align-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcamerachatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-crosscrosseditfacebookglobegoogleimagesinstagramlocation-pinmagnifying-glassmailmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartwitteryahoo

Amici di Beppe Grillo di Firenze - FIRENZE 5 STELL Message Board FORUM OPERATIVO DEL MOVIMENTO 5 STELLE › GRUPPO DI LAVORO: AMBIENTE e TERRITORIO

GRUPPO DI LAVORO: AMBIENTE e TERRITORIO

Mario
user 5310516
Las Palmas, ES
Post #: 9
Ciao Salvatore,

come dicevo a Paolo, al momento sono all'estero, quindi non potrò esserci all'incontro .

Grazie comunque
Resto a disposizione del gruppo
Mario

mi sa che anche nel gruppo istruzione il tuo aiuto potrebbe essere prezioso. chiederò... nel frattempo forse stasera ci si vedrà e ne potremo parlare di persona :)
Luigi M.
user 67685452
Firenze, FI
Post #: 32
Publiacqua S.p.A. è la società affidataria, dal 1° gennaio 2002, della gestione del servizio idrico integrato dell'Ambito Territoriale Ottimale n. 3 Medio Valdarno,  un territorio, asse portante della Toscana, che interessa 4 Province, Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo. Nei 49 Comuni serviti abita un terzo della popolazione regionale (circa 1.277.000 abitanti) e sono localizzate le principali attività economiche della Toscana.Publiacqua S.p.A. è stata costituita nel 2000 per iniziativa dei Comuni in cui la società esercita la propria attività. Nel 2006, a conclusione di una gara ad evidenza pubblica, è stato individuato un partner  privato,  Acque Blu Fiorentine S.p.A.  composto da una serie di aziende pubbliche e private fra le quali Acea S.p.A.,Suez Environnement S.A., MPS S.p.A. che si è aggiudicato il  40% del capitale sociale. 

Aree di Attività

Publiacqua si occupa della captazione, del trattamento, del convogliamento e della distribuzione di acqua potabile. La nostra attività interessa sia acque di falda sia acque superficiali. L'azienda gestisce un sistema impiantistico complesso ed articolato, a cominciare dalle grandi strutture del capoluogo toscano (impianto di potabilizzazione dell'Anconella e di Mantignano).In tutto il territorio gestito, oltre alla distribuzione di acqua potabile, la società cura il collettamento delle acque reflue e la loro depurazione, avendo nell'impianto di San Colombano il punto d'eccellenza. La gestione integrata del sistema depurativo da parte di un solo soggetto, in un territorio così vasto, è prerequisito essenziale per il suo ammodernamento ed efficientamento anche al fine di  ridurre il livello di inquinamento delle acque fluviali della Regione.Publiacqua spa:- produzione e vendita di acqua potabile;- vendita acqua di alta qualità;- depurazione;- fognature;- controlli di laboratorio chimici e biologici, analisi;- partnership
Luigi M.
user 67685452
Firenze, FI
Post #: 33
http://www.publiacqua...­ é la fonte del dato....
Luigi M.
user 67685452
Firenze, FI
Post #: 34
Luigi M.
user 67685452
Firenze, FI
Post #: 36
Ho scritto a publiacqua sulla gestione dei fontanelli... questa la risposta inviatami via e-mail.

Buongiorno Sig. Maio.

La ringrazio innanzitutto per averci contattato.
        Per rispondere alla sua richiesta le allego un estratto di un nostro documento, dove viene descritto brevemente il processo di trattamento soffermandosi sulle singoli componenti che permettono di ottenere un’acqua eccellente sia dal punto di vista del sapore e dell’odore sia per quanto riguarda le proprietà chimico-fisiche e microbiologiche.
        In sintesi noterà che i trattamenti aggiuntivi che vengono fatti sono indirizzati al miglioramento delle sensazioni organolettiche (odore e sapore) senza andare a modificare il contenuto salino dell'acqua.
       

"...........

Per raggiungere gli obiettivi di qualità preposti sono stati tenuti in considerazione i seguenti punti:
1.        Impiego di acqua potabilizzata immessa nella rete di distribuzione
2.        Rimozione del disinfettante finale e della sostanza organica residua rispettando il contenuto salino e l'equilibrio dei minerali
3.        Trattenimento delle particelle solide con particolare riguardo ai microrganismi per rendere l'acqua sicura e conservabile in contenitori idonei accuratamente puliti e mantenuti.


Le caratteristiche dell’acqua (sia per quanto riguarda i parametri chimico-fisici che per quelli  batteriologici) prodotta dal modulo qui presentato sono risultate confrontabili e, a volte, addirittura migliori delle acque vendute in bottiglia.


1.        DESCRIZIONE DELL’IMPIANTO

Ogni modulo è progettato per la produzione di acqua potabile di elevate caratteristiche di qualità sia dal punto di vista dei parametri chimico-fisici e microbiologici, sia per quanto riguarda i parametri organolettici (quali sapore, odore e colore), tanto da non discostarsi molto dalle caratteristiche delle acque minerali commercializzate in bottiglia.
Il dimensionamento di ogni singolo sistema è realizzato dopo indagine conoscitiva delle caratteristiche dell’acqua da trattare (acqua di rete). Generalizzando lo schema di trattamento sarà del tipo:
1.        Filtrazione  su carboni attivi (GAC)
2.        Filtrazione su membrana in polietersulfone;
3.        Sterilizzazione UV
4.        Refrigerazione
5.        Possibilità  di erogazione di acqua gassata


Per la produzione si prevede di prelevare l’acqua dalla rete dell’acquedotto e alimentare un modulo per l’affinamento qualitativo, senza variare il contenuto salino della medesima. L’acqua di rete entra nell’impianto e subisce un pretrattamento di declorazione e adsorbimento delle sostanze organiche disciolte per mezzo di una filtrazione su carbone attivo granulare, dopodiché, prima di passare al trattamento di ultrafiltrazione, il fluido subisce un’ulteriore filtrazione su cartuccia in polietilene  per trattenere le particelle che potrebbero compromettere il corretto funzionamento dei trattamenti successivi. Il trattamento di ultrafiltrazione avviene facendo passare l’acqua su membrana polimerica. È  inoltre previsto un ulteriore trattamento di affinamento quale disinfezione con Ultravioletti.

Ciascun impianto sarà inoltre provvisto di sistema di refrigerazione (GF1) dell’acqua in linea garantendo un’acqua con temperatura sempre al di sotto di 14°C.
L’erogazione è prevista da singolo rubinetto di prelievo, per ogni tipologia di acqua erogata (liscia o gassata), pilotato da pulsante.
Tutti gli elementi relativi alla linea di produzione sono realizzati in configurazione sanitaria DURASAN, ovvero senza zone morte sulla superficie a contatto con l’acqua. Le tubature e le valvole all’interno dell’impianto sono da distinguere tra quelle sulla linea di ricircolo, che sono in PVC ad elevato grado alimentare certificato, e quelle sulla  linea di produzione realizzate in acciaio inox AISI 316 oppure in polietilene lineare a bassa densità (LLDPE) certificato per l’utilizzo con acqua potabile.

..........."

        Le ho spiegato in breve come è composto il nostro fontanello perchè si possa avere una chiara percezione che un sistema così complesso comporta un costo iniziale, ma sopratutto un costo di manutenzione. Questi costi, in base ad accordi con l'organo di controllo del Ambito territoriale in cui opera la nostra Società, sono stati stabiliti a carico della Tariffa dell'Acqua nel numero di un fontanello ogni 20.000 abitanti. Questo ci permette di tenere un'altissima qualità dei controlli che garantiscono al cittadino un'efficiente servizio.

        Abbiamo stabilito un protocollo di manutenzione e quindi di sostituzione delle parti soggette ad usura, nei quali rientrano anche i filtri, che garantisce la massima sicurezza di erogazione dell'acqua. Oltre a questo abbiamo anche un ulteriore controllo da parte dell'ASL ad ulteriore conferma dell'attenzione che viene rivolta ai cittadini.

        La ditta che utilizziamo ad oggi per la costruzione e conduzione dei nostri fontanelli è la DELFRANCO ROCCHI di Firenze, fornitore di fiducia della nostra azienda ormai da diversi lustri. Per qualsiasi segnalazione di guasto o malfunzionamento può contattare il Numero Verde di Publiacqua 800 314 314 o utilizzare questo indirizzo di posta elettronica.

       
        Sperando di aver soddisfatto la sua richiesta e rimanendo a disposizione per qualsiasi altra segnalazione o domanda, colgo l'occasione per porgere distinti saluti.
       
_____________________________
Giovanni Farina
SERVIZI TECNICI
Logistica & Manutenzioni
Responsabile U.O.
Manutenzioni Impianti

Paolo C.
user 61220502
Firenze, FI
Post #: 12
Al seguente link il verbale della riunione Gruppo Ambiente svolta il 13/05/2013
Approfitto per ringraziare Luigi per l'impegno e le informazioni reperite!
Luigi M.
user 67685452
Firenze, FI
Post #: 39
conviene, Parigi lo dimostra

15 Gennaio 2013

L'esempio di Parigi dimostra che passare ad una gestione totalmente pubblica dell'acqua conviene27 milioni. Sono i cittadini che recandosi alle urne nel giugno del 2011 si sono espressi per una gestione dell'acqua pubblicae fuori dalle logiche del mercato. E mentre nel nostro Paese la volontà espressa dagli italiani con il voto referendario continua ad essere ignorata dal Governo, l'esempio di Parigi dimostra che passare ad una gestione totalmente pubblica dell'acqua conviene.Dal 1 gennaio 2010 nella capitale francese l'ente di diritto pubblicoEau de Paris ha rilevato dalle due multinazionali Veolià e Suez la gestione della rete idrica di Parigi. Il risultato è stato un risparmio di 35 milioni di euro l'anno e l'abbassamento dell'8% della bolletta dell'acqua.Tale risultato è la diretta conseguenza della ripubblicizzazione del servizio idrico integrato e della gestione in house da parte della società Eau de Paris, in carica della produzione, della distribuzione e della fatturazione.A Parigi la ripubblicizzazione del servizio idrico è stata accompagnata da un alto livello di investimenti, da una gestione rinforzata del patrimonio, da una politica di preservazione della risorsa acqua e da una qualità di servizio migliorata. A ciò si aggiungono misure sociali mirate per coloro che hanno un reddito basso.Come ha spiegato Anne Le Strat, presidente di Eau de Paris, la ricetta è questa: risparmiare assumendo la gestione diretta di tutti i servizi, dalla captazione fino alla fatturazione ; eliminare l'obbligo di remunerare gli azionisti, fattore tipico delle società di diritto privato, godendo in più di vantaggi fiscali legati agli enti pubblici. A.P.
quirina c.
quirinacantini
Bagno a Ripoli, FI
Post #: 110
quirina c.
quirinacantini
Bagno a Ripoli, FI
Post #: 111
Qualcuno sa niente di un prossimo incontro della Commissione Ambiente ,
al III piano del Comune di Firenze
Giovedì 13 giugno 2013 ore 16,30
con il seguente ordine del giorno:

Esame sulla mozione n° 481 - Adesione del Comune di Firenze alla strategia “Rifiuti Zero” - proponenti Ornella De Zordo, Giovanni Fittante, Tommaso Grassi, Eros Cruccolini, Stefano di Puccio, Francesco Torselli;

Audizione del Dott. Rossano Ercolini Referente del Centro di Ricerca Strategie Rifiuti Zero del Comune di Capannori ?

Sul sito de Comune non sono riuscita a trovare niente... forse non ho guardato bene.

Stefano F
user 76098402
Fiorano Modenese, MO
Post #: 82
qualcuno ha mai trattato la tematica della protezione dei sistemi rurali e agricoli in via di scomparsa ai margini delle città o per inglobamento dalla espansione delle città
Powered by mvnForum

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy