essere i cittadini come datori di lavoro a fare le leggi per i loro stipendi - questo direbbe la logica - ma si sa la logica funziona solo quando fa comodo

    1 · June 11, 2013

  • marina b.

    sono stata alla regione ,a parte che più che presidio era essere dentro! e se non chiamavo marfarra un trovavo nessuno....ho retto 10 minuti ...mi pareva una riunione meetup senza moderatore hahahahah il chiacchericcio ,la gente che andava e veniva,la assoluta mancanza di ascolto e quindi di rispetto per chi parla..noi li paghiamo anche molto???????ma devano andà tutti a fan...... scusate lo sfogo ma oggi non è giornata!

    June 11, 2013

  • Tito T.

    Vorrei portare una torta da ...

    June 8, 2013

  • Maria S.

    arriverò alle 16,30

    June 8, 2013

8 went

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy