Cosa facciamo

I mondi degli hackers e dei giornalisti stanno interagendo in quest'epoca in cui la cronaca viaggia sul digitale e le aziende su Internet diventano imperi mediatici.

"Hack (http://en.wikipedia.org/wiki/Hack_writer)" è un certo tipo di giornalista, generalmente connotato in modo peggiorativo come colui che antepone la quantità alla qualità, essendo pagato a riga, ma qui preferiamo intenderlo come qualcuno che sa trovare la parola giusta per descrivere ogni situazione e raccontare un fatto in modo efficace. Hacker è un programmatore che cerca di andare 'oltre' e trova il codice per farlo. Ecco, questo gruppo nasce per unire le forze tra hacker e giornalisti.

Insieme, cerchiamo di lavorare per trovare il senso di quello che accade, esplorando la tecnologia che ci permette di filtrare e visualizzare informazioni, come per trovare e raccontare storie. Nell'epoca del sovraccarico di informazione, tutto questo lavoro di giornalisti e programmatori è diventato ancora più cruciale.

L'obiettivo di questo gruppo è aiutare i membri a trovare ispirazioni e pensare in nuove direzioni, mettendo assieme potenziali collaboratori e nuove imprese digitali.

Trovi la storia e le notizie sul network mondiale di Hacks and Hackers nel blog http://hackshackers.com (http://hackshackers.com/)

Aiutaci a costruire il futuro dei media!

Eventi passati (15)

Follow UP! Dati dal Padiglione al Forte

FORTE MARGHERA

INJECT: The Digital Creativity Tool for Journalists

Università Ca' Foscari Venezia, Aula 7A Campus San Giobbe

Carola Frediani presenta 'Guerre di Rete'

Università Ca' Foscari Venezia, Aula 9b Campus San Giobbe

Growth Hacking, il marketing del mondo online

Foto (15)