align-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcamerachatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-crosscrosseditfacebookglobegoogleimagesinstagramlocation-pinmagnifying-glassmailmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartwitteryahoo

Gli Amici di Beppe Grillo di Bologna Message Board Forum di discussioni varie › Adele Gambaro.......... e la colpa di Grillo.

Adele Gambaro.......... e la colpa di Grillo.

A former member
Post #: 97
Coraggio non lasciamoci scoraggiare dai! Il nostro progetto è ambizioso, a parte le problematiche di oggi, e richiede consapevolezza da parte di tutti, e ogni uno ci arriva pian piano. Poi ci sono i soliti idioti (io ritengo sinceramente da ambo le parti), ma dovevamo metterlo in conto. Più ci rigiriamo e ci contorciamo tra noi più facciamo un favore a chi ci vuole morti. Dobbiamo stare uniti con Grillo ma anche con i nostri eletti e difenderli chiedere loro chiarimenti, aiutarli sul campo non passare il tempo a puntare il dito su gli uni o su glia altri! Perché a Roma, ricordiamoci, sono SOLI e hanno bisogno di noi adesso più di prima!
PS: Leggo ora in internet che la situazione sta precipitando. Sono molto deluso questa conclusione danneggerà tutti.
Bruno B.
B2Bruno
Bologna, BO
Post #: 270
Io NON ho la verità in tasca, NON credo che Adele Gambaro voglia tenersi i soldi o voglia allearsi al PD e, spero sinceramente che sia così.
Vorrei però cercare di analizzare la situazione, al di là delle persone, per cercare di capire.
- Le elezioni avvenute dopo le Politiche di febbraio sono state una escalation di cali/crolli. In Sicilia dove eravamo il primo partito anche nelle Regionali, siamo a malapena riusciti a mettere qualche consigliere nei Comuni (a parte Ragusa). In molti capoluoghi siamo rimasti abbondantemente sotto il 10% rinfocolando l'astensionismo "di sfiducia".
- Questo susseguirsi di risultati negativi avrebbe, secondo me, reso necessaria una accurata analisi del perché in pochi mesi sia successo questo, cercando di capire dove avevamo sbagliato e come rimediare. In democrazia chi vota ha sempre ragione ed offenderlo non giova.
- La comunicazione che è in mano a Grillo ed ai suoi prescelti, e pagati con i soldi dei cittadini, si è oggettivamente dimostrata inadeguata in quanto NON siamo riusciti a far capire, a tutti coloro che alla disperata ricerca di cambiamento della classe politica avevano creduto in noi, che potevano/dovevano continuare a darci fiducia.
- Il lavoro dei nostri Parlamentari, è quasi totalmente inesistente nei punti importanti dell'informazione, ma non possiamo dire che questo era inatteso in quanto la TV ed i quotidiani speculano quotidianamente sulle dichiarazioni personali o scritte sul Blog di Beppe o sulle nostre polemiche interne.
- I nostri Parlamentari, si trovano costantemente in difficoltà in quanto pressati da giornalisti che sanno solo chiedere commenti su quanto detto o scritto da Beppe.
- I nostri Parlamentari sono in buona parte inesperti nella comunicazione e, gli esperti pagati a Roma, NON pare abbiano dato loro alcuna base significativa se non quella di essere evasivi, cosa che non risulta positiva agli occhi dello spettatore comune.
- TUTTA la nostra Comunicazione, dovrebbe essere mirata a far risaltare le nostre proposte, le nostre mozioni, l'obiettivo unico nostro di proporre cose sempre e solo nell'interesse dei cittadini onesti e del Paese, cioè l'opposto di quanto mettiamo nelle mani dei "mastri giornalai di regime".
Tutto ciò, unito al cambio radicale di vita, all'intensissimo lavoro che i nostri Parlamentari hanno compiuto in questi pochissimi mesi per conoscersi, organizzarsi, acquisire personale amministrativo, studiare e proporre provvedimenti e mozioni, ha creato tensioni altissime all'interno dei due Gruppi.
Non ritengo possibile che il più adulto di tutti, cioè Grillo, NON si renda conto di tutto questo.
Per questo, mi chiedo e Vi chiedo se Beppe debba avere un atteggiamento da padre nei confronti dei nostri ragazzi o piuttosto l'atteggiamento intransigente e impositivo che sta creando ulteriori problemi, fratture insanabili nei Gruppi e disaffezione dell'elettorato più di opinione.
Non credo che facendo così si possa andare lontano e/o compattare i nostri Parlamentari.
Un gesto di comprensione e condivisione delle difficoltà, di assunzione di responsabilità, sarebbe in questo momento un vero toccasana, ben oltre possibili epurazioni che sarebbero solo un'altra arma nelle mani di questi giornalai.
Spero che Beppe legga e comprenda il ragionamento di un suo coetaneo.
A former member
Post #: 105
Infatti uno dei punti a sfavore,che ho dimenticato prima è proprio la comunicazione tra blog e parlamentari. Mancando la famosa piattaforma, gli unici spunti i giornalai li prendono dal Blog, che Beppe e Casaleggio usano a volte per commenti personali, che niente hanno a che fare con l'attività parlamentare.
L'unico errore che gli si può attribuire è questo. Sapendo quello che hai contro (tutto il sistema dei media) e
sapendo come strumentalizzano ogni parola, io farei articoli sul blog a nome Grillo e senatori e deputati M5s congiunti con tutte le azioni e le proposte fatte in parlamento. E andrei più spesso in aula con i suoi, li farebbe sentire meno soli. Il problema infatti è che una guida forte, soprattutto all'inizio ci vuole.
giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post #: 1,395
La situazione è davvero difficile, temo che la Gambaro sia solo la punta dell'iceberg, non mi stupirei di apprendere che le defezioni si rivelino molto più numerose.

Beppe non è ne un padre ne un capo politico, è una persona che con molto coraggio ed uno spirito di abnegazione fuori dal comune, ha impiegato tutte le sue energie per far si che NOI potessimo coronare un sogno. Ed ora gli sbattiamo la porta in faccia.....questo è intollerabile.....se questo sogno si infrangerà sugli scogli, la colpa sarà solo nostra e della nostra meschinità.

A meno che non sia vero ciò che afferma la Gambaro, ovvero che i nostri parlamentari siano stati fatti oggetto di minacce ed aggressioni verbali di tale violenza da parte di Beppe, da impedire loro di poter manifestare il proprio dissenso. http://video.sky.it/n...­
Min. 06.42

Io non lo credo nella maniera più assoluta, ma se veramente così fosse, se i ns. parlamentari fossero obbligati contro la propria volontà a sottostare al volere di Grillo e non potessero quindi agire in piena libertà ed autonomia, non saremmo poi così diversi dal PD ed il suo politburo o dal PDL ed il suo "caimano".

Se ciò che afferma la Gambaro è vero, i parlamentari dovrebbero rassegnare le dimissioni in blocco, anche a costo di dover abbandonare definitivamente il ns. sogno e le ns. aspirazioni.

Non esiste alcun sogno se questo è ottenuto attraverso l'aggressione verbale e le minacce.

Comunque attendiamo, temo che presto assisteremo a nuovi e più tristi sviluppi.
leonello z.
Leozaquini
Le Locle, CH
Post #: 6,923
Caro Giorgio,

vedo che qualche perplessita' la nutri anche tu.
Che Grillo sbagli, purtroppo non ne ho piu' nessun dubbio. Ma siccome sono arci-convinto che sia sincero e con ottime intenzioni (ma limitate capacita' in certi campi ... enormi capacita' in altri campi ...), non dobbiamo esagerare ne' smaniare, ma cercare di convincere.
Ti copio qui sotto un mio messagigo nel MU di Losanna e Ginevra, oltre che nel MU - europa.

= = =
= = =
...
ho appena proposto nel MU di Losanna di redigere un testo collettivo (se riusciamo a farlo in tempo), su un tema che tocca la democrazia e sul quale ritengo necessaria una riflessione / approfondimento / maturazione.

= = =
i parlamentari m5s si stanno impegnando a fondo nel proporre leggi (evidentemente non saranno mai votate: effettivamente non e' piu' il parlamento che fa leggi, tanto meno l'opposizione ...).

Grillo, invece che su questo lavoro, pare piu' interessato ad attirare l'attenzione sulle pecche di chi si batte da prima di lui per la democrazia diretta (Rodota'), o ad attirare l'attenzione su chi gli fa critiche.

= = =
Lunedi' i senatori m5s voteranno sull'espulsione della senatrice Gambaro.

Intendo scrivere a tutti loro un messaggio (ho gli indirizzi).

Se mi date una mano lo compiliamo assieme e lo spediamo a nome del MU di Losanna e Ginevra.
Vi va?

= = =
Proposta di testo:

"Cari cittadini senatori del m5s,

veniamo a sapere che lunedi' sarete chiamati a votare a favore o contro l'espulsione della vostra collega Gambaro.

La cittadina Gambaro è "nostra dipendente": di noi elettori. E sebbene vostra collega, non e' "vostra dipendente".
Tanto meno è "dipendente" di Beppe Grillo. Con tutto l'affetto e la riconoscienza che tutti nutriamo per Beppe, non e' affare suo decretare ne' indire votazioni sulla appartenenza degli eletti del popolo.

Nemmeno si capisce come mai il blog di Grillo abbia una sorta di: "diritto di iniziativa", tanto da chiamarvi al voto su una cosa che non compete ne' a lui e nemmeno a voi.
A quale gruppo appartenga al Gambaro e', e deve restare, materia di decisione della Gambaro stessa e dei cittadini che l'hanno votata.

Leggiamo che la cittadina senatrice Gambaro si sente "del movimento m5s". La cosa ci fa molto piacere. Se si affermasse il principio che "chi fa critiche dove andare via dal m5s e raggiungere il gruppo misto" accaderebbe in breve che:

a) il gruppo misto si riempirebbe di quasi tutti i rappresentanti onesti e sinceri del m5s.
b) nel gruppo parlamentare del m5s resterebbero solo pochi, e squallidi, leccaculo.

La democrazia, che e' il nostro obiettivo principale, rimedio fondamentale della "degenerazione oligarchica dei partiti" (cosi' si chiama in sociolgia il male dell' Italia), e' infatti e fondamentalmente: ESERCIZIO DELLA CRITICA.

Chiedete a Grillo di creare meno polveroni su queste cose, o su critiche a Rodota' ... ecc ecc, e di usare il suo prezioso blog per mettere in evidenza:

a) il programma del m5s
b) il vostro lavoro di legislatori.

Grazie e buon lavoro.

Il MU amici di Beppe Grillo di Losanna e Ginevra (*).


= = =

A former member
Post #: 1,648
condivido il testo proposto

alla base del movimento c'è l'idea dei cittadini all' interno delle istituzioni, votati dai cittadini e in contatto con loro, è per questo che gli italiani hanno votato il movimento, non vi sono capi che possano prendere decisioni, il diritto di critica non significa essere dissenzienti, ed ora che siamo all'interno delle istituzioni si deve cambiare il passo, ed attuarla nella pratica la D.D. , i punti a)e b) sono esattamente ciò che interessa alla gente tutta , tenere un faro accesso sugli eletti sul loro lavoro, devono essere liberi , niente fiato sul collo , e devono condividere le loro azioni con noi, non vogliamo automi eterodiretti, e se anche non sono abili politici in poco tempo si faranno, se qualcuno di loro vuole solo il denaro , bene che vada al gruppo misto , ma in ogni caso basta gogne mediatiche, sembriamo peggio dei partiti che abbiamo attaccato e denigrato per anni, dobbiamo dare un forte segno di civiltà e di cambiamento, altrimenti non siamo credibili, e non riusciremo nel nostro intento
saluti
Carla Z.
user 9058340
Bologna, BO
Post #: 232
@Giorgio

Ciao Giorgio,

Leggo spesso e sento una contrapposizione tra vecchi e nuovi nel MV5.

Adele,io,tanti altri prima ancora di noi siamo " vecchi "e l'unico merito che nessuno può toglierci e nessuno più di noi si può arrogare è quello di avere creduto in un progetto giudicato quasi all'unanimità impossibile.
Ai banchetti,per le comunali di Gio,il nome di Beppe quasi non si poteva fare: da qui la famosa frase lui è il megafono ma sul territorio,nelle istituzioni ci sono i cittadini,ci siamo noi portavoce; eletti che renderanno conto del loro operato,periodicamente,ai loro datori di lavoro.
I vecchi sono quelli che più hanno creduto,credono in Grillo.Ma credere significa confronto.
I vecchi sono quelli che da subito hanno testimoniato in famiglia,nei luoghi di lavoro,nelle amicizie,nei loro quartieri di residenza la loro fiducia nel movimento.

Chi è nuovo è linfa del movimento.È energia pulita,fresca che carica e mantiene il vitale contatto con la realtà.

In merito alla vicenda Adele,ha lavorato tanto,poca tv,poche interviste,tanto tempo sottratto alla sua famiglia.
Sarà che sono una sua coetanea ed una mamma come lei che a quest'ultimo aspetto do una importanza primaria.

Forse il post di Grillo l'ha offesa nel merito del suo impegno?
Non lo,so.Di certo non si può sparare a zero sempre e comunque e sopratutto sempre con persone che nelle istituzioni lavorano bene.

Costruiamo Giorgio,nel costruire gli ultimi arrivati sono indubbiamente quelli che hanno le responsabilità e le capacità maggiori.

Carla

giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post #: 1,396
Carla, grazie per il tuo post....è un bene che gli anziani si pronuncino su questioni determinanti per il nostro movimento, personalmente preferirei che lo facessero con una maggiore frequenza, ma va da sè che ognuno contribuisce in questo, sulla base delle proprie suggestioni e del tempo disponibile per poter interagire con il gruppo.

Io non so a cosa si riferisca Adele quando nell'intervista afferma che Beppe minacci i parlamentari.

Beppe nel suo post ha paragonato il parlamento ad un luogo indegno a rappresentare il ruolo che gli compete, LA SOVRANITA' POPOLARE SANCITA DALL'ART. 1 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA.

E' secondo voi un'affermazione così distante dalla realtà? I cittadini italiani sono stati degnamente rappresentati e sono tutt'ora degnamente rappresentati da questo parlamento?

Perchè Adele Gambaro si è sentita coinvolta in prima persona da questa affermazione?

Ha redatto lei il Porcellum? E' lei che legifera attraverso DDL anzichè attraverso il lavoro parlamentare? E' lei che fa accordi sottobanco tra le altre forze politiche, "aggirando" così di fatto il lavoro parlamentare e raggirando di pari passo tutti gli elettori italiani?

Ma sopratutto Adele Gambaro ha affermato che Beppe grillo "minaccia" utilizzando aggressioni verbali di inaudita violenza i ns. parlamentari, i quali sottoposti a tali minacce non sono in grado di manifestare il proprio dissenso e di conseguenza non possono interagire in piena coscienza, non possono manifestare il libero arbitrio e tu comprendi quanto sia grave questa affermazione, le minacce sono un reato penale, senza considerare che a tutela dei parlamentari l'art 67 della ns. costituzione cita che essi possano esercitare le loro funzioni senza vincolo di mandato, pensa a quanto tremendo sia solo immaginare che in questo momento stiano interagendo sotto minaccia da parte di Grillo.

Adele Gambaro, come ha evidenziato molto eloquentemente Federica nel suo post, non è certo una sprovveduta, ha conseguito lauree ed onorificenze nelle più prestigiose università del vecchio continente, quindi sa senza dubbio attribuire il giusto peso alle parole.

Ed ora sostiene che i parlamentari sono "minacciati" da Beppe.

Non essendo Beppe come lei afferma, MAI presente in parlamento, presumibilmente queste minacce perverranno ai parlamentari in altro modo, telefono o mail.

Beh, sarà opportuno che Adele presenti tale documentazione a supporto delle gravissime accuse che a Grillo attribuisce, non credo sia accettabile permettere che una persona faccia certe affermazioni senza esibire un adeguato riscontro, perchè potrebbe altrimenti venire messa in discussione la sua buona fede e la gente senza dubbio penserebbe che ha affermato ciò con ben diversi fini.

Resto in attesa di conoscere l'entità delle minacce e quanti parlamentari a tali minacce sono stati sottoposti.

E' importante a questo riguardo conoscere bene lo stato dei fatti.

PS: sono un padre anche io e come te, come Adele e come tutti noi, sento molto il peso e la responsabilità del male che abbiamo fatto ai nostri figli, nel perpetuare per lunghissimo tempo una classe politica NON degna di definirsi tale.
A former member
Post #: 98
Spero sinceramente che la Gambaro non venga espulsa. Ci sia un confronto duro serio senza peli sulla lingua ma non una espulsione. Se cominciamo a espellere tutte le volte che c'è un fraintendimento un errore anche formale (la Gambaro per me ha la colpa di aver detto ai media la sua opinione senza prima un confronto interno serio), allora davvero l'atmosfera si farà pesante.
questo senza togliere la stima che ho per chi ha creato tutto questo (Beppe Grillo e Casaleggio).
Bruno B.
B2Bruno
Bologna, BO
Post #: 273
A conferma dei timori espressi sopra sul rischio di sbriciolamento, più che di rottura, allego quest'altra intervista:

http://www.corriere.i...­.

Stiamo avvicinandoci al muro; dobbiamo frenare subito nell'interesse del Paese.
Le dichiarazioni di Bugani che afferma che: "Le dichiarazioni di Adele Gambaro ritengo siano la conseguenza del clima di ODIO che si respira a Bologna nei confronti di Grillo-Casaleggio", parimenti dovrebbero richiedere una sua chiara espressione in Assemblea, con nomi e fatti.
In caso contrario, ci sta portando contro il muro con affermazioni qualunquistiche e prive di fondamento.
Powered by mvnForum

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy