June 30, 2014 - 213 went

Votazione online per l'approvazione­ di qualsiasi alleanza al Parlamento Europeo

In this photo:

There are no tags for this photo

Added by Natale C.
on Jun 12, 2014.
 
1 of 1 pages

Comments

  • Natale C.

    io non mi svendo(non svendo la mia libertà) per una alleanza

    or cancel

  • Antonio

    Mi risulta che alle 21,27 di oggi 12/6 non si può votare perchè è chiuso alle 19,00. PERCHE'? E' un seggio fisico? Non si poteva applicare un contatore ed uno votava come fosse intenzione di voto sapendo subito il risultato? Non mi è chiaro questo meccanismo e nel dubbio mi astengo.

    or cancel

  • Allegretti R.

    io ho votato subito appena arrivata la mail

    or cancel

  • Antonio

    Roberto a quale email ti riferisci? La mia o quella per votare? Io l'ho aperta con ritardo e non ho votato

    or cancel

  • Allegretti R.

    a quella per votare

    or cancel

  • A former member

    l'italiano, ragazzi! l'italiano!

    or cancel

  • Natale C.

    money for nothing= soldi per niente=finanziamenti per gruppo EU. se, per logica di marketing politico(tralaltro di ritorno), ci sentiremo(come già i media oggi titolano) chiamare omofobi e xenofobi, non prendiamocela, è frutto della campagna elettorale. ma cosa penserà l'elettorato di ciò! mah, forse dirà: predicano la DD, votano in 30.000 e decidono per 56 Ml di Italiani. è troppo facile dire... le modalità democratiche del voto che il M5S propone sono sconosciute a ogni altro partito o movimento( e con questo si sottende che siano condivise le proposizioni di partenza-che non lo sono state)... e se ne fa un leitmotiv come se fosse una litania. d'altra parte è sin troppo semplice capire ed empirico addurre una tale banale considerazione come prodomo di un semplice calcolo politico-come quelli che fanno gli altri, sigh!

    or cancel

  • Alberto D.

    direi di non preoccuparci più del necessario su cosa penseranno infatti la massiccia campagna mediatica contro di noi ed ora contro Farage utilizzerà qualunque argomento. Sarebbe da capire invece come mai di fronte a tutti gli scandali vergognosi che quotidianamente vengono a galla non ci sia una uguale campagna massiccia mediatica che li travolga. Mi fa pensare alla pagliuzza nell'occhio rispetto alla TRAVE

    or cancel

  • Natale C.

    caro alberto mi preoccupo invece: se non teniamo conto che c'è un opinione pubblica, che ci deve essere in una democrazia, saremmo in un mare di guai e continuerebbero a sguazzarci sopra. altra cosa sbagliata è usare la sessa tattica dei politici attuali: quando sono davanti al fatto compiuto dicono che la stampa denigra, inciucia, modifica, interpreta. tale e quale a come oggi 26.6857 dicono(ho vergogna a citarne il numero)! bisogna andare un po più avanti, farsi un bel esamino di coscienza e credere, per una volta, a quello che si va incontro a certe scelte: io avevo avvisato che ci avrebbero chiamato, come da oggi ci chiamano.........., ...........,.............. in fondo, un po ce lo siamo voluti e quanto piangeremo questo errore gravissimo. e, per che cosa? per i finanziamenti! spero di essere ancora libero di esprimere le mie opinioni, altrimenti andrò via per non votare più nessuno

    or cancel

  • Alberto D.

    chiedo scusa, forse non ho espresso bene il mio pensiero. Non intendo dire che non ci interessa cosa pensano gli Italiani anzi il contrario. Se siamo qui a scrivere, fare gazebo, riunioni, manifestazioni,festelle ed altro in cui senza prendere una lira (ndr un centesimo) impegniamo noi e spesso la nostra famiglia è proprio perchè stiamo cercando di diffondere la verità, la giustizia, le giuste notizie e soprattutto il fatto che in questi anni la democrazia è stata fatta a pezzi e la politica è stata asservita agli interessi privati. Quindi ben venga che chiunque esprima le proprie idee e quello che volevo dire è che qualunque cosa faremo e diremo saremo attaccati e che quando qualcuno di noi dice o commette una qualche imperfezione molti media ci si scagliano con una violenza che se venisse utilizzata in egual misura in tutti gli altri casi l'opinione pubblica sarebbe già consapevole della attuale reale situazione sociale, politica ed economica. Per cui essendo consapevoli che molti media dirigono l'opinione pubblica contro di noi dobbiamo trovare il modo di contattare quella parte di opinione pubblica in altro modo. Rimanendo coerenti e limpidi. Stiamo attuando un grande cambiamento e per farlo in maniera democratica ci impiegheremo un certo periodo di tempo in quanto i cambiamenti sani avvengono gradualmente. Secondo me dobbiamo avere tanta forza, coraggio, pazienza ed andare avanti con la consapevolezza che tempo ci vorrà ma è per degli ideali meravigliosi.

    or cancel

  • Allegretti R.

    Io concordo con Alberto la Verità va detta, e per questo non si può aspettare bisogna diffonderla subito. Il movimento può continuare a lottare ed aspettare che la gente cominci ad apprezzare la Verità (ciò con Renzi avverrà presto, secondo me, il suo naso si allunga ogni volta che parla)

    or cancel

  • Natale C.

    bella stà cosa! è la prima volta che faccio una discussione su una foto ed è una bella discussione che tenta, partire da punti diversi, di rintracciare quel punto di ripartenza. non concordo per nulla invece sulla stampa e sui giornali: un giorno faremo i conti con la banalizzazione di dire... ci macellano, dicono questo ingrossandolo, dicono il contrario di quello che abbiamo detto e così via; perchè a ben vedere la logica e la coerenza sono una cosa, altra cosa è l'opinione pubblica che, se non si capisce che deve essere accettata(quando da le prove di ciò che dice o esprima un concetto, anche di parte-questa è la democrazia) per poter rispondere il contrario(dimostrando che mente e che dice il falso-non basta dire ci remano contro, bisogna dimostrarlo ed ammiccarlo poi). non ritengo inoltre che debba essere il tempo a darci ragione, semmai deve essere il contrario, dobbiamo, cioè, esser noi-con le nostre deduzioni e motivazioni- a farci capire e difendere-attaccare a quelle che sono, si dimostrano- speculazioni e basta sul m5s. non è possibile ancora oggi pensare che solo noi abbiamo il "verbo" mentre gli altri la "futilità", sarebbe ingeneroso e frustante a questo punto ammettere una "ignoranza-da ignoro=mancanza" di base concettuale oggettiva

    or cancel

  • Natale C.

    quale verità poi? molti filosofi tra cui un indiano dice(rammentare bene): NON E' STATO ANCORA SCOPERTO IL FALSO DELLA VERITA'. continuiamo invece sul sentiero della legalità, della trasparenza e dell'onestà, evitiamo di dare "colpe" agli "altri" se siamo noi ad essercele procurate ed evitiamo vittismi e complottismi: è per quello che ci attaccano e per cui periremo(politicamente) se continuiamo a non ammettere cosa sbagliamo e perchè

    or cancel

  • Gabriele A.

    Natale Capodiferro mi permetto di rammentarti che non hai a mio avviso ben chiaro quale sia la situazione e quale la verità su Farage, sono anni che lo seguo e conosco troppo bene il M5S per dirti che l'accordo con Farage era ed è l'unico che abbia un senso... i verdi non sono verdi e nell'EFD potremmo portare avanti tutte le nostre "stelle"... - Mentre ci si domanda se i verdi dovevano esserci o meno nella votazione ci si dimentica (o forse non lo si sa) che i verdi, come SEL con il PD, sono la foglia di fico di quel sistema indecente che, utilizzando burocrati non eletti da nessuno, commissaria, di fatto, uno stato sovrano come la Grecia trasformandolo in un “esperimento sociale” (vediamo fino a quanto si possa smantellare il welfare senza rischiare la sollevazione popolare) https://m.facebook.com/dibattista.alessandro/photos/a.310988455679892.65829.299413980170673/543084802470255/?type=1&source=46

    or cancel

  • Gabriele A.

    Tu non svendi la tua libertà... cosa significa? Nell'EFD il M5S è completamente libero e l'Ukip non è di certo quello che stampa e tv hanno descritto con ferocia ed infamia... Essere attivisti 5 stelle a mio modesto avviso presuppone il fatto che dobbiamo essere estremamente informati, soprattutto in maniera alternativa e non dalla propaganda di regime... Essere un 5 stelle e non accorgersi della deriva dittatoriale in cui è piombata l'europa dell'euro truffa strumento col quale gli Usa fanno leva per perorare il loro imperialismo usandoci come colonia, è davvero triste e non più tollerabile... la democrazia non esiste in questo mondo.. esiste solo nella mente degli ultimi sognatori... la democrazia DIRETTA (l'unica vera democrazia) quando veramente funziona è comunque la dittatura della maggioranza ed oggi come oggi io la trovo nel M5S e la sua azione rivoluzionaria trova soprattutto gli ostacoli nelle menti delle persone ancora schiavizzate, collegate al sistema come in una matrix...

    or cancel

  • Natale C.

    caro gabriele, sei in un infernale confusione: unisci pane a pesce e viceversa. non confondere la tua confusione con la coerenza degli altri. trovo alquanto insignificante ciò che hai scritto sopra perchè presuppone tutto e il contrario di tutto(come la stampa o i media che rigurgiti). combatto ogni giorno per far sì che nel m5s ci sia più coerenza e, il tuo sopra, pur nella molteplicità delle tematiche che hai messo insieme, me ne offre ancor più uno spaccato desolante. come fare affinchè ci sia lucidità e coerenza: non è saltando su ogni cavallo vincente o avvalorando ogni cosa decisa da "altri" che avvengono i cambiamenti. solo dialettica urlata e propagandistica trovo, rovistando, nella tua mente che risulta sì schiavizzata e drogata ma, anche, di una procedura mentale chiusa e gretta e che non accetta le differenze. proprio per persone oltranziste e intransigenti come te che perdiamo pezzi ogni giorno, per coloro che pensano di avere l'unicità del "verbo" del m5s, e non accettano che siano i cittadini a dirci cosa e come fare.

    or cancel

  • Francesco P.

    Purtroppo la verità è solo quella che avvalora ciò che io penso. Tutto ció che non è conforme al mio pensiero è falsità. Cerchiamo invece di essere più obiettivi. La scelta fatta in Europa è stata coerente con il principio di nascita del movimento. Sono i 7 punti per l'Europa che sono contraddittori, europeisti ed euristi. Pertanto davanti ad una incoerenza pazzesca siete stati tutti zitti, davanti ad una unione più coerente, avete tutti da ridire. Mi sembra importante chiedere agli attivisti, cosa ti ha portato nel Movimento? Sono sicuro che ne verrebbero fuori delle belle.

    or cancel

  • Natale C.

    se fai riferimento a me te lo dico subito: una bella mattina del 2012 guardando mio figlio, mentre dormiva, e vedendo la desolazione politica in giro riguardo la crisi e analizzando le varie offerte "politiche" scelgo di capirci e mi imbatto, dunque, nel non statuto e nel programma 5S; leggo analizzo, scopro i mu, quello che fanno; mi piace, aderisco(soprattutto ai temi del programma e del non statuto); faccio attività online e sul territorio, vengo presentato come consigliere e in predicato, poichè cercavano un gruppo già pronto a giovernare, presunto assessore urbanistica. non se ne fa niente per varie motivi. dopo un mese dalle elezioni vengo disgustato da domande come la tua(come se fosse richiesto un requisito sine die) che mirano a creare classismo identificativo m5s e convinto che non bisogna chiedere mai quelle cose a nessuno e arciconvinto che chiunque, anche quelli che hanno avuto incarichi politici-perchè errare è umano, potessero iniziare la politica del cambiamento, lascio quel mu e vengo qui e in altri mu per confrontarmi, capire e migliorami

    or cancel

  • Francesco P.

    Natale, non era riferito a te, ma un sondaggio tra attivisti, dove sicuramente emergerebbero contraddizioni pazzesche. Il mio ingresso è stato solo per una motivazione, "tutti a casa". Dal momento che a questo richiamo aveva risposto il 26%, era d'obbligo darci una struttura per due motivi fondamentali. 1) non disperderci come pecore allo sbando; 2) per poter avere dei punti certi di riferimento dalla base ai portavoce e quindi al vertice. Questo non c'è stato e sta avvenendo che per alcune cose è richiesto il parere della base, per altre più importanti non inseriti nel non statuto o programma, vengono calati dall'alto alla base in senso inverso a quello del dettame. Perciò ora siamo una nave molto grande, ma con un comandante part-time alla deriva giornaliera aspettando qualcuno di mare nostrum che ci venga a trainare. La mia preoccupazione e timore é quella che possa incontrare uno scoglio e finire come la Concordia.

    or cancel

  • Natale C.

    carissimo francesco avevo capito che la tua domanda era interrogativa, ma ho voluto darti la mia, molte volte è importante fondamentale, come ben tu spieghi, proprio per capire dove si andrà: aggiungeremo la 6 stella o sarà una 4 allargata. io come te, forse integralisti del programma, vuole perseguirlo in toto ma secondo lo schema che siano i cittadini a volerlo

    or cancel

  • Dino C.

    Vi ho scoperto questa sera. Vediamo alle prossime elezioni se faranno votare coloro che si sono iscritti almeno nel 14. In merito ai soldi del finanziamento, partecipando al GDL comunicazione, bravi organizzatori per un giornale di 20 pag con dentro le province e allegato foglio del comune, stampa 10/20000 copie si è avanzato che era meglio disporre dei soldi previsti per i partiti. In Regione si è capito che dobbiamo organizzarci, stò proponendo che ogni gruppo per ogni problema tecnico si scelga il più preparato per l'esperienza acquisita. Si confronterà con gli altri suoi pari nei gruppi locali dalla categoria entreranno nella sottoclasse di quel MU sul territorio provinciale o regionale. Se non possiederanno la soluzione tecnica 2 o 3 considerati i migliori si aggregheranno con i corrispondenti sul territorio Nazionale, classificati classe. Si spargerà la voce, alcuni non votanti tecnici delusi per nepotismo o per organizzazioni rette dai partiti possiederanno soluzioni, anzichè tenerle per loro, sarebbe marginale, potrebbero inserirsi nelle classi. La soglia si alzerà. Queste ricerche tecniche saranno utili quando si avrà la maggioranza, come movimento saremo preparati ad ogni evenienza si presentasse. Ora siamo all'opposizione non abbiamo responsabilità, poi non ci perdoneranno i tecnici che sapranno farci le pulci. Per problemi psicosociali è un'altro discorso li abbiamo tanto tempo a disposizione, il tempo per trovare il minimo comun denominatore.

    or cancel

  • Natale C.

    sono quasi completamente d'accordo con te dino, fatta eccezione per il fatto che , essendo opposizione, non si debbano avere responsabilità. probabilmente è tutto il contrario, l'opposizione può svolgere il ruolo di comprimario quando le sue proposizioni sono migliori di quelle avanzate dalla maggioranza o dal governo. generalmente in GB funziona così, sarebbe stupido approvare un qualcosa quando c'è dell'altro migliore e qualitativamente superiore. superate le ideologie ciò non sarebbe un grande problema proprio perchè darebbe come risultato quello che auspichiamo da sempre, ovvero, la DD, che seppur relata con i propri rappresentanti(rappresentanti non tecnici in questo caso-due sono le vie) darebbe fiato alla partecipazione dei cittadini(volontà)

    or cancel

Want to comment on this photo?

Sign in, if you're already a member of this group or Join Parlamento 5 Stelle - Proposte ai Parlamentari 5 Stelle

Move photo

Do you want to move this photo to “__ALBUM_NAME__”?

Are you sure you want to delete this photo?

Yes, I'm Sure

Are you sure you want to delete this comment?

Yes, I'm Sure

Fai la tua Donazione

EUR10.00 supportare il tuo Meetup P5S

This covers: La tua donazione per supportare il tuo Meetup P5S

Payment is accepted using:

  • PayPal

Refunds are not offered for this Meetup.

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy