addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwchatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrosseditemptyheartexportfacebookfolderfullheartglobegmailgoogleimageimagesinstagramlinklocation-pinmagnifying-glassmailminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusprice-ribbonImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruseryahoo

LEGALIZZIAMO, TASSIAMO, E (con i suoi proventi) DISINCENTIVIAMO L'USO E LA VENDITA DELLE DROGHE !

From: Senatore M5S Marino M.
Sent on: Sunday, October 21, 2012 3:14 PM

Cari Cittadini e Cittadine a 5 Stelle, per rispettare fino in fondo la volontà del 94% degli italiani che nel referendum del 1993 votarono a favore della depenalizzazione dell'assunzione di droghe, propongo di presentare nella prossima legislatura, tramite i parlamentari del MoVimento 5 Stelle, un progetto di legge per legalizzare (NO LIBERALIZZARE), per tassare, e (con i relativi proventi) per disincentivare l'uso, la produzione e la vendita delle droghe anche in Italia.

E' evidente che IL PROIBIZIONISMO SULLE DROGHE E' DA SEMPRE ASSOLUTAMENTE CRIMINOGENO E FALLIMENTARE, con innumerevoli esempi in tutto il mondo !

Ad esempio dal 1919 al 1933 il Governo degli USA ci provò anche con l'alcool, e gli l'unici risultati che ottene furono di far arricchire una moltitudine di contrabbandieri e gangsters (come Al Capone e Lucky Luciano), e che molti lavoratori erano assai meno produttivi a causa dei beveroni adulterati che ingerivano (avvelenamento da alcool del legno).

Inoltre tramite la proibizione e il relativo decuplicarsi dei prezzi correlato al mercato nero, i cittadini spendevano per bere molti più soldi di prima, ed il Governo degli USA, avendo perso svariati miliardi di dollari l'anno con la cancellazione della tassazione sulle bevande alcooliche, fu costretto ad istituire una nuova tassa che penalizzava le imprese.

Un altro esempio fallimentare di proibizionismo ce lo dimostra l'ONU che da anni sta inutilmente tentando di estirpare la produzione illegale di oppio, ad esempio in Afganistan, finanziando con moltissimi milioni di dollari i contadini che decidono di non coltivare più quel papavero, ma di fatto tutti questi dollari sono finiti ai talebani per comprare armi da guerra, e per coltivare altri campi di papaveri d'oppio, ancora più estesi.

Inoltre la maggior parte della popolazione carceraria italiana (in fortissimo esubero) è composta da detenuti per reati connessi direttamente o indirettamente al proibizionismo sulle droghe, e le Forze dell'Ordine e la Magistratura italiana, sono costrette a causa di queste leggi proibizioniste a buttare gran parte delle loro energie, del loro tempo, e delle nostre risorse finanziarie (che potrebbero essere usate per cose più utili alla società) in una "battaglia contro i mulini a vento" !

INVECE LE POLITICHE ANTI-PROIBIZIONISTE COME QUELLE IN SVIZZERA (somministrazione controllata nelle "narcosale", dove si effettua la cosiddetta "riduzione del danno"), OLANDA (tolleranza e vendita per uso personale delle droghe leggere nei "coffee-shop"), USA (7 contee tra cui alcune nella California), BELGIO (dove si può coltivare una pianta di Cannabis a nucleo familiare) E SPAGNA (dove vi sono "Cannabis Club" legali) HANNO AVUTO UN EFFETTO POSITIVO !

Ed è assolutamente infondato il timore che, con l'approvazione di questo progetto di legge, tutti quelli che come il sottoscritto NON SONO oggi interessati ad assumere droghe, diventino poi improvvisamente interessati a farne uso, perché DI FATTO GIÀ OGGI LA DROGA È LIBERA (MA ILLEGALE), visto che l'uso personale non è un reato, e che chiunque voglia farne uso oggi, può recarsi in qualunque quartiere malfamato di qualunque città italiana per acquistarla facilmente !

Inoltre con questo progetto di legge si potrebbero utilizzare i cospicui proventi della tassazione sulla produzione e la vendita delle droghe, per FARE DELLE INTENSE CAMPAGNE DI PERSUASIONE E DISINCENTIVAZIONE ALL'ASSUNZIONE DI DROGHE.

DISCUTIAMONE ANCHE NEL FORUM DEL MOVIMENTO 5 STELLE:

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/10/legalizziamo-tassiamo-e-con-i-suoi-proventi-disincentiviamo-luso-e-la-vendita-delle-droghe.html

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy