addressalign-toparrow-leftarrow-leftarrow-right-10x10arrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1languagelaunch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinlockm-swarmSearchmailmediummessagesminusmobilemoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahooyoutube

Gli amici di Beppe Grillo di Napoli Message Board › Come Dolcino Favi ottenne l'incarico a Catanzaro

Come Dolcino Favi ottenne l'incarico a Catanzaro

A former member
Post #: 1
Sottopongo a voi tutti i raccapriccianti particolari della nomina di Dolcino Favi presso la Corte d'Appello di Catanzaro, che ho già personalmente postato a Beppe Grillo nella giornata del 23.10 ed al Ministro Di Pietro in data odierna:

Gentile Ministro,
nell?effettuare una ricerca sulla rete, finalizzata a reperire qualche notizia sul procuratore ff della Corte d?Appello di Catanzaro Dolcino Favi, mi sono imbattuto in un interessantissimo articolo, contenuto nel n. 40 della pubblicazione "Cronache dal Consiglio" di Magistratura Democratica, a commento della sua nomina avvenuta, a discapito dell?altro candidato, nell?anno 2004 presso quella sede (http://www.magistratu...­.
Ebbene, a causa delle implicazioni con i recenti avvenimenti di Catanzaro, l'articolo, inserito al n. 4 dell'indice della citata pubblicazione, si commenta da solo non soltanto per il suo contenuto emblematico, ma anche per l?enfasi che traspare dal suo titolo: "La nomina dell'Avvocato generale di Catanzaro: professionalità ed impegno antimafia mortificati".
Quanto al contenuto, in esso si dice della ingiusta penalizzazione subita dall'altro candidato, Carlo Macrì,"di cui sono noti la professionalità e l'impegno costantemente profuso,.....in indagini e processi ad esponenti della criminalità organizzata calabrese....". Ancora più interessante è però il modo in cui i componenti del CSM hanno preferito Favi a Macrì, soprattutto se si considera che il Consigliere relatore della maggioranza che ne ha sostenuto la nomina è, "udite udite", il Sindaco di Matera Avv. Emilio Nicola Buccico, al centro dell'altra inchiesta di cui è titolare De Magistris, intitolata "Toghe Lucane"!!
In particolare, è sottolineato con rammarico che il relatore Buccico, non solo ha contestato il punteggio attribuito al Macrì (nella misura massima) ma, cosa ancora più grave, ha attribuito una valutazione del profilo attitudinale del dott. Favi in misura maggiore a quella che sarebbe stata consentita in maniera regolare. Difatti, in un analogo procedimento inerente la nomina dell'Avvocato generale di Trieste svoltosi pochi mesi prima, occasione nella quale Favi non era invece riuscito a spuntarla su di un altro candidato, quello stesso profilo era stato valutato all?unanimità pari a 3. In quel caso, l?unanimità del Consiglio, precisava che avevano ostato all?attribuzione del punteggio massimo due precise circostanze contenute nelle motivazioni di una sentenza della sezione disciplinare del CSM del 1° luglio 1991, passata in giudicato il 4 giugno 1992:
1) la sentenza, pur essendo assolutoria per il Favi, evidenziava la commissione di macroscopici errori processuali nei procedimenti a carico dei magistrati Vitale ed Arculeo (in tali precedenti, evidentemente, affonda le radici anche l'odierna avocazione dell'inchiesta al dott. de Magistris);
2) inoltre, egli ha anche intrattenuto rapporti di dubbia opportunità con il pregiudicato Pandolfo Sebastiano e la sua famiglia, rapporti sui quali "restano zone d'ombra e confini incerti e confusi" (tali rapporti, evidentemente, sono quelli oggetto della interrogazione parlamentare presentata nel 1989 all?allora Ministro Vassalli da parte dei parlamentari radicali, tra cui Francesco Rutelli, che già da alcuni giorni circola in rete).
L?articolo si conclude con il rammarico dei consiglieri proponenti Macrì, i quali sottolineano che, ad evidente parità di condizioni e di titoli vantati dal Favi tra il caso di Trieste e quello di Catanzaro, ora è ragionevolmente impossibile attribuire un punteggio pieno.
Ragionando col senno di poi, evidentemente, Favi doveva tutti i costi andare a Catanzaro!
Fabio F.
SCEiCc_Master
Napoli, NA
Post #: 337
Molto interessante.

Era già chiaro dal metodo che questo "Dolcino" era comandato dai palazzi del potere che, un po' distratti, si fanno sempre beccare in "rapporti di dubbia opportunità".

Fabio
sergio
user 2269254
Mugnano di Napoli, NA
Post #: 193
moooolto interessante...quante cose si scoprono grazie alla rete...ovvio che vogliano imbavagliarla...non mi è però chiaro questo passaggio:
"Ancora più interessante è però il modo in cui i componenti del CSM hanno preferito Favi a Macrì, soprattutto se si considera che il Consigliere relatore della maggioranza che ne ha sostenuto la nomina è, "udite udite", il Sindaco di Matera Avv. Emilio Nicola Buccico, al centro dell'altra inchiesta di cui è titolare De Magistris, intitolata "Toghe Lucane"!!
Se ho ben capito il buccico è membro del CSM??? e come potrebbe esserlo, essendo anche sindaco di matera??? non c'è "incompatibilità" (termine, ormai, senza senso nè significato)???
A former member
Post #: 51
quello che trovo raccapricciante e che De Magistris è stato attaccato (e sfottuto quasi) quando diceva che lui non poteva fidarsi di neaasuno e soprattutto dei suoi superiori, tanto da dover mettere sotto chiave le carte (motivo/scusa per cui hanno sottratto le indagini).

perchè trovare fastidioso quando all'estero dicono italia=mafia? è vero. purtroppo non è vero italiani=mafiosi, ma è difficile far capire la sottile differenza tra le due equazioni.
A former member
Post #: 2
moooolto interessante...quante cose si scoprono grazie alla rete...ovvio che vogliano imbavagliarla...non mi è però chiaro questo passaggio:
"Ancora più interessante è però il modo in cui i componenti del CSM hanno preferito Favi a Macrì, soprattutto se si considera che il Consigliere relatore della maggioranza che ne ha sostenuto la nomina è, "udite udite", il Sindaco di Matera Avv. Emilio Nicola Buccico, al centro dell'altra inchiesta di cui è titolare De Magistris, intitolata "Toghe Lucane"!!
Se ho ben capito il buccico è membro del CSM??? e come potrebbe esserlo, essendo anche sindaco di matera??? non c'è "incompatibilità" (termine, ormai, senza senso nè significato)???

Ti tolgo subito ogni dubbio: per evidenti motivi di sintesi ho omesso di precisare che Buccico, attuale sindaco di Matera è ex componente del CSM!
titta
user 4929317
Napoli, NA
Post #: 37
sill'altro 3d si sta organizzando un corteo dopo il co,co,po, verso le 17:30 (in contemporanea con gli amici di Cosenza). Partire tuti da p.zza dante verso la prefetura. Unitevi, è importante
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy