addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1linklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

NAVILE: Consiglio di Quartiere

Oggetto: CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO DEL QUARTIERE NAVILE DEL 4 APRILE 2013

Si informano le SS.LL. che il Consiglio di Quartiere è convocato ai sensi dell'art. 23 del Regolamento sul Decentramento, per il giorno di

GIOVEDI' 4 Aprile 2013, alle ore 18,30

presso la sala Consiliare in via Saliceto n. 3/20 per discutere i seguenti Ordini del Giorno:

O.d.G. N. 8
ORDINE DEL GIORNO RELATIVO AL GIOCO D'AZZARDO
PG.N. 44102/2013

Su proposta del Gruppo Centro Sinistra per Navile

Il Consiglio del Quartiere Navile riunito nella seduta del 4 aprile 2013

CONSIDERATO

l’approvazione in commissione bilancio del Senato, di un subemendamento alla legge di stabilità 2012 che cancella lo slittamento previsto dai relatori delle gare per l’apertura di nuove sale per il poker live, dando il via libera all’apertura di 1000 sale da gioco di azzardo, in nome di un liberismo ormai senza regole che punta solo al risultato economico, non considera i drammatici risvolti, in special modo nelle classi economicamente e specialmente culturalmente deboli

le numerose problematiche di ordine pubblico che vengono segnalate nei pressi di ricevitorie e sale giochi nel nostro territorio

PREMESSO

che il gioco d’azzardo sta assumendo, soprattutto in un periodo di crisi economica, una dimensione sempre più importante fra le fasce economicamente e socialmente più deboli della popolazione

che negli ultimi tempi si sono verificati casi sul territorio bolognese di perdite consistenti da parte di persone affette da una dipendenza da gioco che hanno coinvolto le famiglie di appartenenza in maniera pesante

che l’ente locale deve mettere in atto politiche di tutela delle fasce più deboli della popolazione e prevenire forme di dipendenza da gioco

che l’ente locale ha una responsabilità nelle definizione di norme per l’insediamento di apparecchiature elettromeccaniche, informatiche da gioco con vincite in denaro

che l’art. 5 del decreto legge 13 settembre 2012 n. 158, ha inserito ufficialmente la ludopatia fra i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) riconosciuti dal Ssn, riconoscendo ai soggetti affetti da questa patologia il diritto di ricevere le prestazioni di cui hanno bisogno, al pari dei soggetti con altre forme di dipendenze patologiche

che il diffondersi di queste patologie crea un aggravio sui costi del Servizio Sanitario Nazionale

che lo Stato non può favorire il diffondersi di forme patologiche di dipendenza da gioco al fine di poter aumentare i propri introiti economici di fatto vanificati dai costi sanitari

CHIEDE

allo Stato italiano di non favorire una cultura di dipendenza dal gioco fra la popolazione, attraverso la diffusione di sale gioco e la promozione di forme ingannevole di pubblicità in ordine alle possibili vincite aleatorie determinate dal gioco d’azzardo stesso

al Comune di Bologna:

- di promuovere un dibattito cittadino sui rischi di dipendenza patologica legati al gioco

- di coinvolgere le Istituzioni scolastiche del territorio di attivare percorsi di informazione e di prevenzione sui pericoli di dipendenza dal gioco d’azzardo

- di istituire un Regolamento comunale che disciplini in maniera puntuale la presenza di spazi nei locali dedicati ad apparecchiature o strumentazione informatica destinata al gioco con vincita in denaro, così come hanno fatto alcune amministrazioni comunali quali Bolzano, Trento e Vicenza

- di attuare un Piano comunale per la tutela dei giocatori e per la promozione di forme consapevoli e responsabili del gioco con apparecchiature consentite dalla legge vigente con vincita di denaro

O.d.G. N. 9
ESPRESSIONE DI PARERE IN MERITO ALLA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE P.G. N. 49106/2013 "MODIFICA DEL REGOLAMENTO SUL DECENTRAMENTO IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE N. 215/2012"
PG.N. 72294/2013

Il Consiglio del Quartiere Navile
riunito nella seduta del 4 aprile 2013

Vista la richiesta pervenuta dalla Segreteria Generale P.G. n. 57912/2013;

Visti gli artt. 10 e 11 del Regolamento sul Decentramento;

ESPRIME PARERE FAVOREVOLE

O.d.G. N. 10
ISTITUZIONE DEL "REGISTRO DELLE IMPRESE STORICHE E DI PREGIO DEL QUARTIERE NAVILE"
PG.N. 44104/2013

Il Presidente del Consiglio del Quartiere Navile propone al Consiglio la seguente deliberazione:

Il Consiglio di Quartiere Navile

Premesso

che negli ultimi tempi si è fatta sempre più forte l’attenzione del Quartiere Navile nel sostenere e valorizzare attraverso la promozione tutte le imprese presenti sul proprio territorio, assumendo un ruolo propositivo di iniziative e proposte per favorire la visibilità delle imprese con particolare riguardo agli esercizi commerciali ed artigianali, che costituiscono testimonianza della storia, della cultura e della tradizione imprenditoriale del Quartiere;

Considerata

l’importanza delle attività commerciali che operano nel Quartiere Navile, non solo da un punto di vista economico ma anche sociale, in particolare per quegli esercizi commerciali e artigianali che hanno sede in zone periferiche e che sono un efficace presidio del territorio ed un importante punto di riferimento e di aggregazione per le fasce più deboli dei residenti del nostro Quartiere;

Riconosce

il forte e continuo impegno degli operatori economici ad attivarsi nell’organizzazione di iniziative di solidarietà e animazione del territorio, non solo per avere maggiore visibilità, ma anche per creare momenti di aggregazione che rafforzano il senso di comunità e valorizzano l’intero Quartiere rendendolo vivo, dinamico e interessante;

Esprime

vivo apprezzamento per l’impegno imprenditoriale ed il progresso economico apportato al nostro territorio da tutti i commercianti, gli artigiani e tutti gli imprenditori che operano nel Quartiere che hanno investito e creduto nello sviluppo della propria attività, anche di fronte a situazioni di forte difficoltà dovute a crisi economiche come quella attuale, mutamenti sociali, urbanistici, di viabilità, e nuove leggi nazionali che regolano il commercio come il “decreto liberalizzazioni”;

Ricorda inoltre

con grande rispetto tutti quegli imprenditori preparati, capaci, meritevoli ed onesti, che pur avendo tentato l’impossibile non hanno potuto fare altro che rinunciare ai sogni e alle ambizioni che li hanno accompagnati dal momento iniziale e si sono arresi alla dura realtà della chiusura della propria azienda portandoli a vivere stati di forte frustrazione, tanto che in alcuni casi sono giunti a compiere gesti estremi come quelli avvenuti in passato nella nostra città;

Ritiene opportuno

premiare le attività che hanno contribuito a valorizzare i territori che compongono il Quartiere Navile, e che negli anni si sono distinte nello svolgimento della loro attività imprenditoriale per impegno, serietà, vendita, produzione di prodotti e per i servizi offerti;

Istituisce

il “Registro delle Imprese Storiche e di Pregio del Quartiere Navile” al quale potranno essere iscritte tutte le imprese con almeno 25 anni di esercizio, e le imprese riconosciute come “attività di pregio”, anche non avendo raggiunto i 25 anni di esercizio, alle quali verrà consegnato un “Attestato di Merito” per l’impegno imprenditoriale e una vetrofania che attesta l’iscrizione dell’impresa nel “Registro”; inoltre (sempre su richiesta delle stesse) potranno essere premiate le imprese anche in occasione del 35°, 50° 75° e 100° anno di esercizio; il riconoscimento verrà assegnato ogni anno nel corso di una cerimonia ufficiale alla quale saranno invitati i rappresentanti delle istituzioni e del modo del lavoro;

Aggiunge

che potranno essere iscritte al “Registro delle Imprese Storiche e di Pregio del Quartiere Navile” e ricevere l’Attestato di Merito per l’attività svolta i settori dell’industria, del commercio, dell’artigianato, dell’agricoltura, della cooperazione o dei servizi; le imprese individuali, le società di persone, le società di capitale, le cooperative ed i consorzi;

Requisiti

a) sede legale nel Quatiere Navile;
b) attività svolta per un periodo non inferiore ai 25 anni durante l’anno solare in corso;
c) attività svolta per un periodo inferiore ai 25 anni, ma riconosciute come “attività di pregio”;
d) per il calcolo degli anni di esercizio va tenuto conto della continuità aziendale; tale criterio estende un periodo di attività ininterrotto a tutte quelle imprese che avendo vissuto una o più cessazioni nel corso della loro esistenza, hanno in un breve lasso di tempo, con la costituzione di altre imprese, ripreso ad operare proseguendo l’attività in origine;
e) regolare iscrizione al Registro Imprese della Camera di Commercio di Bologna e all’Albo delle Imprese Artigiane;
f) che l’azienda sia caratterizzata da correttezza commerciale;

Commissione di valutazione

le domande pervenute saranno prese in esame da una apposita commissione denominata “Commissione d’Esame delle Imprese Storiche e di Pregio del Quartiere Navile” composta dal Presidente del Quartiere Navile, il Direttore del Quartiere o suo delegato, il Consigliere di Quartiere delegato alle Attività Produttive, e dai rappresentanti delle Associazioni di Categoria; a presiedere tale Commissione sarà il Presidente del Quartiere Navile o suo delegato; la Commissione sarà convocata ogni qual volta vi sia un numero sufficiente di domande da esaminare, o per affrontare ordini del giorno relativi al “Registro” e avrà il potere di deliberare a maggioranza; potrà essere convocata dal Presidente della Commissione o su richiesta di almeno tre componenti della stessa; oltre a valutare le domande, sceglierà la data e organizzerà la cerimonia di consegna dei premi; la Commissione ha l’autorità di cancellare dal Registro le imprese qualora non ne abbiano più i requisiti; la Commissione sentiti i rappresentanti delle associazioni di categoria membri della Commissione stessa ha la facoltà di creare una “Sezione Premi Speciali” individuando una o più categorie differenti nell’assegnare i premi con motivazioni specifiche come l’innovazione, la qualità dei prodotti, la professionalità, la valorizzazione e la promozione del territorio, l’artigianato artistico, ecc.;

Modifiche al regolamento

solo il Consiglio di Quartiere avrà il potere di apportare modifiche al regolamento; la modifica del regolamento potrà avvenire:
- su proposta del Consiglio di Quartiere dopo aver richiesto preventivamente parere alla Commissione d’Esame che non è vincolante;
- la Commissione d’Esame potrà richiedere al Consiglio di Quartiere di pronunciarsi sulla modifica del regolamento solo quando la Commissione stessa abbia approvato all’unanimità la richiesta di modifica;

Comunicazione del riconoscimento

l’assegnazione del riconoscimento avviene tramite l’invio di lettera cartacea o mail in base a quanto indicato nell’istanza di iscrizione al “Registro delle Imprese Storiche e di Pregio del Quartiere Navile”; i rappresentanti dell’imprese a cui viene assegnato il riconoscimento vengono convocati per l’accettazione formale dalla Segreteria del Presidente del Quartiere; le attività che ottengono il riconoscimento vengono inserite nella sezione del sito web del Quartiere dedicata al “Registro delle Imprese Storiche e di Pregio del Quartiere Navile”;

Candidature

possono essere presentate le candidature:
a) su segnalazione della Camera di Commercio;
b) su segnalazione delle associazioni di categoria;
c) su segnalazione proveniente da amministrazioni pubbliche locali;
d) per iniziativa personale;

Caratteristiche del riconoscimento

il riconoscimento consiste nella consegna di un Attestato di Merito per l’impegno imprenditoriale ed il progresso economico e che attesta l’iscrizione nel “Registro” e riporta l’età anagrafica dell’impresa; ed una vetrofania con il logo del Quartiere e la dicitura “Iscritto al Registro delle Imprese Storiche e di Pregio del Quartiere Navile”;

Iscrizione

- per poter essere iscritti al Registro delle Imprese Storiche e di Pregio del Quartiere Navile, la domanda, una volta compilata va indirizzata a Quartiere Navile, Segreteria del Presidente, Via di Saliceto 3/20, 40128 Bologna;
- la domanda deve riportare: una breve relazione sulla vita e l’attività dell’impresa, premi e riconoscimenti ricevuti nel corso degli anni, eventuali fotografie da allegare, e documenti di rilevanza storica (si consigliano copie non originali perchè non saranno restituite);
- il regolamento e la domanda si possono reperire attraverso il sito internet del Quartiere Navile: www comune.bologna.it/quartierenavile/; oppure presso gli uffici URP Navile;
- la domanda deve inoltre riportare la non sussistenza di cause ostative quali:
- dichiarazione di fallimento (in assenza di riabilitazione);
- condanne per reati di particolare gravità, come ad esempio per delitti contro la personalità dello Stato, l’ordine pubblico, la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l’economia pubblica oppure per delitti contro la persona o per furto, rapina, estorsione, ecc.;
- condanne per reati relativi alle disposizioni sul lavoro (prevenzione infortuni, previdenza obbligatoria, ecc.) e all’evasione tributaria;
- gli uffici del Quartiere preposti effettueranno controlli sulla veridicità delle autocertificazioni, ed esamineranno le domande presentate ai sensi del D.P.R. 445/2000.
- Imprese Storiche e di Pregio del Quartiere Navile”;

Consultazione del Registro

la consultazione del Registro è possibile collegandosi al sito internet del Quartiere Navile: www comune.bologna.it/quartierenavile/ e cliccare sulla sezione dedicata al Registro Imprese Storiche e di Pregio;

Cancellazione dal Registro

la cancellazione di un’impresa dal Registro può avvenire a seguito di richiesta del titolare dell’attività oppure d’ufficio nei seguenti casi:
- qualora vengano meno le condizioni che ne hanno determinato l’iscrizione,
- per un uso scorretto dell’appartenenza al Registro;
- per cessazione dell’attività;

Privacy

ai sensi del D.L. 30 giugno 2006 n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” i dati richiesti dal presente regolamento e dal modulo di domanda saranno utilizzati esclusivamente per gli scopi previsti e saranno oggetto di trattamento svolto con o senza l’ausilio di sistemi informatici e nel pieno rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza ai quali è ispirata l’attività dell’Ente, il titolare dei dati forniti è il Comune di Bologna.

O.d.G. N. 11
ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLA SOSPENSIONE DA PARTE DEI COLLABORATORI SCOLASTICI (CS) DI ALCUNE FUNZIONI LEGATE ALLA REFEZIONE SCOLASTICA NELLE SCUOLE PRIMARIE DEL DD3
PG.N. 72284/2013

Su proposta del Gruppo Popolo della Libertà

Il Consiglio del Quartiere Navile riunito nella seduta del 4 aprile 2013

RILEVATO CHE

i collaboratori scolastici, nonostante queste non rientrino tra le loro competenze da diverso tempo, in quanto appaltate a specifico personale esterno, svolgono in modo opzionale le sotto elencate funzioni di refezione scolastica

- Rilevazione presenze giornaliere al pasto
- Comunicazione diete
- Distribuzione latte
- Pulizia refettori
- Distribuzione merende

CONSIDERATO CHE

dopo il rinnovo della Convenzione con il Comune, questi compiti rimarrebbero comunque a carico dei Collaboratori Scolastici della DD3, aggravandoli ulteriormente nel loro lavoro quotidiano già penalizzato dai tagli all’organico ATA

in conseguenza di ciò, pur impegnandosi a garantire l’assistenza al pasto e la pulizia dei refettori, a partire dal 27/07/2013 il personale interno sarà costretto a sospendere i restanti servizi (rilevazione presenze ai pasti, comunicazione delle diete e distribuzione del latte)

INVITA L’ AMMINISTRAZIONE

Ad intraprendere tempestivamente le misure necessarie per coprire integralmente la gestione di tali servizi.

INVITA INOLTRE

Il Presidente del Quartiere Navile a farsi promotore nelle sedi appropriate e nei confronti della Giunta Comunale e del Sig. Sindaco, affinché detto problema venga risolto in modo da garantire i servizi sopracitati.


L'o.d.g. n. 9 (espressione di parere) verrà illustrato dalla Presidente del Consiglio Comunale, dott.ssa Simona Lembi

Join or login to comment.

  • A former member
    A former member

    E' stata la mia prima partecipazione. Molto utile per comprendere certe dinamiche (tra gli schieramenti) e vedere all'opera i nostri consiglieri.

    April 5, 2013

  • LUISA P.

    Interessante. Gli argomenti trattati spesso sono di scarsa importanza. Si eleva fra questi quello sulla percentuale di donne da assumere obbligatoriamente negli enti locali. In un'altra società più elevata della nostra, sarebbe stata una norma di buon senso che non avrebbe avuto bisogno di essere scritta.

    April 5, 2013

  • A former member
    A former member

    Non si sa nulla di più dell'onda numero 9, quello sulla modifica del regolamento del decentramento?

    April 4, 2013

  • giordano l.

    sono di un altro quartiere, non ci sarò

    April 3, 2013

  • Cinzia C.

    Ciao tutti. Sono residente in Bolognina, mi sarebbe piaciuto assistere, ma ho già un altro impegno. Premetto che ho ancora scarsa dimestichezza con il funzionamento delle amministrazioni e mi sono iscritti da poco al meet up, ma con rierimento al gioco d'azzardo, volevo solo chiedere che tra i buoni propositi che vedo elencati, il Comune inserisse anche un intervento concreto sulla pianficazione degli esercizi commerciali, ivi compresi questi di cui si tratta. La mia domanda è innanzitutto questa: chi può mettere (se si può mettere) dei limiti al numero di esercizi commerciali dello stesso tipo? In Bolognina di sale giochi ne trovi uno ogni 10 passi...
    grazie mille

    April 2, 2013

6 went

  • A former member
  • A former member
  • A former member
  • A former member
  • A former member
  • A former member

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy