Chi siamo

Chi siamo




I gruppi Meetup
La popolarità di Beppe Grillo è il traino di un fenomeno oramai diffuso in tutta Italia: i Meetup, luoghi d'incontro virtuali che in internet consentono di ritrovarsi, conoscersi e confrontarsi nel merito di tematiche universali, quali ambiente, energia, sanità, politica, giustizia, lavoro, mobilità, informazione ed altro ancora. La Rete, tuttavia, rappresenta solo il punto di partenza di un percorso formativo che raggiunge la sua massima espressione nella vita reale e si diversifica all'interno dei molteplici ambiti territoriali del nostro Paese, ognuno dei quali contraddistinto da peculiarità sociali, culturali e storiche che rendono i gruppi Meetup unici ed indipendenti.


Il Meetup di Brescia
Il gruppo Meetup locale, gli "Amici di Beppe Grillo di Brescia", nasce il 29 agosto 2005. L'intento è rendere giustizia ad un valore sempre più assuefatto alle insane logiche dell'opportunismo, dell'interesse personale e del profitto ad ogni costo: la conoscenza, e con essa il libero arbitrio. Ed è in nome di questi valori che oggi i suoi membri dibattono e si raffrontano, difendendo strenuamente concetti assoluti che di giorno in giorno perdono vigore, dalla libertà d'espressione alla salvaguardia ambientale, dal risparmio energetico all'energia rinnovabile, alla salute pubblica, alla questione morale, alla legalità, alla libera informazione, alle nuove tecnologie ed oltre.
Come altre centinaia di comunità a livello internazionale (con decine di Nazioni interessate, da Milano a Palermo, passando per Buenos Aires, New York, Tokyo, Parigi, Madrid e Londra), anche il nostro Meetup annovera tra le sue fila persone della più svariata età ed estrazione culturale e sociale, nelle quali converge una pluralità di esperienze in grado di preservare un sano spirito critico e di superare le divisioni imposte dalla società moderna.


Un partito? No.
La natura apartitica del Gruppo, inoltre, rende impossibile procedere ad un suo "collocamento". Il Meetup non è un partito politico e si potrebbe perfino dire, per assurdo, che non esiste: non si tratta di un'associazione, né di un comitato, né di un circolo, né di un fan club che prescinde dall'identificazione nel personaggio. Per la legge italiana è quasi inesistente. Per quanto banale possa sembrare, è semplicemente un gruppo di comuni cittadini, volontari provenienti dalle più diverse ideologie, che impiegano il tempo libero a disposizione per offrire la propria professionalità - o semplice passione - al servizio del bene comune, promuovendo una nuova cultura, spontanea e consapevole, che fa dell'informazione, del confronto e del rapporto diretto con la cittadinanza le sue caratteristiche più innovative.
Una realtà alternativa e trasversale, dunque, che al senso di esasperazione per l'interminabile distanza tra cittadini ed amministrazione pubblica oppone la politica più efficace: quella che nasce dai cittadini e dalle loro necessità condivise.


Un sentimento, una passione
Siamo studenti, impiegati, liberi professionisti, coppie, single, genitori, figli, elettori, cittadini. Siamo persone che non si sentono percentuali di un sistema. Non sopportiamo che qualcuno ci dica cosa fare, come farlo, quando farlo. Siamo individui in grado di pensare autonomamente, che hanno qualcosa da dire e tanta voglia di farsi ascoltare. In questo mondo esistiamo anche noi, e possiamo fare qualcosa.
Il Meetup è il nostro strumento di diffusione, denuncia, confronto. Un megafono per l'informazione negata e la conoscenza. Appartiene a chi sente il bisogno di andare oltre il muro invisibile. È una piattaforma per fare rete, unire, consolidare esperienze pregresse. Appartiene a cittadini, associazioni, comitati, a tutti coloro che da anni operano sul territorio e a chi desidera intraprendere un cammino comune, nella minore dispersione di forze possibile.
Meetup significa creatività, passione civile, solidarietà, sentimento, speranza. È coraggio, resistenza, dignità. È il desiderio di vedere i nostri diritti riabilitati. È voglia di cambiare, scoprire, condividere, crescere assieme. È il nostro ultimo centimetro di libertà. È respiro di vita. È il futuro che ci appartiene.


Beppe, un amico
Spesso ci è stata rinfacciata una presunta appartenenza, omologazione, una natura schierata. Non è vero niente. La nostra indipendenza è totale. Lo dimostra il fatto che nel tempo sino ad oggi trascorso, il Meetup non si è fatto remore nell’interloquire con parti politiche di qualsiasi orientamento, da destra a sinistra. Il nostro incondizionato rispetto va all'Istituzione in quanto tale, e non a chi la occupa, poiché ad ogni longitudine stima e meriti li si conquistano attraverso contenuti, valori, scelte e risultati.
"Amici di Beppe Grillo". Abbiamo sulle spalle un nome importante. Eppure nemmeno da questo ci sentiamo oppressi. Anche qui, a dimostrarlo, vi sono le scelte prive di pregiudizi che abbiamo compiuto. La verità è una sola: il Meetup ha eccezionale libertà di intendere e di volere. E in una realtà di affiliati partito-dipendenti, servi e volta-gabbana che navigano in fittizie ideologie, è comprensibile che il concetto sfugga.
Quella del fan è una dimensione che non ci appartiene. Abbiamo la consapevolezza di non essere sostenitori sprovveduti, inconsulti od irriflessivi, bensì individui in grado di mantenere sempre vivo uno spirito critico che più volte ha avuto per soggetto lo stesso comico genovese. Eppure ne condividiamo valori, battaglie, sentimenti e passioni. Si chiama "amicizia". E i migliori amici spesso sono quelli che non lesinano sulle critiche, nella miglior indole costruttiva possibile.


Utilità e contatti
Di seguito, alcune informazioni utili ad entrare in contatto con il Meetup.
Definizione: Gruppo Meetup "Amici di Beppe Grillo di Brescia";
Sito internet: http://beppegrillo.me...;
E-mail: grillo.meetupbrescia@gmail.com;
Riferimenti: Vito (tel.: 349/2635257), Adrian (320/6330080);
Facebook: Meetup Brescia;
Youtube: http://www.youtube.co...;
MySpace: http://www.myspace.co...
LiveStream: http://www.livestream...


8 settembre 2007: un vento di passione civile
Sabato 8 settembre 2007. Un giorno che per molti di noi sarà impossibile dimenticare. Per il caldo estivo, quello di una stagione ancora viva, che ci avrebbe regalato nuovi pomeriggi di sole. Per le scuole, le cui porte si sarebbero riaperte di lì a pochi giorni, e consentivano di vedere stormi di bambini e ragazzi in strada. Per quel gazebo bianco, immerso nel mezzo di Corso Zanardelli. Un'isola felice, l'ultima spiaggia, ancora di salvezza. Per il dolore alle mani e alle braccia di chi per tutto il giorno era rimasto sotto quel gazebo a compilare moduli, il più in fretta possibile. Per quelle migliaia di anime, accorse fin dalle otto del mattino e a sera inoltrata per firmare la proposta di legge lanciata da Beppe Grillo, "Parlamento pulito": condannati in via definitiva fuori dal Parlamento, limite massimo di due legislature e preferenza diretta nell'elezione del candidato. Per quel viaggio nelle vie del centro, a correre e rincorrere con le gambe e con il cuore, al seguito di un corteo festante di tremila persone. Per quei tamburi che nei loro colpi calavano l'esasperazione e l'insofferenza di un intero Paese. Per le madri con i bimbi in carrozzina. Per quel sole pomeridiano, che distribuiva i suoi raggi sulla moltitudine di teste che accerchiava il presidio. Per le ore di coda, di tormento, di attesa per una firma. Per i cori, gli incitamenti, il sostegno del pubblico all'indirizzo di quegli indomiti volontari. Per Piazza Maggiore a Bologna, gravida di passione civile e speranza, invasa da una marea sconfinata di cittadini in delirio per l'intervento di Beppe. Per il collegamento in diretta che non si decideva a partire. Per la musica che ci faceva danzare, fremere, con l'adrenalina a mille. Per quegli occhi sgranati che mai avevano visto uno spettacolo del genere.
Per tutto questo, ed altro, è stato il giorno dei Meetup. Il giorno in cui ognuno di noi, in cuor suo, ha fatto l'amore con la sua città.
C'è follia, c'è voglia di esserci, c'è vita. È aria fresca, quella che si respira.
È tempo di Meetup.

Il video di Paso


Il video di Giuseppe Dipierro




Grilli, cuore e poesia
Siamo quelli che non vogliono saperne più di guardare un cielo le cui nuvole sono tutte ferme. Siamo l'unica nuvola di questo cielo che è stanca di rimanere immobile. Siamo il vento che la farà correre e con lei anche le altre, una ad una. Siamo quelli che non osano mettere piede in un mare senza onde. Siamo quelli che il piede lo metteranno solo per provocarle, le onde.
Siamo il sussurro di un tempo che è stato, il lamento di ciò che respiriamo e il ruggito di un cuore infranto che risorgerà di nuova luce. Siamo il tempo che vogliamo sia. Siamo il virus che viene iniettato come cura. Siamo lo sguardo di un bambino dinnanzi ad un enorme barattolo di cioccolata. Siamo coloro che più dei nemici avranno paura degli amici. Siamo ovunque, ma non lo sappiamo. Siamo dentro ogni cosa ed essere vivente di questo mondo, nel cuore, negli occhi, nell'anima. Siamo quelli che dopo tanto guardar fuori hanno trovato il coraggio di guardarsi dentro. Siamo stanchi.
Siamo stanchi di tutto questo assordante silenzio, stanchi che la nostra voce si perda nel vuoto. Stanchi di vivere senza vita. Stanchi che ci venga detto cosa fare, come farlo, dove e quando farlo. Siamo stanchi che non ci venga detto perché. Siamo stanchi di dovercelo chiedere sempre, il perché. Siamo stanchi di prenderlo in quel posto. Siamo stanchi di porci domande e risponderci da soli. Stanchi di commiserarci, di piangere lacrime anche per chi non ne ha più. Stanchi di non poter decidere per chi valga la pena lottare, soffrire, ridere, urlare, perdonare. Siamo stanchi di vivere come Alice in un Paese che di Meraviglie ne ha perdute tante. Stanchi del silenzio cui siamo costretti da troppo tempo, ormai. Siamo istintivi, passionali, sinceri, leali, veri. Siamo animali.
Siamo animali irrequieti, che si aggirano nel mondo in cerca di qualcosa che li faccia sentire ancora più vivi. Siamo animali di una notte di mezza estate. Gli unici che in tutto quel silenzio hanno qualcosa da dire. Gli unici che oltre al caldo ti rompono i coglioni anche in vacanza. Siamo Grilli. Siamo nati per esserlo, ma anche per diventarlo.
Non siamo qui per cambiare il mondo. Siamo qui per cambiare le persone che stiamo diventando.

(Testo normato tramite Creative Commons)



Torna indietro

Table of Contents

Page title Most recent update Last edited by
MATERIALE PER I RAPPRESENTANTI DI LISTA May 22, 2014 10:47 AM Giorgio P.
Coordinamento affisioni Brescia e provincia May 21, 2014 8:55 PM former member
Provincia BS- Referenti COMUNI x Rappresent.Lista May 22, 2014 9:54 AM Giorgio P.
Provincia BS- istruzioni RAPPRESENTANTI LISTA 2014 May 20, 2014 10:55 PM Giorgio P.
Istruzioni per fare i Rappresentanti di Lista 2014 May 4, 2014 9:54 PM Samuele L.
ParlamentoInMovimentoBrescia February 9, 2014 11:49 PM Vito C.
Ritiro certificati elettorali per Rifiuti ZERO September 18, 2013 12:04 AM Nicola G.
Laboratorio economia, finanza e fisco April 11, 2013 7:06 PM Luigi S.
RAPPRESENTANTI DI LISTA January 30, 2013 1:23 PM Vito C.
RITIRO CERTIFICATI ELETTORALI January 16, 2013 3:14 PM Fabio L.
Laboratorio Welfare e Sociale 2 December 5, 2012 11:22 PM Giuseppe T.
Diario2 November 9, 2012 4:31 PM Adrian

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy