addressalign-toparrow-leftarrow-leftarrow-right-10x10arrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1languagelaunch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinlockm-swarmSearchmailmediummessagesminusmobilemoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahooyoutube

Gli amici di Beppe Grillo di Napoli Message Board › Notizia bomba: la Campania "Maxi Forno" d'Italia

Notizia bomba: la Campania "Maxi Forno" d'Italia

A former member
Post #: 200
Bonifiche? No anzi, genocidio! Ho appena letto qui l'ennesima notizia allucinante passata sotto silenzio:

"Ma chi ci governa è impazzito? Ci siamo svegliati all'improvviso scoprendoci discarica di rifiuti tossici industriali di tutta Italia ... ora dobbiamo diventare la Regione che toccherà il record nazionale di inceneritori sul proprio territorio?" In effetti la strabiliante notizia lanciata dal professore Antonio Marfella, tossicologo dell'Istituto Pascale di Napoli, è che il risultato finale di questa emergenza rifiuti non sarà l'avvio di una maxi-bonifica, ma di un colossale piano di inceneritori pari - nella sola Campania - al totale di tutti gli inceneritori attualmente in funzione in Italia.

"Oggi l'Italia con tutti i suoi inceneritori ha una portata complessiva che non arriva a 4 milioni di tonnellate di rifiuti all'anno. Ebbene, tenendone all'oscuro i cittadini, si è deciso e già finanziato una quantità di impianti di incenerimento nella sola Campania pari a circa 4 milioni di tonnellate, fra i quali rientrano anche le "ecoballe" piene di sostanze tossiche che l'ultima ordinanza governativa, come una bacchetta magica, ha reso all'improvviso perfettamente combustibili".
Mentre sta emergendo in maniera sempre più allarmante la contaminazione di grosse fette del territorio campano che avrebbero bisogno di un solo intervento, la bonifica, come ha denunciato, dunque, Marfella, se il piano regionale per l'incenerimento dei rifiuti - in parte mascherato come piano energetico per la produzione di energia da biomasse - non sarà in qualche modo bloccato, i campani sono destinati a diventare gli ebrei del 2000 da sacrificare al business dei forni di Santa Maria La Fossa, Acerra, San Salvatore Telesino, Reino e così via... Come nella favola di Cappuccetto Rosso, infatti, anche in questo caso c'è un lupo travestito da nonna: è il piano PASER 2007 o "piano di sviluppo economico della Regione Campania" che dietro una serie di grossi impianti di incenerimento cosiddetti a biomasse - materiale che in realtà sul territorio campano è disponibile in quantità irrisorie rispetto alle dimensioni degli impianti progettati - si intreccia con il piano sui rifiuti anche nella scelta dei siti di stoccaggio delle cosiddette ecoballe riqualificabili in "biomasse" inceneribili".
Risultato: il piano Pansa sugli inceneritori sommato al Paser farà della Campania il "maxi-forno" d'Italia. "Il tutto - sottolinea Marfella - su una situazione di "disastro gestionale e ambientale unici al mondo... che risulta - beffa finale - persino deliberatamente sottovalutato e sottostimato nelle sue conseguenze di danno gravissimo alla salute pubblica... "

A former member
Post #: 288
Se pensi chi deve fare le bonifiche (jacorossi e recam.....) cè da stare poco allegri.

Io non so se questi esseri si rendono conto che qui la situazione è veramente tragica, o si inizia a fare sul serio con gente veramente all'altezza, non con i nostri politici naturalmente, oppure qui bisognerà escogitare qualcosa anche solo per il diritto alla vita, alle nostre vite cosa che a queste bestie non importa per nulla.
A former member
Post #: 947
Cacchiarola l'avevo detto io! Però lo dicevo per esagerare...

dicevo alle persone, in tono provocatorio:
vogliono che la Campania diventi una megadiscarica d'Italia? allora ce lo dicessero. Recintano la campania...noi ce ne andiamo...e loro ci costruiscono tutti gli inceneritori e le discariche che vogliono...


...però lo diceso solo in tono provocatorio...cercando di fare un iperbolecrying
evidentemente...non ho detto cose poi così assurde!
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy