Fiato sul Collo 04/11/13 M5S Firenze

  • November 4, 2013 · 2:30 PM
  • Palazzo Vecchio Sala de' Dugento

4/11/2013 - Anniversario dell'alluvione del 1966

Di seguito il link del'ordine del giorno della seduta di Lunedì 4/11/2013; ricordiamo anniversario dell'alluvione del 1966, sicuramente ampio spazio verrà dedicato all'argomento e purtroppo poco ne rimarrà per discutere le interessanti mozioni nell'orgine del giorno.

http://www.comune.fi.it/export/sites/retecivica/comune_firenze/comune/consiglio/lavori_del_consiglio.htm

 ***************************************************

Domani è il 4 novembre giorno denso di impegni e ricordi per la commemorazione dell'alluvione del '66.
Dovremmo essere presenti in tanti e qui sotto spiego perchè:


I fatti:
Giovedì scorso conferenza stampa su dati e rielaborazioni Arpat su cantiere Tav per costruzione del Tunnel a Firenze.

1) DATI PREOCCUPANTI DEL CANTIERE TAV
Conferma di dati preoccupanti di innalzamento della falda acquifera a monte del cantiere, livelli che non sono stati capaci di ricondurre ai limiti di normalità ma neanche di sicurezza, con le pompe e pozzi artificiali e sistemi di bonifica previsti dal progetto.
1) Primo punto da focalizzare:
Il progetto quindi è scarso in fatto di valutazione sottovalutando i rischi e danni causabili, inoltre è sottostimato e carente il sistema di difesa dei possibili rischi.
Ricordo che la costruzione del tunnel costituirà una barriera artificiale sotterranea che fermerà un flusso naturale di acqua che esiste nel terreno fiorentino, con rischio idraulico forte in tutte le zone a monte del tunnel, tipo Campo di Marte fino al Poggetto e Terzolle, in questa zona c'è il Mugnone, su cui infatti le ferrovie hanno fatto grandi opere di bonifica e sistemazione. Vedi cantiere lungo il Mugnone in prossimità di viale Redi.

2) CONTROLLO E DIFESA TERRITORIO 
Arpat, che ricordo essere l'agenzia regionale per il controllo dell'ambiente e territorio, non effettua controlli diretti, non esegue e da efficacia di controllo indipendente e pubblico, per mancanza strutturale di fondi e di volontà politica.
I dati delle elaborazioni Arpat sono del controllato, cioè Italferr.
2) Questo è il secondo punto da focalizzare. Arpat ha siglato un accordo che funziona in tutta italia in maniera simile, e non effettua controlli, ma li verifica su dati forniti dal soggetto. Per le grandi opere è così.
Perchè in Regione Toscana non si vuole garantire i cittadini?

3) INFORMAZIONE
Giovedì alla conferenza stampa vengono le televisioni, di cui Rai 3 regionale, e però in tg3 passa solo un minuto di intervista sfiorando appena i problemi e non elevando nessuna obiezione. Rai 3 tgr non effettua nessun servizio giornalistico, fa solo da diffusore pubblico di notizie.
Inoltre prima dell'articolo della conferenza stampa è passato un servizio su istituzioni che parlano del rischio idraulico e rassicurano la popolazione alla tranquillità e sicurezza del territorio.
L'esatto opposto di quanto i dati Arpat dicono.
3) terzo punto da focalizzare.
Abbiamo ancora bisogno di un servizio pubblico a servizio dei poteri forti che governano il paese? o forse dobbiamo rimarcare come anche Rai3tgr sia un feudo di D'Alema che controlla l'informazione regionale?

4) COMMEMORAZIONE DEL 4 NOVEMBRE
domani ci sarà il consiglio comunale con Renzi che non perderà il suo show, cosa da lui preferita.
il servizio di giovedì in favore della rassicurazione alla popolazione era un preludio di come il sistema si stava già muovendo.
Ci sarà un consiglio comunale con Renzi, che partirà nelle commemorazioni, 
interverrà Erasmo D'Angelis che è sottosegretario a Roma, in quota renziana, dopo che è stato presidente di Publiacqua spa, e che ha fatto tanti altri danni in passato.... 
interverrà Giaia Checcucci che da giovane militava come attivista di An e divenne consigliere comunale facendo un lavoro assiduo di opposizione, ma a cui poi una volta affidata la presidenza dell'autorità di bacino, non ha più dato seguito. E' sparita e non ne sappiamo più di lei da anni, ed adesso pure non ha proferito parola sui dati Arpat.
interverrà anche , udite udite, Mario Primicerio, ex sindaco di Firenze, che ha permesso tante di quelle truffe alla collettività dando il via all'esecuzione di questi mega progetti di trasformazione della città che Domenici ha solo garantito eseguire. Adesso fa il patrono del volontariato: "con l’illustrazione dell’iniziativa del Comitato “Progetto Firenze 2016” sul ruolo del volontariato come risorsa della protezione civile;"
4) quarto punto da focalizzare.
Tutte queste istituzioni non hanno proferito parola sui dati e non hanno neanche chiesto o annunciato verifiche pubbliche.
Il silenzio più assoluto.

NON LO SARÀ IL NOSTRO, NON DOBBIAMO RIMANERE IN SILENZIO.

Venite numerosi!!!

Join or login to comment.

  • Mario S.

    In consiglio comunale ci siamo fatti notare. Al nostro appello di presenza, gli attivisti hanno risposto presente. Bellissimo, vuol dire che quando andiamo a toccare argomenti importanti tutti ci compattiamo e ci supportiamo a vicenda. La giunta e tutti i consiglieri si sono accorti della nostra presenza, si dovranno abituare!! ;-)

    2 · November 4, 2013

  • marina b.

    a belli;;;mi date notizie di come è andata?dalle foto eravate tanti...grazie a presto!

    1 · November 4, 2013

  • Alan B.

    Ci sarà anche Alfonso Bonafede al consiglio comunale di oggi!!!

    NON POSSIAMO STARE A GUARDARE questo scempio sulla nostra città!!!

    4 · November 4, 2013

    • Luigi M.

      Sarebbe utile un sopralluogo nel cantiere (se ne parlava l altro giorno)... come è stato fatto in val di susa.

      3 · November 4, 2013

  • Gabriella Gee (.

    Sono rammaricata, questo meeting non lo volevo mancare perché, per me era importante. Oggi è stata una giornata da dimenticare, intoppi uno dietro l'altro, diciamo da urlo; sono rientrata a casa un'oretta fa, ma dovendo essere di ritorno per le 6:15 ho dovuto abbandonare l'idea di essere con voi. Per strada, c'è un traffico pazzesco, quindi...
    Spero di vedervi presto per sapere gli sviluppi...quante cose avrei potuto dire oggi e mostrarvi anche foto. Pazienza, è inutile che mi logoro. A presto e scusate la mia assenza non voluta. Vi abbraccio tutti....uno per uno però, altrimenti mi ci vorrebbero le braccia di Olivia...ihihih.....ciao

    2 · November 4, 2013

  • Mario S.

    Lo so è un'idea un pò pazza, ma mi frulla per la testa e ve la dico. Perchè non facciamo delle fotocopie e diamo il rapporto dell'ARPAT con i danni IDROGEOLOGICI" denunciati al NO TUNNEL TAV FIRENZE ai consiglieri comunali?
    Così per dire noi lo sappiamo, e voi?
    Pensiamoci seriamente e agiamo...

    3 · November 1, 2013

    • Andrea Tj V.

      ma era già nella mail Mario, lo riscritto adesso per chiedere chi lo faceva. Dai organizzati con Max Domizi !!

      1 · November 4, 2013

    • Andrea Tj V.

      Vai Luis!!!

      November 4, 2013

  • Mario S.

    Ragazzi, ho letto tutta la documentazione che avete preparato. Non ho parole per descrivere la qualità del materiale che avete scritto e trovato. Le persone che si sono attivate per dar seguito ad una denuncia importantissima per Firenze sono state straordinarie. Conferma tutto quello che immaginavo del gruppo M5S di Firenze, che quando decide di operare non ha uguali in tutta la politica provinciale e non solo.
    Domani, un giorno altrettanto importante per la storia di Firenze, che ricorda quanti danni può causare la natura. (segue)

    1 · November 3, 2013

  • Mario S.

    L'ARPAT ha dichiarato qualcosa di importante per i danni causati dal solo inizio dei lavori. Non possiamo immaginare cosa potrebbe succedere se dessero seguito alla trivellazione. La nostra lotta è fondamentale per far capire ai cittadini quanto le istituzioni, che oggi dovrebbero rappresentarci, non importi niente delle conseguenze che i cittadini vanno incontro. Noi ci poniamo nel mezzo alle due realtà. Tra le istituzioni e i cittadini ci siamo noi. Anzi noi siamo i cittadini che "devono" entrare nelle istituzioni. La strada è quella giusta, se ci poniamo tra i problemi reali e supportiamo "noi" cittadini creeremo molta confusione tra quello che i media dicono di noi, e quello che i cittadini vedono realmente. Parlando con le persone, è proprio questo che sto assistendo. Quella di domani sarà una giornata importante anche per capire chi siamo e cosa faremo da qui alle prossime amministrative.

    1 · November 3, 2013

  • Paolo C.

    L'aspetto idrogeologico è un tema molto importante per il territorio in generale. Termine spesso usato ma che raramente trova accorgimenti diffusi ed efficaci per mitigarne il rischio. Talvolta mitigarlo risulta impossibile dato l'urbanizzazione inadeguata esistente che si tramanda dal passato e la nuova che per un motivo o l'altro non ne tiene in considerazione le conseguenze. Si preferisce poi dire che il clima è cambiato e attribuire la colpa agli eventi meteorici eccezionali. Nell'ultimo decennio che ho potuto valutare, quasi nessuna calamità ha connotati così estremi da essere considerata la causa; al contrario è l'antropizzazione inconsapevole, incontrollata e speculativa che crea il mix che produce la tragedia. Si potrebbero limitare moltissimo i danni se si tenessero in considerazione molti accorgimenti facendo funzionare i preposti enti e organi.
    Sarebbe opportuno aprire un dibattito sul tema IDROGEOLOGICO e discuterne eventualmente anche in assemblea

    3 · November 2, 2013

    • Andrea Tj V.

      D'accordo con te organizza i contenuti e ti organizziamo la serata ad hoc

      1 · November 2, 2013

  • marina b.

    dopo aver letto la lettera di Luca ...mi dispiace ancora di più non esserci!ma confido nella vostra fantasia!grazie a tutti noi

    3 · November 2, 2013

  • Enzo R.

    Beh parliamo di riassesto idro-geologico del territorio. Paolo Chiarini conoisce bene magari un suo contributo anche breve e' importante vedete il sito www.ingam.com

    1 · November 2, 2013

  • marina b.

    sono in portogallo ma dovrei tornare per il prossimo mi devo allenare ....hahahahhahah

    1 · October 22, 2013

19 went

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Imagine having a community behind you

Get started Learn more
Bill

I started the group because there wasn't any other type of group like this. I've met some great folks in the group who have become close friends and have also met some amazing business owners.

Bill, started New York City Gay Craft Beer Lovers

Start your Meetup today

Act now and get 50% off.
Until February 1.

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy