addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwchatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrosseditemptyheartfacebookfolderfullheartglobegmailgoogleimagesinstagramlinklocation-pinmagnifying-glassmailminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusprice-ribbonImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruseryahoo

Gli Amici di Beppe Grillo di Bologna Message Board I Gruppi di Lavoro del Meetup - Discussioni su idee e proposte › PROGETTO ENERGIA Le nuove fonti di energia (produzione)

PROGETTO ENERGIA Le nuove fonti di energia (produzione)

Alessandro C.
Alexc1
Bologna, BO
Post #: 2,041
Complimenti Paolo,
avete raggiunto un obbiettivo tangibile.

Stiamo provando a fare lo stesso speriamo di riuscirci anche noi.

Purtroppo a Casalecchio il progetto ha preso la direazione da Comunità a cooperativa solare,
dove si sono aggiunte aziende come Hera che gestiranno da dentro e dietro le fila della politica locale la cosa.
Sai hanno una innata tendenza a controllare e mantenere il potere, lo devono aihme fare a ogni livello.
A former member
Post #: 1,539
Segnalo questa discussione sul forum.

http://www.listabeppe...­

Se ne potrebbe parlare alla riunione di stasera?

Grazie
Alessandro C.
Alexc1
Bologna, BO
Post #: 2,042
MERCOLEDI' 25 GENNAIO 2012
alle ore 09,00
presso la Sala Imbeni -Palazzo d'Accursio- piazza Maggiore, 6- Bologna


Con il seguente ordine del giorno:

1.Trattazione odg n. 96/2012 PG. n. 10040/2012 avente ad oggetto: ORDINE DEL GIORNO TESO AD ATTIVARE IN COLLABORAZIONE CON L' UNIVERSITA' DI BOLOGNA UN PROGETTO PILOTA IN UN QUARTIERE MEDIANTE STESURA ED ATTUAZIONE DI UN PIANO ENERGETICO DI QUARTIERE ED UN PIANO DI AZIONE LOCALE SUL MODELLO DEL PROGETTO 'COMUNITA' SOLARI' PRESENTATO DAL CONSIGLIERI PIAZZA ED ALTRI IN DATA 11.01.2012.
(testo allegato)

2. Trattazione odg n. 85/2012 PG. n. 4972/2012 avente ad oggetto: ' ORDINE DEL GIORNO PER LO SVILUPPO DEL PIANO DI AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE E L'ISTITUZIONE DI UN'AGENZIA PER L'ENERGIA E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI AMBITO METROPOLITANO PRESENTATO IN DATA 9.1.2012 DALLA CONSIGLIERA LA TORRE ED ALTRI'.
Alessandro C.
Alexc1
Bologna, BO
Post #: 2,045
Buonasera,
questa sera per ragioni neve ci siamo visti su Skype e abbiamo parlato di comunità solare.
Serata produttiva, grazie anche ad Alberto Pontini che ci ha smussato dei dubbi personali.

L'idea che prende piede è realizzare una cooperativa, dove i soci con quote partecipano alla realizzazione di uno e + impianti fotovoltaici.
Ogni socio nel tempo riceverà indietro poi l'intero investimento e poi una parte dell'utile secondo le regole della cooperativa.
Si valuta di fare entrare una società energetica Green tipo Trenta spa, per avvantaggiare il socio con l'iscrizione alla utenza elettrica a società tipo Trenta benefici dell'energia prodotto con l'impianto in casa propria.

Ora continueremo l'approfondimento della cosa sentendo anche Reteenergie e Trenta spa.
Alberto si informa come gestire la differenza di redditivià tra impianti diversi che possono essere realizzati tra soci entrati in momenti diversi.

Alla prossima settimana
Alessandro C.
Alexc1
Bologna, BO
Post #: 2,046
Da non perdere .... assolutamente.
Sarebbe da proiettare in ogni incontro tra cittadini, è il futuro che ci aspetta da domani mattina.
Altro che People Mover.

PS: ha i sottotitoli in Italiano

A former member
Post #: 1,512
Invenzione geniale o bufala?

http://www.leggo.it/l...­


INVENTA SISTEMA PER RISPARMIARE TANTA BENZINA, MA IN ITALIA NESSUNO LO ASCOLTA


Domenica 05 Febbraio 2012 - 15:18
Si chiama Leonardo Grieco, è un meccanico di lunga esperienza di Varese, ed ha inventato un sistema per risparmiare benzina, molta benzina. In Italia, benché lui abbia contattato tutte le case automobilistiche dalla più piccola alla Fiat e alla Ferrari, nessuno gli ha dato ascolto. In Svizzera però hanno preso sul serio il sul sistema chiamato Kinetic Drive System che permette alle auto di dimezzare i consumi di carburante, abbattere le emissioni del 60% e allungare la vita del motore di moltissimo, fino all'80% in più. La motorizzazione del Canton Ticino, in 10 giorni, ha dato il via libera a questa invenzione che già oggi può essere montata in diverse officine svizzere a meno di 2mila euro.

Ai non addetti ai lavori, non è facilissimo spiegarne il funzionamento: “Una volta accelerata la massa - dice Leonardo Grieco al Fatto Quotidiano - la macchina resta su un numero di giri ottimale e ad ogni cambio di marcia, grazie a questo sistema si risparmiano 700 giri motore. Infatti, mentre normalmente si scende al minimo di giri, qui si utilizza il motore soltanto quando dà la coppia migliore, fra i 1700 e i 2300 giri. Praticamente a parte lo spunto iniziale, la macchina viaggia quasi sempre a basso regime, basta dare un colpo di gas ogni tanto e ci si mantiene a velocità di crociera. Il pedale della frizione non c’è e per cambiare si usa solo la mano”.

Il signor Grieco ha montato il sistema su una vecchia Skoda 1900 turbo diesel: “Ho già fatto 50 mila chilometri con questa macchina e i risultati sono sorprendenti. Questa auto, che oggi ha 290 mila chilometri, fa abitualmente attorno ai 500 chilometri con un pieno, da quando ho montato il sistema Kds sono stabilmente sopra i mille”. Al signor Grieco dobbiamo credere sulla parola. Oltre ad aver visto la centralina montata e ad aver percepito il suo vibrante entusiasmo, non abbiamo infatti a disposizione elementi empirici sufficienti ad avvalorare la sua scoperta, se non un breve viaggio di prova da cui effettivamente abbiamo potuto constatare che il pedale dell’acceleratore viene usato davvero poco.

Se quanto promesso fosse vero si tratterebbe di una innovazione sensazionale. Con macchine capaci di percorrere normalmente 50 km con un litro. Di questa vicenda colpisce anche un’altra cosa: “Questa scoperta potrebbe valere metà del combustibile mondiale – dice Grieco – ci ho speso dieci anni di lavoro e tentativi. Soldi, tempo e impegno. Nessuno ha però voluto darci retta. Nessuno ha voluto vederlo e capirne il funzionamento. Abbiamo scritto alle case automobilistiche di tutto il pianeta: a Marchionne, a Montezemolo, negli Stati Uniti, in Corea, dappertutto. Abbiamo speso un capitale in lettere e raccomandate. Le risposte che ci sono arrivate sono tutte uguali. Hanno tutte lo stesso desolante tenore, ne ho un cassetto pieno”.

Insomma, Grieco ha scritto e presentato il suo Kds alle principali case automobilistiche che hanno sempre risposto alla stessa maniera: “Ci dispiace tanto, ma la sua invenzione non ci interessa”. Ma l’inventore del Kds non ci sta: “Questi signori dovrebbero scendere dalle loro scrivanie e toccare con mano, sedersi sulla macchina e provarla prima di dire che non gli interessa. Prima provi, studi, poi mi dici che non funziona. Una bocciatura motivata la posso anche accettare. Ma una chiusura a priori no. Nelle cose, per capirle, bisogna metterci il naso”. Dal momento che nessuna casa automobilistica ha creduto nel progetto, Grieco ha stretto un accordo con un’officina elvetica che ha accettato di montare il sistema sulle auto svizzere: “Siamo andati alla motorizzazione del Canton Ticino, hanno provato il sistema, hanno verificato le caste e dopo dieci giorni avevamo in tasca l’autorizzazione a montarla. Una cosa simile in Italia, con tutta la burocrazia, sarebbe impossibile”.
A former member
Post #: 1
Vorrei riprendere il discorso di "quale" forma societaria vogliamo dare al gruppo che si costituirà per la realizzazione dell'impianto ftv collettivo e decidere insieme come proseguire.
Continuo a battere la pista del "apriamo gli incontri e comniciamo a raccontare cosa vorremmo fare, ecc." .
Cosa ne pensate?

A former member
Post #: 2
Vorrei riprendere il discorso di "quale" forma societaria vogliamo dare al gruppo che si costituirà per la realizzazione dell'impianto ftv collettivo e decidere insieme come proseguire.
Continuo a battere la pista del "apriamo gli incontri e comniciamo a raccontare cosa vorremmo fare, ecc." .
Cosa ne pensate?

Cristian
BVHunter
Monteveglio, BO
Post #: 98
Efficienza energetica, in arrivo 200 milioni dal fondo Kyoto
riqualificazione edilizia, microcogenerazione, geotermico, ricerca... interessante
A former member
Post #: 64
Ciao a tutti,

Anche se si tratta di un progetto forse fuori scala (o forse no) a livello locale segnalo un passo avanti fondamentale del Kite Gen (eolico d'alta quota):

kitegen.com/2012/02/21/decollare-volar­e-e-tornare-in-sicurezza/

Paolo
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy