addressalign-toparrow-leftarrow-leftarrow-right-10x10arrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcredit-cardcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobe--smallglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1languagelaunch-new-window--smalllight-bulblinklocation-pinlockm-swarmSearchmailmediummessagesminusmobilemoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahooyoutube

Lombardia 5 stelle Message Board VI Commissione - Ambiente e protezione civile + Gdl Ambiente ed Energia › VARESE - STOP ALL'ABBATTIMENTO DEI CIPRESSI DEI GIARDINI ESTENSI

VARESE - STOP ALL'ABBATTIMENTO DEI CIPRESSI DEI GIARDINI ESTENSI

This message board is read-only.

Giovanni G.
user 86331482
Besozzo, VA
Post #: 24


Per l'amministrazione leghista di Varese, i calocedri vanno eliminati perchè non sono coerenti in un giardino alla francese.

Il comune ha ottenuto il via libera della Soprintendenza con un parere "motivato". E da quelle righe si intuisce quale sia il problema e perché questi alberi sono considerati da eliminare.

Il capo dell’ufficio, l’architetto Alberto Artioli osserva che, come segnalato nella relazione del comune, gli alberi sono stati piantati più di 30 anni fa e crescendo hanno impedito la visione del disegno complessivo dei giardini, in particolare dell’esedra, del ninfeo e della carpinata. Ma non solo. I cipressi della California (calocredri) possono anche danneggiare i tassi, ovvero quegli alberi più piccoli, a forma di pigna, che invece dovranno costituire in futuro lo skyline dei Giardini Estensi. Si tratta di specie autoctone quasi secolari che l’assessore Clerici vuole preservare. Gli alberi condannati all’abbattimento, negli anni settanta, erano 18, ma due si sono già sradicati. Ora sono alti meno di 15 metri, tuttavia possono arrivare anche a 40 metri. Secondo la relazione dei capo attività Verde pubblico Pietro Cardani e del dirigente area Tutela ambientale Marco Roncaglioni «nel tempo gli stessi fagociteranno i tassi secolari». Inoltre «le sedici conifere esotiche costituiscono un elemento di ostacolo alla percezione della collina morenica modellata dall’Architetto Giuseppe Bianchi per conto di Francesco III d’Este nel 1766 con l’impiego di oltre 400 operai. Le sedici conifere americane sono ritenute superfetazioni botaniche ovvero elementi vegetali scelti in modo casuale in un giardino alla francese che ne era originariamente privo».

Il giorno del taglio non è mai stato reso noto, forse per timore che qualcuno volesse inscenare manifestazioni di protesta. Tuttavia l’accetta sarebbe dovuta entrare in funzione tra il 16 e il 20 di agosto

Il 16 Agosto dopo le protesta di parte della cittadinanza, l’amministrazione ha deciso di “sospendere momentaneamente” l’intervento.

È intervenuto lo stesso sindaco Attilio Fontana, il quale ha contattato personalmente il dirigente dell’assessorato al Verde pubblico per chiedere di rimandare l’opera di restyling del parco, che prevede l’eliminazione dei 16 calocedri che rappresentano, secondo l’assessorato, un elemento estraneo al disegno originario dei Giardini Estense. Le piante furono infatti inserite solo negli anni Settanta del secolo scorso, e l’obiettivo dell’assessore al Verde pubblico Stefano Clerici è quello di riportare il parco alla forma originaria prevista dei progettisti che hanno ideato il giardino nel Settecento.

Un'assurdita!!! Le piante in generale vanno abbattute o estirpate, solo se sono malate perchè costituiscono un pericolo per l'incolumità delle persone e per l'intero bosco e/o giardino. Infatti una pianta malata può attirare parassiti che in poco tempo possono attaccare e distruggere le altre piante. Le piante sono la nostra fonte di ossigeno, questo deve essere chiaro a tutti! Non tolgono nessuna visuale al parco, anzi la arricchiscono perchè hanno una tonalità di verde diversa dalle altre piante

Con una petizione online, lanciata dal sottoscritto, ho chiesto pertanto pubblicamente all’Amministrazione Comunale a sospendere l’annunciato abbattimento dei cipressi dei Giardini Estensi e di portare la questione in Commissione Ambiente, come peraltro richiesto dal consigliere comunale Alessio Nicoletti (Movimento Libero).

Se anche tu non condividi affatto l’iniziativa di abbattere quei cipressi, e soprattutto ritieni che sia assurdo e inopportuno spendere fondi pubblici (oltre 2.000 euro) per tagliare delle piante che non danno fastidio proprio a nessuno FIRMA!!! non sono queste le priorità per i cittadini varesini!!!

L'invito a firmare questa petizione è rivolto a tutti i cittadini di Varese e provincia. Gli Estensi sono un bene comune, che appartengono a tutti, e non solo ai residenti in Varese, che pure ne sono i maggiori fruitori.

Link della petizione: FIRMA LA PETIZIONE: Al Sindaco di Varese Attilio Fontana: Stop all'abbattimento dei cipressi dei Giardini Estensi

#Giùlemanidaicipressi #GiardiniEstensi #Varese
Giovanni G.
user 86331482
Besozzo, VA
Post #: 25
Aggiornamento del 23/08/2014

Varese, dopo la protesta contro il taglio dei cipressi viene convocata la commissione Ambiente

Il presidente Andrea Porrini (Lega Nord) conferma che se ne discuterà agli inizi di settembre. L'amministrazione sembra intenzionata ad andare avanti, l'opposizione è contraria

Andrea Porrini: “I primi di settembre mi attiverò per organizzare la commissione e chiedere ai tecnici di venire a relazionare sull’argomento – spiega Porrini – da parte mia non ci sono posizioni che siano a favore a priori di una soluzione o dell’altra. Ascolterò, insieme agli altri commissari, dopodiché valuteremo se il provvedimento di taglio degli alberi vada bene oppure no”. Porrini ci tiene infatti a sottolineare come “in linea con il mio partito sono sempre stato a favore della difesa del verde. Quindi prima di approvare il taglio di una pianta bisogna discuterne bene. Questo non significa impedire sempre e comunque il taglio di un albero, se ci sono determinate condizioni, di pericolo o problemi di salute delle piante”.

La convocazione è stata richiesta nei giorni scorsi dal consigliere comunale di Movimento Libero Alessio Nicoletti. Il quale era intervenuto, anche a seguito delle proteste dei cittadini contro il provvedimento della giunta, chiedendo un accesso agli atti e quindi di portare la discussione in commissione Ambiente.

L’intervento prospettato dall’amministrazione ammonta a circa 2.500 euro. E potrà essere effettuato anche a settembre. ASSURDO!!!

AVANTI CON LA PETIZIONE!!!
A former member
Post #: 90
non sono varesino, ma ho firmato ugualmente
quel parco riveste per me un grande valore affettivo, avendolo frequentato spesso nel periodo dell'università
credo debba rimanere com'è, perchè è molto molto bello
poi scusate la "città-giardino", come viene definita, deve piantare nuovi alberi, non tagliare quelli che ci sono già
firmiamo, quindi....
Giovanni G.
user 86331482
Besozzo, VA
Post #: 29
AGGIORNAMENTO DEL 10/09/2014

La commissione dà ragione a Clerici, i cipressi saranno tagliati

I partiti della maggioranza si schierano con il progetto di eliminazione degli alberi californiani, anche il Movimento 5 Stelle con l'assessore

I cipressi californiani dei giardini estensi saranno tagliati. Lo ha deciso la commissione ambiente del consiglio comunale che ha votato, a maggioranza, a favore del provvedimento dell'assessore Stefano Clerici. La seduta di questa sera a Palazzo Estense è stata partecipata, si è aperta con la relazione del giardiniere capo Pietro Cardani e si è conclusa con la votazione.

Hanno confermato la fiducia all'assessore la Lega, Forza italia, l'Ncd ma anche il Movimento 5 stelle, che per bocca del consigliere Cammarata ha dichiarato il provvedimento non prioritario ma comunque corretto per questioni di estetica e anche di salute delle piante sottostanti che in ogni caso, nei prossimi anni, saranno danneggiate dalla presenza dei cipressi. E' quanto ha sostenuto sia il giardiniere capo Cardani, che il presidente della commissione, il leghista Porrini, argomentando che il taglio si rende necessario non solo per il recupero della vecchia impostazione di giardino alla francese - che in questo modo avrebbe un panorama più pulito verso la collina - ma anche perché i cipressi stanno attaccando il manto degli alberi più bassi. Il sostegno dei grillini è stato deciso dopo una valutazione dei tecnici vicini al movimento, che non hanno dunque fatto altre valutazioni politiche.

Le altre opposizioni hanno invece attaccato a testa bassa, in particolare il Pd e Alessio Nicoletti di Movimento Libero. Quest'ultimo ha apertamente litigato con l'assessore Clerici. “Sei falso come un giuda” gli ha detto l'assessore in un passaggio. “Detto da te, non mi tocca” gli ha risposto il consigliere. Nicoletti aveva chiesto di rinunciare al taglio, e così anche Luisa Oprandi del Pd che ha però punzecchiato l'assessore sul fatto che parcheggia la propria macchina dentro il giardino estense. Contro il taglio anche Luciano Ronca di Varese e Luisa, mentre Clerici è stato difeso senza esitazioni da Galparoli di Forza Italia e Chiodi dell'Ncd.

Vergogna!!! da attivista M5S varesotto quale sono, mi dissocio dalla votazione espressa dal consigliere Cammarata e prendo le distanze dalle sue dichiarazioni. E' inammissibile che il movimento voti a favore dell'abbattimento di alberi che sono lì da 30 anni e che non hanno mai dato fastidio a nessuno!
Luigi P.
LuigiPiccirillo
Cusano Milanino, MI
Post #: 832
AGGIORNAMENTO DEL 10/09/2014

La commissione dà ragione a Clerici, i cipressi saranno tagliati

I partiti della maggioranza si schierano con il progetto di eliminazione degli alberi californiani, anche il Movimento 5 Stelle con l'assessore

I cipressi californiani dei giardini estensi saranno tagliati. Lo ha deciso la commissione ambiente del consiglio comunale che ha votato, a maggioranza, a favore del provvedimento dell'assessore Stefano Clerici. La seduta di questa sera a Palazzo Estense è stata partecipata, si è aperta con la relazione del giardiniere capo Pietro Cardani e si è conclusa con la votazione.

Hanno confermato la fiducia all'assessore la Lega, Forza italia, l'Ncd ma anche il Movimento 5 stelle, che per bocca del consigliere Cammarata ha dichiarato il provvedimento non prioritario ma comunque corretto per questioni di estetica e anche di salute delle piante sottostanti che in ogni caso, nei prossimi anni, saranno danneggiate dalla presenza dei cipressi. E' quanto ha sostenuto sia il giardiniere capo Cardani, che il presidente della commissione, il leghista Porrini, argomentando che il taglio si rende necessario non solo per il recupero della vecchia impostazione di giardino alla francese - che in questo modo avrebbe un panorama più pulito verso la collina - ma anche perché i cipressi stanno attaccando il manto degli alberi più bassi. Il sostegno dei grillini è stato deciso dopo una valutazione dei tecnici vicini al movimento, che non hanno dunque fatto altre valutazioni politiche.

Le altre opposizioni hanno invece attaccato a testa bassa, in particolare il Pd e Alessio Nicoletti di Movimento Libero. Quest'ultimo ha apertamente litigato con l'assessore Clerici. “Sei falso come un giuda” gli ha detto l'assessore in un passaggio. “Detto da te, non mi tocca” gli ha risposto il consigliere. Nicoletti aveva chiesto di rinunciare al taglio, e così anche Luisa Oprandi del Pd che ha però punzecchiato l'assessore sul fatto che parcheggia la propria macchina dentro il giardino estense. Contro il taglio anche Luciano Ronca di Varese e Luisa, mentre Clerici è stato difeso senza esitazioni da Galparoli di Forza Italia e Chiodi dell'Ncd.

Vergogna!!! da attivista M5S varesotto quale sono, mi dissocio dalla votazione espressa dal consigliere Cammarata e prendo le distanze dalle sue dichiarazioni. E' inammissibile che il movimento voti a favore dell'abbattimento di alberi che sono lì da 30 anni e che non hanno mai dato fastidio a nessuno!
Mi sa che qualcuno DEVE qualche spiegazione:
http://www3.varesenew...­
Luigi P.
LuigiPiccirillo
Cusano Milanino, MI
Post #: 833
Vediamo come procede:
http://www.meetup.com...­

Stefania
user 97391362
Gallarate, VA
Post #: 19
Dichiarazione di Clerici:

“Si tratta di un intervento come spesso si verificano nei parchi storici – continua Clerici -. Vogliamo riportare i Giardini alla loro struttura originaria, settecentesca, che nulla ha a che fare con i sedici alberi che sono stati piantati successivamente e che coprono la parte più interna dei Giardini. Potremmo chiamarlo un intervento di razionalizzazione dei Giardini. Come per esempio è già accaduto a Varese, nel parco di Villa Recalcati, nel 2000, quando fu abbattuta una trentina di alberi”. Tutto questo, conclude l’assessore, in vista di Expo. “Vogliamo che i Giardini siano il biglietto da visita più prestigioso per chi arriverà a Varese. E c’è l’intenzione di ospitare in questo polmone verde eventi importanti in occasione dell’Esposizione Universale”.



Stefania
user 97391362
Gallarate, VA
Post #: 20
Vorrei sapere da Giamblanco se qualcuno del gruppo che ha deciso per l'abbattimento, molto dopo l'apertura della tua petizione ha mai provato a contattarti aprendo un dialogo di confronto sulla questione. Portavoce compresi.( visto che sul mu non vedo interesse alla causa)
Ricordando sempre a quel gruppo che la questione "cipressi" è stata presa come oggetto di dibattito prima che Michele a Forzinetti salisse sull'albero.
Quindi nessuno di noi si è improvvisato pro "no abbattimento"solo perché l'evento ha avuto un sostenitore che ha appoggiato la causa attirando attenzione della stampa.
Penoso vedere come tanti attivisti solo dopo che hanno sentito che c'erano le telecamere di striscia la notizia hanno a uvito dubbi.
Alcuni hanno anche commentato che era impossibile ritirare il voto in quanto politicamente si faceva una figura di m....
Penoso sentire il portavoce Cosimo Petraroli con affermazioni che lui non avrebbe mai votato a favore e poi rilascia dichiarazioni senza senso sulla sua pagina fb. Forse a Petraroli invece che occuparsi di Taranto, dove cercherà i suoi prossimi voti alle prossime elezioni, poteva dare più attenzione alle questioni della provincia in cui è stato eletto.





Speranzosa in una risposta... Anche se sarà difficile.






Alessio M.
Alessio
Volta Mantovana, MN
Post #: 1,612
qualcuno dovrebbe razionalizzare la testa dei 5 sellini che non è proprio consona al movimento ma piuttosto agli interessi di comodo della solita casta di cippirimerli!
Tagliare alberi che son li da 30 anni significa abbattere un vero patrimonio per tutti!
L'estetica vince sul buon senso ... pazzesco ... e tutto ciò fatto a cappello 5 stelle!
Siamo alla deriva e ormai ognuno fa quel che gli pare con quel potere incontrollato che il movimento ha regalato, altro che portavoce, come sostengo da sempre, qui ci sono solo "portacazziloro" e "mangiapaneatradimento"!
Luigi P.
LuigiPiccirillo
Cusano Milanino, MI
Post #: 874
Qui http://www.varese5ste...­

l'M5S di Varese racconta questo:
Durante la commissione Ambiente di mercoledì 10 settembre è stata discussa la rimozione di alcuni calocedri (cipressi) dei Giardini Estensi; il possibile taglio aveva suscitato già non poche polemiche sulla stampa, tra voci favorevoli e voci contrarie.
Come M5S abbiamo partecipato con tre esperti (un esperto di ambiente, un agronomo ed un operatore del settore), oltre al portavoce Francesco Cammarata e votato a favore (non è un errore, abbiamo votato davvero “si”), con le seguenti motivazioni, in ordine di importanza:
- Questi alberi, piantati dopo gli anni ’70, costituiscono un potenziale pericolo per i tassi adiacenti (questi ultimi esemplari secolari di pregio), parere confermato da più tecnici.
- Sono, secondo noi, effettivamente in contrasto (poiché piante non autoctone) con il profilo alla francese del disegno originario dei giardini varesini.
- I Giardini Estensi sono un bene da valorizzare e la rimozione dei cipressi ne migliorerebbe l’aspetto, permettendo all’impianto originale di godere di migliori condizioni di luce e spazio per l’apparato radicale.

Abbiamo però detto chiaramente durante la commissione che non riteniamo che questo intervento sia prioritario, e che il ripristino dei giardini deve prima passare da altri interventi (servizi igienici in primis); abbiamo inoltre fatto notare come sia più urgente la rimozione dei cedri dell’Himalaya a rischio caduta in piazza Repubblica (decisione presa mesi fa e ancora non attuata) e la loro sostituzione con nuove piante.

A fronte di queste motivazioni tecniche e assolutamente non politiche, abbiamo ritenuto l’abbattimento dei cipressi un intervento migliorativo ma non prioritario, ragion per cui abbiamo deciso di dare il nostro voto a favore, unici tra le opposizioni (SEL assente).

Powered by mvnForum

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy