addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramlinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Meetup Carrara Message Board Connettività › Trasmissione delle sedute di Consiglio Comunale in diretta Web

Trasmissione delle sedute di Consiglio Comunale in diretta Web

Meetup Carrara - M...
user 5473787
Group Organizer
Carrara, MS
Post #: 67
Questo spazio è dedicato alle discussioni sull'argomento:
Trasmissione delle sedute di Consiglio Comunale in diretta Web

le discussioni dovranno essere finalizzate al come raggiungere l'obiettivo.
Saranno fondamentali gli esempi di Mozioni e Delibere Comunali, già adottate o presentate, dal Movimento 5 Stelle in altri Comuni, e non solo.

Dai il tuo Contributo!

Chiara
user 8408951
Carrara, MS
Post #: 6
Esempi di Mozioni:

http://www.sottoscalacarpignano.it/documenti/mozione%20trasparenza.pdf­

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/salabaganza/2011/09/mozione-web-cam-presentata-per-il-consiglio-del-29-settembre-2011.html

Bozza (esperti di tech potete commentare sui dettagli tecnici e costi ? )

Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle Carrara

Al Presidente del Consiglio Comunale

OGGETTO:
Ripresa audio video e diffusione in streaming delle sedute del consiglio comunale sul sito web del Comune di Carrara

PREMESSO CHE:
- Tra gli obiettivi prioritari della Pubblica Amministrazione vi è la partecipazione, la trasparenza e il miglioramento del rapporto tra Cittadini e Amministrazione Comunali, così come indicato anche nello Statuto Comunale di Carrara all' articolo 51, comma 1: "Il Comune garantisce l' effettiva partecipazione democratica di tutti i cittadini all'attività politico-amministrativa, sindacale, economica e sociale della comunità. [...]".
- A tal proposito esistono già degli strumenti legislativi che regolano questi aspetti, e in particolare il "Codice dell' Amministrazione Digitale" definito con il Decreto Legislativo n. 82 del 7 marzo 2005 e successivamente integrato con il Decreto Legislativo 4 aprile 2006, n. 159, che rappresenta una vera rivoluzione, offrendo opportunità di partecipazione democratica e trasparenza senza precedenti. L'articolo 9 infatti recita: "Lo Stato favorisce ogni forma di uso delle nuove tecnologie per promuovere una maggiore partecipazione dei cittadini, anche residenti all' estero, al processo democratico e per facilitare l' esercizio dei diritti politici e civili sia individuali che collettivi."
- Molti programmi politici dei candidati Sindaci alle elezioni amministrative del 2012 mettevano in risalto l' importanza dell' informazione e della trasparenza dell' attività politica.
- Nel corso del mandato, lo stesso Presidente del consiglio han più volte rimarcato la disponibilità alla trasparenza d' esercizio dell' azione amministrativa.

CONSIDERATO CHE:
- Le sedute del Consiglio Comunale sono pubbliche e sono la massima espressione del lavoro istituzionale dell' Amministrazione Comunale;
- Tutti i Consiglieri sono pubblicamente eletti e svolgono una funzione pubblica durante il Consiglio Comunale;
- Tutti i Consiglieri devono rispondere a tutti i cittadini del loro operato. Ne consegue che i cittadini devono essere messi nelle condizioni di poter venire a conoscenza dell' attività amministrativa esercitata dalle persone da loro elette; Il controllo da parte del cittadino è un mezzo essenziale per incentivare la classe politica a rispettare la legalità ed amministrare la res pubblica nell' interesse della comunità;
- Viviamo in un periodo di grande sfiducia nel mondo della politica in generale ed un intervento che avvicini l'amministrazione alla cittadinanza potrebbe essere utile ad aumentare la partecipazione dei cittadini alla vita politica;
- La trasmissione in streaming del Consiglio è una di quelle operazioni che possono favorire la puntuale informazione del cittadino; Molti cittadini, per problemi di salute, di lavoro, famigliari, non possono partecipare direttamente a tali sedute;
- Già numerose amministrazioni locali hanno adottato la decisione di rendere pubblico il consiglio comunale testimoniando che nulla osta al rispetto della privacy già garantita dalle normative vigenti. Infatti lo stesso garante della privacy s' è già espresso favorevolmente nel 2002 in relazione alla pubblicazione in streaming dei Consigli Comunali in riferimento alle normative vigenti (d.lgs. n.267/2000).

VERIFICATO CHE:
- Tale operazione, se realizzata sfruttando tecnologie open source e le attuali infrastrutture del Comune, è praticamente a costo zero (hardware già a disposizione, una comunissima, modestissima webcam ed una connessione ad Internet già disponibile all' interno del Municipio);
- La videoregistrazione, essendo realizzata al solo scopo documentativo e dovendo essere adattata ad una distribuzione via internet (quindi con requisiti qualitativi modesti), può essere effettuata da una postazione fissa, senza la necessità di un operatore specializzato ed utilizzando uno dei numerosi mezzi che la tecnologia mette ormai a disposizione;
- I Comuni che hanno adottato tale politica di diffusione delle informazioni hanno riscontrato un deciso incremento della partecipazione dei consiglieri alle sedute ma soprattutto un sensibile incremento della partecipazione diretta dei cittadini alle attività dell' amministrazione comunale;
- L' eventuale successo dell' iniziativa porterebbe a far lievitare il numero di accessi con benefici anche per le altre sezioni del sito web.
- Dal punto di vista prettamente economico, è uno tra gli interventi meno costosi che un' Amministrazione
comunale possa porre in essere. Per chiarire ulteriormente:
- un computer, preferibilmente un notebook, sicuramente facilmente reperibile nella sede comunale: costo 0 euro;
- un cavo ethernet ed una connessione internet che il comune già dispone: costo  0 euro;
- un software di videoregistrazione (ad esempio Adobe Flash Media Live Encoder) capace di catturare flusso audio e video, chiaramente opensource: costo 0 euro;
- un account alla piattaforma digitale Ustream che riceverebbe il flusso audio/video in ingresso e lo renderebbe disponibile on line per il cittadino a casa, anche questo del tutto gratuito: costo 0 euro;
- l' apertura di un account su un servizio di video-sharing come YouTube per permettere l' archiviazione delle riprese e la loro visione on demand: costo 0 euro;
- l' integrazione di un link alle riprese sul sito del comune, ovvero una riga in linguaggio html che riporti il collegamento alla pagina web: costo 0 euro;
- un cavo audio che colleghi la stazione di registrazione attualmente presente per la verbalizzazione all' ingresso audio del PC. Un intervento di questo tipo non è fondamentale ma migliora notevolmente la qualità audio percepita: costo 25 euro.
- una o due webcams per la ripresa delle immagini, possiamo preventivare una spesa di circa 50 o 60 euro.
In conclusione, qualora ve ne sia la volontà, l' attivazione di un simile servizio costerebbe alle casse comunali meno di 200 euro, cifra indubbiamente esigua se paragonata agli indubbi benefici per tutti quei cittadini interessati a conoscere e seguire con trasparenza l' attività politico-amministrativa del nostro comune.


Il Consiglio Comunale IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA
a garantire, nel più breve tempo possibile, la pubblica diffusione in diretta streaming delle riprese delle sedute consiliari sul sito web del Comune di Carrara;
Ad avviare tutte le azioni necessarie per garantire  l' archiviazione delle riprese delle sedute del Consiglio sul sito web del Comune, offrendo così ai cittadini la possibilità di visionarle in qualsiasi momento lo desiderino tramite un servizio "on demand".

Carrara, ??.05.2012 
I Consiglieri:
Matteo Martinelli
Federico Bonni
Francesco de Pasquale

Con richiesta di porre la questione all' ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.
Giacomo G.
user 2444419
Carrara, MS
Post #: 1,158
Michele B.
michele.bienaime
Carrara, MS
Post #: 4
Mi sembra tutto ok ... non metterei opzionale il cavo per connettere l'audio al PC ... ci deve essere!
Laura
user 9509206
Carrara, MS
Post #: 192
Secondo me è ottima la mozione di Chiara, mi piace anche l'inserimento dei costi. Non so se la forma è corretta al 100% ma intanto partiamo.
Michele P.
Mikelez
Carrara, MS
Post #: 1,242
sembra ottima anche a me e già buona così.

Unica nota, a voler proprio essere ultra precisi, è che se nominiamo dei servizi on line (es. youtube e ustream) bsognerebbe controllare nei "terms of service" se la completa gratuità del servizio è rivolta anche agli enti "governativi" e non solo ai privati cittadini (alcuni tipi di licenze sono "free" solo per uso domestico).
Chiara
user 8408951
Carrara, MS
Post #: 19
http://www.youtube.co...­

https://www.ustream.t...­ : il pro broadcaster a pagamento ha quetsi vantaggi: Ustream togliere le pubblicità, metetre il logo, personalizzare la pagina del canale. ma non c'è scritto da nessuan parte che deve essere a pagamento se è un ente, vedo che ci sono motli canali "politici" per le elezioni americane.

calzolari m.
user 46972132
Carrara, MS
Post #: 4
brava Chiara, mi sembra giusto cos'ì
il testo ed anche l'aver specificato nel dettaglio le spese.
Michele P.
Mikelez
Carrara, MS
Post #: 1,252
Ho visto che la mozione è passata in consiglio, con alcune modifiche. Leggo che domani il pres. del consiglio incontra una ditta di Massa che vorrebbe offrire servizio di hosting delle dirette in cambio di pubblicità. Mi spiace non poterci essere, ma so che altri tecnici del m5s ci saranno quindi sono tranquillo.

Secondo me la cosa migliore, in questo momento e almeno come primo passo, è di fare le cose semplici, che funzionano di sicuro ed a minor costo possibile (in questo spirito era la mozione). Quindi il Comune si fa un suo canale su un servizio esterno gratuito (ad esempio UStream) e tutto quello che devono fare i “tecnici” è, quando c’è il consiglio di mettere un link sulla homepage del comune per seguire il consiglio,. Funziona di sicuro, non costa niente, e tutto il carico dei server e della banda è su UStream (o altro provider simile).

Laura
user 9509206
Carrara, MS
Post #: 201
Se riesco passo stamattina altrimenti domani, all'incontro in Comune, chiedo di far intervenire anche il sig. Giannini che è il responsabile Ced del Comune.
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy