CITTADINI E NON SUDDITI APPELLO ALL’UNITA’ PER LA DIFESA E LO SVILUPPO DELLA DEMOCRAZIA Percepiamo una decadenza del nostro paese, legata anche ad una crisi della democrazia che si ripercuote su molti aspetti della vita nazionale, della vita di tutti noi ed anche sull'economia. Constatiamo che nel nostro Paese il sistema di governo democratico rappresentativo previsto dalla nostra Carta Costituzionale è degenerato in una sorta di partitocrazia totalitaria. Il ruolo stesso del parlamento è sminuito. La figura stessa del parlamentare è umiliata: da rappresentante dei cittadini che dovrebbe contribuire con la propria esperienza sociale e civile alla realizzazione del bene collettivo, è stato degradato a mero "pigia-bottoni-secondo-i-dettami-di-un-partito". Constatiamo che il clientelismo, la complicità e la connivenza con gruppi economici e finanziari, se non addirittura di natura malavitosa, si sono riversati a cascata nella vita civile del paese, corrompendola. LA REAZIONE DEI CITTADINI Molti di noi sono stati come "svegliati" da questo senso penoso di degenerazione civile, sociale ed economica del paese. Spontaneamente sono nate organizzazioni e movimenti d’opinione, di noi cittadini, “noi” intesi come coloro che vivono del loro mestiere e quel mestiere non è la politica. Il nostro intento è riunire tutti i cittadini che condividono lo scopo di salvare e difendere, potenziandola, la Democrazia nel nostro paese, nonché promuovere sia "internamente" ai movimenti civili ed ai comitati politici sino ad ora sorti, sia "esternamente" nella vita politica, prassi e metodologie gestionali partecipative (a nostro avviso, unico antidoto e reale alternativa alla degenerazione della democrazia rappresentativa). PRINCIPI FONDAMENTALI, COSTITUTIVI DELLA UNITA' DI INTENTI 1- La sovranità appartiene al popolo che deve poterla esercitare in modo diretto, per quanto possibile ed opportuno. La sovranità popolare può anche essere delegata, fermo restando il diritto del popolo di modifica o revocabilità della delega. In particolare va impedito che il legislatore possa legiferare su se stesso, sui suoi poteri, sulle forme della sua eleggibilità, sulle relazioni tra il suo potere ed altri poteri, senza passare attraverso il consenso, direttamente espresso, della volontà popolare. 2- Decisioni prese in virtù della volontà popolare, direttamente espressa, possono essere modificate solo dalla volontà popolare. 3- Tutti i cittadini devono essere incoraggiati e messi in condizione di svolgere responsabilmente ed efficacemente la funzione di controllo dell’operato dei delegati. 4- Vanno combattuti l`indifferenza e l`isolamento tramite l`incoraggiamento alla partecipazione ad ogni forma di aggregazione e di associazione civile e democratica. 5- Vanno potenziati e resi efficaci tramite poteri effettivi tutti gli organi di controllo dello stato, della vita civile ed economica. 6- Va perseguita e difesa l'informazione libera e indipendente. Gli organi dirigenti dei mezzi di informazione pubblici vanno designati mediante elezione popolare e non attraverso nomina partitica. I monopoli privati vanno impediti in tutti i campi ed in particolar modo in quello della informazione. 7- Va conseguita la massima trasparenza nella vita politica e nelle fonti di finanziamento dei partiti, delle associazioni, dei movimenti, e dei mezzi di informazione. 8- Va favorita la facilità di accesso al sapere, va conservata e favorita la libertà di internet. 9- Va perseguito il "bene collettivo" e va affermato che esso non è il « vantaggio del partito », del « gruppo » o del « movimento » e tanto meno quello personale. Il "bene collettivo" è quello che corrisponde al maggior benessere della comunità in rispetto dell'ambiente in cui quella comunità vive. 10- La scelta dei candidati alle elezioni, spetta ai cittadini e non ai partiti od ad altre organizzazioni. I rappresentanti devono essere e sentirsi responsabili soltanto verso i cittadini. 11- Non devono poter essere candidati cittadini in stato di "conflitto d'interesse", oppure soggetti a procedimenti penali per reati lesivi degli interessi pubblici e collettivi o condannati per questi reati. 12- Va garantita all'interno delle organizzazioni politiche nelle istituzioni pubbliche, una costante apertura ed attenzione a nuove proposte, alle critiche, al ricambio dei ruoli, al limite temporale dei mandati, al limite alla ripetibilità degli stessi, alla loro non sovrapponibilità, e l'attenzione alla competenza ed al merito. 13- Occorre costantemente mirare al consenso ed alla condivisione, mediante il costante confronto di volontà e di idee nel rispetto delle opinioni delle minoranze, con l'irrinunciabile impegno da parte di tutti a perseguire il bene comune e ad intendere il voto come extrema-ratio. 14- Vanno difesi i diritti fondamentali dell'uomo. 15- Tutti questi obiettivi vanno perseguiti con soli mezzi pacifici

Join us and be the first to know when new Meetups are scheduled
Log in with Facebook to find out
By creating a Meetup account, you agree to the Terms of Service

Officina Democrazia - Economia a 5 stelle

What's new

 
Founded Sep 3, 2008

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sometimes the best Meetup Group is the one you start

Get started Learn more
Bill

I started the group because there wasn't any other type of group like this. I've met some great folks in the group who have become close friends and have also met some amazing business owners.

Bill, started New York City Gay Craft Beer Lovers

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy