Discussione sul Mes e il Fiscal Compact (seconda parte)

  • May 8, 2014 · 7:00 PM

Discutiamo di queste due enormi problematiche. 

L’Italia è ormai un Paese tecnicamente fallito, che non potrà onorare il fiscal compact che la obbliga a ridurre il suo debito di 40miliardi all’anno, mentre i cittadini italiani poveri sono oltre 4 milioni, un italiano su 4 non arriva a fine mese e i giovani senza un lavoro sono una intera generazione. Una verità assolutamente scandalosa, condita ogni giorno da suicidi da cittadini onesti che non sopportano di essere letteralmente massacrati da un fisco profondamente ingiusto e da una Unione Europea che tutto è tranne che “Unione”. Eppure nessuno paga per tale disastro creato da ben note persone e istituzioni. 


Continua da altro meet

http://www.meetup.com/Parlamento-5-Stelle/events/165914602/

Join or login to comment.

  • Francesco P.

    Questa moneta è sorta e voluta non dai padri fondatori della UE, ma da banchieri che con una fava hanno preso 28 piccioni. Ora che le prove hanno dimostrato la sua vera faccia, abbiamo ancora bisogno di romperci il muso? Non basta averci battuto? Il Movimento deve difendere il popolo e non trascinarlo dove lo vogliono portare il PD, FI, NCD, ed altri. In cosa ci differenziamo? O in cosa ci differenzieremo? Il Parlamento europeo, non è il Parlamento italiano dove puoi vedere le magagne, perchè il tutto viene deciso in altri consessi, dove ci partecipano solo Presidenti di Consiglio e Presidenti delle Nazioni.

    May 9, 2014

  • Francesco P.

    A Giancarlo Celeste, voglio far presente che avere un accordo tra Paesi europei, non deve necessariamente comprendere l'andare a letto. Con questo cosa voglio dire. Le guerre tra noi è Paesi vicini non sono state impedite da questa Europa, ma da quella costituita sin dalla nascita della CEE, della NATO, pertanto non era necessaria una moneta unica tra Paesi di economie diverse, di lingue diverse, di alimentazione diverse, di abitudini diverse etc.

    May 9, 2014

  • Alessandro Russo (a.k.a. x.

    Sono circa 8 ore di convegno tutto estremamente interessante. Guardatevlo a pezzetti magari ma guardatevelo.
    1 parte
    https://www.youtube.com/watch?v=ZJao4AKm1h4
    2 parte
    https://www.youtube.com/watch?v=9D9g7vkbpaI

    la cosa che mi è dispiaciuta è che alla tavola rotonda finale c'erano quasi tutti i partiti dell'arco costituzionale tranne un rappresentante del m5s anche se so che sono stati contattati per invitarli. Forse per un eletto o candidato m5s parlare di euro ad oggi è impossibile perchè non esiste una vera posizione su euro?
    C'è anche una spegazione abbastanza chiara del perchè il referendum è impossibile, non per motivi legati all'incostituzionalità ma perchè i tempi lunghi per realizzare l'uscita dopo il referendum sarebbero esiziali per l'economia italiana. In pochi giorni o settimane tra fuga di capitali e assedio agli sportelli delle banche l'talia serebbe distrutta. Questo lo capisce anche un bambino quindi se si insiste sul referendum può essere solo in malafede.

    May 9, 2014

  • giancarlo c.

    solo una alleanza tra italia e la germania potrebbe essere da noi accettata, ma allora il bastone del comando deve riguardare l'italia, la germania e la francia ,che ha armamento atomico e con questo compensa la sua debolezza economica.
    se poi noi considerassimo che l'europa comprende anche la russia, allora la costruzione europea sarebbe cosa fatta, ma a questo si oppongono sicuramente gli stati uniti

    May 9, 2014

  • giancarlo c.

    segue risposta a Pisicoli, del fiscal compact abbiamo già parlato, degli eurobond ,forse solo una delle 5 proposte che sono in discussione potrebbe migliorare
    la nostra situazione, ma per come è fatta la nostra classe politica ,sicuramente accetterà pura la merda pur di rimanere in europa.
    la proposta di coordinare la politica dei paesi mediterranei ,mi sembra una corbelleria.
    l'unico paese di cui la germania ha paura e che é fondamentale per l costruzione della unione economica è l'italia, che dopo la germania è il maggiore esportatore fuori dall 'unione europea.
    la germania sarà facile guidatrice dell apolitica economica isolando l'italia, solo la minaccia di uscire dall'euro ,e anche dalla unione europea fare cambiare politica alla germania.

    May 9, 2014

  • giancarlo c.

    signore Pisicoli, dalle argomentazioni trattate nel mu p5s è emerso che almeno tra i commentatori ,che sono quelli più attivi ,l'idea era di uscire dalla'euro. io sono ancora più drastico sarei uscito anche dalla U.E.
    però molti iscritti a questo mu non sono d'accordo sulla uscita dall'euro perchè pensano che con la loro volontà si possa modificare la u.e. dall'interno.
    io dico che è pura illusione ,ma non posso cambiare la testa alla gente. è probabile che in altri MU questa tendenza a sopravalutare la propria capacità di convincere gli altri sia stata più accentuata che da noi, specialmente alla luce della utopia degli eurobond e pensando di fare banche pubbliche per usufruire dei fondi bce per gli investimenti produttivi.
    per fare ciò occorre come minimo ripudiare il fiscal compact, che giuridicamente si può fare. ecco cos' il manifesto dei sette punti.
    il referendum sull'euro è solo consultivo, in quanto la corte costituzionale lo boccierebbe.

    May 9, 2014

  • Elio Andalò V.

    Come contributo a questa discussione, ho caricato su File: "MES in breve" e "FISCAL COMPACT in breve", due compendi direttamente dai Trattati, distribuito in Agorà e porta a porta del MunXIV - Roma. Spero possano esservi utili. 1v1

    May 9, 2014

  • Francesco P.

    Sig. Santoro, come Organizer partecipo a tutte le attività, ma non capisco la sua domanda dove vuole parare. Mi vorrebbe forse dire che i MU sono stati interpellati per i 7 Punti dell'Europa?

    May 8, 2014

  • Pascal S.

    Mi scusi Sig. Pisicoli avrei una domanda da porle.

    Ma lei partecipa alle iniziative dei Meetup?
    Se cosi fosse mi sembra veramente strana la sua osservazione, e se invece non partecipa alle iniziative dei meetup mi sembre anche più strana.
    Saluti

    May 8, 2014

  • Francesco P.

    La cosa che mi fa più rabbia è che all'interno del Movimento non contiamo una beata mazza. Nessuno ci risponde e nessuno tiene conto delle nostre idee o suggerimenti. Siamo orfani, ma Grillo si ricorda di noi quando non vuole prendere in prima persona responsabilità verso chi deve cacciare o quando fa finta di farci scrivere i nostri pareri sulle leggi o riforme e poi vengono fuori con idee diverse. Come i 7 punti di primaria importanza per l'Europa impostoci non so bene da chi senza che nessuno di noi o nostri MU fossero stati interpellati. Sbaglio? Se non sbaglio, siamo in "autarchia" e non in Democrazia liquida. La preoccupazione è che se non si da un organigramma funzionale, siamo destinati alla scomparsa.

    May 8, 2014

  • Francesco P.

    Cari amici, il MES è la truffa meglio organizzata in questa Europa. Nessun rendiconto ed atti secretati a tutti escluso la Germania che ha firmato il. Trattato riservandosi la visione degli atti ed inoltre sarà il Parlamento Tedesco a decidere su eventuali altre somme da versare, mentre per tutti il versamento deve essere fatto a semplice richiesta ed immediatamente, non solo di quanto già preventivato (Italia 125 mld) ma anche di altre somme eventualmente richieste. In pratica ci hanno "fottuto". Ma ora com'è possibile che il M5S non prende una posizione sull'uscita immediata dall'euro? Il rischio è che ci sarà un versamento di voti nella Lega dichiaratasi "No Euro".

    April 28, 2014

    • Alessandro Russo (a.k.a. x.

      Ora ditemi che sono un troll

      May 8, 2014

    • Alessandro Russo (a.k.a. x.

      I 7 punti, contraddittori e vaghi per l'Europa non sono emersi da una dialettica democratica interna. La base, almeno la sua ala più informata, quella che ragiona e usa più la testa che la pancia, è in gran part no€ ma non mi sembra che ci sia stato dato alcun ascolto. Si continua a fare campagna elettorale sulla base di un programma vago e ora si chiedono elezioni anticipate ma già si dice che non si vuole rivelare in anticipo la squadra di governo. Qui su parlamento5 stelle si parlava addirittura di governo ombra, che sarebbe per un movimento come questo un iniziativa anche mediaticamente vincente oltre che funzionale, però sembra che si vada sempre più indietro su questo. Certo la lega ha Borghezio in lista insieme a Borghi (non solo Salvini) e questo mette l'orticaria, ma verrebbe quasi voglia di darla comunque una lezione a GeC.

      May 8, 2014

  • Francesco P.

    Il problema oggi è Casaleggio che non vuole l'uscita dall'euro dopo i suoi incontri con gli amici del Bilderberg. Il Referendum che il nostro Grillo strilla è inutile visto che non si riesce a fare neanche quello tra noi.

    1 · May 7, 2014

  • giancarlo c.

    solo lo sviluppo equilibrato di ogni nostra regione,dando precedenza ai prodotti territoriali potrà permettere di stabilizzare il benessere. quella che viene chiamata decrescita è decrescita del pil che è fatto per un buon 20% da imposte indirette.
    se si investe nella connessione e nell'informatica, nell'energia distribuita e cogenerata, nel riciclaggio spinto, nelle autostrade del mare, nel recupero del territorio ,dal punto di vista ambientale. nella diffusione di una nuova economia agricola ,industriale, e dei servizi avremo possibilità di decrescere senza abbassare il nostro reddito netto.
    noi spendiamo troppo nei trasporti nella energia, nelle telecomunicazioni e questo lo si vede nei prezzi finali dei beni connessi a tali produzioni.

    May 7, 2014

  • giancarlo c.

    vorrei far notare, che la u.e. con le sua direttive comunitarie, stabilisce regole economiche capestro che si trasformano in perdite economiche per la nazione. l'euro non permette per i suoi meccanismi di poter orientare la nostra produzione verso settori nuovi , non regolamentati dalla direttive comunitarie. il cambio fisso non fa altro che accentuare tale debolezza, che deriva dalle direttive comunitarie.
    l'uscita dall'euro ci potrà dare respiro ,ma occorre affrontare le sfide con una economia solida. se si esce dall'euro solo per trovare il modo di tirare a campare, non usciremo mai dalla situazione attuale.
    un libero mercato, presuppone che si esporti quello che è utile agli altri ed importi quello che utile a noi.
    quindi gli scambi commerciali all'interno della u.e. diminuiranno ,mentre al contrario aumenteranno quelli interni.
    lo stesso discorso vale per gli scambi interni alla nostra nazione. la moneta unica è stata fatta nel 1861

    May 7, 2014

  • anita p.

    errata : euro

    May 7, 2014

  • anita p.

    anch'io sono d'accordo sull'uscita immediata dall'euro e non solo per il MES che è uno dei trattati capestro contrabbandati grazie alla sindrome nella quale luoghi comuni, mai finora efficacemente sbugiardati , impediscono il formarsi di un'opinione corretta ed informata . su questo ha purtoppo ragione la Lega, non v'è da girarci intorno , se non si esce dall'urto tutto il resto è inutile. intanto chiariamo che nel 1992 quando la lira venne svalutata del 20% l'inflazione diminuì di un punto percentuale , ergo la paura dell'inflazione a go go è dovuta a disinformazione e pressapochismo , i fattori che interagiscono sono molteplici , e che in argentina nel 2001 la crisi fu determinata dal cambio fsso( come per noi ora con l'euro) , dall'invadenza del FMI e dalla privattizzazione del settore industriale con conseguente devastanti .
    occorre trovare le cause e non confonderle con le conseguenze

    May 7, 2014

  • ARNALDO B.

    Inoltre il MES avrà sede in Lussemburgo e godrà della immunità, insindacabilità e inviolabilità della sede e delle persone che ne fanno parte; la proprietà, il finanziamento e le attività del MES - ovunque si trovino e da chiunque posseduti - saranno esentati da perquisizione, requisizione, confisca, espropiazione o qualunque altra forma di sequestro, requisizione o preclusione del potere ipotecario, giudiziario , amministrartivo o legislativo. Gli archivi del MES e tutti i documenti ad esso appartenuti sono inviolabili.
    Che sia emanazione diretta della migliore massoneria europea?

    April 28, 2014

  • Francesco P.

    Cos’è il MES? (Meccanismo Europeo di Stabilità) E’ un trattato firmato in silenzio dai nostri governanti in cui ci si impegna in nome e per conto del popolo a mettere soldi in un Fondo chiamato “Salva Stati” pozzo senza limite. In pratica i detentori di questo Fondo, gente non politicamente eletta, gestiscono e gestiranno senza obbligo di far visionare ai Paesi aderenti che fine fanno questi soldi......
    Questo è uno stralcio tratto dal mio libro che mi piacerebbe che leggeste tutti, tanto è gratuito, di lettura semplice e ricco di foto e grafici comprensibili, per poter affrontare con più spirito di competenza e di criticità sia il MES che il Fiscal Compact.
    http://www.lulu.com/shop/francesco-pisicoli/non-ti-lascerò-suddito/ebook/product-20599618.html

    3 · February 20, 2014

  • Francesco P.

    Potete scaricare dai file allegati il seguente libro con la soluzione ai problemi europei: http://files.meetup.com/7729932/possiamo_ancora_salvarci.pdf

    February 23, 2014

Fai la tua Donazione

EUR10.00 supportare il tuo Meetup P5S

This covers: La tua donazione per supportare il tuo Meetup P5S

Payment is accepted using:

  • PayPal

Refunds are not offered for this Meetup.

Our Sponsors

Imagine having a community behind you

Get started Learn more
Rafaël

We just grab a coffee and speak French. Some people have been coming every week for months... it creates a kind of warmth to the group.

Rafaël, started French Conversation Group

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy