Cosa facciamo

Meet nearby Beppe Grillo Fans! Come to a local Beppe Grillo Meetup and discuss the topics he proposes on his blog (www.beppegrillo.it). Discussione sui temi proposti da Beppe Grillo sul suo blog (www.beppegrillo.it).

Eventi in programma (3)

iscivetevi al sito nazionale del movimento
Mancano data e orario

Luogo da definire

Salve a tutti, rinnovo l'invito ad iscriversi al portale nazionale del 5 stelle http://www.beppegrillo.it/movimento/ , l'iscrizione è semplice e necessita di un ultimo passaggio fondamentale ai momenti decisionali, tipo:(parlamentarie e quirinarie, voti a proposte). Si tratta di caricare il file della propria carta d'identità(fronte retro), dopo aver eseguito l'accesso con user e password, in alto a dx comparirà il riquadro (modifica il tuo profilo), scorrete fino in basso e troverete..............aggiungete numero C.I. e poi il file. ciao stefano Boratta

Referendum Costituzionale
Mancano data e orario

Luogo da definire

SI PARTE! Anche nel Lazio il MoVimento 5 Stelle avvia la raccolta le firme per i referendum costituzionali che si svolgeranno ad ottobre 2016. Entro FINE GIUGNO dobbiamo raccogliere migliaia di firme a Roma ed in tutte le citta' del Lazio. Tutti i meetup si devono attivare fin da subito, poiche' questo referendum rappresenta una priorita' del MoVimento 5 Stelle. Da oggi e' attiva la pagina www.lazio5stelle.it/referendum-costituzionale che sara' costantemente aggiornata e contiene TUTTI I PASSI NECESSARI PER ORGANIZZARE LA RACCOLTA FIRME. Siamo a disposizione per tutte le domande e gli approfondimenti necessari. Grazie a tutti! Gruppo Consiliare M5S Regione Lazio

referendum 4 dicembre 2016 #iodicono
Mancano data e orario

Luogo da definire

1. Il Senato non viene abolito ma è trasformato in dopolavoro di consiglieri regionali e sindaci. Non è serio. 2. E’ un Senato non eletto dal popolo. Ci sono due modi razionali e trasparenti in Occidente per avere un sistema federale. O nel Senato siedono i governatori delle regioni (come in Germania) oppure i senatori sono eletti come negli Stati Uniti. La legge Boschi è un pasticcio. 3. Non è affatto abolita la navetta tra Camera e Senato. E’ una bugia. Ci sono dieci procedimenti diversi per cui una legge fa ping pong tra Camera e Senato. Un elemento di confusione 4. I sindaci e i consiglieri, che entrano in Senato, ottengono automaticamente l’immunità parlamentare. Uno scudo per qualsiasi porcheria avvenga a livello locale e regionale. 5. Il nuovo Senato non fa affatto risparmiare 500 milioni di euro. Se ne risparmiano solo poco più di 50. E bisognerà pagare spese di viaggio e soggiorno romano ai senatori. 6. La riforma costituzionale è strettamente legata alla legge elettorale, che nell’attuale scenario tripolare permette ad un partito che rappresenta un quinto degli italiani di avere una maggioranza spropositata alla Camera, eleggersi i giudici costituzionali e imporre il presidente della Repubblica. E mettere i propri uomini alla Rai. 7. Persino l’ex presidente Napolitano si è accorto che la legge elettorale è impresentabile e ha chiesto di cambiarla. Non ha senso lasciarsi fuorviare da un documentino preparato dal Pd. Il modo più sicuro di mandare in soffitta la legge-truffa oggi esistente è di bocciarla con il No al referendum. 8. Con l’attuale legge elettorale i capilista sono eletti obbligatoriamente a prescindere dalla volontà degli elettori 9. Si può essere capilista in 11 collegi diversi e quindi sarà deciso dall’alto anche chi sarà il secondo obbligatoriamente eletto senza tenere conto del parere del cittadino elettore. Un sistema che non esiste in nessun paese di democrazia matura in Occidente. 10. E’ già stato calcolato che due terzi della Camera saranno in tal modo imposti dalle segreterie dei partiti Sono già pronti sia a destra che a sinistra progetti di legge che nell’arco di un anno possono cambiare il bicameralismo paritario in maniera pulita e razionale. Il Cnel si può abolire con una rapida legge costituzionale e lo stesso vale per altre modifiche tecniche su cui tutti sono d’accordo. Per questi semplici motivi è giusto e necessario votare e far votare NO a una riforma pasticciata, messa insieme con superficialità, che ben undici ex presidenti della Corte costituzionale (trasversalmente di centrodestra e di centrosinistra) hanno giudicato cattiva, sottolineando che indebolisce anche il potere di controllo del parlamento. Un dettaglio rilevante in presenza di un governo come l’attuale, che non rispetta nemmeno le procedure per la presentazione della legge di Bilancio, l’atto più importante di un Paese.

Eventi passati (37)

Italia5stelle PALERMO

Luogo da definire

Foto (2)

Argomenti correlati