A former member
Post #: 28
FACCIO UNA PREMESSA:
A2A nasce il 1° gennaio 2008 dall'unione di AEM SpA, ASM SpA e AMSA (tecnicamente si è trattato di fusione per incorporazione di ASM e AMSA in AEM).

La dimensione di A2A è di rilevanza europea come si evince dai dati 2011 di seguito riportati:

ricavi pari 6,2 miliardi di euro
margine operativo lordo di 0,9 miliardi di euro
capitalizzazione di Borsa pari a circa 3,8 miliardi di euro
Debito Lordo: 4.373 mln €

COME SAPETE BENE AVEVAMO UN GIOIELLINO CHIAMATO ASM..
Ce lo siamo fatto scippare e cosi gli utili vanno da altre parti mentre l'inquinamento ce lo prendiamo interamente noi.
Se dovesse esserci la famosa fusione tra le multiutility del nord finirà che Brescia avrà meno del 10% della proprietà e conterà sempre meno.
Ricordo anche che la fusione ha moltiplicato le poltrone per gli amici degli amici e aumentato a dismisura il debito.
I motivi dell'approvazione della fusione tra Asm e Aem, votata nel consiglio comunale del 2007, sono stati per cosi dire non molto chiari( chiarissimi solo per alcuni..e preferisco fermarmi qui).

TUTTO QUESTO PER CHIEDERVI COSA NE PENSATE DI PROPORRE IL RITORNO alla situazione precedente alla fusione e quindi ritornare ad avere ASM Brescia, considerata fallimentare l'esperienza di A2A ...tra l'altro se A2A decidesse di fare un aumento di capitale il Comune non avrebbe i soldi per parteciparvi e finirebbe per diluirsi..quindi oltre il danno la beffa.
A former member
Post #: 29
AGGIUNGO ANCHE CHE
I Consigleri di Amministrazione dovrebbero avere le retribuzioni che ci sono nell´industria privata. E i compensi quando c'era Asm, erano legati ai risultati.
A former member
Post #: 30
Dico anche che sono CONTRARISSIMO a vendere la quota bresciana di A2A..semmai era da vendere quando il titolo quotava 3 euro..non certo oggi che quota 0,5...sarebbe una svendita di quelle storiche
Laura G.
Laura74
Brescia, BS
Post #: 431
Anche io credo che vendere adesso le quote sia un suicidio. Dovremmo cercare di creare un gruppo solo x discutere questa cosa e vedere se si riesce a negoziare nuovamente la posizione di Brescia. Assolutamente vendere sarebbe assurdo..ci ricaviamo pochissimi soldi che finirebbero in tempi brevissimi, non avremmo più i dividendi che seppure inferiori al passato comunque arrivano.
Walter G.
user 64167142
Brescia, BS
Post #: 33
Paolo ha ragione, ma in concreto come si potrebbe tornare ad ASM senza(s)vendere la partecipazione in A2A? Chi ha idee le esprima.
Personalmente penso che sarebbe utile avviare un programma di lento disimpegno da A2A, sfruttando i momenti di rialzo delle quotazioni e la crescita di appetibilità del titolo, sfruttando in parte gli utili per le bonifiche e in parte avviando un programma di investimento,attraverso un nuovo soggetto, nelle energie rinnovabili.
A former member
Post #: 31
Paolo ha ragione, ma in concreto come si potrebbe tornare ad ASM senza(s)vendere la partecipazione in A2A? Chi ha idee le esprima.
Personalmente penso che sarebbe utile avviare un programma di lento disimpegno da A2A, sfruttando i momenti di rialzo delle quotazioni e la crescita di appetibilità del titolo, sfruttando in parte gli utili per le bonifiche e in parte avviando un programma di investimento,attraverso un nuovo soggetto, nelle energie rinnovabili.
si può fare ..ma ci vuole la maggioranza dei voti in Consiglio d'Amministrazione...in pratica "basterebbe" che anche Milano fosse d'accordo
A former member
Post #: 32
in parte avviando un programma di investimento,attraverso un nuovo soggetto, nelle energie rinnovabili.
concordo al 100%
SINDACO
user 5237982
Brescia, BS
Post #: 3
Cosa fare di A2A dipende dalla idea di città che proponiamo ai bresciani e che in termini di valori e finalità ultime è già pubblica: vogliamo una città pulita dove le esigenze delle persone e della comunità siano prioritarie senza concedere nulla a gruppi di interesse e lobby varie.
Ma stiamo ancora lavorando su come si traduce questo in una proposta di bilancio "di svolta" rispetto al passato e che significa la concreta riallocazione di risorse scarse in un contesto di crisi molto pesante. Non bisogna solo conoscere i numeri reali, ma proporre un disegno globale su come riallocare le risorse e non possiamo fermarci a dire che una scelta va fatta o non senza questo disegno generale. In questo quadro l'ipotesi che il capitale A2A possa servire ad un bilancio di svolta per permettere la realizzazione di molti degli obiettivi del Movimento 5 Stelle va valutata con serietà e solo una proposta glòobale più convincente può escluderla a priori.

SINDACO
user 5237982
Brescia, BS
Post #: 4
Il 1 gennaio 2008 l'azione A2A in borsa era arrivata a 3 euro, ma pochi mesi dopo e prima della crisi della borsa americana, era già precipitata a 1,5 euro. Oggi è poco più sopra del valore nominale di 0,52 euro e sarà difficile, a detta degli analisti, vederla ritornare verso valori più alti finchè il debito rimarrà più del doppio del valore del capitale in borsa, e non dimentichiamo che nei mesi scorsi il valore era sceso a 0,36 euro.
Vi è inoltre da calcolare il rischio ancora presente sull'affare non trasparente del "Montenegro" che vale da solo circa 500 milioni di euro di possibile buco finanziario (Servizio di Report di poche settimane fa) e la fragilità complessiva di piani industriali vecchi e poco competitivi che sono in controtendenza. A2A è pesante e vecchia e va sostituita da nuove realtà operative guardando al passato senza ritornare al passato che non ha senso.
SINDACO
user 5237982
Brescia, BS
Post #: 5
Per quanto riguarda gli emolumenti e la pletorica rappresentanza di amministratori, le uniche azioni concrete sono state le proposte di un gruppo informale di piccoli azionisti (di cui faccio parte dall'Assemblea 2007 dove ho votato in totale solitudine contro la incoporazione di ASM Brescia) che hanno costretto, con proposte messe in votazione in Assemblea A2A, a discutere tagli più consistenti di quelli proposti da Pisapia e Paroli.
Oggi comunque il pletorico (15 membri) Consiglio di Sorveglianza ci costa ancora circa 1.600.000 euro l'anno e bisogna fare altre iniziative di denuncia pubblica.
Powered by mvnForum

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy