addressalign-toparrow-leftarrow-leftarrow-right-10x10arrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1languagelaunch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinlockm-swarmSearchmailmediummessagesminusmobilemoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahooyoutube
Un ex-membro
Post n.: 11

È il punto di vista di chi partecipa poco e non conosce tutti i retroscena, le menzogne, i giochi di potere, i falsi dossier, ecc.
Il Movimento di Bologna vive un dramma a causa della profonda scorrettezza di un pugno di persone.
Se non sei a conoscenza di queste cose perché poco attiva chiedi pure spiegazioni e ti saranno date.
Ma non mi chiedere di nascondere la testa sotto la sabbia come se nulla fosse.
Noi dobbiamo interpretare un cambiamento che non possiamo concretizzare se non facciamo prima chiarezza al nostro interno. La politica è fatta anche di scontri per raggiungere dei buoni risultati.
Questo può non piacere, lo capisco, ma non è un motivo sufficiente per non fare quanto è necessario.
Mi dispiace.

Pasquale,
Se sei a conoscenza di fatti che dovrebberò divenire di dominio pubblico, perchè urge chiarezza al nostro interno, apri una discussione dedicata e fai in modo che tutti si chiariscano le idee.

Questo tuo commento non contribuisce alla discussione e aumenta solo una politica del sospetto e delle mezze verità, cosa che peraltro critichi.

Vuoi la luce ? Accendi il fuoco e vedi in quanti sono disposti ad alimentarlo.

Francesco
Un ex-membro
Post n.: 563
A me a leggere di questa storia sovvengono dei brutti pensieri, diciamo di non volerci comportare come i partiti e dare voce alla base, e poi ci comportiamo anche peggio di quei banditi finendo sempre a confrontarci in maniera distruttiva invece che costruttiva con il risultato che ognuno rimane ancorato sulle proprie posizioni ed il rischio di veder ripetersi situazioni uguali o simili, invece di cercare di individuare soluzioni stabili e condivise da tutti.

Inoltre è giusto che lo staff metta dei paletti, ma allo stesso tempo credo sarebbe anche l'ora che i paletti vengano chiaramente specificati per evitare che gli stessi possano essere troppo soggetti a interpretazioni soggettive o momentanee, perchè alla lunga una situazione continua di regole non specificate porta solo alla disgregazione ed a rimanere nelle mani di persone con obbiettivi di poltrona e non di cambiamento.

E se vogliamo cambiare qualcosa la guerra la dobbiamo fare ai partiti e non tra di noi
giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post n.: 177
Sentite, ma se davvero avete la convinzione che Casaleggio sia un farabuttone senza scrupoli ed in malafade. Fate una bella assemblea, un comunicato politico degli attivi del movimento di Bologna e glielo inviate in via ufficiale. Siete in tantissimi........ e non temete vi ascolterà!

Ma per cortesia, lasciate noi poveri "disattivati" liberi di credere in un futuro migliore. Io mi metto con i disattivati poichè, come molti di voi sanno, mi considero un attivo atipico (almeno per i canoni bolognesi), e mi schiero dalla parte di quelli, i "benemeriti sconosciuti" per citare Federica Salsi, che di Boriani e di quelli come lui ne fa volentieri a meno.
Mimmo
user 52297172
Bologna, BO
Post n.: 91
che popolo di azzeccagarbugli che siamo noi italiani, siamo capaci di andare avanti all'infinito persino sulle cose più ovvie, altro che euro-si euro-no, sono tutte cazzate, la vera ragione della spread è questa:

che in Germania il ministro della difesa si dimette per aver copiato in parte una tesi:

"Il ministro della Difesa, Karl-Theodor zu Guttenberg si è dimesso. Dopo essere stato accusato di avere ottenuto un dottorato di ricerca dall’università di Bayreuth presentando un lavoro finale in parte copiato".

In Italia invece abbiamo questo florido 3d su un consigliere di quartiere che ha dichiarato qualcosa di non corrispondente al vero. Ma avete il senso della misura?

Per quanto prestigioso sia il ruolo di consigliere di quartiere non credo che Filippo ne soffrirà più di tanto a dimettersi, cosa che tra l'altro mi pare non abbia problemi a fare.

E tu Pasquale come ti ha suggerito Francesco, che problemi hai a segnalare con serietà i punti e i conflitti sotterranei che agitano il movimento per trovare una soluzione comune?
Un ex-membro
Post n.: 6.193
? ?

ma ....che minchia succede ?

Ci sono casini , interferenze , antipatie personali , giochetti , eroi , santi e regole

Le regole di certificazione sono chiare :

http://www.beppegrill...­

1. Requisiti

All'atto della loro candidatura e nel corso dell'intero mandato elettorale, ogni candidato non dovrà essere iscritto ad alcun partito o movimento politico
Ogni candidato non dovrà avere riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive
Ogni candidato non dovrà avere assolto in precedenza più di un mandato elettorale, a livello centrale o locale, a prescindere dalla circoscrizione nella quale presenta la propria candidatura
Ogni candidato dovrà risiedere nella circoscrizione del Comune per il quale intende avanzare la propria candidatura. Per le elezioni comunali dei capoluoghi di provincia, i candidati potranno risiedere in uno dei comuni appartenenti a quella provincia, ad eccezione del capolista.

Poi negli impegni :

2. Impegni

Ogni candidato si impegna a rimettere il mandato elettorale ricevuto, nel caso in cui, nel corso del suo svolgimento perda o si dimostri non abbia posseduto fin dall'origine uno o più dei requisiti minimi sopra descritti. In mancanza, l'intera lista perderà il diritto di qualificare la propria attività con la certificazione del blog

Se io mi candido e firmo un documento di autocertificazione dove dichiaro di non aver assolto in precedenza piu' di un mandato elettorale e " riesco a superare " i filtri interni , rete ...staff e vengo eletto , in qualunque momento si scopre la grave mancanza , parte integrante di un processo di certificazione , io perdo i requisiti , mi viene ritirato il simbolo , e non solo ......devo dimettermi , avendo anche preso un impegno in tal senso.

Quindi l'ottimo , fantastico Boriani....deve andarsene . Le regole valgono per tutti e per grave difetto di informazioni / documentazioni utili alla certificazione , in qualunque momento queste vengono scoperte o rese note decado.....
Errori possono avvenire ,, " siamo umani " , ma l'errore è viziato da una informazione falsa e sottoscritta.

Ovvio , gli eletti al movimento prima dell'inserimento di questa regola hanno titolo a rimanere , ma a fine loro mandato .....non sono ovviamente piu' candidabili.
:::::::::

Mi sembra alquanto assurdo asserire che avendo l'ente certificatore , il blog , staff , certificato una affermazione falsa , una volta che questa sia stata evidenziata , di fatto avendo dato il consenso , questa irregolarità venga avvallata e resti valida . Della serie , too late ormai hai messso il timbrino di ok ....( non è un tribunale o sentenza sbagliata ...sono persone che fanno parte del nostro mondo ) .wink

La legge prevede anche l'autocertificazione o dichiarazioni sostitutive di dichiarazione ......quindi io in base all'art 46 T.U -DPR n. 445 del 28-12-2000 dichiaro il mio stato di famiglia di 10 figli .....e poi se mi danno i contributi in funzione del carico familiare ......e scoprono che ne ho n. 2 ......gli dico ....ma mi avetvato dato l'ok .

I continui e infantili riferimenti al non statuto , linea guida generale , portante , ma che non và in dettaglio sono anch'essi erronei e strumentali .
Tiriamo in ballo il non statuto ogni 5 minuti .
LO stesso vale per i 10 anni.....???? chi ha mai parlato di dieci anni ???? nessuno ; semmai si parla di due mandati ( anche interrotti ) , che non consentono ulteriori candidature
:::::::::::::::::

E qanto scrivo varrebbe per un fratello o persona valida come Borani....che all'atto della certificazione ha certificato cose non vere .
La buona fede non esula che deve dimettersi.
Non capisco poi cosa c'entrino le assemblee , gli inviti a Grillo e Casaleggio , nonchè i forti toni denigratori che leggo....e alcuni scriteriati. Al punto che ....visto l'entusiasmo dei nuovi per il movimento....che ci si stà a fare se si pensano tali cose?
Forse qualcuno pensa di stare in un partitino ?shock

Tinazzi

giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post n.: 183
Ciao Tin Bentornato love struck

Che vuoi farci......a noi attivi di Bologna ........Ci piacciono i "Falsi d'autore" biggrin
Un ex-membro
Post n.: 6.194
Ciao Tin Bentornato love struck

Che vuoi farci......a noi attivi di Bologna ........Ci piacciono i "Falsi d'autore" biggrin


biggrin , grazie amico.

Mi spiace , non credo che sia stata una scelta facile nè per lo staff , nè per le persone che hanno apprezzato il lavoro....dell'elettto...e lavorato insieme....

Un ex-membro
Post n.: 1.092
la vicenda di filippo boriani alimenterà sicuramente il potere autodistruttivo del movimento, ma può essere anche l'occasione per riflettere e colmare quelle mancanze che portano a situazioni come questa.

innanzitutto leggendo molti dei post qui, trovo spesso l'appello alla coerenza del regolamento, del non-statuto, dell'assemlbea, dello staff....e il rispetto per le scelte degli elettori?

sono stati fatti una serie di errori, credo in buonafede, per inesperienza, in primis nel non informarsi a dovere sul curriculum di filippo, poi nel lasciargli l'incarico di consigliere, una volta eletto e scoperto che i due mandati erano già stati fatti.
dopo un anno, dopo il lavoro svolto da filippo e la fiducia accordatagli dagli elettori, sia nel momento del voto che durante lo svolgimento della sua attività, come si può andare a dire agli abitanti del quartiere saragozza che lo hanno votato o che lo hanno successivamente apprezzato: adesso basta, filippo non è più uno di noi.
è una presa in giro!
non si possono accettare certe decisioni calate dall'alto, tanto più con un ps di due righe e senza spiegazioni. quale rispetto c'è per la gente che vota e sceglie?
il movimento affronti il problema con la partecipazione della gente, organizzando un'assemblea di cittadini sostenitori ed elettori del movimento nel quartiere saragozza, informandoli di ciò che è successo fin dall'inizio e chiedendo a loro, una volta per tutte e alla luce dei fatti, se ritengono giusto che filippo porti a termine il suo mandato oppure no.

poi sarà il tempo per il movimento di affrontare altri problemi, in sospeso da un pò e insoluti.

come ad esempio il discorso del "limite dei due mandati". si era già capito che detta così è interpretabile, perchè capita che qualche eletto non ha lavorato per due mandati interi, quindi si dovrebbe definire chiaramente il limite in termini di anni e non di mandati.

un altro limite del movimento e di alcuni suoi sostenitori è la ricerca di un costante perfezionismo, che al primo errore di un eletto o attivista alimenta una critica ostinata e distruttiva.
tutti possono sbagliare, anche chi fa parte del movimento, spesso privo di esperienza in campo istituzionale. riconoscere i propri errori è apprezzabile, ma ancor di più è credere in qualcuno riconoscendo la buonafede delle sue azioni, senza stare a crocefiggerlo pubblicamente e privilegiando il chiarimento faccia a faccia.
(buonafede= agire di un soggetto che non intende ledere nessuno, né ha un minimo sospetto che il suo comportamento possa essere lesivo)

infine: quando il movimento comincerà a camminare sulle proprie gambe, prendendosi le proprie responsabilità in caso di errori e i propri meriti per scelte autonome, anche contrarie ai diktat di staff & co.?
quando ci sarà la maturità di non avere bisogno di certificazioni e giustificazioni da chi sta ad amministrare i profitti del logo, senza conoscere da vicino le battaglie e le difficoltà di chi è stato eletto?
e last but not least, quando vedrò mettere al primo posto il rispetto per elettori, sostenitori ed eletti, anzichè l'accanimento su regolamenti vari?




CRISTINA F.
user 10079098
Bologna, BO
Post n.: 2
http://www.fanpage.it...­


ma un consigliere che si è candidato SENZA AVERNE I REQUISITI, una volta eletto poi a un certo punto si dovrà dimettere, oppure il rispetto delle regole anche nel Movimento è un optional come nei partiti ?

Ma un movimento come questo, che si propone di cambiare la politica,può decentemente cambiare le carte in tavola in corso lavori? Filippo,da quel che ho letto,aveva detto di aver già militato con i Verdi,un mandato o due non so,ed era stato ufficialmente ammesso fra i candidati! Cos'è,si sono accorti SOLO ORA di quel che era stato detto? Se vado bene ilm lunedi non posso aver perso o cambiato i requisiti il venerdi! Specie se nel frattempo ho già lavorato bene per il movimento. Sennò il movimento comincia somigliare ai vari PD,PDL,UDC: le cose si dicono una volta e per sempre,o non si dicono
giorgio f.
user 5272613
Bologna, BO
Post n.: 186
Pazzesco angry Il rispetto degli elettori? Senti Federica, ma secondo te, se io fossi un elettore di questo Boriani quando imparo chi è che è e che cosa ha fatto sono felice? No spiegamelo perchè questa è davvero bella.

O stai sostenendo che tutti gli elettori di Boriani erano felicissimi del fatto che si facesse beffe del ns. statuto.

Robba da mat.

Sarà meglio che cambiate registro ragaz o qui si mette male!!!!
Powered by mvnForum

Iscriviti

Membri di Meetup, accedete

Cliccando su "Iscriviti" o "Iscriviti con Facebook", confermi di accettare i nostri Termini di Servizio & Normativa sulla privacy