addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupsimageimagesinstagramlinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruseryahoo

PETIZIONE - GIU' LE MANI DALL'ART. 138 DELLA COSTITUZIONE

GIU' LE MANI DALL'ART. 138 DELLA COSTITUZIONE

VENITE A FIRMARE!!!
Il banchetto informativo e per la raccolta delle firme sarà ad Ancona:
Sabato 7 ore 10 -12,30 Piazza Roma
Sabato 7ore 17,30 - 20 Piazza Roma
Domenica 8 ore 10 -12,30 Monumento ai Caduti

Ecco la sintesi di quello che vogliono fare e la petizione da firmare per scongiurare lo scempio della nostra Costituzione

PROPOSTA OPERATIVA
per l’istituzione di un “COMITATO NAZIONALE 138”
(finalizzato a “scongiurare” la modifica dell’art.138 della Costituzione)
_____________

"Colpo di mano del governo con l'assist dei partiti di governo. A fine luglio – con il favore delle ferie estive – è stato portato in aula il provvedimento per cambiare l'art.138 della Costituzione che stabilisce le regole per modificare la stessa Costituzione. Si fa di corsa, a fine luglio. Il M5S si opporrà. Gli esponenti della maggioranza si appellano per giustificare la fretta a modifiche importantissime, tanto che la calendarizzazione è stata “frettolosamente” prevista entro la prima settimana di settembre.

DIAMO FORZA AI PARLAMENTARI CHE SI OPPONGONO A QUESTO DISASTRO GIURIDICO

Per dare forza alla classe politica che si oppone ad uno scientifico “scempio” della Carta costituzionale è necessario avviare subito una PETIZIONE POPOLARE (ai sensi dell’art.109 del Regolamento della Camera dei Deputati e ai sensi degli articoli 140 e 141 del Regolamento del Senato della Repubblica).

MODELLO “BOZZA” PETIZIONE
Premesso che:
- la Costituzione italiana è una Costituzione rigida, perché né il Parlamento, né altri organi possono liberamente modificarla, come avveniva al tempo dello Statuto albertino;
- che alcune parti della Carta costituzionale sono assolutamente immodificabili (ad esempio, come afferma l’articolo 139, la forma repubblicana non può essere oggetto di revisione costituzionale);
- che le revisioni e le aggiunte alla Costituzione devono essere fatte seguendo un particolare procedimento, descritto nell’articolo 138, che porta alla approvazione di nuove leggi costituzionali;
- che le procedure previste nell’art.138 della Costituzione assicurano tutte le garanzie di riflessione necessarie ad evitare che determinate forze politiche possano prevaricare le altre (trattandosi dunque di una fondamentale garanzia della democrazia);
i sottoscritti cittadini

"sollecitano un’ampia e approfondita discussione parlamentare riguardante la modifica dell’art.138 della Costituzione ad opera di una parte delle forze politiche, rilevando – data l’importanza ovvia – che la modifica di una norma di rango costituzionale - che nell’ottica dei padri della costituente aveva l’indiscussa finalità di “assicurare tutte le garanzie di riflessione necessarie ad evitare che determinate forze politiche possano prevaricare le altre” - NON PUO’ ESSERE DISCUSSA SE NON ATTRAVERSO UNA PREVENTIVA CONSULTAZIONE POPOLARE DI TIPO “REFERENDARIO ISTITUZIONALE”, come quello svolto nel 1946 che chiese ai cittadini quale forma di Stato volessero.

Il banchetto informativo e per la raccolta delle firme sarà ad Ancona:
Sabato 7 ore 10 -12,30 Piazza Roma
Sabato 7ore 17,30 - 20 Piazza Roma
Domenica 8 ore 10 -12,30 Monumento ai Caduti






Join or login to comment.

4 went

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy