addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramlinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Meetup Carrara Message Board Mobilità › Pianificazione della rete ciclabile collegando anche i comuni limitrofi.

Pianificazione della rete ciclabile collegando anche i comuni limitrofi.

Meetup Carrara - M...
user 5473787
Group Organizer
Carrara, MS
Post #: 108
Questo spazio è dedicato alle discussioni sull'argomento:
Pianificazione della rete ciclabile collegando anche i comuni limitrofi..

le discussioni dovranno essere finalizzate al come raggiungere l'obiettivo.
Saranno fondamentali gli esempi di Mozioni e Delibere Comunali, già adottate o presentate, dal Movimento 5 Stelle in altri Comuni, e non solo.

Dai il tuo Contributo!
Federico B.
user 5162401
Carrara, MS
Post #: 48
Ho scritto una bozza di interrogazione sulle piste ciclabili, che vorrei presentare al consiglio di mercoledì 8 agosto 2012, ditemi se va bene o se volete integrare o tagliare qualcosa.

INTERROGAZIONE
I programmi elettorali delle varie liste presentati per le elezioni contenevano realizzazione e risistemazione di piste ciclabili e, anche di recente, sui media locali sono apparsi articoli su possibili realizzazioni di nuove piste ciclabili.
La presenza di una reale rete di piste ciclabili favorisce e incentiva gli spostamenti e una mobilità vantaggiosa dal punto di vista ambientale e economico.
La conformazione del territorio permetta una totale ciclabilità nella zona di Marina di Carrara e di Avenza, ma con attenti accorgimenti è realizzabile su gran parte del territorio comunale (Carrara compresa).
La presenza di piste ciclabili è condizione necessaria per una località che si vuole definire turistica .
L'intenso traffico ciclabile nel tratto di pista sul Viale Colombo tra zona Serenella e Largo Taliercio nel periodo estivo dimostra che i cittadini e i turisti se hanno strutture ne usufruiscono pienamente.

Tuttavia se non esiste una effettiva rete di piste ciclabili collegate tra loro e con una corretta segnalazione e manutenzione, paradossalmente quelle esistenti risultano inutili e pericolosE.

Ciò premesso l'interrogante chiede
nel caso di ripristino di pista sull'Aurelia, in che modo verrebbe garantita la continuità ciclabile con la pista del tratto Massese e soprattutto come verrebbe garantita l'incolumità del ciclista nei tratti di attraversamento delle rotatorie della via dei Marmi e in quella di Turigliano; quando si interverrà per sistemare il tratto di pista sul Viale Colombo tra zona Serenella e Largo Taliercio, poiché in vari punti presenta situazioni di pericolosità per i ciclisti (ma anche per i pedoni e per le persone disabili); se il tratto di pista sul Viale XX settembre è ancora ciclabile; i tempi per la realizzazione di una pista ciclabile sul percorso della ex marmifera.

Gruppo Consiliare Movimento Carrara 5 Stelle
Matteo M.
user 2717262
Carrara, MS
Post #: 241
per me è ok, puoi portarla già domani a protocollo
ZIOTONY
user 5107358
Carrara, MS
Post #: 7
io eviterei di citare la marmifera che secondo me, se utilizzata solo come pista ciclabile, preclude altre possibilità ed inoltre era nel programma dell'IdV e non nostro( se non erro). inoltre parlerei delle risorse per la manutenzione e la tenuta in esercizio (cioè è inutile avere disponibile ora una pista ciclabile che dopo 6 mesi è inutilizzabile a causa di sterpaglie o radici affioranti), magari si potrebbe ridurre i costi coinvolgendo le associazionio ed i centri sportivi ( ad esempio i giardini pubblici di marina mi risulta che sono in parte mantenuti in buono stato dall'AUSER).
Francesco D.
user 3932969
Carrara, MS
Post #: 6
@Zio Tony ricordi male. Non vedo cosa altro possa precludere un uso della marmifera ai fini ciclabili, dato che è l'utilizzo più semplice, immediato e meno invasivo!
@Federico: prima di pensare a un collegamento extraurbano, pensiamo a quello urbano, mi sembra una priorità!
Francesco
Propongo poi alcune modifiche
INTERROGAZIONE
I programmi elettorali delle varie liste presentati per le elezioni contenevano realizzazione e risistemazione di piste ciclabili e, anche di recente, sui media locali sono apparsi articoli su possibili realizzazioni di nuove piste ciclabili.
La presenza di una reale rete di piste ciclabili favorisce e incentiva gli spostamenti e una mobilità vantaggiosa dal punto di vista ambientale e economico.
(La conformazione del territorio permetta una totale ciclabilità nella zona di Marina di Carrara e di Avenza, ma con attenti accorgimenti è realizzabile su gran parte del territorio comunale (Carrara compresa).
La presenza di piste ciclabili è condizione necessaria per una località che si vuole definire turistica.)
La conformazione del nostro territorio permette una totale ciclabilità urbana e parzialmente extraurbana, inoltre la presenza di piste ciclabili è condizione necessaria per una città attenta all'ambiente e che ha e avrebbe tutte le carte in regola per definirsi turistica.
(L'intenso traffico ciclabile nel tratto di pista sul Viale Colombo tra zona Serenella e Largo Taliercio nel periodo estivo dimostra che i cittadini e i turisti se hanno strutture ne usufruiscono pienamente.)
L'intenso traffico ciclabile su gran parte del territorio urbano e in particolare nel tratto di pista sul Viale Colombo tra zona Serenella e Largo Taliercio in particolare nel periodo estivo dimostra che i cittadini e i turisti se hanno strutture ne usufruiscono pienamente.
(Tuttavia se non esiste una effettiva rete di piste ciclabili collegate tra loro e con una corretta segnalazione e manutenzione, paradossalmente quelle esistenti risultano inutili e pericolosE.)
Paradossalmente quelle esistenti risultano inutili e addirittura pericolose perchè non esiste una effettiva rete di piste ciclabili collegate tra loro, protette rispetto al traffico automobilistico, con una corretta segnalazione e manutenzione.

Ciò premesso l'interrogante chiede
(nel caso di ripristino di pista sull'Aurelia, in che modo verrebbe garantita la continuità ciclabile con la pista del tratto Massese e soprattutto come verrebbe garantita l'incolumità del ciclista nei tratti di attraversamento delle rotatorie della via dei Marmi e in quella di Turigliano; quando si interverrà per sistemare il tratto di pista sul Viale Colombo tra zona Serenella e Largo Taliercio, poiché in vari punti presenta situazioni di pericolosità per i ciclisti (ma anche per i pedoni e per le persone disabili); se il tratto di pista sul Viale XX settembre è ancora ciclabile; i tempi per la realizzazione di una pista ciclabile sul percorso della ex marmifera.)
nel caso di ripristino di pista sull'Aurelia, in che modo verrebbe garantita la continuità ciclabile con la pista "fantasma" del vle XX Settembre e soprattutto come verrebbe garantita l'incolumità del ciclista nei tratti di attraversamento della rotatoria di Turigliano; quando si interverrà per sistemare il tratto di pista sul Viale Colombo tra zona Serenella e Largo Taliercio che in vari punti presenta situazioni di pericolosità per i ciclisti (ma anche per i pedoni e per le persone disabili); se il tratto di pista sul Viale XX settembre è ancora ciclabile, dato che la segnaletica è ancora presente, ma su di essa sono stati tracciati parcheggi per disabili; i tempi per la realizzazione di una pista ciclabile sul percorso della ex marmifera.


Gruppo Consiliare Movimento Carrara 5 Stelle
Ivan
user 47323402
Carrara, MS
Post #: 29
per l'utilizzo della marmifera credo che ci siano dei problemi importanti dato che un anno fa era stata chiusa la strada parallela all'aurelia per crolli di materiale se non sbaglio..
invece la pista ciclabile sul viale xx settembre è chiaro che non esiste, almeno dal sottopasso della ferrovia fino alla covetta (grazie anche alla nuova segnaletica che ha risistemato i parcheggi sui marciapiedi con tanto di corsia per accedervi...ottimo disincentivo per le 2 ruote!!).
per quanto riguarda invece l'incolumità del ciclista nei tratti di attraversamento delle rotatorie credo che non vi siano molte soluzioni applicabili
Federico B.
user 5162401
Carrara, MS
Post #: 49
per me ok le correzioni di francesco, però lascerei il riferimento al collegamento con l'aurelia nel tratto massese poichè esiste e molti lo utilizzano e basta pochissimo per collegarle.
@ ivan, si è vero , garantire l'incolumità è difficile, però come sempre prima si crea un progetto di rotatoria e poi solo dopo si pensa al ciclista.
@ zio tony , verissimo per la manutenzione, infatti vigileremo costantemente.

per il riferimento alla marmifera, personalmente stravedo per la pista ciclabile, chiedo però che ci siano altri pareri per decidere se lasciarla nell'interrogazione o toglierla.

quindi con le correzioni di francesco :

INTERROGAZIONE
I programmi elettorali delle varie liste presentati per le elezioni contenevano realizzazione e risistemazione di piste ciclabili e, anche di recente, sui media locali sono apparsi articoli su possibili realizzazioni di nuove piste ciclabili.
La presenza di una reale rete di piste ciclabili favorisce e incentiva gli spostamenti e una mobilità vantaggiosa dal punto di vista ambientale e economico.

La conformazione del nostro territorio permette una totale ciclabilità urbana e parzialmente extraurbana, inoltre la presenza di piste ciclabili è condizione necessaria per una città attenta all'ambiente e che ha e avrebbe tutte le carte in regola per definirsi turistica.
L'intenso traffico ciclabile su gran parte del territorio urbano e in particolare nel tratto di pista sul Viale Colombo tra zona Serenella e Largo Taliercio in particolare nel periodo estivo dimostra che i cittadini e i turisti se hanno strutture ne usufruiscono pienamente.
Paradossalmente quelle esistenti risultano inutili e addirittura pericolose perchè non esiste una effettiva rete di piste ciclabili collegate tra loro, protette rispetto al traffico automobilistico, con una corretta segnalazione e manutenzione.

Ciò premesso l'interrogante chiede
nel caso di ripristino di pista sull'Aurelia, in che modo verrebbe garantita la continuità ciclabile con la pista nel tratto massese di Aurelia e con la pista "fantasma" del vle XX Settembre e soprattutto come verrebbe garantita l'incolumità del ciclista nei tratti di attraversamento della rotatoria di Turigliano e in quella di uscita della Via dei Marmi; quando si interverrà per sistemare il tratto di pista sul Viale Colombo tra zona Serenella e Largo Taliercio che in vari punti presenta situazioni di pericolosità per i ciclisti (ma anche per i pedoni e per le persone disabili); se il tratto di pista sul Viale XX settembre è ancora ciclabile, dato che la segnaletica è ancora presente, ma su di essa sono stati tracciati parcheggi per disabili; i tempi per la realizzazione di una pista ciclabile sul percorso della ex marmifera.


Roberto
user 13700452
Carrara, MS
Post #: 305
Toglierei la parte : "ma su di essa sono stati tracciati parcheggi per disabili", perchè l'esistenza del parcheggio per disabile è istituita per accertata necessità . Quindi se ci sono è per necessità non certo per bellezza .

Il viale xx settembre lato pista ciclabile è pericoloso a causa delle condizioini del manto del marciapiede / radici affiorate in superficie / automobili e camioncini impropriamente parcheggiati (talvolta in sosta breve laddovè ci sono attività di commercio) e nei punti di intersezione con le vie secondarie è privo di sistemi sicuri per l'attraversamento ciclabile .

Nell'interrogazione vorrei vedere scritto anche il viale galileo galilei che unisce l'aurelia con il viale a mare e la covetta che unisce il viale g. galilei con il xx settembre .

.....

buon lavoro wink

Ivan
user 47323402
Carrara, MS
Post #: 30
federico, hai perfettamente ragione su questo, solo che una delle criticità delle rotatorie è proprio la presenza di utenti deboli come ad esempio i ciclisti e il fatto che chi ha progettato/pianificato non ne ha tenuto conto é in effetti una gran bella cosa (aggiungo anche che la rotatoria di turigliano ha seri problemi di progettazione che ho trovato con normativa alla mano!!).

per i parcheggi che sono al posto della pista ciclabile credo che sia bene insistere più su quelli creati, con tanto di corsia, sul lato massa, più o meno dalla pasticceria san marco fino alla covetta...praticamente non c'è posto nemmeno per i pedoni!!!
Claudio G.
user 4304361
Carrara, MS
Post #: 177
Io siccome sono un camionaro, per non sterminare le lastre, devo percorrere il viale xx settembre occupando mezza corsia di sorpasso a causa dell' asfalto dissestato dalle radici degli alberi, che si trova sulla destra. Sicuramente la dico grossa, ma secondo voi, visto che il viale mi sembra abbastanza largo, c' e' la possibilita' di restringere la carreggiata per ricavare una pista ciclabile + marciapiede? Magari rialzati per evitare le radici...
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy