addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1light-bulblinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Gli Amici di Beppe Grillo di Bologna Message Board Forum di discussioni varie › BANCHE ..... SEPARARE ATTIVITA' DI RISPARMIO DA QUELLE SPECULATIVE

BANCHE ..... SEPARARE ATTIVITA' DI RISPARMIO DA QUELLE SPECULATIVE

Danyda
danyda
Bologna, BO
Post #: 321
CHIEDIAMO AI NOSTRI PARLAMENTARI DI PROMUOVERE ANCHE IN ITALIA COME IN EUROPA, INIZIATIVE DI LEGGE CONTRO LA SPECULAZIONE FINANZIARIA

Come fece nel 1933 Franklin Delano Roosevelt presidente degli stati uniti, dopo la grande crisi del 1929, alle banche speculative, non era più concesso di compiere operazioni speculative con i risparmi delle famiglie o piccoli risparmiatori, se volevano fare speculazione dovevano agire con i loro capitali, al contrario le banche che vivono dell’attività di risparmio devono operare al di fuori del mercato finanziario poiché i prestiti erogati alle famiglie o alle imprese, sono finanziati soltanto dai risparmi.
La separazione venne abolita da Bill Clinton nel 1999, il risultato e sotto i nostri occhi.


NEWS DALL’EUROPA

GERMANIA ALLE BANCHE : SEPARARE ATTIVITA' SPECUULATIVE DALLE CREDITIZIE
06 FEB 2013 – Il governo tedesco della cancelliera Angela Merkel ha approvato stamani una proposta di legge che impone a banche e assicurazioni la separazione delle attivita’ finanziarie speculative dalle normali attivita’ creditizie e di risparmio.
La proposta inasprisce inoltre le pene per i banchieri che mettano dolosamente a rischio la sopravvivenza degli istituti di credito attraverso speculazioni inappropriate, prevedendo fino a 5 anni di carcere. ansa

FRANCIA : SEPARARE LE ATTIVITÀ RISCHIOSE
Parigi non aspetta l’Unione europea e annuncia l’imminente separazione delle attività bancarie utili all'economia reale e all'occupazione da quelle speculative. Questo è il primo obiettivo della riforma bancaria francese, il cui testo sarà presentato a metà dicembre, secondo quanto indicato dal ministro dell'Economia Pierre Moscovici.
Roberto B.
user 72648652
Bologna, BO
Post #: 277
mi sembra una ottima proposta !
Danyda
danyda
Bologna, BO
Post #: 322
DAL SITO
NO BIG BANKS
Glass-Steagall Act,


La Legge Glass-Steagall sancisce la separazione fra attività bancaria tradizionale e quella di investimento (Banche di Affari): le due attività non possono essere esercitate dallo stesso intermediario, sancendo in questo modo la separazione tra banche di deposito e banche d’affari (investment bank).
Dobbiamo dividere le banche in due tronconi: da una parte le banche dedicate al credito per famiglie e imprese, dall’altra le banche che giocano in borsa, che fanno finanza speculativa purchè giochino i propri soldi, non quelli dei risparmiatori: questo il senso dello standard della Glass-Steagall del 1933.

Fu il Presidente degli Stati Uniti F.D. Roosevelt a volere la legge Glass-Steagall, nella foto lo vediamo all’atto della firma.



Fu Bill Clinton nel 1999, come ultimo atto formale prima di lasciare la Casa Bianca, a promulgare la Gramm-Leach-Bliley Act con cui abrogò le disposizioni della Glass-Steagall Act. L’abrogazione ha permesso la costituzione di gruppi bancari che al loro interno hanno consentito, seppur con alcune limitazioni, di esercitare sia l’attività bancaria tradizionale sia l’attività di investment banking e assicurativa.
In Italia riuscimmo addirittura ad anticipare Bill Clinton, con la introduzione del

Testo unico bancario del 1993 (in sigla TUB) che ha abbattuto le barriere tra i due tipi di attività bancaria, alzate dalla legge del 1936 esattamente come ha fatto il Gramm-Leach-Bliley Act in America.
L’abrogazione ha scoperchiato il vaso di Pandora, generando una frenetica attività finanziaria che è pagata adesso dalle famiglie, le imprese e gli stati.

Da mie ricerche risulta che :
Padre di questo testo di legge, è il superconosciuto e superpensionato GIULIANO AMATO con la La legge n. 218 del 1990, approvata poi nel 1993, sotto il SUO primo governo.
Al fianco di Craxi (partito socialista italiano), insieme aprirono la strada al decadimento italiano con il ventennio berlusconiano.
Nel luglio del 1992, il suo Governo approvò un decreto-legge in cui tra le altre cose veniva deliberato (retroattivamente) il prelievo forzoso del 6 per mille dai conti correnti bancari per un "interesse di straordinario rilievo", in relazione a "una situazione di drammatica emergenza della finanza pubblica". Le eccezioni di incostituzionalità contro quel decreto vennero successivamente respinte dalla Consulta, i cui componenti erano
- Prof. Antonio BALDASSARRE, Presidente
- Prof. Vincenzo CAIANIELLO
- Avv. Mauro FERRI
- Prof. Luigi MENGONI
- Prof. Enzo CHELI
- Dott. Renato GRANATA
- Prof. Giuliano VASSALLI
- Prof. Francesco GUIZZI
- Prof. Cesare MIRABELLI
- Prof. Fernando SANTOSUOSSO

Anche l'europa della Merkel e la troica della Lagarde sono riuscite a mantenere un equilibrio più equo, prelevando forzosamente dai conti dei ciprioti, solo oltre i 100 mila euro.


Carlo F.
user 10893889
Pianoro, BO
Post #: 19
Ripristinare lo Glass-Steagall è una grande cosa, ed è indispensabile insieme ad altre 9 cose: uscire dai trattati europei, recuperare la sovranità monetaria, trasparenza 100% patrimoni a partire dai dipendenti pubblici, ecc
Negli incontri " di persona " ( vedi discussione gruppo di approfondimento sull economia fatto da cittadini ), ogni persona stilerà la sua lista delle cose necessarie per uscire dalla crisi.
Danyda
danyda
Bologna, BO
Post #: 329
Grazie del tuo parere Frauli
La separazione…….. Risparmio – speculazione delle attività bancarie
Deve diventare un punto cardine per un giusto riequilibrio delle competenze bancarie, a favore degli interessi dei cittadini, beneficiamo delle prese di posizione di altri importanti stati europei, con pressioni sulle istituzioni parlamentari italiane.

Personalmente ritengo la promiscuità fra risparmio e speculazione, il big bang economico che ha dato origine alla esplosione della decadenza finanziaria attuale.
Questa teoria è verificabile nei fatti, in più occasioni storiche. Se è vero che la lettura della storia deve insegnarci a vivere senza ripetere errori commessi in precedenza, possiamo affermare che e necessario riportare le regole della finanza, alle loro origini, in quel periodo che coincide con i servizi bancari stretti nel giusto margine di guadagno, nell’adempimento delle funzioni naturali, che gli competono dalla nascita, ovvero, l’attività di intermediatore di risparmio………..e non di speculazione col risparmio.

Social Lending…………….Prestito Sociale
Aspetto con impazienza il giorno in cui una piattaforma internet, mi permetterà di concedere in piena sicurezza risparmio e chiedere finanziamento, bypassando le istituzioni bancarie e i loro tassi speculativi a volte di vera usura. Oggi siamo agli arbori di questa mentalità, di questa “true new economy”, ma la scorrettezza e il cinismo delle intermediazioni finanziarie attuali, spinge i cittadini sempre con maggior vigore, alla ricerca di nuove frontiere finanziarie, nuove forme di condivisione economica dal basso. Il successo del Crowd funding, per il finanziamento dal basso di singoli progetti, è la conferma di un cambiamento in atto, inarrestabile.
L’ingordigia delle banche, sarà la causa, del declino delle banche stesse.
In Hansel e Gretel, la vecchia strega mangiabambini, a cui la vista faceva difetto, spinta dall’ingordigia di allevare un bimbo sempre piu tondo è succulento per il prossimo pranza, finisce raggirata,e bruciata nella sua stufa, i bambini riescono con la fuga, a cambiare il triste destino che la vecchia aveva previsto per loro.
Speriamo che anche la nostra favola finisca così.

Premete l’acceleratore con il gruppo di economia, su questo tema, creando un futuro pre big bang economico e, avanti tutta con la “true new economy”

Gli impegni dei nostri parlamentari sono tantissimi, ma ricordiamo loro, della necessità urgente di provvedimenti di legge nel merito di questo tema ………. Come scritto in precedenza:

CHIEDIAMO AI NOSTRI PARLAMENTARI DI PROMUOVERE ANCHE IN ITALIA COME IN EUROPA, INIZIATIVE DI LEGGE CONTRO LA SPECULAZIONE FINANZIARIA
SEPARARE IL RISPARMIO DALLA SPECULAZIONE……….SI PUO’…….SI DEVE
Bruno B.
B2Bruno
Bologna, BO
Post #: 222
Sono totalmente d'accordo e, aggiungerei che le uniche banche che saranno "garantite" saranno le Banche commerciali in cui vengono accreditati stipendi e pensioni e che svolgono attività di supporto all'economia locale.
Le Banche d'Affari, altro non sono che Società Finanziarie dove chi rischia saranno sempre e solo gli azionisti e tra questi NON potranno esserci Banche Commerciali.
Max M.
user 51253782
Bologna, BO
Post #: 166
Cito perché non ho una preparazione specifica nè un dottorato però mi interesso e cerco di ragionare.

"La legge bancaria Glass-Steagall mirava a introdurre misure per contenere la speculazione da parte degli intermediari finanziari e i panici bancari.

La prima misura fu quella di istituire la Federal Deposit Insurance Corporation con lo scopo di garantire i depositi e prevenire eventuali corse allo sportello delle banche e ridurre il rischio di panici bancari.

La seconda misura prevedeva l'introduzione di una netta separazione tra attività bancaria tradizionale e attività bancaria di investimento. Le due attività non potevano essere esercitate dallo stesso intermediario, avendo così la separazione tra banche commerciali e banche di investimento. La ratio di tale provvedimento era quella di evitare che il fallimento dell'intermediario comportasse altresì il fallimento della banca tradizionale, impedendo di fatto che l'economia reale fosse direttamente esposta al pericolo di eventi negativi prettamente finanziari. Per via della sua successiva abrogazione, nella crisi del 2007 è accaduto proprio questo, quando l'insolvenza nel mercato dei mutui subprime ha scatenato una crisi di liquidità che si è trasmessa immediatamente all'attività bancaria tradizionale, in quanto quest'ultima è commistionata all'attività di investimento, in questo caso immobiliare."


Vi consiglierei anche di dare una occhiata a economia a 5 stelle, che Bruno ben conoscewink, dove postano alcune vecchie conoscenze del MU(niente affatto trolls, anzi) coadiuvate da Mattia Corsini, del quale non condivido toni, modi e alcune idee, ma stimo e condivido in toto le sue affermazioni e le sue teorie in materia economica.
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy