align-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcamerachatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-crosscrosseditfacebookglobegoogleimagesinstagramlocation-pinmagnifying-glassmailmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartwitteryahoo

Amici di Beppe Grillo di Firenze-FIRENZE 5 STELLE Message Board FORUM OPERATIVO DEL MOVIMENTO 5 STELLE › Dove postare commenti per il Nuovo Regolamento interno - Paragrafo 5 GRUPPI

Dove postare commenti per il Nuovo Regolamento interno - Paragrafo 5 GRUPPI DI LAVORO

Alan B.
user 9101362
Firenze, FI
Post #: 411
Lasciate qui i vostri commenti sul paragrafo sotto riportato:



5 Gruppi di lavoro

A. Gli assistants possono istituire gruppi di lavoro che si occupino specificatamente di una determinata attività.
B. Il G.O. decide il mandato del gruppo di lavoro (specificandone finalità, modalità e termine), nominandone il referente (assistant), con suffragio in A.G..
C. Ogni gruppo di lavoro deve avere un referente che sarà sempre un assistant sia che ne abbia già il mandato sia per nuova elezione.
D. Ogni referente deve essere promotore delle riunioni del gruppo di lavoro, gestire le attività e riferire in Assemblea Generale sull’andamento del lavoro.
E. Ogni appartenente ad un gruppo di lavoro dovrà far riferimento al proprio referente per qualsiasi attività o richiesta ad essa riferita. Non è ammesso che un componente di un gruppo di lavoro pubblichi sul sito di cui sopra (o in ogni altra forma renda pubblico) aggiornamenti e/o notizie sul gruppo senza prima aver informato il proprio referente, chiedendone di fatto il consenso.
F. I referenti dei gruppi si adopereranno per raggiungere gli obiettivi richiesti, informeranno il G.O. di eventuali problematiche e terranno una tempistica dell’avanzamento lavori, che dovranno far rispettare.
G. Ogni gruppo di lavoro è autonomo nello svolgimento delle proprie attività, purché conformi ai valori ed ai principi del Movimento. Il referente del gruppo di lavoro è tenuto comunque a riferire al G.O. della decisione presa sempre nei tempi atti alla sua approvazione od eventuale revoca.
H. Qualora un appartenente ad un gruppo di lavoro dovesse comportarsi in modo non consono a questi principi fondanti, o dovesse mettere a repentaglio il raggiungimento dello scopo del gruppo, verrà rimosso dall’incarico su segnalazione del proprio referente all’interno del Gruppo degli Organizers. Lo stesso referente, previa discussione con l’interessato, metterà ai voti la decisione all’interno del gruppo di lavoro, e se richiesto dal gruppo in A.G.. La votazione ha effetto con la maggioranza relativa dei votanti.

A former member
Post #: 2
Ciao. Non so se mi sarà possibile essere presente questa sera, quindi anticipo un mio pensiero via web.
Ho letto l'intero documento, e vorrei soltanto sfruttare gli spunti già presenti nell'attuale versione "consolidata", Premessa, al punto F, per quanto riguarda le aree tematiche sulle quali è possibile concentrarsi nei gruppi di lavoro (in effetti inizialmente avevo postato sotto la "Premessa", poi ho spostato il thread sotto il tema "Gruppi di Lavoro" perchè mi pareva più opportuno.



F. [...] Il Movimento combatte altresì monopoli in qualsiasi forma che agiscano a discapito dell’interesse della collettività, compresa ogni associazione di stampo criminale ed in generale ogni politica che si rifiuti di ascoltare realmente proposte alternative senza preconcetti.


Credo che possa essere utile attivare, su Firenze, dei gruppi di lavoro che si occupino proprio dei problemi legati alla criminalita' locale, ed alle connessioni di questa con i gruppi transnazionali. Ovviamente, l'attivazione dei gruppi di lavoro dovrà farsi seguendo le forme e le modalità previstem dal Regolamento. Pero' il tema e' decisamente interessante e non può essere sottovalutato. Che ne pensate?
Alan B.
user 9101362
Firenze, FI
Post #: 454
Sicuramente.
I temi da trattare solo sul panorama strettamente locale sono tantissimi.
Ogni sincero contributo è ben accetto e di più.. wink

Spero di vederti alla prossima Assemblea Generale (mercoledì prossimo il 14/11/2012)
Massimo P.
emmepi
Firenze, FI
Post #: 195
Non è prevista la modalità di rientro dopo l'espulsione. Un tot mesi?
Enzo R.
user 55378422
Firenze, FI
Post #: 2
Per il paragrafo 5 GRUPPI DI LAVORO
http://www.meetup.com...­

Lettera esempio A B C D etc e' il testo di riferimento
Lettera con numero esempio A B C D etc e' la propsta di modifica

5 Gruppi di lavoro
testo
A. Gli assistants possono istituire gruppi di lavoro che si occupino specificatamente di una determinata attività.
proposta di modifica
A1.
-Minimo 3 iscritti attivi (partecipazione alle riunioni ed al web) da 2 mesi possono proporre un gruppo di lavoro. Ogni gruppo di lavoro si sceglie il proprio organiser/portavoce di volta in volta. Il gruppo e' aperto a tutti.
-L'Assemblea approva tale proposta di istituzione del gruppo
-Si Istituisce il Il Gruppo di lavoro Coordinamento, ed il Gruppo di Lavoro Organizzazione. Saranno membri del Gruppo Cordinamento gli Organiser/Portavoce degli altri gruppi.
-Obiettivo primario del gruppo coordinamento e' l'elaborazione del programma

B. Il G.O. decide il mandato del gruppo di lavoro (specificandone finalità, modalità e termine), nominandone il referente (assistant), con suffragio in A.G.
B1. Il gruppo Coordinamento elenca i settori e tematiche sui quali stila le priorita' dei temi di lavoro in base ai settori che costituiscono gli assi di governo di una amministrazione. Il Gruppo Coordinamento assiste nell'organizzazione del lavoro con raccomandazioni e suggerimenti e sviluppa le sinergie tra gruppi.

C. Ogni gruppo di lavoro deve avere un referente che sarà sempre un assistant sia che ne abbia già il mandato sia per nuova elezione.
C1. Ogni gruppo di lavoro si sceglie il proprio Organzer/Portavoce

D. Ogni referente deve essere promotore delle riunioni del gruppo di lavoro, gestire le attività e riferire in Assemblea Generale sull’andamento del lavoro.
D1. E' l'organiser del gruppo scelto dall'ultima riunione a riferire sull'andaento dei lavori del gruppo

E. Ogni appartenente ad un gruppo di lavoro dovrà far riferimento al proprio referente per qualsiasi attività o richiesta ad essa riferita. Non è ammesso che un componente di un gruppo di lavoro pubblichi sul sito di cui sopra (o in ogni altra forma renda pubblico) aggiornamenti e/o notizie sul gruppo senza prima aver informato il proprio referente, chiedendone di fatto il consenso.
E1. Ogni appartenente del gruppo dovra far riferimento all'organiser scelto
La pubblicazione e diffusione dei risultati del gruppo devono essere approvati dall'assemblea previo parere del Gruppo Coordinamento

F. I referenti dei gruppi si adopereranno per raggiungere gli obiettivi richiesti, informeranno il G.O. di eventuali problematiche e terranno una tempistica dell’avanzamento lavori, che dovranno far rispettare.
F1. gli organiser dei gruppi partecipano al gruppo coordinamento ed sono tenuti ad riferire sugli avanzamenti ed eventuali problemi. Il format Stato di avanzamento/principali difficolta e next step sara' adottato come testo di discussione. Gli Organiser del gruppo Elaborano un piano di lavoro proponendo i loro tempi e sentendo il parere del Gruppo Coordinamento

G. Ogni gruppo di lavoro è autonomo nello svolgimento delle proprie attività, purché conformi ai valori ed ai principi del Movimento. Il referente del gruppo di lavoro è tenuto comunque a riferire al G.O. della decisione presa sempre nei tempi atti alla sua approvazione od eventuale revoca.
G1. Ogni gruppo di lavoro è autonomo nello svolgimento delle proprie attività, purché conformi ai valori ed ai principi del Movimento. L'organiser del gruppo si impegna al rispetto dei tempi ed a informare il gruppo coordinamento dello stato di avanzamento

H. Qualora un appartenente ad un gruppo di lavoro dovesse comportarsi in modo non consono a questi principi fondanti, o dovesse mettere a repentaglio il raggiungimento dello scopo del gruppo, verrà rimosso dall’incarico su segnalazione del proprio referente all’interno del Gruppo degli Organizers. Lo stesso referente, previa discussione con l’interessato, metterà ai voti la decisione all’interno del gruppo di lavoro, e se richiesto dal gruppo in A.G.. La votazione ha effetto con la maggioranza relativa dei votanti.

Alan B.
user 9101362
Firenze, FI
Post #: 625
Riporto la regolamentazione vigente del M5S di Firenze (par. 5 Gruppi di lavoro) con le modifiche richieste dal prof. Reali.



5 Gruppi di lavoro

A. Gli assistants possono istituire gruppi di lavoro che si occupino specificatamente di una determinata attività.
B. Il G.O. decide il mandato del gruppo di lavoro (specificandone finalità, modalità e termine), nominandone il referente (assistant), con suffragio in A.G..
C. Ogni gruppo di lavoro deve avere un referente che sarà sempre un assistant sia che ne abbia già il mandato sia per nuova elezione.
D. Ogni referente deve essere promotore delle riunioni del gruppo di lavoro, gestire le attività e riferire in Assemblea Generale sull’andamento del lavoro.
E. Ogni appartenente ad un gruppo di lavoro dovrà far riferimento al proprio referente per qualsiasi attività o richiesta ad essa riferita. Non è ammesso che un componente di un gruppo di lavoro pubblichi sul sito di cui sopra (o in ogni altra forma renda pubblico) aggiornamenti e/o notizie sul gruppo senza prima aver informato il proprio referente, chiedendone di fatto il consenso.
F. I referenti dei gruppi si adopereranno per raggiungere gli obiettivi richiesti, informeranno il G.O. di eventuali problematiche e terranno una tempistica dell’avanzamento lavori, che dovranno far rispettare.
G. Ogni gruppo di lavoro è autonomo nello svolgimento delle proprie attività, purché conformi ai valori ed ai principi del Movimento. Il referente del gruppo di lavoro è tenuto comunque a riferire al G.O. della decisione presa sempre nei tempi atti alla sua approvazione od eventuale revoca.
H. Qualora un appartenente ad un gruppo di lavoro dovesse comportarsi in modo non consono a questi principi fondanti, o dovesse mettere a repentaglio il raggiungimento dello scopo del gruppo, verrà rimosso dall’incarico su segnalazione del proprio referente all’interno del Gruppo degli Organizers. Lo stesso referente, previa discussione con l’interessato, metterà ai voti la decisione all’interno del gruppo di lavoro, e se richiesto dal gruppo in A.G.. La votazione ha effetto con la maggioranza relativa dei votanti.

In generale inserire a parte una regolamentazione più specifica su come debba funzionare un gruppo di lavoro al suo interno.

Al punto B
Sostituire la parola
nominandone
­ con indicandone.
Qui c'è stato un errore di dicitura. Il GO non nomina, ma propone al massimo un referente, come spiegato nel resto del regolamento e come di fatto accade.

Al punto C
Ogni gruppo di lavoro deve avere un referente
sostituire con Ogni gruppo di lavoro deve avere almeno un referente

Il punto H
Eliminare del tutto perché superfluo
Cristiano ".
cristiano.r
Firenze, FI
Post #: 12
Ciao, direi che "purtroppo" il punto H è tornato ad essere invece d'attualità e potremmo ridiscuterne la formulazione. A presto!
A former member
Post #: 710
Modifiche interessanti e condivisibili. Eliminerei del tutto la specifica "portavoce" che ultimamente ha portato a equivocare il significato del ruolo di referente, inducendo a credere che abbia una sfumatura lessicale politica. Il referente è un semplice tecnico di coordinamento orizzontale dei lavori
A former member
Post #: 205
il punto h e una sicurezza per rendere produttivi i gruppi dove si presentano "disturbatori di professione"
Carlo N.
CarloNocentini
Firenze, FI
Post #: 166
C'è una cosa che non mi torna. Io sono di quelli che pensano che occorra darsi un minimo di struttura. Palese, normata. Ma non una struttura "strisciante". Reale, precisa, individuabile. Esplicita sui livelli decisionali, non implicita sul controllo della informazione e dei suoi flussi.
Ora, tanto per fare un esempio organizers e referenti sono più o meno la stessa cosa. Figure di servizio, mi si dice. ma : " E. Ogni appartenente ad un gruppo di lavoro dovrà far riferimento al proprio referente per qualsiasi attività o richiesta ad essa riferita. Non è ammesso che un componente di un gruppo di lavoro pubblichi sul sito di cui sopra (o in ogni altra forma renda pubblico) aggiornamenti e/o notizie sul gruppo senza prima aver informato il proprio referente, chiedendone di fatto il consenso"

In questo modo si crea una organizzazione " devastante".
Powered by mvnForum

Our Sponsors

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy