Gli Amici di Beppe Grillo di Bologna Message Board Forum di discussioni varie › L'apertura del M5S: "Se Letta fallisce

L'apertura del M5S: "Se Letta fallisce

tiziano
user 5170554
Casalecchio di Reno, BO
Post #: 7
Se ci si allea col PD è la fine del M5S il PD è molto peggio del PDL perchè negli anni ha infiltrato i suoi uomini
in ogni dove ed è per questo motivo che possono rubare, chiedere tangenti, ecc ecc impunemente.
(vedi Monte Paschi e tanti altri casi che non sono nemmeno apparsi in cronaca)
giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post #: 1,531
Mettiamo anche che, come sostiene Stefano, ci siano tra le file del PD persone stimabili, (ce ne saranno anche tra gli appartenenti al PDL presumo e spero) ma queste persone, se esistono, che potere decisionale hanno???? Parrebbe NESSUNO.

Qui si continua a sostenere che varrebbe la pena di trovare una quadra, un alleanza programmatica, definitela come più vi aggrada, MA CON CHI? Nel PD decidono TUTTO una dozzina di persone, inutile stare a fare nomi e cognomi, tanto li conosciamo tutti, sono quelli di: "abbiamo una banca" e "avevamo promesso che non avremmo interferito sul conflitto di interessi" . Quindi visto che non si muove foglia che il politburo non voglia, cosa facciamo un accordo con Violante? Con Franceschini? Con Bianco? Con D'Alema?

Sono queste "persone" e SOLO loro, che con l'appoggio incondizionato di Naples decidono per tutti gli elettori del PD e se avessero anche solo lontanamente preso in considerazione di "passare la mano" avrebbero già da tempo fatto una legge elettorale, non dico "democratica" che è una parola grossa, ma almeno UMANA.

Quindi cosa dovremmo fare? Una bella cena con i già citati ed i ns. portavoce? Magari in un castello in Turingia? I cappucci neri chi li porta?

Stando così le cose forse è meglio questa cena farla ad Arcore con Berlusca & Co......almeno le sarate sono allietate dal gentil sesso che parrebbe sia anche molto disponibile. biggrin

PS:
Naples NON OFFRIRA' MAI un mandato governativo al movimento, toglietevelo dalla testa, più facile che faccia imprigionare nelle segrete di stato qualche "testa calda reazionaria" mi meraviglio che non abbiano ancora associato il movimento al terrorismo......in effetti sono tutti abbastanza terrorizzati dal fatto che il movimento non voglia scendere a patti con la "triplice".

L'unica è aspettare che gli italiani si stanchino di "saggi" e di governi di salvezza nazionale che in definitiva salvano solo loro stessi.......andando avanti di questo passo comunque credo che non ci vorrà ancora molto.
A former member
Post #: 438
Giorgio io credo che tu sia un inguaribile ottimista. Aimè ci sono milioni di persone in Italia catodicizzate dal B. e Catto/comunistolese dall'altra parte. In pratica milioni di persone che alla fine preferiscono credere alle bufale di L. o B. invece di vedere la realtà. L'Italia è come un aereo con i motori ingolfati che si sta schiantando a terra, il suolo è sempre più vicino ma tutti ci dicono di guardare da un'altra parte.
Aspettando che queste persone di scantino e girino la testa l'aereo si sarà già schiantato!!!
Io sono OGGI assai pessimista, credo che il tunnel in cui ci hanno infilato non finirà e non illudiamoci ora che l'italiano medio dia il 51% al M5S l'italia sarà già devastata irrimediabilmente!
Sono cinico lo so ma io la vedo NERA!!!
giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post #: 1,532
Giorgio io credo che tu sia un inguaribile ottimista. Aimè ci sono milioni di persone in Italia catodicizzate dal B. e Catto/comunistolese dall'altra parte. In pratica milioni di persone che alla fine preferiscono credere alle bufale di L. o B. invece di vedere la realtà. L'Italia è come un aereo con i motori ingolfati che si sta schiantando a terra, il suolo è sempre più vicino ma tutti ci dicono di guardare da un'altra parte.
Aspettando che queste persone di scantino e girino la testa l'aereo si sarà già schiantato!!!
Io sono OGGI assai pessimista, credo che il tunnel in cui ci hanno infilato non finirà e non illudiamoci ora che l'italiano medio dia il 51% al M5S l'italia sarà già devastata irrimediabilmente!
Sono cinico lo so ma io la vedo NERA!!!
Ciao Mirko,

la penso uguale.......ma non vedo alternative.

L'italiano costituzionalmente vota sulla base dei "vantaggi"......questo è un male endemico del nostro Paese, senza dubbio generato in parte da una cultura televisiva abominevole, a volte sono quasi portato a pensare che ci sia una componente genetica che in cabina elettorale li porta a scegliere il pariito che "offre di più".

Quindi da questo "materiale" non ci si può aspettare grandi cose.

Ma è proprio sulla base di queste considerazioni che a mio avviso presto giungeremo al capolinea.......i "vantaggi" sono finiti.

Nell'immediato futuro bisognerà fare cassa e le aziende che fino ad oggi hanno in larga parte sopportato il peso di un fantascientifico risanamento, non sono più in grado di fornire un adeguato apporto.

Quindi TAGLI.

Tagli il sevizio sanitario nazionale (e i vecchi si incazzano), tagli la scuola (e i giovani si incazzano), non rinnovi i contratti, blocchi l'indicizzazione all'inflazione e non assumi nelle PA, (e i dipendenti pubblici si incazzano), aumenti i prelievo fiscale (e tutti si incazzano).

Ciò che non faranno mai, perchè li riguarda in prima persona, è interagire sui "diritti acquisiti" mi riferisco principalmente alle pensioni d'oro, ma anche a quelle d'argento o di bronzo, poichè il popolo dei pensionati è quello che in buona sostanza DECIDE, elettoralmente parlando.

Comunque, fatti salvi i pensionati, che devono tenere buoni per i loro scopi, se tutti gli altri si incazzano si fa BUIO.

Mi rendo conto che al finale ci troveremo alle prese con un Paese la cui economia sarà paragonabile a quella dell'Uganda (non me ne vogliano gli Ugandesi) ed il cui debito pubblico scoraggerà l'investimento anche da parte dei più impavidi, ma credo che il ns. destino sia quello di diventare una "colonia" dei Paesi del Nord Europa, alla stregua della Slovenia (che per inciso ci sta facendo delle offerte per delocalizzare le ns. aziende stupefacenti) della Polonia e della Romania........e tutto sommato penso che sia meglio entrare nella zona di influernza dei "Nordici" piuttosto che essere "governati" da questi disgraziati.

Sono tristi considerazioni, me ne rendo conto, ma ricordi....."loro non molleranno mai" e quando molleranno rimarrà ben poco da amministrare......sopratutto debiti.
Roberto B.
user 72648652
Bologna, BO
Post #: 902
Un Governo antidemocratico, che nessun elettore ha eletto, con una alleanza con un pregiudicato che nessun elettore ha voluto, un presidente del Consiglio che non è uscito da nessuna primaria e un programma che 2/3 dei cittadini rifiutano, nominato con la collusione di un Presidente della Repubblica rieletto in modo anticostituzionale.

70 miliardi di corruzione politica 180 di evasione fiscale 8 regalati al Vaticano 150 fatturato della mafia 180 fondi neri nascosti solo in Svizzera senza contare gli altri paradisi fiscali più di 1 di perdita stimata per la fuga dei cervelli 24 solo per mantenere l’elefantiaca casta politica 45 per gli F35 17 per le inutili Province mazzette che generano un sovrapprezzo del 40% sui costi delle opere grandi opere inutili almeno 15 miliardi che potevano venire dalla vendita delle frequenze e che sono stati regalati Abbiamo già più di 700 miliardi, quanto 33 Finanziarie E si capisce come la domanda “dove troviamo i soldi?” non è più sopportabile Ora, negli ultimi due anni, per quanto la crisi mordesse e ci fosse necessità estrema di tagliare su questo sperpero, nulla è stato fatto da Monti assieme a TUTTI i partiti che non hanno ceduto nessuno dei loro privilegi e hanno saputo votare solo aumenti di tasse e tagli allo stato sociale, come il peggiore governo di destra non avrebbe potuto fare, per cui non occorreva certo scomodare dei bocconiani o inventarsi il Governo Letta per questo Abbiamo già almeno 700 miliardi di spese inutili su cui si può tagliare, senza contare una enormità di nefandezze che fanno lievitare la cifra recuperabile, come i regali a banche e a fondazioni, la detassazione dei derivati, i furti di denaro pubblico in ogni sorta di ente, la moltiplicazione di finanziamenti, vitalizi, rimborsi, emolumenti ai partiti, i costi che lievitano allegramente fino a 10 volte, le imposizioni di Equitalia, il fisco iniquo e la patrimoniale mai fatta, il catasto mai rivisto, la manomorta pubblica con un eccesso di spese ministeriali e di impiegati inutili e gravosissimi, le regioni a Statuto Speciale, la mancanza di tetti ai superstipendi, le doppie o triple cariche pubbliche, Befera presidente di Equitalia che ne ha addirittura 36…!
Se potessimo sommare questi orrori supereremmo i MILLE MIlIARDI!
Ce ne sarebbero tanto da trasformarci in una grande Svizzera. Tanti da far stare tutti bene!
Invece Letta non fa che continuare il saccheggio infame del nostro Paese!
Enrico Letta è segretario generale dell’Arel – Agenzia di Ricerche e Legislazione, fondata da Beniamino Andreatta; fondatore delle associazioni Trecentosessanta e VeDrò. È inoltre membro del comitato europeo della Commissione Trilaterale e del comitato esecutivo dell’Aspen Institute Italia]. Nel 2012 ha partecipato alla riunione del Gruppo Bilderberg in Virginia, USA. … qualcuno ha qualche dubbio sulle sue funzioni di questa cricca di affaristi neoliberisti?

Tanta gente comincia a vedere oltre il muro dei media di regime, con internet, i blog e il confronto in tempo reale in rete, si affaccia per la prima volta nella storia dell’uomo, una versione particolare di INTELLIGENZA COLLETTIVA, che ha un forte impatto non solo sullo sviluppo del singolo individuo ma sulla stessa compagine sociale e principalmente sul mondo di percepire la politica e sui diritti di chi vuole fare la politica e non subirla.

Io voglio essere ottimista, al prossimo giro la maggioranza politica tornerà nelle mani delle persone, il M5S andrà a governare !!
A former member
Post #: 439
Il tuo ottimismo mi scalda il cuore Robby speriamo tu abbia ragione! ;)
comuqnue MAI CON QUESTA GENTE, meglio tornare al voto!
Max M.
user 51253782
Bologna, BO
Post #: 279
Un Governo antidemocratico, che nessun elettore ha eletto, con una alleanza con un pregiudicato che nessun elettore ha voluto, un presidente del Consiglio che non è uscito da nessuna primaria e un programma che 2/3 dei cittadini rifiutano, nominato con la collusione di un Presidente della Repubblica rieletto in modo anticostituzionale.

70 miliardi di corruzione politica 180 di evasione fiscale 8 regalati al Vaticano 150 fatturato della mafia 180 fondi neri nascosti solo in Svizzera senza contare gli altri paradisi fiscali più di 1 di perdita stimata per la fuga dei cervelli 24 solo per mantenere l’elefantiaca casta politica 45 per gli F35 17 per le inutili Province mazzette che generano un sovrapprezzo del 40% sui costi delle opere grandi opere inutili almeno 15 miliardi che potevano venire dalla vendita delle frequenze e che sono stati regalati Abbiamo già più di 700 miliardi, quanto 33 Finanziarie E si capisce come la domanda “dove troviamo i soldi?” non è più sopportabile Ora, negli ultimi due anni, per quanto la crisi mordesse e ci fosse necessità estrema di tagliare su questo sperpero, nulla è stato fatto da Monti assieme a TUTTI i partiti che non hanno ceduto nessuno dei loro privilegi e hanno saputo votare solo aumenti di tasse e tagli allo stato sociale, come il peggiore governo di destra non avrebbe potuto fare, per cui non occorreva certo scomodare dei bocconiani o inventarsi il Governo Letta per questo Abbiamo già almeno 700 miliardi di spese inutili su cui si può tagliare, senza contare una enormità di nefandezze che fanno lievitare la cifra recuperabile, come i regali a banche e a fondazioni, la detassazione dei derivati, i furti di denaro pubblico in ogni sorta di ente, la moltiplicazione di finanziamenti, vitalizi, rimborsi, emolumenti ai partiti, i costi che lievitano allegramente fino a 10 volte, le imposizioni di Equitalia, il fisco iniquo e la patrimoniale mai fatta, il catasto mai rivisto, la manomorta pubblica con un eccesso di spese ministeriali e di impiegati inutili e gravosissimi, le regioni a Statuto Speciale, la mancanza di tetti ai superstipendi, le doppie o triple cariche pubbliche, Befera presidente di Equitalia che ne ha addirittura 36…!
Se potessimo sommare questi orrori supereremmo i MILLE MIlIARDI!
Ce ne sarebbero tanto da trasformarci in una grande Svizzera. Tanti da far stare tutti bene!
Invece Letta non fa che continuare il saccheggio infame del nostro Paese!
Enrico Letta è segretario generale dell’Arel – Agenzia di Ricerche e Legislazione, fondata da Beniamino Andreatta; fondatore delle associazioni Trecentosessanta e VeDrò. È inoltre membro del comitato europeo della Commissione Trilaterale e del comitato esecutivo dell’Aspen Institute Italia]. Nel 2012 ha partecipato alla riunione del Gruppo Bilderberg in Virginia, USA. … qualcuno ha qualche dubbio sulle sue funzioni di questa cricca di affaristi neoliberisti?

Tanta gente comincia a vedere oltre il muro dei media di regime, con internet, i blog e il confronto in tempo reale in rete, si affaccia per la prima volta nella storia dell’uomo, una versione particolare di INTELLIGENZA COLLETTIVA, che ha un forte impatto non solo sullo sviluppo del singolo individuo ma sulla stessa compagine sociale e principalmente sul mondo di percepire la politica e sui diritti di chi vuole fare la politica e non subirla.

Io voglio essere ottimista, al prossimo giro la maggioranza politica tornerà nelle mani delle persone, il M5S andrà a governare !!
Hai dimenticato i 100 miliardi dei mafiosi delle slots e i 545 miliardi degli "intoccabili" di Equitalia, così andiamo a 1645mld, solo pestando questi calli rimetteremmo in piedi la nazione, altro che Svizzera!!!
raimondo
user 56004732
Bologna, BO
Post #: 5
Credo che se andiamo ad elezioni adesso con Renzi perdiamo un buon numero di voti ,penso che bisognerebbe pensare all' opportunita di un governo insieme al pd perche se non lo facciamo noi ,altri ci penseranno e noi non potremmo mai avere l'opportunita di farci capire e di farci apprezzare .
Mio parere .
Roberto B.
user 72648652
Bologna, BO
Post #: 904
Credo che se andiamo ad elezioni adesso con Renzi perdiamo un buon numero di voti ,penso che bisognerebbe pensare all' opportunita di un governo insieme al pd perche se non lo facciamo noi ,altri ci penseranno e noi non potremmo mai avere l'opportunita di farci capire e di farci apprezzare .
Mio parere .
da sempre siamo pronti a votare su temi condivisi !

da SEMPRE !

si dovrebbe chiedere al pd perché non lo vuole, al M5S non interessa la spartizione del potere e delle poltrone, ma SOLO AZIONI E LEGGI a favore delle persone !

cose che di sicuro al pd non interessano .

(per fare questo non serve dare la fiducia, ma solo far lavorare il parlamento)

PS: edit aggiunto dopo .. non credo che renzie farà qualcosa di utile alle persone, ma se lo fa o lo propone di sicuro avrà i voti del M5S !
Valerio
user 77517472
Bologna, BO
Post #: 115


....
Cioè che l'iniziativa debba nascere dal Movimento, magari come governo ombra subito, ma che può e deve essere la preparazione a una NOSTRA (sottolineo nostra) proposta a cui altri potranno, se vogliono, aderire assumendosi la responsabilità di un rifiuto; un rifiuto che (ribadisco) gli elettori del PD difficilmente perdonerebbero ai loro dirigenti: li mollerebbero e ci voterebbero in massa. Non penso neanche un minuto ad accodarci ad una proposta PD, tantomeno se proveniente da un Letta (ma uno vale l'altro); insomma no alla riedizione in salsa Letta degli 8 punti di Bersani (tanto si è visto poco dopo come è finita con Rodotà). Non è nostro compito fare da psicanalisti del PD: se hanno dei problemi (e come se li hanno) che se li sbrighino loro, tanto hanno le menti più raffinate (Baffino & co ...) Io penso che ora, con le vicende del nano in corso, possiamo avere questa forza contrattuale, possiamo tenerli per le palle e magari (magari, ma certo !!!) rilanciare il nostro candidato Presidente, anzi anche questo si dovrebbe fare. Anche a queste condizioni (quindi partendo da un punto di forza) sarebbe molto dura perchè il PD è maestro di imboscate, ma sarebbe doveroso farlo perchè i voti in parlamento ci vogliono e il PD li ha, su questo non si discute. Quello che dico è che bisogna farla questa proposta, farla bene, chiara, seria, magari con un po' di astuzia, cercando (tramite Beppe soprattutto, ma anche a tappeto con i banchetti) di darle la massima visibilità; in altre parole l'unica cosa che non possiamo fare è stare alla finestra a vedere gli altri che fanno e disfano. Sul tema del governo dobbiamo essere propositivi, come lo siamo stati in materia di proposte di legge e in gen. di attività parlamentare. Dobbiamo tentare (almeno tentare) di far saltare il tappo alla damigiana del marciume: saltato il tappo, parte del liquame uscirà e molte più strade si potranno aprire.
In sostanza quello che il M5S non ha ancora fatto:

- Piantarla con gli sberleffi a tizio o caio, o con le sparate improbabili (referendum sull’euro p. es) o con le sparate incoerenti (il porcellum non va bene, anzi no va benissimo) che non attirano consenso, semmai disorientano quello che è rimasto e danno materiale all’informazione di regime di dipingerci come macchiette della politica.
Ed iniziare ad accreditarci come forza di governo.

- Scindere le singole battaglie (sacrosante) di moralizzazione della politica da un programma organico e rivoluzionario che abbia l’obiettivo di rilanciare l’Italia e gli italiani. Due fronti con il secondo prioritario e che detta l’azione.
Programma che, partendo dai punti forti del manifesto elettorale, dovrebbe essere realistico, credibile e coerente. Sfrondando alcuni punti propagandistici ma improbabili (senza rinnegarli) a vantaggio di altri di maggiore efficacia e necessità di azione immediata.
Programma che deve coinvolgere pesantemente gli aspetti dolenti del sistema paese: spesa pubblica ed efficienza dei servizi, competitività del sistema economico, lotta ai mali endemici (evasione fiscale, collusione mafie-politica), ruolo in Europa e dell’Europa....

- Iniziare ad individuare una squadra di governo. Di Napolitano si può dire tutto il male possibile ma come può rispondere costituzionalmente ad una richiesta di governo del paese senza una minima indicazione preventiva della premiership e del suo team?

Quello che mi chiedo, da cittadino prima ancora che da simpatizzante, è: al di là degli auspici e delle speranze, oggi il M5S è veramente in grado di reggere sulle proprie spalle il governo dell’Italia? Ha le persone attrezzate per farlo? E chi sono?
La prossima volta, prima di dare ancora una volta il voto, vorrei saperlo.
E non mi si venga a dire che nemmeno votando PD o PDL lo saprei. Se abbiamo l’ambizione di essere diversi dobbiamo dimostrarlo anche e soprattutto con la trasparenza e la coerenza.
Powered by mvnForum

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy