addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1launch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo
A former member
Post #: 972

C'è Qualcuno???!!!

Dove sta scritto che gli assistant devono organizzare per cercare le adesioni ai gruppi??

Ma che cavolo sta succedendo??

Non so se sei stato assistant nel 902, ma l'organizzazione del meetup puo' essere fatta solo in 2 maniere.

A cartelle

Oppure come e fatta ora.

In tutti e due i modi insieme non si puo' fare.

Se un gruppo non trova adesioni non è che si devono costringere gli assistant ad obbligare le persone a partecipare.

Il mio lavoro con regolare retribuzione è un altro. Qui è tutto volontariato e sbattimento a costo ZERO.

Non è che io devo vigilare 24 ore su 24 su tutte le richieste. Se tu e Nicola siete i referenti di un gruppo cercherete alle riunioni o in altre sedi i volontari per i vostri progetti. Io di piu' non posso fare.
Elio A.
Bologna_la_dotta
Bologna, BO
Post #: 6,881
Campagna Rimborso CIP6

Ho scoperto su facebook che il meetup di Roma sta portanto avanti questa iniziativa

rivogliamo i soldi del CIP 6


Vi informo che c'è un'associazione che si oppone all'incenerimento dei rifiuti www.dirittoalfuturo.it­ che ha pensato di coinvolgere un pool di avvocati per intentare una VERTENZA PER IL RIMBORSO DEL CIP6 pagati dal 2001 in avanti.

Ricordo che il CIP6 è un sovrapprezzo del 7% che dal 1992 paghiamo tutti sulle bollette elettriche allo scopo di finanziare le "fonti rinnovabili". Il trucco, CHE SOLO IN ITALIA E' STATO ADOTTATO, è stato quello di aggiungere alle fonti rinnovabili le parole "E ASSIMILATE".

Questa aggiunta ha prodotto che circa il 90% dei contributi del CIP6 di tutti gli italiani fossero destinati agli INCENERITORI. Visto che nel 2001 la commissione europea ha condannato questa comportamento (leggi il dettaglio su wikipedia) it.wikipedia.org/wiki/CIP6
affermando in una direttiva che l'incenerimento non può essere considerato fonte rinnovabile, DIRITTO AL FUTURO sta intentando una causa nazionale per far restituire ai cittadini che fanno causa, tutti i contributi versati con il CIP6 dal 2001 in avanti e di non pagare più questo sovrapprezzo in futuro, a meno che questi contributi non vengano dati davvero alle fonti rinnovabili.

A noi sembra una grandissima idea!

Ovviamente la causa ha lo scopo di far restituire i soldi ai ricorrenti, ma soprattutto ha lo scopo di mettere il classico granello di sabbia nell'ingranaggio dei FINANZIAMENTI AGLI INCENERITORI!

Per aderire è necessario che il titolare del contratto con il gestore elettrico consegni all'associazione:

1) la fotocopia di una delle ultime bollette del gestore elettrico,

2) la fotocopia di un documento personale,

3) firmi un modulo di adesione alla vertenza,

4) versi 10 euro.


Nel caso in cui ci dovesse essere una sconfitta, la responsabilità civile(economica) sarà a carico dell'associazione e non del ricorrente.


Cerchiamo di far girare il più possibile le informazioni su questa vertenza e di mettere in contatto chi vuole aderire con DIRITTO AL FUTURO.

Amici di Beppe Grillo di Roma


Tratto da:
http://www.facebook.c...­
Marco G.
user 4117689
San Pietro in Casale, BO
Post #: 300
Ma noooooooo sereeeeeee... Forse non mi sono spiegato. Chiedo scusa. Non ti chiedevo extra-lavoro.

Quello che chiedo e che non posso fare è la possibilità di creazione di cartelle in cui racchiudere i gruppi in modo che le discussioni non siano disperse. Se non si può fare con le cartelle è un bel casino... perchè le discussioni dei vari gruppi saranno disseminate ovunque, perdendone un po il senso.....

Riguardo gli aderenti.... è ovvio li li troviamo noi. smile

Elio A.
Bologna_la_dotta
Bologna, BO
Post #: 6,885
Non so se sei stato assistant nel 902, ma l'organizzazione del meetup puo' essere fatta solo in 2 maniere.

A cartelle

Oppure come e fatta ora.

In tutti e due i modi insieme non si puo' fare.

Caro Marco,
la Serena ti ha spiegato correttamente, che ci sono solo due nodi di impostare un MEETUP, a cartelle, oppure, come e' impostato attualmente il MP14... in questo caso si puo' creare un'apposito Tred... ma e' gia' stato creato e spillato.
Marco G.
user 4117689
San Pietro in Casale, BO
Post #: 302

Ho visto. Grazie.
Alberto P
user 9968876
Bologna, BO
Post #: 16
Causa impegni lavorativi ho finito solo oggi il verbale della riunione del movimento del 24 settembre scorso, dove si è parlato dei progetti
Scusatemi per il ritardo
A breve gli assistant lo pubblicheranno
Ciao Alberto
Elio A.
Bologna_la_dotta
Bologna, BO
Post #: 6,891
HELP HELP HELP cerco qualcuno, che mi voglia dare una mano nei progetti sotto elencati

Per avere maggiori info basta cliccare nei vari links


Le mie proposte:

- Trasformare il gruppo in associazione di promozione sociale, cliccando qui troverete la bozza di statuto Associazione Amici di Beppe Grillo...

- Cliccando qui troverete altre bozze di statuto

Vi segnalo alcuni Gruppi su Facebook da me creati:
- Vuoi il mio posto? Prendi il mio handicap! Facciamo in modo che questa campagna di sensibilizzazione sociale, sia adottata dal Comune di Bologna

- Creare un'apposita piattaforma in streaming e sul digitale terrestre per trasmettere in diretta il Consiglio Comunale di Bologna

- Ricerca storica... Fare un documentario sull'origine della bandiera nazionale Italiana a Bologna

- PROGETTO CIVIS a Bologna: Poca trasparenza e informazioni

- Illuminazione a led? si grazie

- vogliamo il NUMERO IDENTIFICATIVO nel casco degli agenti antisommossa

- Guglielmo Marconi, Padre della Radio (Ricerca Storica)

- La Tv digitale terrestre è arrivata sulla Terra

- Riciclaggio Rifiuti Elettronici

- Si ai prodotti biodegradabili, riciclabili, eco-compatibili

- infostampa - Sviluppo di un portale dedicato esclusivamente ai comunicati stampa

- Dedichiamo due strade di Bologna a...

- Raccolta tappi di plastica

- Bologna: Revochiamo la cittadinanza onoraria a Mussolini e Arpinati

- Estendere la rete Wi-Fi di Iperbole (wireless) a tutti i luoghi pubblici (parchi, quartieri, piazze)

- Apparati tecnologici per InterNet ad Onde Convogliate: Propongo di formare un Gruppo di Acquisto Solidale

- Creare un'apposito gruppo per vigilare sulla qualita' dell'acqua a Bologna con dei controlli casuali al rubinetto, censendo anche le tubature in amianto, inoltre, attivarsi in modo che l'acqua rimanga pubblica e non diventi privata...

per ultimo - Campagna Rimborso CIP6


Vi ringrazio tutti anticipatamente.
Mi raccomando però, non accalcatevi e rispettate la fila.
Attendo fiducioso un segno della Vostra gradita disponibiltà.
A former member
Post #: 3
Ciao a tutti.


Tempo fa scrivevo "Per una Nuova Imprenditoria" (http://www.meetup.com...­.

Capisco che il tema può non essere sentito da tutti allo stesso modo.
Chi ha avuto o ha esperienze lavorative soddisfacenti (specie i liberi professionisti e gli imprenditori, specie quelli delle generazioni precedenti alla mia ['80]) probabilmente non mi comprenderà.
Ma c'è una parte della società anche e soprattutto bolognese (ed è enorme) che è fatta di licenziati o cassa-integrati, aspiranti registi, aspiranti musicisti, aspiranti imprenditori, ecc., ecc. E costoro avrebbero bisogno di trovare nel comune un ente capace di:
- supportarli nelle loro scelte imprenditoriali in proprio, PARTENDO DALLE INFO SU COSA SI PUO' FARE E COME
- supportarli garantendo una continuità di rapporto con le idee che meritano, PARTENDO DAL NON CANCELLARE UNA DISPONIBILITA' GIA' DATA AD UN PROGETTO PER IL SEMPLICE RICAMBIO DEL PERSONALE, AD ESEMPIO
- massima trasparenza e integrità nei finanziamenti, CI SONO STATI E CI SONO SENZ'ALTRO ANCHE NELLA NOSTRA REGIONE E NEL NOSTRO COMUNE DIROTTAMENTI CLIENTELARI DEI FONDI A DISPOSIZIONE, VALE LA PENA INDAGARE.

Dato che il mio post "Per una Nuova Imprenditoria" può risultare un po' indigesto o - peggio - idealista, come primo step propongo questo.

INDAGINE CONOSCITIVA SULLA NORMATIVA IN VIGORE IN MATERIA DI FONDI E FINANZIAMENTI AI NUOVI PROGETTI D’IMPRESA NEL NOSTRO TERRITORIO. INTENDENDO PER IMPRESA qualsiasi iniziativa anche culturale o artistica che abbia come fine la distribuzione di un prodotto o di un sapere e come premessa la capacità di generare un qualche flusso di entrate per garantire la sostenibilità nel tempo di investimenti e compensi.
E, SOPRATTUTTO, INDAGINE CONOSCITIVA SUGLI ESITI DELLE DOMANDE DI FINANZIAMENTO PRENDENDO IN ESAME TUTTI I DATI DI UN CERTO PERIODO DEL PASSATO NELLA NOSTRA REGIONE/PROVINCIA/COMUNE.
Qualità dei progetti presentati, motivazioni all’origine della concessione/diniego;
Statistiche varie.

OBIETTIVI
Verificare se veramente chiunque abbia un'idea forte e vantaggiosa anche per la comunità ma ZERO SOLDI possa creare ex novo la sua impresa.
Verificare se l’iter da svolgere per potere accedere a tali forme sia chiaro e se i processi selettivi e decisionali di chi sceglie se finanziare e cosa siano altrettanto trasparenti e corretti.

Ricordiamoci un paio di cose:
Art. 1
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
Art. 3
[...]È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
Art. 4
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.
Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Secondo me oggi se le uniche possibilità di non rimanere nel precariato si riducono, come è vero, al diventare schiavi (e ritenersi pure fortunati di questo) di una qualche impresa dedita unicamente al profitto immediato (e quindi verosimilmente disposta a tutto, anche a tagliare sulla ricerca e sul personale, pur di far fronte ai periodi di incertezza), siamo nell'incostituzionalità più palese.

Quello in cui spero è il potere creare un GRUPPO DI LAVORO che si occupi di documentarsi in tal senso per poi fornire delle visioni e delle proposte più evolute in materia di creatività imprenditoriale.

Ciao.

Simone Ambrogio

(PS, per favore se non ho imbroccato la sezione giusta del forum ditemelo subito e ditemi dove andrebbe salvato cosicché possa provvedere in tempo a copiarlo anche là, grazie)
A former member
Post #: 152
è il posto giusto , verrà preso in considerazione x la prossima riunione
grazie
Alberto P
user 9968876
Bologna, BO
Post #: 17
@Simon

Ti segnalo un link dove trovi tutte le agevolazioni esistenti in Emilia Romagna. E' un motore di ricerca dove indichi le tue caratteristiche e ti propone le agevolazioni esistenti: dispersivo ma completo.
QUI

Qui invece trovi nello specifico le agevolazioni della Camera di Commercio di Bologna. Tieni conto che ogni Camera di Commercio (nel relativo sito) ha una pagina relativa alle agevolazioni.
QUI

ciao
Alberto
Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy