addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1light-bulblinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo
A former member
Post #: 1,053
A proposito di paritarie convenzionate: ripropongo la domanda che è stata fatta da Alberto alla Pillati in SalaBorsa: nella convenzione, tra gli indicatori di criticità si legge tra gli altri:

Riduzione del 20%, 50%,100% del contributo fisso sulle spese di funzionamento se il costo annuo onnicomprensivo supera gli importi soglia di 3500, 4000, 5000 euro anno indicati sopra che corrispondono circa al 55%, 65%,75% del costo medio annuo di un posto di scuola infanzia comunale.

Nella tabella a pag. 2 del pdf di approfondimento che ci hanno mandato anche in quartiere, colonna Costo Annuo Onnicomprensivo (http://files.meetup.c...­, tra le 27 scuole convenzionate l'unica che supera il limite inferiore dei 3500€ è la Kinder Haus, quindi quegli scaglioni di penalizzazione, decisi quando le tariffe erano già note, a cosa servono in concreto?

ci metto un pò di malizia: forse le tariffe sono state rese note al pubblico successivamente, mentre il criterio di penalizzazione le scuole lo conoscevano già e quindi hanno adattato le loro tariffe alla "riforma" del comune?


A former member
Post #: 187
Qualcuno poi è andato ieri sera all'incontro con la Pillati alla Festa del PD Reno-Porto?
A former member
Post #: 188
Oggi alle 17,30 Commissione Scuola congiunta dei quartieri Porto e Saragozza, domani quella di Navile, San Donato e San Vitale, con la Pillati che illustra la nuova proposta di convenzione con le paritarie private.
Vediamo se ci saranno risposte più precise che in passato a certe domande.
A former member
Post #: 1,606
C'è qualcuno che potrà essere presente a questo incontro?





ASSEMBLEA CITTADINA

il giorno 27 giugno alle ore 20,30

c/o la Sala Consiliare - Rosario Angelo Livatino via Battindarno 127- Bologna (QUARTIERE RENO)

Il Comune di Bologna, tradendo la storia dei nostri genitori e nonni che negli anni 60 hanno costruito la scuola dell’infanzia per tutti, pubblica e gratuita, si appresta ad appaltare ai privati l’educazione
dei bambini dai 0 ai 6 anni.

Solo nel comune di Bologna, a.s. 2012/2013, oltre 465 bambini sono rimasti esclusi dalla Scuola pubblica dell'infanzia comunale e statale.

Centinaia di bambine e bambini che oggi hanno il posto nella scuola comunale o statale rischiano di passare nei prossimi anni alla gestione privata.

In quanto genitori ed individui responsabili continuiamo a chiedere che tutte le bambine e i bambini, possano accedere alla scuola dell'infanzia pubblica laica, gratuita e di qualità e che la lista d'attesa venga azzerata al più presto.

Solo con l’aiuto di tutti possiamo contribuire a mantenere in vita il diritto alla scuola pubblica per i nostri figli!

In una sala l'assemblea cittadina, nell'altra la commissione congiunta dei quartieri Reno e Borgo Panigale.....prevedo scintille:


OGGETTO: Convocazione congiunta Commissione "Politiche Scolastiche ed Educative, Servizi all'Infanzia" del Quartiere Reno e Commissione "Scuola" del Quartiere Borgo Panigale.

La Commissione congiunta è convocata il giorno

Mercoledì 27 giugno 2012 alle ore 21,00

Presso il Centro Civico Reno - Sala Falcone e Borsellino
Via Battindarno, 123 - Bologna

Per discutere il seguente O.d.G.:

"Presentazione del sistema integrato scuole dell'infanzia a Bologna"

Interverrà l'Assessore alla Scuola, Formazione e Politiche per il Personale,
Marilena Pillati.

Confidando nella Vostra presenza, si inviano i più cordiali saluti.

Il Coordinatore della Commissione
Scuola del Quartiere Borgo Panigale

F.to AnnaMaria Russo

Il Coordinatore della Commissione Politiche Scolastiche ed Educative,
Servizi all'Infanzia del Quartiere Reno

A former member
Post #: 189
Azz bisogna spammarlo dovunque!
A former member
Post #: 1,055
domanda: ma alla commissione scuola del quartiere il cittadino può anche intervenire o deve solo ascoltare?
A former member
Post #: 190
domanda: ma alla commissione scuola del quartiere il cittadino può anche intervenire o deve solo ascoltare?

Le commissioni di quartiere sono sempre aperte agli uditori, mentre per intervenire in teoria ci si dovrebbe essere iscritti, ma ho visto spesso che nessuno controlla e alla fine le domande vengono fatte dai presenti senza distinzioni.
Mirko P.
user 2705963
Bologna, BO
Post #: 139
Al quartiere Reno gli interventi dei cittadini, durante le commissioni, sono liberi, come anche la possibilità di iscriversi e in qualunque periodo dell'anno, in teoria potresti iscriverti la sera stessa....

per quel che riguarda invece la festa del PD di ieri sera, io ci sono stato, ....
l'assessore ha ripetuto le stesse cose già dette in centro...
gli altri interventi... sono stati una specie di autoincoronamento per tutto quello che in passato è stato fatto per arrivare ad essere, Bologna, il faro guida dell'istruzione, che poi tutta Italia ha seguito... bla bla bla .....
tranne Zappoli che invece ha detto "cose di sinistra", ha paragonato i cittadini dell'epoca di sua mamma che presero bastonate dalla polizia durante quelle manifestazioni che hanno portato poi alla realizzazione dell'ospedale Maggiore, con i no-tav, per dire che a quel tempo chi manifestava non veniva considerato solo un disturbatore; ha chiesto inoltre come mai l'amministrazione pensa soprattutto a cercare di limitare i danni delle varie riforme invece di essere più agguerrita e proporre alternative e soluzioni che vadano anche contro i "poteri forti" ....

cmq non c'era quasi nessuno, meno di una decina di cittadini 4 consiglieri (compreso me) ed il pres di Quartiere...


.
A former member
Post #: 191
Venerdì mattina, ore 9, Sala Imbeni in Comune:
Commissione Istruzione con le seguenti udienze conoscitive:

- udienza conoscitiva, richiesta da Coordinamento rete scuole infanzia LiberAtutti/rete esclus, GDL Assemblea delle scuole Bologna e provincia, Comitato bolognese Scuola e Costituzione sul tema della lista d'attesa nelle scuole d'infanzia comunali e statali per l'illustrazione delle proprie proposte in merito, richiesta allegata;

- udienza conoscitiva, richiesta dal Consigliere Massimo Bugani sul tema della lista d'attesa nelle scuole d'infanzia comunali e statali, richiesta allegata;

http://atti.comune.bo...­
A former member
Post #: 1,058
Materne, allarme liste d'attesa
"Aumenteranno a giugno"
Oggi i bambini che aspettano un posto sono 326, ma mancano le domande presentate fuori termine e quelle da fuori comune. I comitati protestano: "Informazioni poco chiare"


Le liste d'attesa per le materne di Bologna potrebbero crescere ancora, "perché arriveranno le domande fatte fuori termine e quelle da fuori comune" ha spiegato oggi in commissione a Palazzo d'Accursio il responsabile Scuole infanzia, Gabriele Ventura. Se i bambini che aspettano un posto sono 326, quindi, potrebbero diventare ancora di più nelle prossime settimane.

Un'unica "ancora" di salvezza, per ora, è rappresentata dal fatto che "all'istituto comprensivo 5 e al 10 ci sono 84 doppie ammissioni", continua Ventura. Come specifica l'agenzia Dire, ciò significa che se venissero eliminati questi doppioni - cioè se i genitori optassero per una sola scuola dopo aver chiesto il posto in più plessi - si avrebbero subito altri 84 posti.

Per diminuire le liste, Palazzo d'Accursio ha chiesto altre cinque sezioni statali e vuole aumentare i bambini per classe. Ma oggi in commissione è sfilata pure la rabbia dei comitati delle scuole. Tutti si sono lamentati per la carenza di informazione sulle liste e per il fatto che in città "chi vuole una materna pubblica non ha libertà di scelta, perchè il comune aiuta quelle private cattoliche, non istituisce nuove sezioni comunali e non ne ottiene di statali", ha scandito Bruno Moretto, del comitato Scuola costituzione. Ventura difende l'amministrazione: "Il comune ha tante sezioni sue. Però, oltre alla latitanza della politica nazionale" deve anche fronteggiare "un calo di risorse netto" per cui "non c'è possibilità di assumere" e "servirebbero anche i locali per aprire le sezioni".
http://bologna.repubb...­
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy