addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1light-bulblinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo
A former member
Post #: 261
CHIEDIAMO I DANNI A COSA NOSTRA!



Firma qui la petizione





Quanto ci è costato in termini di immagine, di ostacolo per lo sviluppo economico e anche in termini di sofferenze morali il condizionamento criminale in Sicilia?

Uno studio del CENSIS del 2003 ha quantificato gli effetti, limitati al valore aggiunto delle imprese del Mezzogiorno d'Italia, in 7,5 miliardi di euro l'anno negli ultimi 20 anni: senza questo condizionamento, il divario Nord-Sud quasi non esisterebbe.

Senza la presenza parassitaria di Cosa Nostra e delle sue contiguità politiche ed economiche, ci sarebbe in Sicilia un maggiore benessere civile e materiale, maggiori occasioni di lavoro e di indipendenza economica, premessa di un voto democratico libero.
Oggi, proprio nella regione che ha visto nascere il marchio internazionalmente riconosciuto di ogni fenomeno criminale organizzato, ci sono finalmente le condizioni per sferrare l'attacco decisivo contro tutti questi parassiti.

Se tanta violenza è motivata dalla brama di arricchimento e di potere, colpire con durezza questo arricchimento è allora la madre di tutte le battaglie.




Chiediamo


che la legislazione in materia venga ulteriormente arricchita delle tre semplici applicazioni della presente petizione.
La Regione Siciliana dovrà obbligatoriamente vantare giudizialmente il credito al risarcimento dei danni d'immagine e materiali subiti ad opera degli appartenenti a Cosa Nostra, non solo nei termini previsti dall'ordinamento per la costituzione di parte civile, ma anche verso tutti coloro che sono stati già condannati e anche verso gli eredi di coloro che sono premorti con sentenze definitive per reati di mafia, prevedendo appositamente nuovi termini di prescrizione.
Tutti costoro saranno corresponsabili di tali danni e ne risponderanno solidarmente con i propri patrimoni.
Per analogia, risponderanno degli stessi danni anche coloro che, pur non organici a Cosa Nostra, ne hanno favorito l'operato nella qualità di pubblici amministratori.
Con un approccio più pragmatico e meno burocratico nella lotta ai patrimoni criminali, chiediamo che vengano utilizzate risorse di intelligence quali quelle adottate internazionalmente nella ricerca di asset riconducibili a criminali politici o finanziari.
Questa petizione nasce quindi lì dove è nato il problema per esportare,questa volta, la soluzione con un APPELLO RIVVOLTO A TUTTI GLI ITALIANI, SICILIANI E NON.


Di seguito vengono ribaditi i tre punti:

1) La Regione Siciliana dovrà obbligatoriamente:
- costituirsi come parte civile in tutti i processi in cui taluno sia imputato di reati di mafia;
- promuovere un giudizio civile di risarcimento dei danni sopra citati nei confronti di chiunque sia stato condannato per reati di mafia, rivalendosi sui patrimoni direttamente o indirettamente riconducibili, sia in Italia che all'estero, agli affiliati a Cosa Nostra o alle altre organizzazioni criminali radicate in Sicilia;
2) a carico di quanti sono stati o saranno condannati per reati di mafia, la stessa legge ribadirà una piena solidarietà passiva a favore della Regione Siciliana nel pagamento dei danni mentre il termine di prescrizione, per la Regione Siciliana, decorrerà dall'entrata in vigore della stessa legge;
3) la stessa legge dovrà prevedere una piena assimilazione agli affiliati a Cosa Nostra, con la conseguente responsabilità solidale per danni verso la Regione Siciliana, dei pubblici amministratori condannati in via definitiva per favoreggiamento alla mafia.


Il Grillo di Palermo (Meet-up Palermo 3) promuoverà con tutte le sue forze tale petizione on-line.
Risulta evidente che difficilmente lo spirito di questa petizione possa non essere condiviso.
Ci impegneremo per queste ragioni a proporre di presenza tale petizione a figure istituzionali e/o di particolare rilievo nella lotta alla mafia.
Documenteremo con video la firma (o meno) e le eventuali motivazioni, pubblicando tutto in una sezione ad hoc del nostro sito www.ilgrillodipalermo.it­
Confidiamo sul fatto che anche voi, a distanza, possiate darci il vostro contributo diffondendo questa iniziativa.

Resto a disposizione per qualunque chiarimento sia sulla board che in privato.


A presto e grazie per lo spazio concessoci
Davide (.
loskobosko
Torino, TO
Post #: 24
Ho avuto anch'io un'idea simile, dopo che la moglie di Totò Riina aveva chiesto i danni a mediaset. Voi siete stati molto più abili a metterla in pratica.
Vi pubblicizzerò (per quanto mi è possibile) al più presto sul mio blog.

Complimenti,

Davide Orazio Montersino
A former member
Post #: 263
grazie Davide!



Poche sere fa, accendendo la TV, ho visto un'inviata di Striscia la Notizia che citofonava alla moglie di Totò Riina, a Corleone, la capitale dei padrini. Era incredibilmente surreale. Credo che bisognerebbe organizzare delle gite a Corleone, fare passare la gente a fiumane in quelle vie dove regnano solo omertà e silenzio.

Stefania Petyx è stata infatti "l'ispiratrice ufficiale" della petizione...cool

Siciliani, perchè non citate la famiglia Riina attraverso una class action? I danni all'immagine che la mafia vi ha provocato sono enormi, fatevi sentire.

direi che ci siamo!biggrin

L'indignazione, non deve avvenire nei talk show. Se esistesse un soggetto unitario, se la gente sentisse l'esistenza dell'Italia, ad ogni azione corrisponderebbe una reazione. Lo dicono i principi fisici. ergo, noi non esistiamo. Chiunque può umiliarci, offenderci, derubarci. Il che accade quasi quotidianamente.

ora tocca alla "reazione"...wink
A former member
Post #: 99
Firmato, ti propongo queste petizioni online per Pino Masciari, se non le avete ricevute sarebbe una gran cosa divulgarle sul MU di Palermo: FACCIAMO RETE ;-)

chissà se la class... mumble mumble...

Ciao vulcanica e non perdiamo di vista il nichelino ;-)

sacchiño

non avevo messo il ink...
A former member
Post #: 269
grazie a tutti quelli che hanno firmato e divulgato!

la petizione ieri è stata "servita" su striscia la notizia!

le firme crescono a vista d'occhio!smile

per restare in tema l'8 gennaio per la commemorazione di Beppe Alfano è stata realizzata un'intensa tavola rotonda a barcellona pozzo di gotto (me), hanno partecipato tra gli altri Marco Travaglio,Salvatore Borsellino, Beppe Fiorello. video

buona visione!
A former member
Post #: 398
firmato biggrin
A former member
Post #: 810
Firmato.
A former member
Post #: 241
firmato e inoltrato a tutti quelli che conosco
grazie
Francesca
chiarmeuse
Torino, TO
Post #: 120
firmato anche io. smile
A former member
Post #: 316
AGGIORNAMENTO:
Primo traguardo raggiunto

Dopo esserci impegnati nella campagna di promozione di questa petizione;
dopo esserci spesi in attese e dibattiti con i nostri dipendenti regionali per far sottoscrivere anche a loro il testo della petizione;
dopo che gli onorevoli Cimino, Cintola, Cracolici e Apprendi hanno presentato un emendamento alla Commissione Bilancio sulla base della petizione:

siamo lieti di informarvi che l'emendamento è diventato legge!



Art. 17.
Costituzione parte civile


1. Fermo restando il diritto della Regione e degli
enti di cui all'articolo 1 della legge regionale 30
aprile 1991, n. 10, di costituirsi parte civile nei
confronti di qualunque cittadino imputato di reati
connessi all'associazione mafiosa, è fatto obbligo
alle amministrazioni di cui sopra di promuovere
azioni civili di risarcimento di danni quando sia
intervenuta sentenza penale di condanna passata in
giudicato riguardante pubblici amministratori o
dipendenti delle amministrazioni medesime.





L'emendamento prevede l'obbligatorietà costituirsi parte civile nei processi che condannano gli amministratori pubblici e dipendenti delle amministrazioni medesime, fermo restando la facoltà di farlo in tutti gli altri processi.
Un primo risultato è stato raggiunto dimostrando una voglia di combattere Cosa Nostra anche all'interno dei palazzi del potere.
Un particolare ringraziamento va a tutti voi ci avete offerto il vostro sostegno, questo è il nostro primo piccolo grande successo!
Grazie!
Continuate a sostenere il nostro impegno: continuate a firmare e a diffondere la petizione!
Powered by mvnForum

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy