Cosa facciamo

Siamo degli sviluppatori PHP appassionati di programmazione che una volta al mese si incontrano per discutere dei più disparati argomenti.

Condividere le proprie esperienze accresce il nostro bagaglio culturale e ci permette di conoscere nuove persone, con cui scambiare opinioni lavorative e non.

Facciamo parte del GrUSP.org (http://www.GrUSP.org), il Gruppo Utenti e Sviluppatori PHP.

Vuoi chattare con la community del GrUSP iscriviti al nostro canale Slack: https://slack-grusp.herokuapp.com/

Eventi in programma (1)

PHPSpec: a php toolset to drive emergent design by specification

Inadrias Servizi Pubblicitari Srl

PHPSpec è uno strumento di BDD a livello unitario. Ben meno blasonato del più noto PHPUnit, lo scopo di PHPSpec è quello di far emergere il design attraverso esempi (il corrispettivo dei vostri test case di PHPUnit, ma non pronunciate la parola “test” in presenza dei fanatici di PHPSpec altrimenti si potrebberro arrabbiare). La differenza tra TDD e BDD a livello unitario è praticamente inesistente quindi i due tool sono “equivalenti”, eccezione fatta per alcune limitazioni che PHPSpec impone. Inoltre la libreria di mocking di PHPSpec è la stessa libreria che da qualche versione di PHPUnit a questa parte viene utilizzata (consigliata?) all’interno di PHPUnit stesso e cioé Prophecy. COSA FAREMO? Faremo una piccola introduzione sul mondo del testing (slide), muoveremo i primi passi con PHPSpec (esempio pratico da seguire al proiettore), vedremo quali sono le limitazioni di PHPSpec (leggeremo un articolo scritto dall’inventore del tool nel quale cercherò di sottolineare le principali differenze con PHPUnit), vedremo quali sono le differenze tra i vari “double” che possono essere creati con Prophecy (slide + esempio pratico), vedremo alcune “curiosità” che potranno essere utili una volta adottato il tool (esempio pratico) e, se rimane del tempo, farete un piccolo KATA (string calculator o equivalente) per il quale sarà necessario avere un pc al fine di mettere le mani direttamente sullo strumento e fugare eventuali dubbi “del primo minuto”. _________________________ LO SPEAKER: Samuele Lilli Sono nato a Terni nel 1988 ma vivo a Fano praticamente da sempre. La mia passione verso il mondo dell’informatica si è manifestata dall’età di circa dodici anni quando, ricevuto il primo computer ed iniziato a frequentare i primi canali IRC, ho tentato di sviluppare un bot che emulasse il gioco della “Ghigliottina” già visto in TV. Successivamente ho conseguito il diploma di informatica presso l’ITIS di Ancona (2007) e la laurea in informatica presso l’università di Bologna (2010). Dopo circa quattro anni di esperienze lavorative non troppo degne di nota, dal 2013 lavoro presso Madisoft dove ricopro il ruolo di Senior Developer e - da Settembre 2018 circa - il ruolo di Team Leder per il team “backend”. Oltre all’informatica gli altri miei interessi riguardano il mondo della musica e quello dello sport. Credo fortemente nello scrivere codice manutenibile e semantico, per questo da circa quattro anni ho iniziato a cimentarmi con le varie tecniche di TDD/BDD che mi hanno consentito di migliorare il modo in cui penso, scrivo e leggo il codice. La frase che più mi rappresenta è la seguente citazione di Tom Waits: “You have to find what you’re really good at and exaggerate it” ed è per questo che dedico parte del mio tempo libero allo studio personale nel mondo IT, alla contribuzione in ambito Open Source, al “knowledge sharing” attraverso StackOverflow che frequento sia da “lettore” che da “scrittore” e, quando posso, attraverso il public speaking che per ora si è limitato alle scorse tre edizioni del SymfonyDay italiano. Di seguito alcuni riferimenti utili: email: [masked] profilo StackOverflow: https://stackoverflow.com/users/814253/doncallisto?tab=profile profilo GitHub: https://github.com/DonCallisto (edited)

Eventi passati (12)

Video PUG!

Studio Mado

Foto (20)