addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1light-bulblinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Lombardia 5 stelle Message Board TUTTO IL RESTO e ARCHIVIO PRECEDENTI DISCUSSIONI › ARTICOLO 138 DELLA COSTITUZIONE

ARTICOLO 138 DELLA COSTITUZIONE

This message board is read-only.

Ale N.
user 67568752
Milano, MI
Post #: 321
ma la Corte Costituzionale ci sara' e potra' far qualcosa in merito?
La Corte non può fare nulla, può giudicare la legittimità costituzionale di una legge formale del parlamento, ma non di una legge costituzionale. E, in ogni caso, la Corte non può attivarsi di sua iniziativa.
SERGIO M.
Kintamani
Milano, MI
Post #: 797
.. la modifica delle procedure relative all'art. 138 con decreto legge è anti-costituzionale ..
.

ma vi siete chiesti com'e' che chi deve ergersi a difesa dlla Costituzione e' stato invitato forzosamente ad andarsene in sud tirolo?
Rosario C.
RosarioColarusso
Como, CO
Post #: 119
Avevo già aperto tempo fa un 3d sulle riforme istituzionali e su proposte su come interagire vis a vis con l'opinione pubblica per speigare la pericolosità di simili manovre.
Non avendo avuto seguito la discussione, evidentemente dell'argomento non frega molto. Purtroppo...
Caro Damiano penso che siamo al cuore del problema-paese, vent'anni di approssimazioni e di politica-spettacolo ci hanno allontanato dal cuore del problema, come le facili agiografie sulla costituzione intoccabile.
Intanto la si cambia per decreto, con tanto di voto blindato di fiducia, la si smentisce violandone le regole di base, la si sputtana con in mano il bicchierino di spriz sotto l'ombrellone. Mentre il popolo bue guarda senza nemmeno piu capire che si sta violentando il loro futuro. Io penso che la rifondazione della Repubblica debba ripartire da una vera assemblea Costituente eletta a suffragio universale,che secondo me dovrebbe prima di tutto ridiscutere la forma e le regole del potere legislativo e quelle del potere giudiziario, lasciando intatti ed enfatizzando i principi che riguardano i diritti della persona e del cittadino. Se questo non avviene con urgenza corriamo il rischio che tutto questo avvenga solo dopo il crollo totale del paese, dopo una guerra civile non combatutta con le armi da fuoco ma con le armi bianche dell'economia, Potremmo fare parte di questo cambiamento se ne diventiamo i portavoce e i leaders, altrimenti presto la storia di cancellera' dagli annali del paese come il movimento "che avrebbe potuto" e che non ha fatto. Scusate se sono cosi apocalittico e forse visionario, ma penso alla storia di un passato piu recente di quello che sembra, vedo un colpo di stato in atto che prepara a un regime ventennale molto peggiore di quello caciarone e fantozziano che ci stiamo lasciando alle spalle. La dittatura del capitale e del profitto è alle porte.
A former member
Post #: 539
@ Rosario

Mi piace l'idea dell'Assemblea Costituente.
Sul modello islandese, magari.
Il problema è che per farla, dovremmo importare un bel pò di islandesi...
Mi terrorizza la possibilità che la rivisitazione della nostra Carta Costituzionale possa essere affidata alle attuali nomenclature del potere esecutivo, legislativo, giudiziario, intellettuale, sociale, economico, politico, ecc.
Ma ti stai rendendo conto in che Paese stiamo vivendo?
Sono quasi tutti a libro paga o di mister B. oppure dei poteri massonici forti ed occulti.
Tranne qualche sporadico caso di "libero pensatore" come Rodotà (che tra l'altro ce lo siamo giocato con quella inutile e perniciosa polemica), non siamo in presenza di padri costituzionali di spessore come quelli del 1946.
Ad oggi, l'unica strada possibile, sarebbe quella della strenua difesa dell'esistente.
Affrontare il capitolo della re-iscrizione ed attualizzazione della Costituzione, sarebbe possibile solo dopo una bella operazione di repulisti generale...

Saluti
A former member
Post #: 270
Ormai tutto è incostituzionale dal lavoro, alla legge ma non si riesce a fermare questo sistema malato.
vito
user 12854540
Gallarate, VA
Post #: 2
Credo che essere troppo buoni si finisce x essere coglioni , condivido manifestazioni a difesa della costituzione in tutte le Regioni d'Italia. Lunedì 29 luglio sarò davanti al tribunale di Milano a manifestare sostegno Costituzione e Magistratura.
Rosario C.
RosarioColarusso
Como, CO
Post #: 120
@ Rosario

Mi piace l'idea dell'Assemblea Costituente.
Sul modello islandese, magari.
Il problema è che per farla, dovremmo importare un bel pò di islandesi...
Mi terrorizza la possibilità che la rivisitazione della nostra Carta Costituzionale possa essere affidata alle attuali nomenclature del potere esecutivo, legislativo, giudiziario, intellettuale, sociale, economico, politico, ecc.
Ma ti stai rendendo conto in che Paese stiamo vivendo?
Sono quasi tutti a libro paga o di mister B. oppure dei poteri massonici forti ed occulti.
Tranne qualche sporadico caso di "libero pensatore" come Rodotà (che tra l'altro ce lo siamo giocato con quella inutile e perniciosa polemica), non siamo in presenza di padri costituzionali di spessore come quelli del 1946.
Ad oggi, l'unica strada possibile, sarebbe quella della strenua difesa dell'esistente.
Affrontare il capitolo della re-iscrizione ed attualizzazione della Costituzione, sarebbe possibile solo dopo una bella operazione di repulisti generale...

Saluti
Proprio per questo occorre un'assemblea costituente, sarebbe eletta a suffragio universale secondo il metodo proporzionale puro, con compito esclusivamente di rivedere e attualizzare la legge cardine su cui si regge tutta la democrazia, mandato limitato alle questioni ordinarie e gestione della fase transitoria con opportune norme, transitorie appunto fino alle prime elezioni della nuova camera dei rappresentanti con le nuove regole, ho in mente qualcosa sullo stile di quello che avvenne nel 1949, a quella assemblea contribuirono forze di cambiamento come "L'uomo qualunque" una formazione politica che fu una meteora ma che con il suo 15% di rappresentanti prese parte alla costituente. Come la vecchia costituente la transizione al nuovo sistema potrebbe essere accompagnata da uno o piu referendum, allora fu la scelta tra monarchia e repubblica oggi potrebbe essere il monocameralismo o le norme sull'ineleggibilita' ... I have a dream!
SERGIO M.
Kintamani
Milano, MI
Post #: 801
La Costituzione va' benissimo ce la invidiano da tutto il mondo, sono i corrotti malavitosi da esportare una volta per tutte via dall'Italia....prima igienizziamo il Parlamento e le Istituzioni da queste sanguisughe e poi facciamo dedidere agli Italiani con referendum deliderativo senza quorum riguardo l'Assemblea Costituente ma ripeto ex-ante i parassiti vanno '' esflautolenzizzati'' sorry per l'attacco di crozzite ahahahahahaha
A former member
Post #: 37
Signori, la deroga all'art 138, per modificare la Costituzione e' un fatto di una gravità inaudita. Il 138 rappresenta la barriera che i nostri costituenti hanno posto a tutela di derive autoritarie di cui, dopo 20 anni di fascismo, ne conoscevano bene ogni aspetto. È' stato redatto in questo modo anche per far si che qualsiasi modifica costituzionale fosse ben ponderata e sottoposta al veto popolare. Ricordiamo che la sovranità spetta al popolo (art. 1). Ciò non significa che la Costituzione sia immodificabile. Se quei bastardi che ci governano dovessero procedere a delle modifiche in deroga al 138 realizzerebbero un vero e proprio colpo di stato: se si ammette la deroga per legge la nostra Costituzione diventerebbe carta straccia, un precedente pericolosissimo.
TUTTI A ROMA, DENTRO IL PARLAMENTO, PER DIFENDERE LA LIBERTA' CHE MIGLIAIA DI ITALIANI, CON IL LORO SACRIFICIO, CI HANNO REGALATO 70 ANNI FA .... se continuiamo ad essere "pacifici" non concluderemo mai nulla, solo inutili bla, bla, bla ...
A former member
Post #: 181
Anch'io condivido il fatto che l'essere troppo pacifici verso quelli che stanno facendo questi fatti non ci porterà nulla di buono. Bisogna tirare furi le p.....!!!!
Powered by mvnForum

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy