addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1linklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Il Gettito fiscale italiano è il più alto del Mondo

  • Jun 25, 2014 · 7:00 PM

La pressione fiscale per i cittadini di uno stato, equivale al gettito fiscale per lo stato stesso

Diamo un po' di dati:

A quanto equivale in gettito fiscale sul PIL dello stato italiano?
Al 46% calcolato sul PIL reale + la "stima" del Pil sommerso (che gonfia il valore del 18%)
Con questa sovrastima, che è tra le più elevate al mondo, l'italia ha comunque la pressione fiscale record del 46%

Il paese che ha la pressione apparente più elevata è la Danimarca, col 47,7%, ma non gonfia il PIL di un 18%. Situazione simile in Francia.

Se consideriamo la pressione fiscale reale (ossia gettito su PIL reale) l'italia ha una pressione fiscale del 56%. Primo paese al mondo con ampio distacco su tutti gli altri.

Lo Stato italiano ha un gettito fiscale ENORME. Il 56% di tutta la ricchezza prodotta entra nelle casse dello Stato.

L'italia è quindi tra gli stati che, ad oggi, incassa più tasse al mondo sulla ricchezza prodotta.
Per avere un'idea gli Stati Uniti hanno un Gettito fiscale in rapporto al PIL del 28%.

Questi sono i dati reali. Purtroppo l'italia è preda della disinformazione e della deformazione della realtà e si ripete che il problema dell'italia sono le scarse entrate e che se si "recuperassero" i fantomatici[masked] miliardi evasi (dipende dalle stime) tutto si risolverebbe.

Bisogna avere chiaro che il problema del paese non è quello di avere poche entrate (come già detto le entrate dell'italia sono le più alte al mondo rispetto al PIL) ma il problema dell'italia è di avere troppe uscite, che vanno contrastate riducendo l'interesse sul debito pubblico (con le strategie che qui abbiamo spiegato), fissando tetti alle pensioni e agli stipendi pubblici (come qui abbiamo spiegato), abbattere le spese incentivando a non usare tutto il budget (come qui abbiamo spiegato). 

Su Parlamento 5 Stelle abbiamo spiegato chiaramente come risanare lo stato agendo sulle uscite e riducendo le tasse. 


Join or login to comment.

  • francesco a.

    L' italia è preda delle, mafie, colluse con i politici, dei ladri, dei disonesti, della natura umana perversa ed egoista, se non partiamo da qui è facile perdersi nell' anaalisi, non vi è in solo nemico ma molteplici\, è da approfondire questo tipo di analisi, prima di entrare in quella squisitamente tecnica altrimenti non si va da nessuna parte.

    1 · April 11, 2014

  • Giovanni M.

    Il gioco delle 3 carte di Renzi: “finta” stangata per le banche per coprire lo sgravio fiscale annunciato dal governo per 10 milioni d’italiani (80 euro) e poi le banche caricheranno le spese sui clienti!
    Alla fine, come sempre, pagano solo i cittadini!

    1 · April 9, 2014

  • MASONI M.

    Concordo con tutti voi ora lo Stato deve in tutti modi tagliare drasticamente le proprie spese e chiudere tanti "baracconi" inutili se non per dare soldi agli amici degli amici e per portare voti. Chi ha incarichi pubblici non può che averne uno solo. Basta vedere personaggi che hanno decine di incarichi e con interessi contrastanti.

    1 · April 1, 2014

  • luca l.

    a San Marino si paga l'8% di imposte sui redditi e a causa della crisi stanno riformando il sistema portandolo al 15% - dobbiamo cambiare completamente rotta, fare in modo che tutti lavorino e paghino le tasse, senza distinguere il tipo di lavoro, altrimenti continueranno a pagare le tasse sempre e solo i soliti fessi e onesti

    December 27, 2013

  • luca l.

    ragazzi diciamocelo molto francamente: il sistema di liquidazione e riscossione delle imposte in Italia, che distingue fra chi subisce la ritenuta e chi è libero di autocertificare i propri redditi on le dichiarazioni dei redditi, ha pesantemente fallito e ci sta portando al dissesto dell'economia assieme alla truffa dei Partiti. Non solo il sistema andrebbe quindi ripensato, ma dovrebbe essere uguale per tutti, lavoratori e imprese, e reso molto più semplice di quello attuale, dove è difficile capire quanti soldi i cittadini devono dare allo Stato; un suggerimento, lavoriamo su questo se non abbiamo alternative più semplici fattibili ed efficaci!

    December 27, 2013

  • Innocenti Torelli R.

    Si la pressione fiscale è altissima ed equivale ad una media del 46% ! Ma diciamoci la verità! Su chi pesa maggiormente la pressione fiscale? Eccovi i dati dell MEF: il 95% dell'intero gettito IRPEF è pagato, con la ritenuta alla fonte, da lavoratori dipendenti e pensionati ma, state attenti, possiedono solo un misero 25% dell'intero reddito nazionale. L'altro 5% è versato dagli altri contribuenti, liberi professionisti, imprenditori ed industriali di piccole e medie imprese ed autonomi, ma possedendo insieme agli azionisti, il 75% reddito nazionale compreso il NERO! Sta qui la colossale violazione della Costituzione nei suoi due articoli: il 3 sul precetto di uguaglianza ed il 53 sui precetti di capacità contributiva e di progressività dell'imposizione. Sta qui una delle battaglie che dovrebbe fare il nostro movimento. Attuare la Costituzione previa applicazione del suo articolo 53! Che ne dite?

    2 · December 20, 2013

    • Innocenti Torelli R.

      I Costituenti quando decisero i loro emolumenti fecero in modo che non fossero il doppio del salario di un operaio.

      1 · December 24, 2013

    • Innocenti Torelli R.

      Occorre: conoscere e studiare per non essere fregati da nessuno; Ricchi,potenti e politici!! Don Lorenzo Milani.

      2 · December 24, 2013

  • carlo

    finchè i "nostri" (si fa per dire) parlamentari non si daranno una regolata (penso proprio mai) e non inizieranno a pagare anche loro come tutti noi, non se ne verrà mai a capo. Però, adesso, la speranza c'è ed è ben visibile: adesso lì, al parlamento, ci siamo anche noi ma, intendiamoci, non per imitarli ma per limitare i danni loro e, se ci fosse bisogno, anche a "riprenderli". Ed è completamente inutile che questi gaglioffi ci taccino di populismo ecc. ecc. tanto verranno ugualmente cacciati via, tutti.

    December 24, 2013

  • osanna c.

    bisognerebbe incrementare da parte della GdF i controlli, ma non ai poveri cristi commercianti, ma alle grandi imprese: FIAT, Ilva, Eni ed i grossi industriali ke abbiano usufruito di incentivi da parte dello Stato x rimodernizzazione (fasulla).............x fortuna ora c'è ki deve rendere se delocalizza......................a discapito degli operai italiani..........................

    December 21, 2013

    • A former member
      A former member

      lasciando le macerie.

      1 · December 21, 2013

  • luca l.

    concordo che lo Stato non può di fatto discriminare fra categorie diverse quando si tratta di tasse, ma la cosa avviene. Mi sembra anche ingiusto che l'Euro-pa che vuole mettere becco su qualsiasi cosa, di questo aspetto non si interessi mai, eppure è una sorta di violazione de principio di libera concorrenza.

    1 · December 21, 2013

    • Innocenti Torelli R.

      Luca, L'articolo 53 della Costituzione, una volta applicato, riconduce il sistema fiscale uguale per tutte le persone/contribuenti eliminando le varie lobbies/categorie di provenienza monarco/fascista! Non credi'

      1 · December 21, 2013

  • carlo

    paga sempre pantalone (NOI)

    December 21, 2013

  • luca l.

    di fatto ci sono due regimi: la ritenuta alla fonte e il regime fiscale volontario, bisognerebbe armonizzare meglio la situazione, magari prevedendo sanzioni penali quando il valore delle imposte evase superano un certo livello, e la ricchezza indebitamente sottratta allo Stato viene utilizzata per generare ulteriore ricchezza, es. Berlusconi

    1 · December 21, 2013

No one went

Fai la tua Donazione

EUR10.00 supportare il tuo Meetup P5S

This covers: La tua donazione per supportare il tuo Meetup P5S

Payment is accepted using:

  • PayPal

Refunds are not offered for this Meetup.

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy