addressalign-toparrow-leftarrow-leftarrow-right-10x10arrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1languagelaunch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinlockm-swarmSearchmailmediummessagesminusmobilemoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahooyoutube

Bacheca del gruppo Amici di Beppe Grillo di Roma › Quale verità?"ZERO - Inchiesta sull'11 settembre"il DVD


Quale verità?
"ZERO - Inchiesta sull'11 settembre"
il DVD

Un ex-membro
Post n.: 136
mitico! se l'america si sveglia abbiamo una speranza... ma da noi c'è qualche giornalista che spara zero su inganno tanto evidenti?!
mariorossi.net
G.DAngelosante
Roma, RM
Post n.: 270
Michael Moore porta a Cuba soccorritori 11 settembre per cure.

Il regista: sistema sanitario Avana migliore di quello Usa.

New York, 15 apr. (Apcom) - L'ultima provocazione del regista di Fahrenhein 9/11, Michal Moore? Accompagnare i soccorritori di Ground Zero a Cuba per curarli, nella convinzione che la sanità pubblica del regime dell'Avana sia più efficiente del sistema sanitario americano. Moore ha ovviamente filmato la trasferta che sarà una delle chicche del suo nuovo documentario, dedicato alla sanità degli Stati Uniti e che si intitolerà "Sicko", che significa "fuori di testa". Il documentario sarà un duro atto d'accusa contro le compagnie farmaceutiche americane, così come "Bowling for Columbine" lo fu, qualche anno fa, per l'industria delle armi. Il film, che è in lavorazione da due anni, torna anche sul tema degli attentati dell'11 settembre 2001. I protagonisti sono i soccorritori che intervennero quel giorno sul luogo della strage, molti dei quali hanno finito per ammalarsi per l'esposizione a polveri e sostanze nocive. Cuba ha fatto progressi significativi, secondo Moore, nel settore delle biotecnologie ed esporta le cure contro il cancro in 40 Paesi. Nel 2004 anche il governo americano fu costretto ad ammettere che su questo fronte l'Avana ha qualche cosa da dire, approvando una deroga all'embargo alle importazioni da Cuba per consentire a una azienda farmaceutica californiana di testare tre vaccini contro il cancro prodotti a cuba. Ma la provocazione di Moore ha fatto storcere il naso a molti, e il regista deve rispondere all'accusa di strumentalizzare le malattie dei soccorritori per fare spettacolo.

Fonte:
www.apcom.net­

Il nuovo docu-film di Moore uscirà in prima mondiale al Festival di Cannes tra circa un mese.
mariorossi.net
G.DAngelosante
Roma, RM
Post n.: 275
Faremondo e Gruppo Eventi Culturali del Dopolavoro Ferroviario di Bologna presentano

Mondo canaglia - La guerra, l'imperialismo e l'occidente dopo l'11 settembre

Ciclo di incontri a cura di Emanuele Montagna (Faremondo)

TUTTI I VENERDÌ DAL 4 MAGGIO ALL'8 GIUGNO 2007

NELLA SALA RIUNIONI DEL DOPOLAVORO FERROVIARIO, ZONA STAZIONE,
ENTRATE DA VIA STALINGRADO 12 (CON PARCHEGGIO) E DA VIA SERLIO 25/2

Siamo un paese, un continente, un mondo. Siamo noi gli abitanti del mondo canaglia. Il mondo canaglia è dovunque ci sia puzza di occidente. Dunque quasi dappertutto, ormai. Siamo nei bagagli a mano, nei tubetti del dentifricio, fra le setole degli spazzolini, sotto il tappo del burro cacao, nella scatola del prozac... Funziona così - dopo l'11 settembre e grazie all'11 settembre - la vita di tutti nel mondo canaglia. Con la macchina mediatica globale a garantirci ogni giorno un'overdose permanente di terrore, nello schermo di fumo che spegne le menti e impacchetta con la sua estetica schizoide le realtà profonde altrimenti impresentabili: la guerra, l'imperialismo, la somministrazione (questa sì propriamente terroristica) di un modo di vivere (l'occidentale) che molti sentono (ma guai a dirlo!) come gabbia d'acciaio planetaria, vero fiasco evolutivo di un'intera specie. Sopravvivere al mondo canaglia sarà possibile? Non possiamo saperlo. Tuttavia, per provarci dovremmo forse immaginare di poter (quanto meno) cambiare la nostra testa e uscire dalla nostra pelle. Insieme, a tutte le latitudini, pensando diversamente.

Programma degli incontri (inizio ore 20.45)

Venerdì 4 maggio:
Il terrore sintetico nel mondo canaglia: chi e come lo fa, in collegamento con Webster Griffin Tarpley, autore di 911 Synthetic Terror. Made in Usa (Progressive Press, 2006)

Venerdì 11 maggio:
Anatomia del mondo canaglia, incontro con Maurizio Blondet, direttore di www.effedieffe.com, che presenta il suo ultimo libro Stare con Putin? (Effedieffe Edizioni, 2007)

Venerdì 18 maggio:
Nel mondo canaglia, faremondo è pensare diversamente, discussione con Franco Soldani (Faremondo) in occasione dell'uscita del suo Le relazioni virtuose. L'epistemologia scientifica contemporanea e la logica del capitale (Editrice UNI Service, 2007, due volumi)

Venerdì 25 maggio:
Operazione Gladio: il mondo canaglia non è nato ieri, in collegamento con Daniele Ganser (Università di Basilea), autore de Gli eserciti segreti della Nato (Fazi, 2005)

Venerdì 1° giugno:
Il mondo canaglia può vivere soltanto inventando i suoi nemici, incontro con Claudio Moffa (Università di Teramo), direttore del Master Enrico Mattei sul Medio Oriente

Venerdì 8 giugno:
L'11 settembre 2001 il mondo canaglia è diventato globale, discussione aperta fra le voci del movimento italiano di inchiesta sull'11 settembre, in collegamento con Massimo Mazzucco, responsabile di www.luogocomune.net e autore del libro-dvd 11 settembre 2001 - Inganno globale

Info:
elian99@tiscali.it , dlfbologna@dlf.it
Un ex-membro
Post n.: 211
sai se c'è una versione in italiano di 911 Synthetic Terror? ho trovato il video solo in inglese...
mariorossi.net
G.DAngelosante
Roma, RM
Post n.: 299
sai se c'è una versione in italiano di 911 Synthetic Terror? ho trovato il video solo in inglese...
Purtroppo no, comunque mi risulta sia un libro che, in inglese, è facilmente reperibile in pdf:
"9/11 Synthetic Terror: Made in USA" di Webster Griffin Tarpley
autore di "Chi ha ucciso Aldo Moro?", edito in italiano da Partito Operaio Europeo, Roma, 1978.
Studioso, scrittore e storico. Tarpley è esperto della famiglia Bush e della politica statunitense post-seconda guerra mondiale.
Un ex-membro
Post n.: 244
ho trovato sia il video che il libro ma in inglese e sinceramente il mio inglese non è tale da reggere un intero libro o film... grazie comunque, farò uno sforzo magari e con un interprete accanto ci provo..
mariorossi.net
G.DAngelosante
Roma, RM
Post n.: 300
ho trovato sia il video che il libro ma in inglese...
Hai il link del video in inglese?
Un ex-membro
Post n.: 269
credo sia questo http://video.google.i...­
mariorossi.net
G.DAngelosante
Roma, RM
Post n.: 303
Giulietto Chiesa inserito tra le personalità internazionali contro la versione ufficiale del 9-11 - mercoledì 11 aprile 2007 (insieme a Francesco Cossiga)

Uno dei due autori di "Zero", Giulietto Chiesa, è stato inserito nell'elenco delle personalità americane ed internazionali che contestano la versione ufficiale del 9-11.

Sul sito www.patriotsquestion911.com­ è possibile leggere un elenco sterminato di militari, politici, docenti e giornalisti, americani e non, che si esprimono chiaramente contro la versione ufficiale dei fatti del 9-11. Accanto a Giulietto Chiesa, Parlamentare Europeo, troviamo - non senza un certo stupore - l'ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga, che si è espresso contro la possibilità che il sistema radaristico americano possa aver fallito così clamorosamente la mattina del 9-11 senza che ci siano state almeno delle infiltrazioni al suo interno. Cossiga ha anche negato la possibilità che Bin Laden possa aver fatto tutto da solo.

In allegato copia in pdf:
files.meetup.com/208251/PatriotsQuestion911.pdf­
Un ex-membro
Post n.: 123
non ho lettotutti i post quindi forse lo avete già mensionato....
11 settembre Bush ha mentito- di Philip J. Berg e William Rodriguez- prefazione di Giulietto Chiesa- Editori Riuniti.
vi dico solo che questo William Rodriguez era uno dei guardiani delle torri, scampato all'attentato, e insieme all'avv.to Philip J. Berg ha citato in giudizio tutti dai due Bush, Colin Powell,Condoleeza Rice, Robert S. Mueller III (direttore della FBI ) , l'ex direttore della CIA prima dell'11/9, più altri e alti funzionari delle stesse, comandanti in capodi forze armate ministri senatori etc... etc... provate a farlo in Italia!!!!
LEGGETELO VI CHIARIRA' MOLTI DUBBI
........chi dubbi non ne ha.... chissà cosa farà! (Edoardo Bennato).
Powered by mvnForum

I membri questo
gruppo sono membri anche di:

Iscriviti

Membri di Meetup, accedete

Cliccando su "Iscriviti" o "Iscriviti con Facebook", confermi di accettare i nostri Termini di Servizio & Normativa sulla privacy