addressalign-toparrow-leftarrow-leftarrow-right-10x10arrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1languagelaunch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinlockm-swarmSearchmailmediummessagesminusmobilemoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahooyoutube

Gli amici di Beppe Grillo di Napoli Message Board › EMERGENZA RIFIUTILE INFO, LE SOLUZIONI :

EMERGENZA RIFIUTI
LE INFO, LE SOLUZIONI :

Marco S.
MarcoSavarese
Napoli, NA
Post #: 1,138


Credo che ci sia bisogno di un nuovo 3d sull'emergenza rifiuti, il precedente era ormai lunghissimo e molto dispersivo.
Penso invece che siamo in una fase in cui dobbiamo cercare di essere chiari, concreti e di ripartire con una nuova forza, per intenderci quella che 2 anni fà ci fece contribuire alla vittoria (momentanea purtroppo) per l'acqua pubblica.


Le strade sono piene di rifiuti e l'unica cosa che il commissario straordinario sa fare è caricare i cittadini e cercare discariche nei luoghi più impensabili della nostra regione, dove si coltiva, si alleva, si vive.

Ai due ultimi commissari sono stati proposti siti alternativi dal prof. De Medici, un geologo convocato da loro stessi ma le cui soluzioni (lontano da luoghi abitati, lontano da falde acquifere, su terreni impermeabili, raggiungibili da ampie strade) sono state ignorate senza neppure una motivazione.

E motivazioni non ce ne sarebbero in quanto le scelte non sono logiche ma dettate solo da pressappochismo? ignoranza? magari! sono dettate dal denaro, da quello che viene dato ai proprietari dei terreni scelti o delle cave dismesse (le cave dovrebbero essere ripristinate a spese di coloro che le hanno sfruttate per anni e non riempite di rifiuti pagando pure a caro prezzo con soldi pubblici).


Vogliono imporci un inceneritore che era già vecchio alla nascita, un inceneritore che darà il colpo di grazia alla nostra regione (soprattutto alle province di Napoli e Caserta).

Ricoprendo ancora di più il territorio di:

Un inceneritore che arricchirà solo chi lo costruisce e lo gestirà
(forse la multinazionale Veolia come ci dice anche Alex Zanotelli qui­), grazie agli incentivi statali (cip6­), a scapito della salute dei cittadini.

La soluzione sarebbe semplice ed veloce:
  • partire con la raccolta differenziata (il porta a porta ottiene risultati ottimi e in pochi mesi qui­);
  • costruire piccoli e diffusi impianti di compostaggio; incentivare la vendita di prodotti alla spina qui­ e qui­.


Ma tutto questo non si fa, si preferisce spingere la polizia sui cittadini che difendono giustamente i loro territori (perchè dovrebbero accettare rifiuti prodotti in larga parte dalla provincia di Napoli?), e succede a Serre, Giugliano, Pignataro, Carinola.

E noi che facciamo? Noi napoletani ci lamentiamo giustamente dei cumuli per strada ma non riduciamo la quantità di rifiuti che produciamo, non chiediamo a voce alta a questa amministrazione di partire con una vera differenziata, non prendiamo coscienza che la "munnezza" è anche "ricchezza" e soprattutto è di chi la produce non dei vicini di casa più sfortunati!

Come meetup possiamo fare molto, se uniamo le forze, se capiamo che molti progetti possono essere messi momentaneamente da parte per essere davvero una forza d'urto, se tutti concentriamo le nostre forze per costringere il comune ad attuare in tempi brevissimi progetti seri e condivisi, se ci mettiamo tutti in gioco, se usiamo tutte le armi di cui come cittadini disponiamo come per esempio quella legale, F.A.Q.­ possiamo incidere sul nostro futuro.


Insomma festeggiamo, barzellettiamo, cantiamo, sfatiamo, ma facciamo di tutto affinchè tutto questo lo si possa fare con un motivo in più e certamente enorme : aver lottato per una Napoli migliore e per una Campania pulita.

Perdonate la lunghezza non lo faccio più....

Fabio A.
user 3465463
Napoli, NA
Post #: 1,979
Marco, ci pensavo oggi... credo sarebbe il caso di aprire una pagina su wikipedia per dettagliare la questione della cosiddetta "emergenza rifiuti" partendo dalle origini fino ad oggi, facendo nomi, cognomi e dando tutti i riferimenti del caso.

E' un grosso lavoro, ma credo si possa fare.




Oggi ho passato una pessima giornata. Ho rivisto più e più volte i servizi trasmessi da EXIT e Reality, ho scritto un paio di accorate email in proposito e le ho inviate ai miei colleghi, amici e conoscenti.

Una pessima giornata, perché è ormai chiaro che non c'è scampo, la terra sulla quale viviamo e della quale ci cibiamo è malata, ed appare impossibile possa guarire nell'arco di poche generazioni, se anche oggi si fermassero tutti gli scempi che è costretta a subire.

Ma non sono disperato... da questa terra me ne andrò, perché ho diritto ad un'esistenza per me e per i miei eventuali figli che sia la più sicura possibile, ma non me ne andrò prima di aver inchiodato al muro i responsabili di tutto questo. E' una promessa che faccio a me stesso.
A former member
Post #: 189
[...]Con la Finanziaria 2007 il governo si era impegnato, non potendo annullare i contratti in essere con gli impianti ?assimilati?, almeno a escludere da questi incentivi ingiustificati le centrali non ancora in funzione. Non è una partita da poco: si tratta di decine di impianti, perlopiù inceneritori di rifiuti.

Per un ?disguido?, nel punto in cui si parla di Cip6 il testo della Finanziaria cambia nel tragitto dalle stanze del governo alle aule parlamentari. Le lobby hanno il sopravvento e il finanziamento agli impianti non ancora realizzati viene confermato. Su pressione dei Verdi, il governo si impegna allora a sanare il ?disguido? con un provvedimento ad hoc. Il provvedimento è il disegno di legge 1347 presentato da Bersani e Pecoraro Scanio: è fermo dal 22 febbraio al Senato, e non è ancora stato messo in calendario. Difficilmente diverrà legge dello Stato.

In tutto questo l?Autorità per l?energia elettrica e il gas emette a novembre la delibera 249, con la quale rivede alcune componenti degli incentivi alle fonti assimilate, riducendoli notevolmente.

Un risparmio annuale di circa 250 milioni di euro per le tasche degli italiani. A maggio l?ennesima beffa: il Tar della Lombardia annulla la delibera dell?Autorità, su ricorso di tutte le società che godono degli incentivi Cip6: Edison, Saras (Moratti), Isab (Brachetti), Erg (Garrone)... Nel momento in cui scriviamo non sono ancora note le motivazioni dell?annullamento, per cui non è ancora possibile capire se l?Autorità potrà fare appello al Consiglio di Stato, e se la delibera tornerà a essere operativa.

Insomma, con le nostre bollette continueremo a finanziare i petrolieri e -se la politica non si muove- arricchire chi sta costruendo inceneritori di rifiuti in giro per l?Italia.

Le fonti rinnovabili possono attendere. [ da ALTRAECONOMIA]


Questa storia della parola "assimilate" e' una truffa evidente. Voglio dare i miei soldi alle energie rinnovabili come richiede la Commissione europea, non agli inceneritori. Se tra i meetup italiani ci fosse una vera coordinazione, si potrebbe attuare l' idea suggerita da Beppe Grillo , al parlamento europeo nel 2006: andare alla posta prendere un bollettino vuoto , sottrarre il 7% dalla bolletta enel destinato alle fonti "assimilate", e pagare la differenza.
Se ben ricordo ci sono altri 14 inceneritori programmati che benificeranno del cip6...
l'unico modo per fermarne la costruzione, è far valere il nostro diritto di disporre della destinazione del cip 6...non sono un esperto di legge, ma sono sicuro che qui è in gioco un nostro diritto, POTER SCEGLIERE SE DARE I NOSTRI SOLDI agli inceneritori o alle rinnovabili, ( o cmq semplicemente poter scegliere di darli in beneficenza , non agli inceneritori).
E aggiungo che se riuscissimo ad affermare questo nostro legittimo diritto, sarebbe altrettanto legittimo chiedere il risarcimento per i cip 6 gia' pagati, senza sapere la loro autentica destinazione.
Fabio A.
user 3465463
Napoli, NA
Post #: 1,980
Su Wikipedia già esiste una voce relativa all'"emergenza rifiuti" in Campania. Non ne ho appurato la bontà... ma un grande lavoro è già stato fatto, lavoriamo per integrarlo con le notizie che ci sono note ma che lì non sono riportate!
Giuseppe C.
user 5318786
Napoli, NA
Post #: 13
bene marco, siamo tanti possiamo e dobbiamo fare!!
davide g.
user 2837223
Salerno, SA
Post #: 1,437
è notizia (informale) che l'inceneritore di s.maria la fossa verrà ridotto e che verrà costruito sul territorio della città di salerno un inceneritore nella zona x capirci dello Stadio. La cosa vedrà la luce nel 2013 se non più tardi e a questo punto non sappiamo cosa fare. A gennaio faremo insieme ad altri il "mese x l'ambiente", Proporremo alle istituzioni l'applicazione dell'art.16 del testo unico sugli enti locali x un referendum propositivo x la realizzazione di un inceneritore in città, che decidano del loro destino almeno i cittadini di salerno.

nel frattempo è divampata la polemica x la costruzione di un "piccolo" inceneritore nel porto commerciale x lo smaltimento dei rifiuti. Ovviamente nessuno sapeva nulla, il comune strombazza l'acquisto di manganelli, le luminarie natalizie, la cantierazion di lotti di infinite grandi opere, ma sulla realizzazione di alcuni impianti sono i cittadini del posto che si devono attivare da soli e protestare, dopo la protesta arivano le spiegazioni.

...You'll never walk alone...

ciao, davide
sx1mania
Peppe_Rondelli
Napoli, NA
Post #: 255
Io sono arrivato ad un punto che ormai "Ho il sangue agli occhi" mi sento che stò per fare qualche stronzata grande...e allora mi dico e mi ridico "Aspetta calmati, usa la testa, infondo sono migliore di loro, rifletti, distraiti, non puoi rovinarti la vita a causa di questi LESTOFANTI"

Impegno tutto il mio tempo libero ad informare sia amici colleghi parenti conoscenti, per cercare di far cambiare anche a loro il modo di vedere e capire, perchè le masse qui accettano tutto.

Bastano un paio di trasmissioni TV ad arte che tutti si convicono di una cosa, poi ne fanno un'altro paio e tutti si riconvincono di un'altra cosa.

Ed io aggiungo sempre di più il mio carico ed impegno, un articolo in più, un blog in più, foto su foto, quando mi capita di andare dai vigili a segnalare qualcosa, o chiamare la polizia registro tutto con il cellulare o con il lettore mp3...mamma mia che cavolo conbino non avete idea.

Stringo amicizie con persone dei comuni vicini, poi per internet e sui blog.

E poi mi devo sentire la Jervolino che dice "Voi non mi votate più ed io non vengo"

Non mollare, so soltanto questo NON MOLLARE MAI!!!!

Ce la dobbiamo fare!

Il male fà rumuore ma il bene si muove Zitto Zitto!




p.s. scritto tutto di un botto
Fabio A.
user 3465463
Napoli, NA
Post #: 1,982
"Voi non mi votate più ed io non vengo"

Quando e dove l'ha detta questa cosa?

Fabio
sx1mania
Peppe_Rondelli
Napoli, NA
Post #: 256
il primo dicembre al Vomero c'è tanto di filmato

le parole sono le seguenti

io non mi sono spaventata di fronte alle piazze piene...sacc' alluccà

pure io...

alle prossime elezioni non ci votete chiù e ce ne andiamo a casa,non voglio

essere provocatrice ma il sistema democratico è fatto così

https://www.napolionli...­
Idargo
user 4778188
Napoli, NA
Post #: 513
Marco ha perfettamente ragione in merito a quelle attività che possono essere messe in sospeso senza nulla togliere alla loro validità. E'fondamentale che tutti ma proprio tutti chi si è iscritto e non partecipa, chi si è iscritto è partecipa ecc.... ad unire le forze poiché, solo così essendo un numero forte di cittadini che hanno preso coscienza della problematica sono disposti a fare il tutto per tutto. Il natale è vicinissimo, il 1 di genaio come ogni anno si vedranno le strade ricoperte di rifiut di ogni genere.... facciamo una campagnia di educazione anche all'interno delle nostre abitazioni. Adesso cè anche la petizione che possiamo far firmare ai cittadini costringendo le autorità ad aprire gli occhi e non far più orecchie da mercante. Anche il caro Pecoraro Scanio ad exit non ha saputo controbbattere poichè anche lui è responsabile di ciò che sta accadendo.
P.S. Fabio la jervolino lo disse alla I Municipalità per zittire le provocazioni.
Cmq il 22 ci sarò a Piazza del Gesù e voi????

Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy