Lombardia 5 stelle Message Board TUTTO IL RESTO e ARCHIVIO PRECEDENTI DISCUSSIONI › QUESTIONI TERRITORIALI PROVINCIALI

QUESTIONI TERRITORIALI PROVINCIALI

Roberto M. C.
user 66698932
Milano, MI
Post #: 5
Alcune criticita' presenti in provincia di Varese:
1) Lago di Varese, ammalato per troppo fosforo nelle acque e nei sedimenti come conseguenza si osserva una riduzione di Biodiversita' , quindi della vita stessa e della sua qualita', occorre chiudere le entrate di fosforo e risanare la cuvetta del lago.
2) Alcuni fiumi sono veicoli di contaminanti e non di acqua pulita, servirebbe un piano di monitoraggio unificato con una frequenza alta di analisi.
3) Rifiuti, la provincia separa circa il 58% ancora troppo poco, il D.L. n. 152 del 2006, articolo 205, paragrafo 1, impone dal 1.1.2013 la differenziazione del 65%. Aumentando in modo significativo la raccolta differenziata e arrivando al limite imposto dal DL 152 in Regone si potrebbero spegnere 2 inceneritori e chiudere una discarica. Oviamente si deve arrivare al "RIFIUTO ZERO".
L'INCENERITORE e' da chiudere perche' lo dice la parola stessa, entra materia che andrebbe riciclata, esce cenere. Sussiste poi l'aspetto secondario che dai suoi camini fuoriescono contaminanti, ma allora ci sarebbero altri "camini" da spegnere.
4) Malpensa e la terza pista, al momento attuale non serve. Se venisse fatta distruggerebbe una area semi naturale che al momento non ha subito ne la cementificazione ne l'utilizzo in agricoltura. Abbiamo l'obbligo di salvare un'area e mantenerla inalterata.
5) Qualita' dell'aria in citta' come Varese, Busto, Gallarate che, con la cattiva stagione, presentano alte concentrazioni di polveri sottili (PM 10, PM 2.5, nano particelle) e gas nocivi alla salute. In Europa muoiono per la cattiva qualita' dell'aria circa 420.000 ogni anno. Occorre cambiare combustibili per il riscaldamento e per le autovetture.
6) La perdita di suolo e' troppo elevata, strade, abitazioni, contaminazioni del terreno e altro ancora. Occorre invertire la tendenza e arrivare a ridurre drasticamente l'uso del suolo. Riutilizzare le aree dismesse potrebbe essere un buon inizio.
Queste ed altre criticita' ambientali toccano il territorio varesino, quelle elencata hanno una valenza provinciale ma ne sussistono molte altre con valenza prevalentemente locale.
SERGIO M.
Kintamani
Milano, MI
Post #: 602
http://www3.varesenew...­

rewind ripartiamo da qua'...che pensiamo di fare in RL?

questa legge e' vigente oppure e' stata abrogata a ns.insaputa?

http://www.attac-cune...­

Luigi P.
LuigiPiccirillo
Senago, MI
Post #: 231
http://www3.varesenew...­

rewind ripartiamo da qua'...che pensiamo di fare in RL?

questa legge e' vigente oppure e' stata abrogata a ns.insaputa?

http://www.attac-cune...­


Ecco altre info per la questione Fiume Olona segnalate da un attivista del mio gruppo di Senago:

"Perché per l'OLONA é facile e per il Seveso, NO?"

Olona, a breve la mappa aggiornata degli scarichi
30 maggio 2013
(Ln - Milano) Partirà nelle prime settimane di giugno il percorso di lavoro che consentirà di costruire una nuova, aggiornata e dettagliata mappa di fognature, punti di malfunzionamento e scarichi industriali che interessano il bacino del fiume Olona. Lo ha comunicato l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile al termine di un incontro con Arpa, Protezione civile, Provincia di Varese e Ufficio d'ambito. "Questo percorso - ha spiegato l'assessore - coinvolgerà direttamente i Comuni del bacino. I funzionari di Regione Lombardia li incontreranno e consegneranno loro la documentazione necessaria a individuare gli scarichi non autorizzati. Si tratta di un primo passo per stabilire al meglio la pianificazione degli interventi necessari a impedire che il fiume continui a essere afflitto da fonti di inquinamento che peggiorano una situazione già gravemente compromessa".

LA MAPPATURA - Durante gli incontri i Comuni riceveranno gli elenchi degli scarichi autorizzati dalla Provincia o rilevati con attività di censimento o sopralluogo finanziata da Regione Lombardia (così da consentire l'individuazione degli scarichi non autorizzati), le schede descrittive degli sfioratori, degli impianti e del reticolo fognario e depurativo realizzate da Ufficio d'ambito per la ricognizione delle opere e del loro stato di conservazione e i verbali di controllo scarichi effettuati dall'Arpa. Regione chiederà inoltre ai Comuni di mappare tutti i casi di tombinatura di rogge e ruscelli: in molti casi, infatti, questi corsi d'acqua sono stati trasformati in fogna e allacciati al collettore. La mappatura consentirà di prevedere la realizzazione di condotti fognari e di lasciare l'acqua al suo corso.

INFORMAZIONI DETTAGLIATE ENTRO LUGLIO - Ai gestori di impianti di depurazione e Comuni con gestioni in economia sarà poi richiesto di comunicare all'Ufficio d'ambito gli scarichi industriali allacciati alla fognatura, al fine di regolarizzarli, controllarli e implementare di conseguenza gli impianti. "Al termine di questo lavoro - conclude l'assessore - potremo finalmente disporre di informazioni di dettaglio precise, così da rendere possibile la definizione dei fabbisogni di intervento e integrare la pianificazione d'ambito da un lato e la pianificazione urbanistica dall'altro". Entro luglio Regione Lombardia dovrebbe aver completato la mappatura.

http://www.regione.lo...­
Powered by mvnForum

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy