Amici di Beppe Grillo di Firenze - FIRENZE 5 STELL Message Board FORUM OPERATIVO DEL MOVIMENTO 5 STELLE › GRUPPO DI LAVORO : TOSCANA 5 STELLE

GRUPPO DI LAVORO : TOSCANA 5 STELLE

Marfarra
user 9152157
Firenze, FI
Post #: 1,970
Ops dimenticvo una cosa importante

Durante il regionale gli attivisti che fanno parte del Gruppo di lavoro "Abrogazione leggi toscane" hanno riferito a che punto sono con lo studio della legge 35/2011 e 6/2012 (Disposizioni in materia di valutazioni ambientali e disposizioni in materia di opere strategiche regionali)

A parte che per arrivare al proocesso di studio presso gli uffici legali della Regione Toscana (obbligata per legge ad aiutare i cittadini) servono 200 firme dai comuni dei promotori dell'attività (quindi Arezzo, livorno e Empoli) servirà capire quale strumento utilizzare tra la proposta di Legge (come la zero privilegi) oppure l'istituto referendario regionale ... il primo più veloce come tempistica e 5.000 firme valide da raccogliere, il secondo con tempi più lunghi (parlavano del 2014 e con un numero più elevato di firme valide necessarie (40 mila firme per ogni quesito referendario)

i gruppi locali dovranno prendere una decisione entro fine Novembre
Marfarra
user 9152157
Firenze, FI
Post #: 1,991
A former member
Post #: 313
importante...i soldi del 5 stelle night vanno versati alla Vas, si prega di comunicare con Daniele Baldi la cifra esatta.
Stiamo x fare le analisi, i soldi devono essere disponibili, per il ritardo e la mancanza comunicazione in merito saremo costretti a rinunciare ad un campione....fa male al cuore...

aspettiamo riscontri grazie
Andrea Tj V.
AndreaTj
Firenze, FI
Post #: 9,466
Questo gruppo e le sintesi negli ultimi tempi, sono latenti.

Purtroppo però la questione non può essere lasciata a morire senza un intervento da parte nostra.

Dopo la questione gruppo di lavoro regionale posta da Maria ieri sera al GO, sono andato a controllare e sono intervenuto con un mio post personale.
http://www.meetup.com...­

Gradirei che fosse condiviso un opinione in questo gruppo e fatto un report al prossimo GO.
Chi è referente di questo gruppo?
Andrea Tj
Andrea Tj V.
AndreaTj
Firenze, FI
Post #: 9,467
Sottolineo un mio post del 24 luglio 2012 che non ha avuto molti effetti, a credo sia l'ora di ridiscutere tutto nel regionale.

Malfunzionamento del coordinamento Toscana 5 Stelle
http://www.meetup.com...­
Carissimi vi scrivo per condividere dei malesseri che sto vivendo nell'esperienza del MoVimento toscano.

Come sapete ho preso un paio di anni sabbatici, anzi "babbatici" visto che sono diventato babbo e non ho seguito molto il movimento dal 2009.
Da pochi mesi sto riportando il mio contributo su Firenze e Bagno a Ripoli.

Al regionale ancora non ho avuto il tempo e lo spazio di ripartecipare e di riscrivere frequentemente sul forum.
Se scriverò delle ovvietà quindi perdonatemi, la mia è essenzialmente una richiesta di chiarimento.

Mi sto accorgendo che il coordinamento è lacunoso non rappresentativo, non istituzionale, non funzionale e lascia spazi aperti per grossi fraintendimenti.

Mi spiego meglio.

Credo che le paure di costruire una struttura più rappresentative e istituzionalizzata, già dai primi mesi, ci ha bloccato sl nascere e così facendo il coordinamento è rimasto un semplice luogo di scambio incontro tra gruppi locali.

La mancanza di linee guida e di referenti che , anche a rotazione, ma rappresentino un pò il volere di tutti e indirizzino il lavoro, faccia diversi danni.

Politicamente a livello di regione non esistiamo.

Ma le scelte politiche sul territorio locale ormai hanno carattere regionale, basti pensare alle scelte su acqua, rifiuti, energia, trasporti, etcetc.
Hanno tolto sovranità ai cittadini levandola ai comuni, privatizzando tutto, delegando enti Autorità etc.

Se non creiamo un soggetto forte, politicamente che ci rappresenti, non potremo mai cambiare molto nel locale.

Il modello organizzativo attuale mi sembra un pò blando, tant'è che i referenti locali che vengono a parlare al regionale spesso non sono neanche delegati dai gruppi locali, dalle assemblee di mittenza.

Nei mesi passati abbiamo avuto persone e abbiamo tuttora iscritti che partecipano più al regionale che al locale, esercitando azioni a nome di gruppo locale che diversamente non credo debbano avvenire.

Ad incontri regionali alcuni iscritti hanno proposto modelli di assemblea e lavoro in contrasto col metodo di lavoro locale e poi, dato che al regionale tutto è possibile, non vi sono regole o metodo di lavoro chiaro, tornati al locale hanno preteso rivendere questi loro metodi.

Credo quindi si debba provare a parlarne e capire cosa poter fare, soprattutto ora che sta per partire la campagna elettorale nazionale, con l'assalto alla diligenza m5s.

L'episodio ad esempio di Prato dove un incontro regionale ha visto chiuse le porte ad altri iscritti non mi pare segno di coerenza etica.

Vorrei capire se certe cose le penso solo io o se anche voi avete trovate che dovremmo trovare modo di migliorare e studiare metodi e regole più evolute.
tj
Alan B.
user 9101362
Firenze, FI
Post #: 540
Dico oramai da troppi anni che il regionale così come strutturato abbia poco senso e storicamente abbia prodotto pochissimo.

Ho aperto una discussione sul forum regionale, sperando di innescare una proficua e celere discussione sull'argomento e che alcune persone possano attivarsi nel concepire il gruppo regionale come qualcosa di funzionale e produttivo, capace di generare un valido e condiviso programma per le elezioni.

Scusate se m’inserisco nel vostro forum, solitamente mi occupo dell’ambito fiorentino, che mi coinvolge già moltissimo tempo e questo a discapito di altri gruppi, ma temo fortemente che si trascuri un aspetto fondamentale del gruppo regionale.

Sono oramai anni che riferisco, a chi frequenta le riunioni regionali, che occorra, a mio parere, dare un’organizzazione tale da valorizzare l’efficienza dei singoli gruppi locali, in modo tale da applicare realmente l’intelligenza collettiva che rappresenta il nostro marchio distintivo.

Adesso siamo arrivati a percentuali tali da permetterci di auspicare ad un risultato importante alle prossime elezioni regionali.
In realtà voglio essere cauto, ma c’è anche il potenziale per arrivare persino a vincere nella regione, se giochiamo bene le nostre carte.

Aspetto imprescindibile è realizzare un programma condiviso su base regionale: un concetto banale per tutti, ma non chiaro nella metodologia e nelle scadenze (temo).

Alcuni gruppi locali sono impegnati nelle elezioni amministrative e pertanto capisco che l’impegno, anche su un fronte regionale, sia problematico ed al momento non opportuno.
Molte città però non hanno questa immediata scadenza elettorale e potrebbero insieme instaurare dei gruppi di lavoro (esclusivamente) su base tematica, per buttar giù le basi del futuro programma del Toscana 5 Stelle.

La mia impressione, dai pochi incontri che ho frequentato e dalle discussioni lette, che gli incontri regionali siano troppo dispersivi e poco concreti.
Fin’ora è stato un lusso che potevamo permetterci, ma da adesso (a seguito del consenso elettorale) dobbiamo coordinarci tenendo ben a mente finalità e tempi.
Inoltre credo sia molto ingenuo tenere le porte aperte a chiunque, per gli incontri regionali. A Firenze abbiamo quasi stabilmente giornalisti che s’inseriscono in incognito nelle nostre assemblee e permettere una simile cosa su base regionale potrebbe rivelarsi un grosso errore. Senza parlare di individui mandati dai partiti o semplicemente persone che s’inseriscano per sola curiosità e senza alcun interesse costruttivo, alimentando confusione e poco altro.
Questo aspetto potrebbe essere arginato ammettendo alle riunioni soltanto coloro che sono chiamate a rappresentare i gruppi locali, in base agli argomenti trattati, non trovandosi davanti a perfetti sconosciuti, che partecipano ad un coordinamento senza che abbiano mai frequentato i meetups locali.

Penso che una soluzione possa essere quella di coinvolgere i vari gruppi locali esclusivamente su base tematica, aprire delle discussione via web (meetup o altro) e concepire gli incontri regionali come spazio in cui relazionare agli iscritti sui lavori svolti.

Di conseguenza coloro parteciperanno ai tavoli tecnici, saranno persone conosciute in ambito territoriale e saranno le stesse che relazioneranno negli incontri regionali.
Siamo tantissimi e distanti, pertanto credo che occorra muoverci da subito per realizzare il programma.

Abbiamo la responsabilità di concretizzare la speranza espressa col voto del 24 e 25 Febbraio.

Tutti insieme possiamo cambiare tutto, ma dobbiamo essere decisi ed organizzati.


http://www.meetup.com...­
Enzo R.
user 55378422
Firenze, FI
Post #: 28
Condivido. Partiamo da un modello e poi miglioriamo. A mio avviso uno due organisre che gestiscono il gruppo di lavoro regionale responsabile di elaborare un'agenda che inizialmente discuta i temi regionali nazionali ed anche regionali europei.
Discutiamomo come organizzarsi magari portando all'attenzione dell'assemblea due scenari possibili, comunque concreti. la preparazione di tali proposte la puo' fare il gruppo di lavoro ristretto 3-5 persone massimo
Sono disponibile
Ciao Enzo
A former member
Post #: 26
Sono pienamente d'accordo con Alan ed oltre a mettermi pure io a disposizione proporrei (e magari il 5 a Siena lo ri-propongo) un "TAVOLO ORGANIZZATIVO REGIONALE" corrispondente ai GO locali dove appunto iniziare a strutturarsi. Aggiungo che alcune iniziative, per esempio, prese a Firenze come l'operazione fiato sul collo/commissioni parallele possono, adattandole al contesto regionale, applicarsi in questa direzione. In base a quel che ho letto, tre/quattro post precedenti (tutti sono troppi ma più avanti li leggerò), credo sia necessario iniziare ad individuare, come dice Enzo un gruppo di lavoro di 3-5 persone o forse anche qualcuno in più, sul numero non mi sento di esprimermi, ma comunque non eccessivamente elevato che inizi (se interpreto bene il pensiero di Andrea Vannini) o riprenda (se invece ho capto male) il discorso strutturale, permettendo poi ad un numero maggiore di attivisti di sapere bene quale sia il "ramo" di interesse e seguirlo in maniera specifica, cosa che ci consentirà al momento giusto di stilare un vero programma per le regionali future in quanto nel frattempo avremo anche acquisito molte più conoscenze sui fattori positivi e (mi sa anche tanti purtroppo) fattori negativi sull'operato precedente.
Concludo dicendo che sono a Firenze da novembre e devo essere sincero, vedo il M5S molto prodigo di idee e di voglia di cambiamento quindi, altro che se si può puntare alle regionali.
Damose da fà!!! biggrin
Arianna X.
user 49658072
Firenze, FI
Post #: 69
sono d'accordo con salvatore ed Alan
A former member
Post #: 32
­

suggerisco di andare perché sono queste le occasioni per cementificare un movimento regionale. chi è interessato mi contatti condor19@hotmail.it
Powered by mvnForum

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy