addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1light-bulblinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Amici di Beppe Grillo - Svizzera Romanda Message Board › Ciò che apprezzo della richiesta di aiuto da parte di un parlamentare...

Ciò che apprezzo della richiesta di aiuto da parte di un parlamentare...

Maurizio M.
user 9064911
Group Organizer
Lausanne, CH
Post #: 565
Per non andare fuori tema nel thread "Preparazione Conferenza Democrazia Diretta" scrivo qua ma partendo da una citazione del messaggio di Maurizio Neuch in quel thread:

Maurizio, ha un bel da fare per cercare di "compensare" l'insipienza degli eletti nelle varie commissioni o sbaglio? E' sintomo di "legiferazione partecipata" o di "(loro) ignoranza condivisa" la richiesta di aiuto?
Ciao Maurizio,
credo bisognerebbe verificare l'insipienza degli eletti e non dedurla dal fatto di richiedere una mano.
Io, per esempio, non ho alcuna idea del livello di conoscenza della situazione europea da parte della deputata Rostellato.
Comunque apprezzo il fatto che ci abbia chiesto una mano, sia nel caso fosse ignorante sul tema, sia nel caso fosse un'esperta.
E' il fatto di aprire la discussione a molte più persone che trovo interessante. Nel PD, (nel PDL non credo... :) ), ci sarà sicuramente una figura super esperta di questioni come congedo parentale, gravidanza e lavoro, ecc... ma potrei essere altrettanto sicuro che questa figura rappresenti più volentieri le istanze della classe dirigente piuttosto che quella dei lavoratori.

Altro esempio: mettiamo caso venissimo chiamati in causa per partecipare alla stesura di un disegno di legge sulle infrastrutture e mettiamo caso che il responsabile del PD sia un espertissimo ingegnere civile da anni addentro alla materia e quindi molto a contatto con gli imprenditori delle ditte appaltatrici di alcune grandi opere.
Non vorremmo forse che anche i milioni di pendolari potessero dire la loro sulle priorità da adottare?
E che lo possano fare perché il responsabile M5S è un ignorante in materia o perché crede nei punti basilari del Programma, sinceramente non mi interessa.

Forse mi lancio in un discorso un po' troppo complesso ma tento di fare un esempio svizzero...
Se Ueli Maurer avesso chiesto aiuto agli ingegneri areonautici della base del suo partito prima di concludere gli accordi per l'acquisto dei Gripen, invece di chiederlo alla ristretta cerchia di collaboratori, la Svizzera non avrebbe ottenuto un risultato migliore?
Vincenzo T.
Sceptikus
Ecublens, CH
Post #: 1
Mi permetto di domandare alla deputata Rostellato se ha cercato nel mucchio delle leggi del governo italiano se non c'è (o non ci sono) legggi già votate su questo soggetto; nell'affermativa farle rispettare. Solamente nel caso di assenza di leggi prporne una.
Vincenzo Tacconi
Michele S.
user 83399922
Lausanne, CH
Post #: 12
Mi sembra che ci sia un po`di confusione sulla richiesta di collaborazione o di aiuto. In Svizzera ma anche qualche deputato degli italiani all'estero lo fa regolarmente tra i compagni e gli affiliati al partito. Quelli che fanno politica in Svizzera lo sanno benissimo come funziona. Anzi se non lo facesse, rischierebbe la bocciatura alle prossime elezioni! Lo fanno anche i consiglieri federali!!! Mi spiego, prima che l'ultima legge sull'asilo fosse votata, la bozza di legge proposta dal consigliere federale è mandata alle associazioni nazionali della migrazione e ai partiti nazionali, che la smistano ai partiti o associazioni cantonali, che la smistano alle sezioni locali che la diffondano alle persone interessate. Viceversa, la sezione locale ne fa un documento comune che invia al partito cantonale, che ne fa un documento di tutte le sezioni, poi al partito nazionale che ne fa una sintesi di tutti i partiti cantonali e poi arriva al consigliere di stato che la presenta al parlamento per il dibattito finale. Tutto ciò può durare da un minimo di 6 mesi a due anni. Questa è la democrazia diretta che ha come inconveniente maggiore più tempo. Quindi la democrazia diretta non significa meno tempo, anzi è proprio il contrario!!! Quindi ben venga la conferenza dibattito di settembre. Il deputato fa la stessa cosa ma ciò non impedisce di presentare una proposta di legge di propria iniziativa con il rischio però di difenderla da solo e di farsela bocciare.
Powered by mvnForum

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy