addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwchatcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrosseditemptyheartexportfacebookfolderfullheartglobegmailgoogleimageimagesinstagramlinklocation-pinmagnifying-glassmailminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1outlookpersonplusprice-ribbonImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruseryahoo

Riunione organizzativa tematiche Europee

Join or login to comment.

  • fabio s.

    salve a tutti, il recente incontro dell'11 Luglio, dove per la prima volta partecipavo, e' stato molto interessante, per darmi modo di capire il livello delle persone che vi hanno partecipato, e per capire in generale di cosa si parla e come...
    ho avuto un po' d'imbarazzo solo quando mi e' stato chiesto di cosa mi sarei voluto occupare....non sono laureato, trovo difficile che io, da solo, possa occuparmi di un argomento...ma potrei pero' contribuire nel migliorare le nostre iniziative dando delle idee, che sono un po' quello che faccio ogni giorno nel mio lavoro di consulenze progettuali illuminotecniche....un caro saluto a tutti. Fabio Settimi

    July 22, 2013

  • giancarlo c.

    CARO TECSTORM COME FACCIO A SEGUIRTI NELLA TUA FISCUSSIONE, MANDAMI IL COLLEGAMENTO a [masked]

    July 16, 2013

  • Cristiano ".

    Ammiro l'insieme di interventi, ma concordo col fatto che costituiscano una serie di discussioni difficilmente seguibili, poiche' puntano a diversi argomenti, spesso incrociati fra loro.

    July 16, 2013

  • tecstorm

    ciao a tutti, continuare a rincorrersi in discorsi slegati qui serve a poco, ho provato ad aprire un nuovo post in discussioni... "politiche economiche da sostenere in Europa" dove ho inserito il collegamento ad un bellissimo lavoro fatto da un gruppo di economisti del movimento che analizza le varie possibilità di politica monetaria e si potrebbe partire da quello per cercare di discutere razionalmente sui vantaggi di euro si o no

    July 16, 2013

  • giancarlo c.

    quando siamo usciti dallo sme all'inizio degli anni 90. la banca d'italia ha continuato a tenere alti i tassi d'interessi ,solo che il debito non aumentava in quanto la pressione fiscale è salita a dismisura e gli alti tassi 'interessi si mangiavano ogni incremento d'imposta.
    a forza di ammazzare le aziende con le tasse siamo arrivati al punto di rottura. che ora le aziende o pagano le tasse o pagano gli stipendi,quando sono fortunate. quando sono creditrici dello stato
    falliscono direttamente perchè lo stato non paga o paga con molto ritardo.

    July 16, 2013

  • giancarlo c.

    il sig. Federico Cattani confonde i suoi ideali : europa Unita con i trattati dell'unione europea.
    questi ultimi non portano ad un unione europea, in quanto sono trattati che eliminano la sovranità degli stati per darla ad organismi come e.s.m. che sono organismo dove si fanno gli interessi delle banche.
    il problema che c'è con l'euro è il problema che che c'era anche con la lira dal 1981.
    in quella data è stato formalizzato il divorzio tra banca d'italia e tesoro. attraverso quel provvedimento la banca d'italia ha potuto emettere moneta per conto dello stato a 5 punti percentuali superiori a quello che era l'inflazione con il risultato che il debito pubblico è raddoppiato in 9 anni , non per maggiore spese dello stato ,ma per gli interessi pagati che venivano pagati con nuovi debiti.

    July 16, 2013

  • francesco p

    Ciao a tutti.
    Potremmo elucubrare a lungo se è più bello il mare o la montagna. C' è chi ama il mare e chi adora fare lunghe passeggiate in alta quota. Sarebbe singolare se chi ama solo il mare e farci belle nuotate si scrive al club dell'arrampicata alpina.
    Per me la priorità e l'emergenza è il recupero della Sovranità Monetaria.
    Mi chiedo quindi se è questo il meetup giusto.
    Francesco Petrolo

    July 13, 2013

    • Torquato C.

      Credo che chi si iscriva al movimento 5 stelle europa non lo faccia per distruggerla, ma per indurla ad una politica più attenta ai bisogni dei cittadini ed a lavorare per convincere quanti più possibile a cambiare il quadro normativo finanziario sociale in favore dei tanti e non dei soliti pochi. Se questo è considerato un obiettivo sbagliato allora vuol dire che il movimento 5 Stelle europa non ha interesse all'Europa, ma vuole tornare all'epoca

      July 13, 2013

  • Torquato C.

    4) Si può essere sovrani pur nell'ambito della moneta comune. Come ha detto Beppe Grillo nella sua conferenza stampa bisogna saper negoziare per difendere gli interessi degli italiani.
    Sovranità non significa andarsene a rinchiudere in un paesello senza contatti col mondo, significa resistere e non farsi imporre delle condizioni capestro.
    Sovranità significa rinegoziare tutto, quando le circostanze e le situazioni sono mutate rispetto alle condizioni che ci fecero accettare e sottoscrivere determinati impegni.
    Se l'Italia fallisse o uscisse dall'Euro tremerebbero le grandi banche straniere che detengono nei loro portafogli quasi 800 miliardi di titoli italiani e che vedrebbero sparire tale capitale.

    July 12, 2013

    • Torquato C.

      Non credevo di interloquire con uno alla Sgarbi, che ha imparato solo gli insulti. Non mi preoccupo affatto delle grandi banche ma di quanto ci farebbero pagare una nostra uscita dall'Euro con svalutazione da anni '19 del secolo scorso in cui si andava a fare la spesa con la carriola di soldi.

      July 12, 2013

    • Torquato C.

      so benissimo cosa sono i prestiti long term refinancing operations e che la quota dei 1000 miliardi ceduti dalla BCE è stata utilizzatata dalle banche italiane non per finanziare la pmi ma per rimpinzarsi di titoli di stato lucrando la differenza degli interessi. Il problema è che il prestito LTRO andrebbe vincolato alla sua utilizzazione pro cittadini e non pro banche o grandi concentrazioni finanziarie.tati utilizzati dalle

      July 13, 2013

  • Torquato C.

    1) Cari colleghi di meet up,ho già scritto che le parole sovranità monetaria più che un cavallo di battaglia sono diventate uno slogan, che fa tendenza, di cui ci si può innamorare quando non si ha conoscenza dei fenomeni macroeconomici.
    Chi propugna questa soluzione sta dicendo di abbandonare l'euro e tornare alla lira o altra moneta. Bene. A prescindere dal fatto che l'accordo istitutivo dell'Euro non prevede uscite autonome, ma semmai espulsioni, se volessimo violare il trattato e uscire per continuare a stampare carta straccia, come nei begli anni di Craxi con un'inflazione al di sopra del 20%, a che cambio usciremmo? Come minimo svalutando del 50%; e come pagheremmo i nostri debiti che ci costerebbero subito il doppio? E come pagheremmo le nostre importazioni alimentari e di petrolio e gas?

    July 12, 2013

    • Torquato C.

      Beppe Grillo ha sempre detto che l'unica forma di suicidio sicuro è ricomprarsi il nostro debito estero e che bisogna invece andare a negoziare con chi tiene le nostre cambiali.

      July 12, 2013

    • Torquato C.

      so benissimo cosa sono i prestiti long term refinancing operations e che la quota dei 1000 miliardi ceduti dalla BCE sono è stata utilizzatata dalle banche italiane non per finanziare la pmi ma per rimpinzarsi di titoli di stato lucrando la differenza degli interessi. Il problema è che il prestito LTRO andrebbe vincolato alla sua utilizzazione pro cittadini e non pro banche o grandi concentrazioni finanziarie.tati utilizzati dalle

      July 13, 2013

  • Eva P.

    il Meetup è stato interessante ma un pò dispersivo; suggerirei di moderare di più gli interventi così da tenere il focus sulla tematica specifica oggetto dell'incontro.

    July 12, 2013

  • Torquato C.

    5) Allora? Non abbiamo alternativa che andare da quei signori e negoziare una riduzione dell'onere, andare alla BCE e chiedere nuova immissione di liquidità al sistema bancario purché vincolata all'investimento in attività produttive presentando un programma non di tasse, austerità sul reddito fisso, sui pensionati, sulla piccola impresa come è accaduto fino ad ora, ma sulla perequazione economica.

    July 12, 2013

  • Torquato C.

    3) Possiamo permetterci di pagare quasi 100 miliardi all'anno di interessi sul debito pubblico (che potrebbero essere investiti produttivamente per la salvaguardia del territorio, delle scuole ecc.) senza incassare 120 miliardi di evasione e 60 miliardi di corruzione e senza stroncare i 40 miliardi di traffici illeciti legati al gioco ecc. ecc.? Senza ridurre di almeno il 10% la spesa della pubblica Amministrazione che costa 800 miliardi l'anno? Senza applicare una buona volta la costituzione che impone a chi ha di più di pagare di più? Si faccia una bella patrimoniale di 400 miliardi, si stronchi l'evasione (ma chi è che evade il poveraccio o il magnate tipo Riva, Agnelli, Dolce e Gabbana, i vari campioni dello sport Ecc.?), si riduca la spesa della burocrazia come fanno Inghilterra, Francia, Germania di almeno il 5% all'anno per dieci anni (cioè 4 miliardi all'anno), si riformi il fisco che ha procedure ottocentesche e l'Italia tornerebbe ad essere florida.

    July 12, 2013

  • Torquato C.

    2) A chi propugna questa tesi andrebbe bene pagare per un litro di benzina[masked] lire?
    L'idea di stampare soldi di notte, come Totò truffa, per pagare i debiti significherebbe ridurre la nostra economia a gioco da Monopoli. Guadagneremmo certo un 25% in esportazioni, ma perderemmo più del doppio nelle importazioni.
    Poiché il debito pubblico italiano di 2041 miliardi per il 55% abbondante è detenuto da risparmiatori italiani questi verrebbero immediatamente fregati. Per non parlare di quanti pagano il mutuo che vedrebbero immediatamente raddoppiate le loro rate.
    Il problema non è la moneta, ma come questa si utilizza. Il problema sta nella politica economica fallimentare seguita dai vari governi succedutisi almeno negli ultimi 15 anni che non hanno spinto la loro osservazione oltre il loro naso e oltre il loro portafoglio.

    July 12, 2013

  • Elisabetta T.

    Un po' dispersiva. bisognerebbe moderare di più gli interventi.

    July 12, 2013

  • brunello p.

    Ben fatta

    July 12, 2013

  • giancarlo c.

    se si ha sovranità monetaria ,si può stampare moneta per diminuire il debito che mi sembra la cosa migliore.
    prima si saldano velocemente i debiti verso le imprese e tutti senza eccezione. poi si saldano i debiti verso gli istituti previdenziali. quali sono i debiti previdenziali,quello che lo stato verso all'inps attraverso la gestione gias. nel solo 2011 ha versato 89 ml di euro,dei quali circa 75 milardi per la previdenza. è il debito previdenziale che in effetti genera il debito pubblico. chiunque volesse avere chiarimenti su questo mi può fare richiesta dei dati a [masked]

    July 12, 2013

  • giancarlo c.

    la riunione l'ho trovata troppo dispersiva. si è usciti dall'argomento centrale e a volte senza sapere il perchè

    July 12, 2013

  • francesco p

    Purtroppo sto fuori Roma x lavoro.
    Non perdiamo di vista la priorita' assoluta: riconquistare prima possibile la sovranita' monetaria.
    Alla prossima.
    Un salutone a tutti.
    Francesco Petrolo

    July 11, 2013

    • tecstorm

      io non sono di Roma e non parteciperò però la penso come torquato e volevo suggerire di prendere in considerazione l'idea di chiedere alla bce di emettere moneta per andare a ripagare una percentuale del debito uguale per ogni stato minacciando in caso contrario l'uscita da euro credo che sia questo quello che Beppe intende per ristrutturazione del debito

      July 11, 2013

    • tecstorm

      jean la tua analisi sulla Grecia è piu che giusta, ma noi non siamo la Grecia se invece di uscire dall'euro minacciamo di farlo o di non pagare il debito per controllare la politica monetaria magari insieme a Francia e Spagna allora riotteniamo la sovranità monetaria non solo in Italia ma in Europa, in quest'ottica ad esempio è piu che utile la tua idea di allearci con Nigel Farange. Visto che l'argomento interessa inviterei tutti a parlarne anche sulla bacheca discussioni, c'è il post "la bce e la sua politica" aperto da Giancarlo

      July 11, 2013

  • Torquato C.

    Sto fuori Roma. Auguro buon lavoro a tutti i partecipanti e prego qualche anima di buona volontà di relazionarmi sui contenuti

    July 11, 2013

  • bruno m.

    Ho avuto un incidente stadale e sono bloccato con la gamba rotta, e mi dispiace cmq saluto tutti I presenti

    July 10, 2013

  • A former member
    A former member

    Mi dispiace per chi non riuscisse a partecipare alla riunione ma la data stabilita gia con molto anticipo non puo essere variata per disponibilita' della sala e per disponibilità di chi si è prenotato.

    July 4, 2013

    • Cristiano ".

      Non ti preoccupare Daniela. Il programma e la riunione hanno ovviamente la priorita' sui singoli casi. Ciao!

      July 5, 2013

  • Torquato C.

    sono davvero spiacente di noj poter essere presente, ma prego se possibile di inviarmi un resoconto. Grazie

    July 5, 2013

  • Salvatore B.

    La Corte costituzionale ha preso un’importante decisione per garantire la libertà ai lavoratori di associarsi e di agire nell’ambito dei rinnovi contrattuali, anche in Fiat. Infatti è stata dichiarata illegittima la parte dell’articolo 19 della legge 20 maggio 1970 che impedisce la costituzione di rappresentanti sindacali per chi, pur partecipando alle trattative, non firma l’accordo con la controparte. Ora si tratta di intervenire immediatamente con una legge. il parlamento può rispolverare i tanti disegni di legge presentati da politici nella scorsa legislatura , in cui si prevede non solo il diritto di rappresentanza per tutti i sindacati liberi e autonomi ma, soprattutto, quello dei lavoratori nell’approvare o meno tramite un voto gli accordi firmati dai sindacalisti. La Corte ristabilisce quindi un principio costituzionale. Ora sta al Governo ed al Parlamento renderlo esigibile per tutti i lavoratori italiani.

    July 5, 2013

  • Cristiano ".

    RICHIESTA DISPONIBILITA' ANTICIPAZIONE (VEDI SOTTO)

    July 3, 2013

  • Cristiano ".

    Il giorno 11 non sarò a Roma. Chiedo a tutti: sareste disponbili (e così gentili) se si anticipasse a martedi 9? Grazie per la comprensione. Cristiano.

    July 3, 2013

  • Salvador

    Purtroppo il mio orario di lavoro e' serale fino alle 21:30...... Mi piacerebbe molto poter partecipare....so che ci manterrete informati grazie 10000

    June 28, 2013

  • giancarlo c.

    FINALMENTE SI PRENDE ATTO DI QUALI PROBLEMI PONE LA NOSTRA ADESIONE AI TRATTATI EUROPEI

    June 17, 2013

    • Cristiano ".

      Direi che non e' il caso di generalizzare. In alcuni settori, quali JHA, l'Italia e' al contrario stata molto prudente, tanto che coll'erosione della materia dal terzo pilastro, al momento del Trattato di Amsterdam, abbiamo cessato addirittura di implementare le Decisioni Quadro...

      June 28, 2013

  • A former member
    A former member

    Infatti Enrico stiamo cercando di allargare la partecipazione a tutti attraverso meeting e videoconferenze presto in programma.

    1 · June 25, 2013

  • A former member
    A former member

    Trovo sia corretto organizzare incontri on line per allargare la possibilità di intervento sulle tematiche di interesse quali: Economia,Salute,Ambiente,Diritti Umani ecc.

    June 25, 2013

  • giancarlo c.

    penso che prima debbono essere formulati degli scritti condivisi e poi questi scritti vadano distribuiti utilizzando tutti i canali, compresi quelli informatici

    June 24, 2013

  • DarioFe

    Sarebbe interessante organizzare incontri online e videoconferenze, in modo da far partecipare anche chi è lontano da Roma

    June 23, 2013

  • fabio s.

    grazie dell'invito, saro' presente.

    June 20, 2013

  • Alessandro P.

    grazie

    June 19, 2013

  • fabrizio-m

    vorrei invitare gli organizzatori dei prossimi eventi, naturalmente prendetelo come consiglio, se ritenete sia giusto ciò, a incaricare qualcuno dei presenti prima di iniziare a fare alla fine dell'incontro una breve relazione scritta , una specie di verbale in modo da pubblicarlo dopo su una pagina apposita del sito , con i nominativi dei presenti e di ciò di cui si è discusso , anche per avere un riscontro tra chi si era iscritto a partecipare e chi realmente ha partecipato , il che può anche servire in futuro ha chi vorrebbe partecipare e invece non partecipa credendo non vi fossero più posti liberi e viceversa. se credete vi posso inviare in privato un esempio che utilizzano da altre parti...scusate se lo dico qui adesso , lo avevo già in mente ieri , ma poi date le circostanze e i tempi me ne sono dimenticato. grazie

    June 17, 2013

  • fabrizio-m

    salve a tutti, vedo che non perdete tempo, BRAVI, neppure a farlo apposta è uscito un post sul blog di grillo che si addice molto a ciò di cui parlavamo ieri sulle cause della crisi dell'euro, guardate che dice?
    http://www.beppegrillo.it/2013/06/passaparola-leconomia_della_felicita.html.
    buon lavoro a tutti.

    June 17, 2013

29 went

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy