addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1linklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Analisi della procedura democratica: come è stata gestita l'allenaza UE

Avendo letto molti malcontenti, vogliamo in un ottica sempre propositiva e migliorativa, analizzare come è stata gestita la scelta dell'alleanza UE e come si sarebbe potuto agire in modo migliore.

Il Movimento è in Movimento. Perciò ci saranno semprei errori e cose che possono essere gestite meglio.

Lo scopo di questa discussione è analizzare e proporre alternative migliori per la scelta delle alleanze che potranno essere adottate la prossima volta che ci troveremo in un caso analogo.

Iniziamo quindi l'analisi e le proposte su come dovrebbe essere gestita la scelta dei gruppi nella Ue.

Join or login to comment.

  • osanna c.

    ok

    July 30, 2014

  • silcer

    ho espresso il mio punto di vista e vedo che al momento tutti i buoni propositi degli attivisti si devono scontrare con la "politica". Spero che il presidente delle condoglianze e il presidente "capitan relitto" lascino questo paradiso italiano al più presto, che i mafiosi condannati e poi assolti, lascino al più presto questo paradiso italiano, continuo a sperare di poter fare al più presto, le condoglianze ai parenti dei presidenti!

    July 28, 2014

  • A former member
    A former member

    Ma è ovvio, è implicito che Beppe soprassiede a tutto quanto ed è anche ovvio che lui saggio profeta, quale si sia dimostrato finora, continui nel suo magistrale percorso alla libertà del paese Italia.

    June 14, 2014

    • Dino C.

      E' logico, quando il movimento avrà raggiunto una soglia e trend confacente Grillo potrà cedere il marchio al movimento tutto. Si vedranno le nuove facce dei detrattori, Lui con meno problemi e responsabilità sarà più efficiente ed utile all'evoluzione. In merito alla libertà sarà una conquista derivante dal cambiamento dei paradigmi di ogniuno. Quando gli Italiani cambieranno saranno cambiati anche i politici. Qui Grillo non può fare nulla, noi dobbiamo lavorare su noi stessi. Accettata la trasparenza, possibile ora con i mezzi moderni, possiamo realizzare la nuova democrazia, quella attuale, simile ad una matriosca estesa internazionalmente, è un impero edulcorato dal sistema finanziario.

      July 26, 2014

  • A former member
    A former member

    Credo che non si faccia un buon servizio alla democrazia se la base esige di bloccare su nascere le iniziative degli eletti. Credo che il Parlamento sia un organo dinamico per cui chi sta dentro debba analizzare, relazionare e fare accordi. Tutto si può cambiare a posteriori chiedendo parere alla base e con argomentazioni valide i ns possano procedere a fare passi indietro o avanti. Una cosa è certa che non viviamo in democrazia in Italia ed in Europa e continueranno a toglierci ogni diritto di partecipare al ns futuro e dei ns figli. Non devono esistere opposti schieramenti POLITICI-POPOLO. Si amministra secondo i bisogni ESPRESSI dalle masse e non di pochi eletti amici di potenti. Come al Pronto Soccorso, l'amministrazione deve avere un codice di urgenza d'interventi. Insomma si spende prima per cose necessarie, poi se avanza si fa altro.

    July 21, 2014

  • Andrea B.

    ciao Stelle, non credo di riuscire ad "entrare nell'hangout per le 19 in punto; magari arrivo per le 20 circa. non vedo l'ora di vederci in Rete per scambiarci opinioni e confrontarci.

    July 8, 2014

  • andrea q.

    Io come prima esperienza mi sarei limitato a raccogliere informazioni su come funziona il parlamento europeo e amplificare le notizie. La strategia sulle possibili alleanze andava discussa addirittura prima delle elezioni in un contesto di democrazia diretta, oltre al fatto che una eventuale delega a trattare è stata data ai parlamentari portavoce e non ad altri! Con rispetto doveroso e gratitudine sincera nei confronti di Beppe.

    2 · June 13, 2014

    • Alberto D.

      vorrei far presente che NON abbiamo fatto alleanze con nessuno ma stiamo componendo insieme un Gruppo Parlamentare Europeo per poter portare avanti al meglio le nostre idee infatti come detto chiaramente da Beppe ed accettato in toto da Farage ognuno porta avanti le proprie idee. Ancora un grande Grazie a Beppe che pur sapendo che ci sarebbero state queste discussioni ha fatto dei passi importanti.

      1 · June 15, 2014

    • Natale C.

      abbiamo fatto alleanza invece, lo dice lo stesso farage nel servizio di una settimana fa. anche se poi, in lapsus freudiano si corregge: è inutile dire il contrario, sarebbe ingiusto e ingiustificato(caro alberto non sto rispondendo a te ma facendo una mia analisi) come è visibile oggi che si chiede accordo a lega, pd ed altri. quando ci avvertiranno che hanno cambiato le regole e il non statuto? sul grande ho difficoltà in questo momento ad ammetterlo, lo dico in verità di coscienza. sull'analisi concordo con andrea, mi sembra simile alla mia e non si inchina a nessuno ne obbliga a schierarsi e a riformulare(e difendere a tutti i costi)concetti espressi ed esaustivi su cui il m5s è stato fondante; avendo votato ovviamente per " non iscritti"

      June 15, 2014

  • LGM

    Io ho già scritto come la penso, e ho ricevuto via email decine di risposte (favorevoli e contrarie a ciò che ho detto, e tutte sono stata apprezzate)

    Partendo dal presupposto che il M5S è stato l'unico a fare una votazione e a discutere sul gruppo europeo, perchè nessun'altro partito si è mai sognato di farlo.

    Le critiche che ho più rilevato sono state queste:
    -si doveva fare un gruppo europeo a 5 stelle, concordo, ma non c'erano i tempi tecnici per trovare altri partiti e accordarsi, questa è una cosa che comunque si dovrà sviluppare in futuro, creando un gruppo che ha gli ideali uguali ai nostri.

    Altra critica: si doveva votare potendo scegliere per tutti i gruppi presenti. Questo invece non è possibile, perchè per aderire ad un gruppo occorre l'accordo del gruppo, ed era inutile far votare per entrare in gruppi che non ci volevano e con cui non ci eravamo accordati.

    Continuiamo l'analisi vedendo come si può migliorare la prossima volta.

    6 · June 13, 2014

    • Alberto D.

      Grande Lorenzo ! Aggiungerei che nel Gruppo che si va formando con Farage vi sarà ampia libertà per gli appartenenti di votare secondo le proprie idee e convinzioni, non penso sia cosa da poco.

      1 · June 15, 2014

  • Paolo S.

    Non si può procedere ad una scelta senza preavviso di almeno 3 giorni.
    Inoltre non sono stati indicati tutti i gruppi presenti nel parlamento.
    Ho scelto Farage perchè fra le proposte presentate mi è parsa la sola possibilità di contare in qualche modo in EU, cmq. su Farage i media hanno fatto essenzialmente una campagna diffamatoria per preservare i poteri della casta.

    June 14, 2014

  • Luca G.

    I problemi sono SEMPRE gli stessi. Non ci fanno capire ma solo intuire(forse) che gli elettori certificati sono sempre solo quelli.Perchè?fintanto non si avrà una risposta ufficiale è inutile parlare di DD quindi IO vado avanti giorno per giorno approvo le decisioni quasi tutte di Grillo &C. ma non mi faccio illusioni in temi di politica internazionale.Il Mov funziona a livello locale per ora.

    June 14, 2014

  • A former member
    A former member

    Ho una teoria del tutto personale per quanta riguarda la strategia di attacco in questa politica mendace e traditrice. Usare la stessa tecnica di aggancio e poi, una volta all’interno, fare “Tabula rasa”!!!
    Praticamente sarebbe opportuno allearsi con chiunque ci potesse dare le opportunità di una “Riscossa” e poi….

    1 · June 13, 2014

    • Natale C.

      come la vecchia politica, caro satanasso mi ricordi tanto tex willer(parcker, per la precisione)

      June 13, 2014

  • coaro c.

    Ho dichiarato fin dall'inizio che non conoscendo nessun gruppo in europa e non sapendo le decisioni prese nei loro paesi non posso essere la persona adatta per un giudizio, se Beppe ha avuto modo di parlare con i loro Leader io mi fido della sua versione, poi si vedranno gli sviluppi, una alleanza si può anche rompere se non rispecchia più i contenuti che noi desideriamo porre in essere. Comunque i verdi sono legati alla germania e questo non mi andava, ciao

    1 · June 13, 2014

  • LGM

    Non vorrei che si perdesse il senso della discussione. Che non è criticare quello che è stato fatto. Ma proporre cosa si può sviluppare meglio in futuro.
    La differenza tra essere distruttivi ed essere costruttivi.

    3 · June 13, 2014

  • Alessandro G.

    abbaimo degli europarlamentari colegati ai meetup nei teritori che li hanno votati, dovevano essere loro a cercare le intese in europa. con tutto il rispetto beppe lo staff e il gruppo di comunicazione non centrano niente con questioni del genere.

    1 · June 13, 2014

    • Alessandro G.

      i paletti eretti a contenimento di eventuali dissidenti dovrebbero essere un deterrente sufficiente. quello che sopporto con sempre maggior dolore e' come l'autonomia dei gruppi e il concetto di democrazia orizzontale venga sempre piu' spesso disatteso

      1 · June 13, 2014

  • Claudio Matteo M.

    La questione dei Verdi, ampiamente dibattuta, continua a essere motivo di critica anche da parte di Iannuzzi, portavoce M5S. Sul suo profilo Fb pubblica ancora adesso post tesi a creare discordia dentro il Movimento, continuando a dipingere Farage così come hanno fatto i media a noi ostili e paventando la sua astensione alla votazione online. Mi sembra più scorretto questo che la mancanza di ulteriori opzioni di scelta per la votazione. Io mi sono informato autonomamente e aldilà delle mie convinzioni, penso che era impossibile inserire la scelta del Gruppo Verdi dopo aver ricostruito nel tempo le dichiarazioni dei suoi componenti, discordi una dall'altra e sicuramente fuori tempo massimo. La Presidente dei Verdi che risponde al M5S (riassumo) " sappiamo che avete pressochè concluso l'accordo con Farage e quindi la vs richiesta è solo una formalità, ma se la rete deciderà di scegliere noi, allora potremo parlarne". Un sistema per creare ancor più contrasti all'interno del M5S. Ok così.

    June 13, 2014

  • massimo

    sono carla, per questa scelta sono stata critica , ma analizzanddo tutti i posto e servizi giornalistici su forage penso che è stata una scelta obbligata. per chi dice che poteamo fare il gruppo con i verdi non mi sembrava una strada percorribile visto che i verdi appoggiano in tutto ciò che dicono i forti dell'unione europea, vedi le guerre, vedi l'inquinamento ecc. ecc.sicuramente ci sarebbe voluto un pochino più di tempo, sapere quale sono le richieste del UKIP

    1 · June 13, 2014

    • Claudio Matteo M.

      Non mi sembra che Farage abbia fatto richieste se non quelle di fare una grande battaglia sui punti programmatici comuni. Per gli altri punti opererà il trasversalismo, aperto, non nascosto.

      2 · June 13, 2014

  • Giovanni M.

    Nessun appunto, concordo con il fatto che il M5S è l’unica formazione politica che lascia decidere i cittadini iscritti. Sono molto soddisfatto del fatto che come movimento non abbiamo perso di vista la nostra meta; noi vogliamo cambiare l’Italia, vogliamo mandare a casa la cleptocrazia che ha saccheggiato la nostra nazione: non importa che siamo stati costretti ad accordarci con chi non la pensa come noi al 100% in Europa, e anche se mi ripeto, vi ricordo che non siamo di destra, di sinistra o centro, a noi sta a cuore solo portare avanti il nostro progetto con onesta e trasparenza, pensando in particolare a chi ha bisogno.
    In Italia, invece, non possiamo allearci con nessuno perché vogliamo mandarli tutti a casa!

    2 · June 13, 2014

  • wanda m.

    “ (…) Il funzionamento dei gruppi parlamentari europei è micidiale: se gli eurodeputati non hanno i numeri per far parte di un gruppo, scatta una tagliola che porta via gli strumenti per intervenire in aula, riduce immensamente i tempi assegnati, priva i rappresentanti di risorse. Funziona in maniera assai più drastica che per i parlamenti nazionali. ..Grillo lo ha spiegato bene in un articolo sul suo sito….”
    La scelta era obbligata. La rete ha votato con iscritti certificati. Chi altri in Italia lo fa? Quanto alla campagna contro Farage rimando all’articolo di Pino Cabras: “….arriva solo la notizia che Farage sarebbe sessista, omofobo e razzista, un vero fascista albionico. Tutto falso, ecco perché…”
    http://www.sinistrainrete.info/index.php?option=com_content&view=article&id=3780%3Apino-cabras-il-caso-grillo-farage&catid=82%3Apolitica-italiana&Itemid=58

    1 · June 13, 2014

    • andrea q.

      Se facciamo una cosa buona e giusta è, dal mio punto di vista, semplicemente doveroso! É il succo della onestà! se si è onesti non si è bravi, si sta facendo il nostro dovere! È anche per questo che siamo cinque stelle! Sulla strategia delle alleanze sarebbe stato onesto sapere prima dove ci saremmo orientati!

      June 13, 2014

  • silcer

    perdonatemi se potete. Il mio parere l'ho già dato e non voglio portare via tempo prezioso agli altri attivisti ripetendomi. Viva Grillo e sempre viva il M5S.

    1 · June 13, 2014

  • torquato c.

    Il M5S si è presentato alle elezioni europee con un programma di 7 punti. Su questo programma ha raccolto i voti e mandato a Bruxelles 17 deputati europei.
    Premesso che tra il M5S e l'UKIP non c'è una vera e propria alleanza, ma una convergenza (qui la differenza semantica è sostanziale) sarebbe interessante sapere quale dei nostri 7 punti saranno appoggiati dall'UKIP e su quali punti l'UKIP chiede l'appoggio del M5S.
    Quanto al metodo seguito il M5S è l'unico che abbia chiesto ai suoi militanti di indicare la strada da seguire. Quelli che storcono la bocca non hanno capito che siamo entrati in una nuova fase in cui i popoli non vogliono più essere comandati da persone che non sono state elette, né da una burocrazia capace solo di infliggere austerità d'accordo con i poteri finanziari. Quindi il metodo è OK. Forse sarebbe stato necessario informare di più sulle richieste dell'UKIP e sulle prese di posizione degli altri gruppi

    2 · June 13, 2014

36 went

Fai la tua Donazione

EUR10.00 supportare il tuo Meetup P5S

This covers: La tua donazione per supportare il tuo Meetup P5S

Payment is accepted using:

  • PayPal

Refunds are not offered for this Meetup.

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy