addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1linklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Prima riunione sull'energia - solare termodinamico a concentrazione

Incontro con Bruno D'Aguanno, responsabile energie rinnovabili del CRS4, che ci parlerà delle ricerche e applicazioni imminenti in Sardegna, nel campo del solare termodinamico a concentrazione.

Join or login to comment.

  • Lello

    Le politiche energetiche non devono rispondere ad interessi privati.

    Giusto, e aggiungo: come l'acqua, anche l'energia deve rientrare tra i diritti fondamentali.

    E' urgente dare seguito al primo incontro e consolidare un " Progetto Sardegna ". Proponete una data per il prossimo appuntamento ipotizzandone il/i relatore/i.

    June 14, 2013

  • Lello

    May 12, 2013

  • sardozen

    Una fruttuosa mattinata di analisi, stiamo mettendo a punto il Programma per le regionali, e comunque sia sono incontri importanti per la crescita individuale e collettiva dei Meetup

    May 11, 2013

  • Angelo

    La riunione è in streaming su http://ustre.am/WbN1
    e si sta registrando. Salvo problemi tecnici.

    May 11, 2013

  • A former member
    A former member

    Anche questo sabato lavoro, si può registrare ?

    May 11, 2013

  • A former member
    A former member

    come al solito, il lavoro m'impedisce di partecipare, però se lo trasmettete in streaming.....................Saluti alla prossima

    May 10, 2013

  • Jean Marc C.

    Benché l'argomento sia importanti e ci sarebbe tante cose da dire tra cui la Spagna che fa pagare 1% su i prestiti, e altre agevolazione qui le banche continuano a fare il brutto e il cattivo tempo.

    May 9, 2013

  • A former member
    A former member

    ho saputo di recente da 1 rappresentantedi Sardegna ricerche, che dovranno essere costruiti ufficialmente 3 impianti nella regione Sardegna, però non conosco il dimensionamento

    May 7, 2013

  • sardozen

    Ottima la ricerca, ma dobbiamo avere il quadro preciso della situazione della richiesta/produzione energetica attuale, sarò presente sabato

    May 5, 2013

  • Daniela

    mi farebbe piacere partecipare

    April 9, 2013

  • Simone

    A disposizione...

    April 8, 2013

  • Riccardo

    Concordo con Lello

    April 8, 2013

  • Lello

    Diamoci una rapida mossa: fissiamo giorno, luogo, ora per incontrarci e strutturare i laboratori.
    Il massacro è in atto ed Eleonora ne rappresenta una minima parte.

    April 8, 2013

  • A former member
    A former member

    Questo mi interessa molto e vorrei partecipare!

    1 · March 31, 2013

  • Riccardo

    Alessandro per un kw ci vogliono 8 mq, la convenienza esiste già, con gli incentivi statali e in più puoi aggiungere gli incentivi regionali. Puoi recuperare l'investimento in circa 5-6 anni. Ci sono ditte serie che fanno tutto dal preventivo all'installazione e paghi solo dopo il collaudo. Il problema che non esiste una comunicazione regionale sui benefici e la gente (per sentito dire) non si fida. Così come per le auto elettriche, pensa che con 2 euro di ricarica si percorrono 140 km, il tutto senza immissioni di anidride carbonica e con inquinamento acustico ridotto a quasi zero. Non si paga il bollo per 5 anni, l'assicurazione è circa 250 euro all'anno, il problema è che magari anche li servirebbero gli incentivi.

    1 · March 24, 2013

  • alessandro b.

    sarebbe auspicabile che la regione sarda attraverso i piani di sviluppo europei per le zone a target 1, chiedesse alla stessa comunità un fondo per erogare un prestito ad ogni possessore di casa per l'istallazione di un impianto fotovoltaico di circa 4 Kw ( 8 metri quadri). ilcosto dell'istallazione può essere ripagato immediatamente dalle varie utenze attraverso la vendita dell'energia ai gestori nazionali senza gravare sulle famiglie. Attraverso un appalto pubblico si possono selezionare le aziende disposte a fornire e istallare gli impianti, questo darebbe un immediato sviluppo al settore delle energie rinnovabili ed un grosso impulso alla produzione di energia per le famiglie. Inoltre sarebbe possibile ribassare i costi dell'energia per l'industria che i gestori avrebbero in disavanzo, il tutto si può realizzare a costo zero come progetto pilotaa a cui tutte le regioni potrebbero accedere.

    1 · March 23, 2013

  • Marco P.

    gli esperti nel settore energia ed ambiente non legati alle varie lobbyes affermano che la soluzione piu' corretta e sostenibile sarebbe quella di produrre energia dove viene consumata.....si all'eolico a macchiareddu , a portoscuso e il fotovoltaico su tutti i tetti . spero di essere dei vostri.

    1 · March 22, 2013

  • maria t.

    un'ultima osservazione. il governo monti (ministri clini, passera) ha predisposto un documento Strategia Energetica Nazionale che prevede di destinare i finanziamenti delle rinnovabili ai RIGASSIFICATORI, è consentito proseguire a imbrogliare gii utenti consumatori, senza alcuna comunicazione. Una class action per eliminare questo onere dalla bolletta è possibile?

    1 · March 22, 2013

  • maria t.

    approfitterei della presenza del gruppo di intervento giuridico per chieder loro di approfondire questi aspetti:
    -il decreto del presidente del consiglio n. 90 del 16 aprile 2008, (emanato da Prodi mentre era in carica per ordinaria amministrazione) ha introdotto il SEGRETO DI STATO sugli impianti CIVILI di produzione di energia e sulle infrastrutture critiche (inceneritori, discariche, etc,). Il segreto si applica su informazioni, notizie, atti, luoghi e vieta gli accessi anche ad ASL e vigili del fuoco. A me sembra incostituzionale (art. 32 costituzione tutela la salute come bene fondamentale.
    - noi finanziamo le energie rinnovabili e le ASSIMILATE (quelle prodotte da inceneritori, da raffinerie con gli scarti di produzione, etc.) con le nostre bollette elettrice (Oneri di sistema A3 o altra voce nascosta). Il GSE ha pagato alle assimilate 33 miliardi circa dal 2000 al 2009, alle rinnovabili 12 miliardi circa, il tutto proveniente dalle nostre bollette. E' ora di eliminare tutto

    1 · March 22, 2013

  • maria t.

    ogni regione dovrebbe avere un proprio piano energetico.
    Il conto energia si è rivelato una manna per speculatori e non ha finora consentito la solarizzazione della Sardegna attraverso la microgenerazione diffusa. Ritengo che gli incentivi, che sono ricavati dalle nostre bollette, prioritariamente dovrebbero essere destinate alle piccole e medie imprese per dotarsi di impianto fotovoltaico o minieolico che consenta la loro autosufficienza energetica (sulla base del consumo rilevato da bollette), e poi agli impianti per abitazioni e strutture pubbliche.
    Nei giorni scorsi è emerso un documento dei ministri dell'ambiente e dello sviluppo economico che prevede di destinare ai rigassificatori i finanziamenti finora dedicati alle rinnovabili!!!!
    C'è molto da fare e da approfondire, quello che è indicato nel programma del M5S ovviamente va aggiornato. Del resto il programma è in progress, come più volte detto da Grillo

    1 · March 22, 2013

  • Riccardo

    Ditemi il giorno io ci sarò

    March 22, 2013

  • francesco p.

    Piano energia rinnovabile zero gas fossili.

    1 · March 22, 2013

  • sardozen

    Non sono pratico della piattaforma, se posso scrivere in un gruppo per argomenti già esistente è meglio, posso scaricare testi scritti da me ? lunghi 20 pagine ?

    March 20, 2013

    • Meetup 31 R.

      Certo, chi è più pratico è a disposizione per dare consigli. Anche i post nelle discussioni hanno dei limiti, non come in questi commenti ma li hanno. Se non vuoi spezzare il testo, hai già la formattazione e non vuoi perdere tempo, ecc. ecc., puoi caricare dei files da qui: http://www.meetup.com...­
      e poi puoi mettere nelle discussioni o qui il link.
      Una discussione per argomento può aprirla ogni iscritto. Puoi scegliere la cartella che ti sembra più appropriata da qui http://www.meetup.com...­
      Poi ci sono delle funzioni di ordinamento (es. il pin), creazione cartelle, ecc. che possono fare gli assistant, una risistemazione del forum e rivedere gli assistant (al momento usiamo questo profilo) è da decidere prossimamente assieme.

      March 20, 2013

  • Angelo

    Il piano energetico è un argomento su cui qualcosa si è fatto, forse adesso si può fare di più.
    Una considerazione sull'uso della piattaforma: gli eventi sono in evidenza nella home e richiamano l'attenzione, ma poi vengono scavalcati, le discussioni bisogna cercarle, però stanno in ordine e consentono scritti più lunghi. Con l'ampliamento dei gruppi di lavoro col gruppo org. possiamo organizzare la piattaforma anche per argomenti, che ne dici?

    March 19, 2013

  • sardozen

    In Sardegna non è stato aggiornato, credo ( ma devo controllare ) il Piano energetico, dal quale discende di quanta energia abbiamo bisogno e di quale tipo, olio, carbone ,gas e rinnovabili varie

    1 · March 19, 2013

16 went

Our Sponsors

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy