Gli Amici di Beppe Grillo di Bologna Message Board Forum di discussioni varie › Non c'è limite al peggio. Forza Matteo!

Non c'è limite al peggio. Forza Matteo!

Cristiano R.
user 62424602
Bologna, BO
Post #: 849
Deputato M5S fatica a leggere, “sfottò” in Aula. Ma è malato di sclerosi multipla
di Redazione Il Fatto Quotidiano | 25 luglio 2013

La parlamentare Giulia Di Vita, in un post sul blog di Grillo, denuncia le "battutine" dai banchi di Scelta Civica e Pd al collega Matteo Dall'Osso che "ripetevano le sue parole balbettando, mormoravano, ridevano, lo guardavano divertiti". Poi si sono scusati

Preso in giro in aula dai colleghi per le difficoltà a leggere l’intervento. Che, però, sono dovute alla sua malattia, la sclerosi multipla. “I vergognosi sfottò a Matteo Dall’Osso” è il titolo di un post sul sito di Beppe Grillo a firma della deputata M5S Giulia Di Vita in cui si denuncia che, “all’una di notte”, durante la seduta-fiume alla Camera, il deputato M5S Dall’Osso, affetto da sclerosi multipla, nel corso del suo intervento in Aula è stato oggetto di “battutine” da parte degli “umani colleghi dagli scranni di Pd e Scelta Civica”.

Dall’Osso aveva “appena fatto il suo intervento in Aula, è l’una di notte, è stata una giornata pesante per tutti, figuriamoci per lui, mentre leggeva il suo discorso ha perso il filo, può capitare a chiunque”, si legge sul post del blog di Grillo, nel quale si denuncia come “gli umani colleghi dagli scranni di Pd e Scelta Civica hanno cominciato a fare battutine sulla sua difficoltà, “dategli il foglio giusto!”, ripetevano le sue parole balbettando a sfottò, mormoravano, ridevano, lo guardavano divertiti”.

Poi, “avvisati dello stato di Matteo qualcuno ha chiesto scusa per la palese, vergognosa, indecente, schifosa, indecorosa gaffe. L’arte dell’ipocrisia. Signori, ci troviamo a lavorare con questa gente. Come possono stupire gli scempi che stanno facendo al Paese e la costante indifferenza per i cittadini italiani più deboli?”, scrive ancora la deputata Di Vita riportando le parole pronunciate dallo stesso Dall’Osso al termine del suo intervento: “E come dissero tre violoncellisti sul Titanic mentre stava affondando ‘è stato un piacere suonare con voi’”. “Ma anche no”, è la postilla della Di Vita.
Cristiano R.
user 62424602
Bologna, BO
Post #: 850
M5S, Dall’Osso: “Preso in giro perché malato? In Parlamento come lo stadio”

Il deputato del Movimento 5 Stelle vittima delle derisioni dei colleghi di Partito democratico e Scelta civica durante l'intervento alla Camera denuncia il comportamento in Parlamento. "Mi è venuto da ridere. Anche se non fossi malato, non sarebbe giustificabile questo atteggiamento"
di Martina Castigliani | 25 luglio 2013

Tante ne ha affrontate nella vita, ma mai avrebbe pensato di essere preso in giro da un gruppo di deputati per la sua malattia. Matteo Dall’Osso, 34 anni di Bologna, è parlamentare del Movimento 5 Stelle. Dal 2003 soffre di sclerosi multipla e da quel giorno ha fatto della sua condizione una battaglia che porta in giro per l’Italia. In Parlamento durante la discussione sul decreto del Fare, è stato vittima della derisione di alcuni colleghi per essersi bloccato mentre parlava: “Stavo leggendo il mio discorso”, ha detto Dall’Osso al fattoquotidiano.it, “e sentivo il brusio dietro, ma ormai qui dentro siamo abituati. E’ un continuo tifo da stadio per qualsiasi cosa”. La denuncia è arrivata da Giulia Di Vita, la vicina di banco che ha scritto un post sul blog di Beppe Grillo. “A me è venuto da ridere”, continua Dall’Osso, “cosa c’è da dire a queste persone? Ma la situazione è incredibile. Io penso, se anche non fossi stato malato, che motivano avevano di prendermi in giro? Perché parlavo male? Non ha senso”. Brusio di sottofondo dai banchi a destra dell’emiciclo della Camera, quelli dove siedono i deputati di Partito democratico e Scelta civica. “Qualcuno ha gridato: ‘dategli il foglio giusto così non si sbaglia’. Ma cosa devo dire a persone così? Non so. Io sono un ingegnere, sono sempre stato abituato a lavorare dalle sette del mattino alle otto di sera, ma mai a fare una nottata. Anche il mio fisico era un po’ in difficoltà”.

La denuncia è partita dalla collega Di Vita e ha scatenato numerose reazioni. “Devo dire”, ha continuato Dall’Osso, “che alcune di queste persone oggi mi hanno telefonato per scusarsi. Naturalmente con la mano davanti al telefono per non farsi vedere dai fotografi”. La rabbia del deputato dell’Emilia Romagna però, riguarda un comportamento diffuso nelle aule del Parlamento: “Non mi aspettavo questa poca serietà delle istituzioni. Qui c’è un continuo tifo da stadio, fanno i cori, criticano e urlano. Una cosa incredibile. Non valutano le posizioni, ma seguono quello che decide il loro capogruppo”. Il riferimento è soprattutto alle reazioni in merito alle proposte dei 5 Stelle, da parte dei colleghi. “Mi sono accorto”, ha concluso Dall’Osso, “che la distinzione ormai è tra le idee giuste o sbagliate, a cui si aggiungono quelle del M5S da accantonare senza nemmeno essere prese in considerazione”.

Il motto di Dall’Osso è “Vinciamo noi”, il titolo del libro pubblicato nel 2007, ma soprattutto lo slogan di una battaglia che è riuscito a portare nelle istituzioni. “Lotto contro l’invisibilità dei disabili che meritano di essere considerati da questa politica. Lavoro anche con la deputata Ileana Argentin del Partito Democratico. Ci siamo incontrati ad un convegno a Bologna sui problemi dei diversamente abili in Italia”. Un impegno ignorato dai colleghi che, si sono giustificati, non erano a conoscenza della condizione del deputato Dall’Osso. “Pazienza”, ha concluso, “noi abbiamo appena iniziato e non abbiamo intenzione di mollare”.
Cristiano R.
user 62424602
Bologna, BO
Post #: 851
Tra i tanti messaggi di solidarietà uno mi ha colpito particolarmente:

Salvo Mandarà

Matteo e' innanzitutto un amico a cui tengo molto. Se non fosse per lui e perNatascia e Giulia attraverso cui l'ho conosciuto, non avrei mai trovato la mia strada verso una consapevolezza tale, da farmi stare oggi bene come mai in tutta la mia vita, nonostante una diagnosi di leucemia linfatica cronica avuta il 29 settembre 2010.Quindi se qualche deficiente (che evidentemente scarseggia in sensibilità) attacca Matteo, per me e' come se attaccasse me PERSONALMENTE. Vorrei sapere i nomi di quei deficienti (ribadisco in sensibilità) che hanno osato attaccare Matteo la scorsa notte. Vorrei che avessero il coraggio di farsi avanti e di dirmi se hanno qualche problema!Ma Matteo, oltre ad essere un amico a cui tengo moltissimo, e' anche un grande uomo. E' un uomo che molti ominicchi che occupano indegnamente le istituzioni italiane dovrebbero prendere a modello, nella speranza che attraverso qualche decina di generazioni possano avere qualche discendente che gli somigli, magari in qualche piccolo dettaglio!Se tutti hanno, giustamente, stigmatizzato il comportamento di un vice presidente del Senato che ha paragonato un ministro nero ad un orango, ora mi aspetto che altrettanti stigmatizzino, A MAGGIOR RAGIONE, il comportamento di qualche deputato che ha osato sfottere Matteo!
Roberto B.
user 72648652
Bologna, BO
Post #: 875
Matteo ha una grinta e una voglia di vivere strepitosa, segue personalmente un suo sito intitolato VINCIAMO NOI, basta dargli uno sguardo per capire che quello che parlava balbettando e inciampando nelle frasi, scritte da un altro, è lui all'una del mattino sfinito dal sonno e senza esperienza politica.

che sia malato non c'entra nulla e non va certo compatito per quello, la malattia può dare ad alcuni problemi di linguaggio ma ad altri no e lui è senza il problema lui ha problemi esclusivamente nella motricità.

.. la maleducazione dei cari onorevoli non può avere scuse, è maleducazione e basta !

se tutti noi avessimo solo una parte della grinta e determinazione di Matteo, non avrei dubbi : VINCIAMO NOI !!
Cristiano R.
user 62424602
Bologna, BO
Post #: 852
M5S: Matteo Dall'Osso, che combatte da anni la battaglia contro la sua malattia (Sclerosi multipla), mentre leggeva il suo intervento ha perso il filo del discorso per la stanchezza derivante dall'orario.
Nonostante tutta l'aula fosse a conoscenza del male che Matteo sta tentando di sconfiggere da tempo (Sclerosi multipla) alcuni ignobili dipendenti pubblici pagati coi soldi di tutti (politici di professione dei partiti decotti) si sono permessi di sbeffeggiarlo in aula nonostante il suo incredibile coraggio. Vergogna al PD e a SCELTA CIVICA e a quanti sghignazzavano senza capire che i veri malati sono loro. Anzi, sono già morti.


Max M.
user 51253782
Bologna, BO
Post #: 264
".... e, come dissero i tre violoncellisti del Titanic prima che affondasse, è stato un piacere suonare con voi ...e io aggiungerei MA ANCHE NO!"
... Matteo sa difendersi dai barbazagn (senza offesa per i barbagianni animali nobilissimi) e alla grande!! hahahahahahaha
GRANDE MATTEO!!! VINCIAMO NOI!!!
A former member
Post #: 431
Grande matteo MASSIMA SOLIDARIETA' queste persone ignoranti e presuntuose non valgono un alluce della tua persona! Complimenti e AVANTI TUTTA!
paolo c.
user 81128812
Budrio, BO
Post #: 175
vorrei sapere anch'io i nomi di coloro che lo hanno sfottuto, comunque la bella figura è tutta di Matteo e anche certa stampa ha dovuto ammetterlo (forse avrebbe preferito nascondere il fatto).
Cristina N.
Cristina.Negrini
Bologna, BO
Post #: 21
I cari, gentili e simpatici deputati pseudodemocratici questa volta hanno pisciato fuori dal vaso questa volta... anzi, direi controvento. Vince Matteo e vinciamo noi!
CRISTINA F.
user 10079098
Bologna, BO
Post #: 102
Come incazzata cronica e collega di sclerosi multipla di Matteo dichiaro a gran voce:VINCEREMO SEMPRE NOI!
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy