addressalign-toparrow-leftarrow-leftarrow-right-10x10arrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1languagelaunch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinlockm-swarmSearchmailmediummessagesminusmobilemoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahooyoutube
giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post #: 173
Quoto Francesco

Casaleggio detiene il marchio..........è l'unico strumento che ha per far si che la regola dei due mandati venga rispettata.....non puoi ricandidarti per la 3 volta come hanno fatto errani e formigoni perchè lui ti toglie il marchio.

Puo piacere o no ma è chiarissimo.

Federica S.
6993930
Bologna, BO
Post #: 1,971
@giorgiof


@tutti
A me sembra sempre di essere Bastian Contrario però spiegatemi:

Boriani ha dichiarato il falso quando ha dichiarato di non aver fatto 2 mandati?
Chi doveva valutare i requisiti di Boriani, Casaleggio o La Salsi?
La regola dei 2 mandati vale anche per i consigli di quartiere o no?

Perchè scusate, ma se io sono Casaleggio e chiedo alla Salsi di valutarne la sua candidabilità e lei mi dice vai tranquillo ripeto se, visto che io non ho la benchè minima idea di come sia andata la faccenda beh, Casaleggio potrà avere tutte le colpe di questo mondo.....ma non questa.

Quindi è vero che Casaleggio può fare il bello ed il cattivo tempo, però in questo specifico caso non è così chiaro di chi siano le responsabilità.

Boriani ha firmato un foglio dichiarando di non aver svolto più di un mandato elettorale. E questo non corrisponde al vero. E' come se uno fa un'autocertificazione e certifica il falso. La responsabilità è la sua.
Noi siamo stati dei pirla a non controllare o a controllare in maniera superficiale.
Casaleggio acquisisce il materiale che le liste inviano per chiedere l'autocertificazione e si assicura che quanto richiesto ci sia tutto. Io per candidarmi devo presentare il mio certificato penale e deve essere immacolato. Se non lo è Casaleggio non da la certificazione alla lista. Oppure: se non lo è e lo falsifico, mica è colpa di Casaleggio che non ha controllato la mia fedina penale....
Federica S.
6993930
Bologna, BO
Post #: 1,972
Rosalba, la mia posizione è chiara dal maggio del 2011, ovvero da quando ho scoperto che Filippo aveva già fatto due mandati: Filippo non poteva candidarsi e se fosse stato eletto avrebbe dovuto non accettare nessun incarico. E lo ho messo per iscritto nei commenti al sito di Amorosi quando pubblicò la notizia. Poi non mi ricordo se pubblicai qualcosa su FB o sul MU.
LO staff decise diversamente dalla mia opinione, ovvero acconsentì ad accettare una eventuale elezione in Quartiere. Non è però dato dato sapere se questo mandato poteva durare un anno (avendone Filippo fatti già 9) o 5, quindi intero. Le esatte parole di Casaleggio/Grillo le conoscono solo le persone con cui hanno parlato. Max sicuramente. Filippo non so. Max, dopo aver parlato con lo staff, ha riferito in assemblea e Alberto ha fatto il verbale che tutti conosciamo, che nessuno ha mai contestato e dal quale sono partiti tutti i nostri ragionamenti. Da quel verbale si evince unicamente che Filippo poteva accettare l'incarico in quartiere. Mi hanno contattato diverse persone, alcune sono attivi del movimento altri illustri sconosciuti. La posizione che va per la maggiore tra gli attivi è che si dava per scontato che il mandato doveva essere completato. La posizione che va per la maggiore tra gli illustri sconosciuti è che finiti i 10 anni deve dimettersi. Potrebbe anche essere che lo staff avesse detto che in quartiere andava bene ma che poteva rimanere solo un anno e poi nei vari passaparola questa cosa si è persa.... Quindi, senza nulla di scritto in merito alla decisione di allora da parte dello staff, possiamo stare a scannarci per ore sostenendo ognuno la propria tesi ma tanto non ne verremo a capo.

Non ho gradito l'intervento con machete di oggi (il PS sul blog per intenderci), avrei preferito che fosse stato Filippo a rassegnare le sue dimissioni, come ventilò a Max a luglio quando lo staff informò Max che Filippo doveva dimettersi.

Oggi Francesco Moretti mi ha chiesto cosa è successo che ha fatto cambiare idea allo staff tanto da fare il PS sul blog. Non è successo nulla. Credo che abbiano deciso di fare il PS prima che i giornali titolassero "Grillini 2 pesi 2 misure: non va bene Errani Ter (il regolamento-statuto del PD dice due mandati e a casa) ma Boriani Ter si" e che facessimo una figura barbina ... credo possa già bastare quella di aver inconsapevolmente canditato una persona incandidabile.
A former member
Post #: 10
@Little John
Mi dispiace che non sembri evidente, ma ho letto tutto.

Il mio intervento cercava di sottolineare quanto fosse importante il rispetto delle regole e quanto facilmente si possa andare alla deriva se non si è decisamente rigidi in un contesto del genere.
Chiunque abbia ingnorato la regola all'inizio ha sicuramente sbagliato, ma credo che in questo caso le mancaze siano da entrambe le parti.

Personalmente sono convinto che le regole come le leggi vadano applicate alla lettera per non creare disparità e se non si condividono vanno cambiate, ma mai interpretate.

La figura del garante sottintende una certa rigidità che può decisamente essere vista come dispotismo.

Riguardo le motivazioni di BG nel fare quello che ha fatto ogniuno di noi ha le sue ipotesi nessuna è più valida delle altre.

Inoltre condivido le tue preoccupazioni sulla durata indefinita di questa situazione, ma non posso fare a meno di farmi un' altra domanda.
Quanto durerebbe il pregio del marchio se la propietà andasse al movimento?
Chi lo controllerebbe?
In quanti se lo litigherebbero?
Quanto ci metteremmo a dividerci in tanti gruppetti ogniuno con le propie regole?

E via così.....

Francesco
giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post #: 174
Ebbravo Francesco, ti quoto ancora.

@Federica
Riconoscere la tua leggerezza nel verificare la candidatura di questo famigerato Boriani ti fa onore, è difficile ammettere le proprie responsabilità. Ti stimavo prima ora ti ammiro, stiamo parlando di un consigliere comunale, se fosse stato candidato a sindaco probabilmente mi sarei inc...to un po'.

Va avanti così hai tutto il mio appoggio.

Ammiro un po' meno chi ha cercato di far passare Casaleggio come uno stupido sprovveduto che se ne va in fila in questura a chiedere i casellari giudizari.......dopo magari mandatelo anche in ufficio da me che bisogna dare un po' lo straccio e togliere le ragnatele dal soffitto.
giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post #: 176
Consiglio per i bloggers

Fate ancora in tempo a modificare i vs. post........ non sarà proprio elegante.........ma meglio di niente cool

Io tanto li ho già riletti tutti......e ho buona memoria!

Senti Francesco.......ma tu sei un attivo? Ho un mio report e ti metto tra i buoniwink

A former member
Post #: 276

no caro Pasquale, problemi sono anche dell'assemblea di Bologna che non è riuscita e non è matura per far rispettare dal basso un principio fondante del movimento, sul quale è pure stato fatto un vday!

Tu giustamente chiarisci che la politica dal basso significa rispettare gli ordini che arrivano dall'alto da una sola persona.
.
hahaha Pasquale :D
quando hai sposato la causa del movimento sapevi dei principi capisaldo sui quali è stato fondato e che differenziano il Movimento dal resto dei partiti.
C'è stato fatto un Vday con 350mila firme che non manchiamo mai di rivendicare, ricordi?


Mi sembra di sognare :)
Paolo B.
PaoloBalboni
Anzola dell'Emilia, BO
Post #: 106
Scrive Francesco

Personalmente sono convinto che le regole come le leggi vadano applicate alla lettera per non creare disparità e se non si condividono vanno cambiate, ma mai interpretate.

La figura del garante sottintende una certa rigidità che può decisamente essere vista come dispotismo.

La conseguenza di questa interpretazione è che dovremo attenderci nei prossimi giorni ulteriori avvenimenti. E questa volta non si parlerà più di un consigliere di quartiere ma di un consigliere regionale (anzi mi aspetto le sue volontarie dimissioni già oggi).
Una sorta di reset generale del tipo: ragazzi abbiamo sbarellato e adesso si torna nei binari. Diversamente si applicherebbero due pesi e due misure, aggiungendo ulteriore disgusto al disgusto che già c'è.
A former member
Post #: 277

Inoltre sono d'accordo che in Italia c'è bisogno di recuperare il rispetto delle regole, ma le regole non vanno applicate in modo ottuso, e soprattutto con un metodo così palesemente dispotico.

dispotico?
citando giampiero: Le regole del gioco sono chiare .... e nessuno è obbligato a partecipare.
Come mai nessuno si preoccupò di informarsi se fosse o meno possibile il ritiro della candidatura di Boriani?
Come mai si preferì andare a "piagnucolare" da Casaleggio piuttosto che chiedere a Boriani di ritirare la sua candidatura?
E' facile far scegliere agli altri e poi puntare il dito contro quando fa comodo.
Casaleggio ha sbagliato, ma il movimento di Bologna non è stato in grado di far rispettare DAL BASSO (dal basso, massa critica, ve le ricordate tutte queste cosine qui?) i principi su cui è nato il Movimento.

E ad oggi secondo me, non è neppure in grado di fare autocritica.
Sono sempre e solo gli altri a sbagliare. Esattamente come nei partiti.

A former member
Post #: 278
Io per candidarmi devo presentare il mio certificato penale e deve essere immacolato. Se non lo è Casaleggio non da la certificazione alla lista. Oppure: se non lo è e lo falsifico, mica è colpa di Casaleggio che non ha controllato la mia fedina penale....

quoto.
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy