Chiusa la votazione sulla permanenza nell'Euro: 92% per l'uscita dall'euro

Il risultato di questa votazione:

http://www.meetup.com/Parlamento-5-Stelle/polls/961312/

Premesso che la votazione è fatta esclusivamente tra i membri di Parlamento 5 Stelle e non è vincolante ne per il movimento ne tanto meno per il paese, è comunque eclatante.

Sono l'8% delle persone vogliono restare nell'euro.

Il 58%, maggioranza assoluta, vogliono tornare ad una valuta nazionale

E il restante 34% pensano ad una soluzione intermedia come una moneta per il sud.

In totale il 92% delle persone vuole comunque uscire da questo euro.

Ora se veramente crediamo nella democrazia, non resta che rispettare la volontà dei cittadini e uscire dall'Euro. 

La mia posizione anti-euro è palese e si vede in tutte le discussioni che ho aperto e in cui ho partecipato. Quindi che io spinga per l'uscita dall'euro è evidente. Questa votazione è stata aperta una settimana in un topic messo in evidenza in home page. Noi come movimento 5 stelle, siamo per i referendum senza quorum, quindi chi vuole decidere vota, e chi non vota accetta la decisione degli altri.Nel sondaggio era scritto che questa votazione serviva per stabilire la posizione ufficiale di questo gruppo. Quindi la posizione ufficiale di questo gruppo è a maggioranza assoluta l'uscita dall'euro.Nello spirito democratico, chi fa parte di questo gruppo accetta la decisione che è stata votata e non si faranno più discussione se uscire o meno dall'euro, ma solo discussioni su "come" uscire dall'euro in Parlamento 5 Stelle.Così come nel movimento non si fanno discussioni se si è pro o contro gli inceneritori, la posizione ufficiale è che siamo contro e basta.

Chi vuole stare in un gruppo favorevole all'euro, può partecipare ad un forum del PD. Grande sostenitore di questa moneta.

Join or login to comment.

  • elena

    bello!

    1 · June 25

  • osanna c.

    ottimo MU.

    1 · January 1, 2014

  • giancarlo c.

    poi sono intervenuti gli ultimi trattati che hanno consegnato l'italia agli stranieri ( altro che unione europea) si tratta di un vero assorbimento e sottomissione che ricorda quello subito dall'italia centrale e dall'italia meridionale al tempo della unità d'italia nel 1861. il sud sta ancora pagando certi errori e non si è più ripreso dalla botta. se non usciamo di corsa dalla U.e. tramortiamo come popolo per i prossimi secoli. se usciamo fuori dall'europa l'euro si disintegra, perché se leggete i giornali l'italia da sola ha un avanzo commerciale di 100 miliardi di euro e la germania ne ha uno di 200 miliardi di euro . lo stesso rapporto che c'era nel[masked] a 2. se l'italia esce dalla U.E. l'unico nazione che ha attivo è la germania mentre gli altri paesi hanno passivi superiori a quelli tedeschi, per cui la bilancia commerciale della area euro sarebbe complessivamente passiva

    December 30, 2013

  • giancarlo c.

    scrivo per gli scettici sulla uscita dall'euro. i trattati che sono stati firmati nel corso degli anni sono stati molteplici. i primi erano trattati di liberalizzazione di mercati per eliminare le barriere protezionistiche, poi a bruxelles è prevalsa la linea lobbistica,che ha fatto prendere alla u.e. una via diversa. le cosiddette liberalizzazioni o meglio privatizzazioni sono state imposte agli stati per far posto agli interessi delle grandi multinazionali europee e tra queste in special modo a quelle di derivazione tedesca, poi è stato introdotto il trattato di Maestrich dove si è inventato il famoso tetto magico del 60% con lo scopo di far svendere all'italia le sue aziende e metterla nelle condizioni di non essere protagonista nello scontro al dominio europeo. la nostra mediocre classe politica ha peggiorato la situazione non predisponendo alcuna politica economica atta a mitigare l'assurdit° di certi trattati

    December 30, 2013

  • Elia T.

    Non voglio uscire dall'euro, voglio uscire dall'evasione fiscale (circa 300 miliardi di euro all'anno), voglio uscire dalla mafia, voglio uscire da Arcoregate, dal mal'affare, dalla corruzione, dai tangentari, dalla corruzione, dalla politica, dalla casta ladra, dagli elettori che votano ancora chi ha portato al fallimento la nazione. Voglio uscire dalla TAV e dagli F35, Voglio uscire dall'ITALIA se non avrò più la forza di lottare.

    2 · December 10, 2013

    • Jean S.

      La storia è ciclica, solo le dittature impongono il concetto di irreversibilità...
      Buon Natale...

      December 21, 2013

    • Patrizia C.

      Elia ...sono pienamente d'accordo e condivido il tuo stato d'animo ...Uscire dalla politica lo metterei al primo posto...il resto arriva da se...

      December 30, 2013

  • carlo

    basta con sta pagliacciata dell'euro: già era nato male (grazie a quel mortadella di prodi) e già avevano denunciato la truffa fatta ai danni del popolo i vari squali della finanza internazionale (si vede che non avevano soldi abbastanza)

    December 30, 2013

  • carlo

    adesso si DEVE USCIRE perchè il popolo sovrano ha scelto

    1 · December 30, 2013

  • carlo

    adesso che hanno vinto i no che si fa? E' impensabile tornare alla nostra cara vecchia lira? O no? Fateci sapere come dobbiamo agire

    December 30, 2013

  • maria g.

    PERFETTO...STRATEGIE immediate per uscire dall'euro....

    1 · December 26, 2013

  • A former member
    A former member

    Bene. Allora mettiamo nel programma x le elezioni europee del M5S la proposta di uscita dell'Italia dall'euro. E una cosa che a detta di economisti ed esperti di trattati europei si può fare. Mettiamolo nel programma 5 stelle e iniziare subito a spiegare con tutti i mezzi agli italiani tutti i benefici che ne deriverebbero. Ovviamente uscita dall'euro non significa uscita politica dalla UE. Se riusciamo a spiegarci bene, la maggioranza degli italiani verrà dalla nostra parte e vinciamo le elezioni. Non è facile, è rischioso, ma è giusto e se siamo bravi si può fare! Forza e coraggio.

    3 · December 25, 2013

  • A former member
    A former member

    Dobbiamo partire subito. Qui dall'alto stanno quasi dormendo sull'Europa. Se si vogliono fare le cose fatte bene (uscita dall'euro) dobbiamo partire SUBITO se vogliamo farlo capire agli italiani. Se non parte dalla base, se non facciamo pressione ai nostri leader e portavoce x svegliarli e metterli su questa strada di corsa, rischiamo o di perdere o di fare scelte sbagliate! Io insieme ad alcuni attivisti, nel nostro piccolo,stiamo facendo questo, ma serve che lo facciamo tutti. Buon natale e felice anno nuovo!

    2 · December 25, 2013

  • Bruno B.

    Ho partecipato ad incontri di Economia organizzati da M5S e, alla mia domanda sulla necessità di "uscire in gruppo" per evitare l'assalto della speculazione, TUTTI gli economisti hanno concordato. Dico inoltre che, NON dobbiamo fare solo l'opposto di quanto fatto da Andreatta negli anni '80, ma, se si esce dall'euro, si DEVONO contemporaneamente adottare una serie di misure per rendere il nostro Paese CREDIBILE agli occhi della speculazione per evitare che la stampa di moneta diventi una corsa all'inflazione. Ne elenco alcune: - Ridurre evasione e corruzione ai migliori livelli europi nell'arco di 5 anni con una road map da rispettare, pena la decadenza del Governo che non raggiunge gli obiettivi. Destinare le somme recuperate in egual misura a riduzione fiscale e riduzione del debito. Concordare con l'Europa una VERA lotta ai Paradisi Fiscali, con vincoli bancari rigorosi. Individuare uno "stipendio di cittadinanza" in cambio di "lavoro socialmente utile" e...

    December 16, 2013

    • Bruno B.

      Giancarlo, era chiarissono, avevo solo usato una "trasposizione"­ che era più aderente alla realtà (governo/Italia ed evasori = amanti) che ho chiuso con una risatina per restare leggero hehehe. Sulla serietà della moglie (imprenditore), mi permetto in ogni caso di essere moolto dubbioso ed il suo tradimento lo ritengo prevalentemente "per piacer suo", con la scusa che le tasse sono alte.

      December 16, 2013

    • giancarlo c.

      caro bruno barbieri anche io sono convinto che per certi imprenditori anche pagare 100 euro se ne guadagnano 1200 è troppo. io dico ,una imposta patrimoniale possibile è quella che si può pagare con il reddito prodotto dal capitale oggi il reddito è una chimera specialmente per le grandi aziende che hanno consociate all'estero o una molteplicità di rapporti con l'estero. un sovra costo comporta un costo una sotto fatturazione comporta una diminuzione dei ricavi, ma se sapessi leggere un modello f di una dichiarazione dei redditi ti accorgeresti che tra reddito reale e reddito imponibile la differenza può tranquillamente arrivare al 100% a favore del fisco. se facciamo chiarezza dubito che ci siano evasioni massicce.

      December 17, 2013

  • Elisabetta T.

    Mi domando cosa avresti detto nel caso le votazioni avessere dato esito diverso. Avresti forse chiuso il gruppo?
    Credo che di questo argomento si debba continuare a parlare sentendo diverse "campane" prima di affrettarsi ad una posizione ufficiale.

    December 11, 2013

    • LGM

      Cara Elisabetta, cosa avrei fatto se il 92% di questo gruppo fosse stato favorevole all'euro? Avrei detto che la posizione ufficiale del gruppo era stare nell'Euro e avrei accettato la votazione perchè così funziona la democrazia.

      December 11, 2013

    • giancarlo c.

      io in passato ero uno seguace della idea dell'europa unita , sono rimasto convinto di ciò, ma ritengo che i trattati europei così come sono non portano ad alcuna idea di unità, ma sono stati fatti apposta per boicottarla.

      1 · December 16, 2013

  • Elisabetta T.

    Caro Lorenzo, dire che l'esito della votazione è la decisione ufficiale del gruppo mi sembra un po' forzato a meno che non si abbia la certezza che tutto il gruppo sapesse delle votazioni. Solo allora il mancato voto di qualcuno può essere interpretato come approvazione del voto degli altri. Inoltre, le percentuali che riporti sono calcolate rispetto ai votanti o rispetto al n° totale dei partecipanti al gruppo? Io non ho votato perché, per colpa dei miei impegni non ho visto nè sito nè email e non ne ero al corrente. Se l'avessi saputo, avrei votato a favore dell'Euro (e non sono del PD!), o meglio non avrei trovato la risposta che mi rappresenta. Infatti per fare un sondaggio occorre vagliare varie possibilità e nel vostro sondaggio, a parte " restiamo nell'euro" o "usciamo dall'euro" c'era solo l'opzione "facciamo un euro per i paesi del sud Europa". Io credo che ci potrebbe anche essere qualche opzione in più, ovvero, restiamo nell'euro e rivediamo alcune condizioni.

    December 11, 2013

  • giancarlo c.

    che cosa si fa quando si va al primo appuntamento con una persona con la quale si vuole instaurare un rapporto speciale? si stabilisce dove si va a mangiare o il posto dove si vuole relazionarsi, poi ci si prepara all'incontro si pensa ai vestiti alla cura del corpo a qualche argomento di conversazione e si pensa a soluzioni per gli imprevisti e per i previsti. uscire dall'euro ? perché innanzitutto? 1° per tornare ad essere sovrani: sovranità monetario e sovranità legislativa. la sovranità monetaria l'abbiamo persa già prima di entrare nell'euro con la la legge del cosiddetto divorzio banca d'italia tesoro. quindi per uscire dovremo pensare di fare un nuovo istituto d'emissione. secondo dovremmo stabilire come questo istituto d'emissione possa finanziare la crescita della nazione senza creare inflazione. poi c'è la sovranità legislativa che è stata persa un po per volta con le direttive comunitarie

    1 · December 11, 2013

  • osanna c.

    ciao, a prescindere dal risultato (e ne sono soddisfatta), io sono sempre stata contraria all'euro............................x molti motivi ed il tempo mi ha dato ragione....................................tornare alla ns moneta (lira) è qllo ke mi auspico accada al più presto...........................

    1 · December 10, 2013

  • A former member
    A former member

    UNO STATO MEBRO DELL'UE PUO' USCIRE DALL'EUROZONA, GIACCHE' E' SANCITO NEI TRATTATI INTERNAZIONALI, COME NELLA CONVENZIONE DI VIENNA DEL 1969 SUL DIRITTO DEI TRATTATI, ARTICOLO 56; SUL TUE (TRATTATO UNIONE EUROPEA) NELL'ARTICOLO 50 E COSI' VIA. VI INVITO A LEGGERE E SCARICARE GRATUITAMENTE UN MIO SAGGIO, REPERIBILE SU:
    http://www.diritto.it/docs/35355-il-diritto-di-uno-stato-membro-dell-unione-europea-ad-abbandonare-l-eurozona

    1 · December 10, 2013

  • LGM

    Chi vuole stare in un gruppo favorevole all'euro, può partecipare ad un forum del PD. Grande sostenitore di questa moneta.

    December 10, 2013

  • LGM

    Ciao a tutti. La mia posizione anti-euro è palese e si vede in tutte le discussioni che ho aperto e in cui ho partecipato. Quindi che io spinga per l'uscita dall'euro è evidente. Questa votazione è stata aperta una settimana in un topic messo in evidenza in home page. Noi come movimento 5 stelle, siamo per i referendum senza quorum, quindi chi vuole decidere vota, e chi non vota accetta la decisione degli altri.
    Nel sondaggio era scritto che questa votazione serviva per stabilire la posizione ufficiale di questo gruppo. Quindi la posizione ufficiale di questo gruppo è a maggioranza assoluta l'uscita dall'euro.
    Nello spirito democratico, chi fa parte di questo gruppo accetta la decisione che è stata votata e non si faranno più discussione se uscire o meno dall'euro, ma solo discussioni su "come" uscire dall'euro in Parlamento 5 Stelle.
    Così come nel movimento non si fanno discussioni se si è pro o contro gli inceneritori, la posizione ufficiale è che siamo contro e basta.

    1 · December 10, 2013

  • giancarlo c.

    per applicare il principio democratico uno vale uno dovrebbe essere prima stabilito il limite di questo principio. per il principio di sovranità dal basso le decisioni che riguardano una persona vanno lasciate ad quella persona e nessuno deve interferire sulle decisioni individuali che non ledano la legge, ove per legge si intende non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te stesso. quindi la legge non deve interferire nei sistemi di cura che desidero scegliere, nella istruzione che voglia seguire, nei miei gusti sessuali, nella musica o nei libri che decido di ascoltare o leggere etc. se però se su un pezzo di terra libero nel mio municipio occorre decidere se farci un parcheggio ,un giardino attrezzato per i giochi dei bambini o un giardino fiorito, allora quella decisione può essere presa a maggioranza. la democrazia non è è solo un sistema elettorale .è un sistema decisionale articolato.

    2 · December 10, 2013

  • LGM

    Come detto questa votazione non stabilisce la linea del movimento, ne del paese, ma quella di questo gruppo.
    Ora quello che vorrei è che la stessa libera votazione venisse fatta sul sito ufficiale del movimento: beppegrillo.it e che da quella si stabilisse la posizione di tutto il movimento.

    In una democrazia si decide in questo modo.

    2 · December 10, 2013

  • giancarlo c.

    le votazioni a maggioranza implicano l'accettazione dei votanti a rispettare la volontà della maggioranza, ma implicano anche che tale scelta riguarda solamente le scelte deliberate ed il rispetto delle stesse per quel gruppo. per estendere tale sistema di scelta occorrerebbe che le decisioni prese siano limitate ad un specifico argomento e riguardino una comunità ben definita. il sistema a maggioranza si presta bene a far emergere il principio di sovranità dal basso,rispetto al principio di sovranità dall'alto. quest'ultimo richiede spesso delle votazioni che si concludono nella delega a qualcuno di dirigere e prendere decisioni per tutti. o di delegarlo a pochi eletti ( principio della rappresentanza ). la votazione su un singolo argomento è ottima per piccole comunità ( qui il principio uno vale uno è validissimo )

    1 · December 10, 2013

  • giancarlo c.

    è stata fatta una votazione e la votazione tra le persone iscritte al gruppo ha determinato che la maggioranza desidera uscire dalla'euro. certo questa non è la scelta di tutto il movimento,ma solo una indicazione. qualcuno ha da ridire sulle scelte a maggioranza. io ritengo che le scelte a maggioranza si prestano sovente a molte critiche e non sono spesso condivisibili ( a memoria ricordo la scelta fra chi dovesse essere liberato tra Barabba e Gesù e tutti conosciamo la scelta democratica fatta). ma se la maggioranza non ha sempre ragione come facciamo a far emergere una scelta condivisa? ho forse le scelte vanno fatte da gruppi più ristretti?

    1 · December 10, 2013

  • francesco a.

    Buon giorno a tutti seguendo il post antecedente, vi chierei di dirmi se ritenete questo il modo democratico di essre nel movimento, e di cirmi come fate a Roma in merito alle votazioni che debbono interessare tutto il Vs. gruppo, in ultimo che se ne sa della piattaforma LIQUID FEED-BACK, O DI COSE SIMILI. GRAZIE

    December 10, 2013

  • Daniele

    Visto il numero ridotto dei votanti, si potrebbe estendere il sondaggio a più persone?

    December 10, 2013

  • francesco a.

    IN MERITO ALLA ATTUAZIONE DI UNA VOTAZIONE DEMOCRATICA.

    Esistono tre passaggi, stadi, fasi chiamateli come volete, che in tutte le realtà democratiche avvengono:

    1) applicazione di un metodo democratico

    2) espressione democratica del voto della riunione, assemblea contesto similare.

    3) Voto democratico:

    Punto
    1) il metodo permette di ottenere in un gruppo ( ASSEMBLEA per esempio) una espressione, ripeto espressione " solo questo" di orientamento in merito ad una questione , argomento , decisione, Semplificando, se nel' assemblea vi sono 100 persone :
    a maggioranza ( 50+1) si ha la decisione del' assemblea ( orientamento) solo di quella assemblea. (2)

    MOLTI CONFONDONO IL METODO CON , LA VOTAZIONE

    DEMOCRATICA CHE FA DETERMINARE UNA SCELTA-- VERA

    CERTIFICAZIONE DI DECISIONE DEMOCRATICA.

    Espletata la fase 2 si passa a far votare tutti i componenti del gruppo MOVIMENTO 5 STELLE DI NAPOLI. (3)

    ALTRIMENTI LE DECISIONI NON SONO DEMOCRATICHE.

    December 10, 2013

  • luca l.

    l'EUROCAZIA NON CI INTRESSA, PARLIAMO DI POLITICHE IN COMUNE E POI SI VEDRA' SE E' IL CASO DI METTERE IN COMUNE ANCHE UNA MONETA, ABBIAMO FATTO UN GROSSO ERRORE

    December 10, 2013

27 went

Fai la tua Donazione

EUR10.00 supportare il tuo Meetup P5S

This covers: La tua donazione per supportare il tuo Meetup P5S

Payment is accepted using:

  • PayPal

Refunds are not offered for this Meetup.

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Create a Meetup Group and meet new people

Get started Learn more
Henry

I decided to start Reno Motorcycle Riders Group because I wanted to be part of a group of people who enjoyed my passion... I was excited and nervous. Our group has grown by leaps and bounds. I never thought it would be this big.

Henry, started Reno Motorcycle Riders

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy