addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramlinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Meetup Carrara Message Board Politiche Sociali, Terzo Settore, Istruzione, Sport › Interventi normativi per evitare nuove aperture di punti di gioco d'azzardo

Interventi normativi per evitare nuove aperture di punti di gioco d'azzardo e limitare quelli esistenti.

Meetup Carrara - M...
user 5473787
Group Organizer
Carrara, MS
Post #: 228
Questo spazio è dedicato alle discussioni sull'argomento:
Interventi normativi per evitare nuove aperture di punti di gioco d'azzardo e limitare quelli esistenti.

le discussioni dovranno essere finalizzate al come raggiungere l'obiettivo.
Saranno fondamentali gli esempi di Mozioni e Delibere Comunali, già adottate o presentate, dal Movimento 5 Stelle in altri Comuni, e non solo.

Dai il tuo Contributo!
Michele P.
Mikelez
Carrara, MS
Post #: 1,223
Aggiungo mozione presentata a Reggio Emilia, ho modificato adattando a Carrara, ci sarebbero ancora da verificare e "ammodernare" i contenuti.




MOZIONE PER LA CREAZIONE DI UN REGOLAMENTO SLOT MACHINES

ELETTRONICHE E VIDEOPOKER NEL COMUNE DI CARRARA

PREMESSO CHE:

• le slot machines elettroniche (dette anche “macchinette mangiasoldi”) sono oramai diffuse nei bar, nelle tabaccherie, in alcuni circoli e nei centri scommesse;

• oramai tali macchinette hanno sostituito quasi tutti gli altri giochi tradizionali e inducono singole persone a spendere diverse decine di euro (anche centinaia) al giorno;

• attraverso l'utilizzo di strumenti come questi, lo Stato cerca di utilizzare modi ulteriori per poter “riempire” le proprie casse attraverso giochi d'azzardo legalizzati ma creando così vere e proprie dipendenze ed aggravando i problemi sociali delle comunità;

• l'impiego delle slot machines è regolamentato per legge ed è quindi legale, tuttavia può essere considerato parte di un gioco d'azzardo autorizzato dallo Stato.

CONSIDERATO CHE:

• il problema più evidente è quello della compulsività che spinge diverse persone a non effettuare giocate sporadiche ma stazionare diverse ore al giorno davanti alle “macchinette mangiasoldi”. Tutto ciò al fine di favorire le finanze dello Stato il quale si arricchisce a danno dei cittadini, ignari nell'immediato delle disastrose conseguenze, creando, così, veri e propri drammi famigliari;

• i dati epidemiologici di questa vera e propria malattia (molto simile alla dipendenza da alcol e droga) hanno già da tempo indotto i servizi sanitari di alcune ASL a formare delle “task force” specializzate presso i Sert, dove le vittime possono rivolgersi per ricevere assistenza ed avviare un percorso di recupero;

• le difficoltà economiche attuali che stanno colpendo il nostro territorio, purtroppo, spingono un numero crescente di persone a cercare una via d'uscita tentando la fortuna con queste macchinette e peggiorando così la loro situazione economica. In particolare si stima, dai primi mesi del 2010 che gli italiani giochino mediamente il 12% in più del 2009;

• tali macchinette molto spesso traducono le difficoltà economiche che inducono nelle persone in veri e propri drammi sociali ed umani, a carico poi di tutta la comunità.

DATO CHE:

• l'obbiettivo di un'amministrazione comunale è quello di ridurre i problemi dei cittadini, e, se possibile, prevenirli, disincentivando ed evitando l'abuso di forme di gioco d'azzardo, che, se pur legalizzate, provocano gravi danni economici e sociali alle famiglie;

• l'adozione di atti pubblici a livello comunale è possibile, in quanto sono già state prese misure recentemente da altri comuni come Empoli (in cui è stato vietato l'utilizzo delle macchinette alla mattina), od il comune di Enego (Vicenza) in cui il sindaco, in alcuni giorni ed orari, le vieta per “motivi sanitari” ed ha provveduto a «la necessità di porre dei limiti, quanto meno temporali, su tutto il territorio comunale, dell’uso di apparecchi automatici di gioco che generano vincite», oppure come a Tradate (Varese) in cui nel testo dell'ordinanza, il sindaco ha imposto che, ben visibile, a lato delle macchinette mangiasoldi fosse presente un cartello che avvertisse il cliente della pericolosità.

FERMO RESTANDO:

• i regimi autorizzativi, le evoluzioni legislative, i controlli e le sanzioni attualmente in vigore.

IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA LA GIUNTA

– nel prendere atto di quello che è diventato un reale problema di salute e ordine pubblico, a mettere allo studio idonee azioni per contrastare questo fenomeno, attraverso campagne informative per informare adeguatamente i cittadini delle possibili conseguenze;

– a studiare ed attuare forme di regolamentazione dell'utilizzo dei videopoker negli esercizi pubblici presenti sul territorio;

– a predisporre i necessari controlli, di concerto con gli altri soggetti interessati (amministratori, Ausl, forze dell'ordine, ed anche gli esercenti stessi), per garantire il rispetto delle misure prese.
Eva M.
user 4383588
Carrara, MS
Post #: 112
Un po' di iniziative simili per farsi una idea dell'importanza della cosa.
Credo vada precisato come questo tipo di "abitudine sociale" sia causa di un vero degrado culturale e sociale.
Sarebbe bene precisare, se fosse possibile, come non a caso la ricerca di location per l'apertura di nuovi punti gioco viene fatta sopratutto nelle aree depresse e degradate.

In ogni caso: Pavia http://milano.corrier...­

Trento: http://www.trentotoda...­

Alcune ordinanze hanno innescato ricorsi al tar, come nel caso di trento, ma questo è il responso del tar:
http://trentinocorrie...­
cioè, vengono prima gli interessi legati alla salute delle persone che quelli economici di chi lavora nel giro delle video slot.

– nel prendere atto di quello che è diventato un reale problema di salute e ordine pubblico, a mettere allo studio idonee azioni per contrastare questo fenomeno, attraverso campagne informative per informare adeguatamente i cittadini delle possibili conseguenze;

Aggiungerei "impedire l'installazione ed apertura di nuovi siti, individuando le zone a rischio" (quello che hanno fatto molti comuni. Il criterio di norma è un raggio di metri (ho visto dai 300 ai 500) rispetto a scuole, asili, zone residenziali a rischio degrado e così via.


Vorrei dire di più però.
E' verissimo che le video slot sono nate apposta per rincoglionire la gente (un ditino preme ogni 7 secondi un tastino creando una ansia che diventa dipendenza), ma il problema è più vasto.
Ogni tabaccaio e bar ormai è invaso da ogni sorta di lotteria e gioco a premi che oltre a creare dipendenza nelle persone adulte, viene bellamente dato in pasto anche ai minori. Posso fare mille esempi di bar così nei pressi di scuole medie e superiori.
Si dovrebbero prevedere sanzioni severissime, che facciano passare la voglia proprio, a chi induce i minori al gioco e gli vende sti bricchi.
E per indurli, basta l'esposizione nevrotica di quelle file infinite di "vinci qui e vinci là" per i quali i minori sono decisamente più sensibili. Mi chiedo: perché la pornografia viene obbligatoriamente nascosta alla vista dei minori e il gioco d'azzardo no? Visto poi che il primo comparto fa decisamente meno danni del secondo?


Claudio G.
user 4304361
Carrara, MS
Post #: 153
Oltre le slot machines, anche i gratta e vinci e le lotterie in generale creano dipendenza impoverendo la gente e creando disastri sociali. Io farei di tutta l'erba un fascio e li allegherei ad un eventuale mozione sulle slot machine e il gioco d'azzardo.
Matteo M.
user 2717262
Carrara, MS
Post #: 225
ne potrei parlare in commissione attività produttive io, e federico in quella per il sociale; potremo proporre all'amministrazione di collaborare assieme agli uffici preposti, dove tra l'altro conosciamo, alla stesura di un regolamento volto a limitare il nascere di queste strutture.

Oppure possiamo intervenire in consiglio con una mozione generica in cui diamo mandato alla giunta di regolamentare l'apertura di queste attività per quanto in suo potere.
Matteo M.
user 2717262
Carrara, MS
Post #: 238
Ne ho parlato con li uffici, in particolare con la Dott.ssa Demontis, che mi ha detto che qualcosa nella scorsa legislatura è stato fatto.Li carico nella sezione file

Mi ha detto che con le nuove normative l'autorizzazione dipende dalla procura, il comune non ha + molto potere ma si può vedere di fare qualcosa.

Lunedi ne parlerò con il dirigente e in commissione attività produttive
sara m.
user 6654838
Carrara, MS
Post #: 118
M sono riguardata la puntata di Report a proposito del ”gioco d'azzardo”....

http://www.rai.it/dl/...­


... mi è preso lo sgomento.

Si sa... Il gestore di questi fenomeni è la mafia con lo stato consenziente....
(belin, intanto ridateci i 98 miliardi delle slot machine)
È come andare in guerra contro i carrarmati con in mano un minuscolo sassolino ... bello tondo e perfetto... si ... ma un sassolino piccolo piccolo.

Ok... proviamoci... tanto poi dovrà (dovremo) cambiare a Roma il prossimo anno qualcosa.
Finchè in Italia comanderà la mafia, dovremo sputare sangue.
(scusate il presente post un pò ciarliero... ma vedo che tutto intorno c'è del gran casino (senza accento finale) e vedo che a chi gestisce gli va bene così... e mi in caxxo.)
sara m.
user 6654838
Carrara, MS
Post #: 119
Ps. pochi giorni fa mi è capitato allo studio un tipo.... (peccato non abbia fatto un filmato o una foto! uno spettacolo... ) che voleva suggerimenti grafici... in quanto sta aprendo a Massa una nuova sala giochi... (dove prima c'era Mondo Carta... sulla via Marina Vecchia non lontano dall'obelisco ... Carfour) e si beava che sarà colossale... e che lì si potrà giocare anche a Poker Texano... che so una pippa io c'osè, ....ma credo che sia un gioco che abbiano reso lecito da poco... insomma una specie di Casinò vero e proprio.... e complimenti. naturalmente... l'ho spedito. (metto mappa dove a breve sorgerà l'Ottava Meraviglia de Maszza...) ....
sara m.
user 6654838
Carrara, MS
Post #: 120
Poco possiamo fare... Possiamo proporre una petizione popolare nazionale per dire stop all’apertura di nuove sale da gioco. "I Comuni, purtroppo, hanno poco spazio per bloccare l’apertura delle sale da gioco. L'intento è che il parlamento modifichi la legge di stabilità per il 2011, che prevede una totale liberalizzazione del gioco nonchè l’introduzione di nuove tipologie di gioco con l’immissione nel mercato di 54 mila slot machine oltre ai 383.302 apparecchi già esistenti” (testo preso dall'articolo della vincenzi (ex sindaca) a genova)
sara m.
user 6654838
Carrara, MS
Post #: 121
Filmato della proposta etizione Vincenzi... http://www.ilsecoloxi...­
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy