addressalign-toparrow-leftarrow-rightbackbellblockcalendarcameraccwcheckchevron-downchevron-leftchevron-rightchevron-small-downchevron-small-leftchevron-small-rightchevron-small-upchevron-upcircle-with-checkcircle-with-crosscircle-with-pluscontroller-playcrossdots-three-verticaleditemptyheartexporteye-with-lineeyefacebookfolderfullheartglobegmailgooglegroupshelp-with-circleimageimagesinstagramFill 1light-bulblinklocation-pinm-swarmSearchmailmessagesminusmoremuplabelShape 3 + Rectangle 1ShapeoutlookpersonJoin Group on CardStartprice-ribbonprintShapeShapeShapeShapeImported LayersImported LayersImported Layersshieldstartickettrashtriangle-downtriangle-uptwitteruserwarningyahoo

Questioni Interne al Movimento

Sara' forse che siamo tutti impegnati, sara' anche che aspettiamo un segno dall'alto sara' magari che non abbiamo voglia di confrontarci con questi temi, sta di fatto che oggi giorno ne leggiamo e sentiamo di cotte e di crude sul movimento, l'organizzazione interna, il ruolo di Grillo le defezioni, le spaccature etc... Secondo me sarebbe utile parlarne anche tra di noi, senza necessariamente rendere una posizione ma invece ascoltando i vari punti di vista anche per valorizzare questi momenti come occasioni per fare chiarimenti sulle nostre visioni ed essere piu'uniti.
Propongo un anymeeting dove ci si possa confrontare liberamente su questi temi.
In collaborazione con

http://www.meetup.com/M5Sestero/
http://www.meetup.com/Amici-di-beppe-grillo-Ginevra-Babeuf/

Sito di incontro in Videoconference:

http://www.anymeeting.com/meetupbabeuf1

Join or login to comment.

  • A former member
    A former member

    partecipiamo molto volentieri. Il confronto e anche le critiche sono strumenti per crescere.

    3 · June 13, 2013

    • Riccardo M.

      Rosario, stai parlando del PD vero?

      June 20, 2013

    • Rosario C.

      purtroppo no

      June 23, 2013

  • A former member
    A former member

    Penso che è necessario che si organizzi un nuovo tsunami su Roma per ricordare ai nostri parlamentari che si trovano a Roma grazie, soprattutto, al movimento e non ad altro e poi al governo degli scimmioni che non hanno fatto niente e continuano come prima.

    June 23, 2013

  • niccolò e.

    Non vedo una sintesi del Meetup-. Ma c'è stato? Utile il dibattito qui sopra, emergono le due anime della questione. I duri e puri che pensano che si possa fare la rivoluzione con la forza, chiudendo i cittadini portavoce in una camicia di forza dentro al quale questi non possono esprimere alcuna idea personale, come ai tempi dei soviet staliniani e dei gulag. Un pò autoritari, ma giustificati dall'interesse superiore della rivoluzione.
    Un'altra componente, molto più laica, direi libertaria o sinceramente liberale, con forte vocazione sociale e favorevole all'economia sociale di mercato, che chiede molta più moderazione ma soprattutto più libertà di espressione. Insomma, riformista.
    Quindi la domanda politica è la stessa da un secolo e mezzo di storia italiana: qual'è la strategia vincente? Il massimalismo estremista o il riformismo trasformista?
    Ovvio che nessuna delle due, serve che questa discussione venga riproposta ancora e ancora, per trovare una terza strada utile e vincente.

    June 16, 2013

    • niccolò e.

      A dirla tutta, se Grillo avesse parlato con la Adele e poi avesse lui detto che era venuto meno il rapporto fiduciario tra lui e lei, visto che lui è il 'garagte', aveva la possibilità di chiederle di andarsene, con tutta calma. Scatenare invece le masse del web contro una persona per non prendersi le sue responsabilità è poco elegante, direi. Grillo è il 'propritario' del movimento, è il privato cittadino che si è comprato marchio, simbolo, scritta, associazione politica, tutto, proprio per esserne garante. E poi, sul più bello, ritira la mano? Non mi piace, ci doveva pensare lui, non coinvolgendo la rete, perchè è stato un pessimo spettacolo. Sarò pure un faftto di gusto, ma per me è importante, ciò che è successo lascia l'amaro in bocca, comunque la si veda.

      June 22, 2013

    • Marco F.

      Se il dibattito politico o l'espressione di opinioni si manifesta davanti ad una telecamera e il regista è un giornalista direi che siamo lontani dalla mia definizione di entrambi. Se avesse avuto voglia di discutere poteva scegliere mille altri modi. Corrergli dietro invocando un presunto linciaggio è l'azione di chi vive in un mondo un po' troppo teorico. Cosa intendi per alibi quando parli di piattaforme? Se non credi che il Web sia l'unica alternativa oggi disponibile mi spieghi cos'altro vedi sulla piazza?

      June 23, 2013

  • Renato Di M.

    Ritengo che si dovrebbe ELIMINARE il gruppo misto.
    Chi arriva in parlamento rappresenta le idee e le regole di un preciso schieramento politico. Se cambia idea, è un SUO diritto ma lo è in maniera PERSONALE e, quindi, non rappresenta più nessuno, si autodimette, se ne va a casa, lasciando il posto al prossimo in lista di quello schieramento o partito. Posso, invece, accettare chi nelle votazioni vota secondo coscienza anche contro le direttive del proprio gruppo parlamentare.
    Il GRUPPO MISTO è una furbata della casta per non mollare la poltrona.

    3 · June 14, 2013

    • Riccardo M.

      Renato, il problema purtroppo è costituzionale e riguarda il famoso "senza vincolo di mandato", tanto caro ai partiti per opportunità "commerciali" di compravendita. Altrimenti sarebbe troppo facile no? E non c'entra nulla con i voleri "libertari" dei Padri Costituenti, lasciamoli in pace, siamo nel 2013 e non mi sembra un "libero parlamento" così com'è adesso... mero "on-off"...

      2 · June 20, 2013

  • A former member
    A former member

    I nostri parlamentari, d' accordo con Beppe Grillo, dovrebbero organizzare degl' altri tsunami per convincere i cittadini che questo sistema immondo, costruito dai malandrini e malavitosi camuffati da pecore in mezzo alle belve (perché le belve siamo noi!), devono andar via e processati per disastri ambientali e crimini contro l' umanità.

    June 19, 2013

  • niccolò e.

    Per quanto riguarda le piattaforme di comunicazione e streaming è la rete che non regge, e siamo in attesa del 4G con il quale collegheremo i nostri PC ai cellulari o tablets con banda larga anche in uplaod

    June 19, 2013

  • massimoq

    che grillo abbia convogliati il malcontento di molti italiani è innegabile come è innegabile il fatto che in mancanza di grillo il movimento avrebbe grosse difficoltà. il problema secondo me potrebbe essere risolto creando una organizzazione interna capace di affrontare i problemi che via via ,nel corso del tempo vengono inevitabilmente a crearsi. bisogna insomma che le differenze di vedute ,per il bene del movimento, vengano inserite in un più ampio progetto per il nostro potenziamento. non bisogna insomma per dirla breve fare i cani sciolti. buon lavoro

    June 14, 2013

    • Rosario C.

      La realta' è che per passare da una fase "moVimentista"­e una fase di partecipazione e di governo all'interno delle istituzioni occorre organizzazione e struttura interna che ci piaccia o meno, lo dicono le piu elementari leggi della sociologia e della psicologia dei moVimenti politici.

      1 · June 17, 2013

    • niccolò e.

      Molto d'accordo: vedi il Meetup ONLUS A CUI DEVOLVERE STIPENDI, INDENNITA' E RIMBORSI PER DEMOCRAZIA PARTECIPATA

      June 18, 2013

  • A former member
    A former member

    I rappresentanti alle Camere del M5S dovrebbero distinguersi dal vecchio marciume, almeno, dimostrando di aver far parte di un movimento con precise regole ed obiettivi.

    June 18, 2013

  • Domenico (Mimmo) M.

    Ecco qui il resoconto della riunione prego dire se vi va bene oppure no:)
    http://files.meetup.com/7729932/Question%20Interne%20al%20Movimento.docx

    1 · June 18, 2013

  • A former member
    A former member

    Sono del parere che il gruppo misto vada eliminato: sia in regione, sia alla camera che al senato.
    Chi non rispetta le scelte del movimento e quanto promesso agli elettori in campagna elettorale, deve dimettersi e dare spazio ad altri.
    La presa di posizione dell'eletto è sorretta da una buona motivazione?
    Lui stesso richiede una votazione via Web.
    500 iscritti al M5S scelti in ambito regionale di appartenenza per questo compito, votano e decidono il da farsi. Per rendere operativa la sostituzione dell'eletto il movimento deve avere un documento che gli dia il potere di farlo. Come…..? Dimissioni firmate, con la data in bianco, al momento della candidatura, non un sotterfugio, ma in maniera ben chiara, noi ti candidiamo ma tu non devi tradirci se lo fai, o te nevai subito o esponi le tue argomentazioni, noi le nostre, e si chiede una votazione.
    Se si decide l'espulsione si mette la data sul documento e ha rappresentarci il giorno dopo va un'altra persona.

    4 · June 14, 2013

    • Simona M.

      E sono d'accordo sul fatto che se te ne vai, il tuo posto deve essere dato al secondo nella graduatoria della circoscrizione dove è risultato eletto. Perché così è troppo facile.... Solo il Movimento ha dato la possibilità di arrivare lì. La casta era chiusa.

      2 · June 14, 2013

    • Rosario C.

      Il problema puo essere risolto solo modificando norme di rango costituzionale, nn basta modificare il regolamento della camera o del senato o darsi norme interne al moVimento, qualsiasi eletto potrebbe appellarsi alle norme esistenti e creare il caso Scilipoti di turno...per tutte queste cose e altre occorre passare da una nuova costituente.

      1 · June 17, 2013

  • Domenico (Mimmo) M.

    Signori la sintesi la faro' sta sera purtroppo mi sono dovuto assentare due giorni per motivi urgenti legati ad un lutto in famglia di uno stretto congiunto. Abbiate pazienza, grazie

    June 17, 2013

  • Renato Di M.

    Nel dubbio di avervi già espresso la mia idea vi confermo che, per me, BISOGNA SUBITO abolire il GRUPPO MISTO ... i parlamentari rappresentano chi li ha votati SE HANNO CAMBIATO IDEA è un problema loro, sta di fatto che non rappresentano più nessuno, quindi SE NE VANNO A CASA ed entra il primo non eletto di quello schieramento politico.
    Nel caso specifico dei nostri dissidenti, partendo dal principio che le critiche possono anche essere do aiuto per migliorarci tutti, eviterei le espulsione: chi non è d'accordo con le direttive del Movimento dovrebbe da solo capire di essere fuori.

    June 17, 2013

  • A former member
    A former member

    Penso che sia più utile essere coesi, tenaci qualche regoletta in più, specialmente per coloro che vanno ad occupare il Parlamento ed il Senato, e diffondere ai cittadini più recalcitranti le proposte del M5S che i nostri parlamentari trattano in dette Sedi.

    June 16, 2013

  • A former member
    A former member

    Un buon scambio di opinioni.

    June 15, 2013

  • A former member
    A former member

    Interessante! Concordo in merito alla necessità di migliorare la comunicazione e all'esigenza di coordinare maggiormente tutte le varie aree degli appartenenti al movimento. In merito ai "dissidenti", se le divergenze non sono sanabili..sono fermamente contrario al possibile passaggio al "gruppo misto" (questo obbrobrio non dovrebbe neppure esistere), chi non si ritrova più in sintonia con le opinioni di coloro che l'hanno eletto, senza tanti patemi, salti e rimostranze, deve semplicemente dimmettersi. Dando così esempio di sana coerenza.

    1 · June 15, 2013

  • Domenico (Mimmo) M.

    Ragazzi c'e' un problema

    June 15, 2013

    • A former member
      A former member

      Ai voglia. Miliardi di problemini.

      June 15, 2013

  • A former member
    A former member

    Mi sono fatto la mia personalissima idea della questione Gambaro.
    -Ha perso una buona occasione per stare zitta.
    -Non ha detto nulla di lesivo nei confronti di Beppe o del Movimento
    -riguardo quello che aveva scritto Beppe del Parlamento, ha detto delle inesattezze

    Mi sono anche fatto un'idea della questione Grillo.
    -Ha perso una buona occasione per sorvolare su una sparata tanto sgraziata quanto inutile
    -E' vero che se non la colpa, la responsabilità dei risultati elettorali è sua (la gente vota lui e il simbolo, non vota nessuno di noi)
    -Se la butta fuori è l'ennesima ingiustizia.

    Come in precedenti occasioni, mi ritrovo insofferente nei confronti di questo modus operandi.
    Sono per una azione, anche se comporta dei rischi.
    Mi ritengo parte di una squadra, e come fatto in precedenza, rispetterò una decisione di squadra, anche se non dovesse essere di mio gradimento.
    Voterò contro l'espulsione della Gambaro.

    1 · June 14, 2013

    • Simonetta G.

      Marco, quindi... Se la Gambaro ha dichiarato di non essere in linea con il Movimento, voterai a favore della sua espulsione?

      June 14, 2013

    • A former member
      A former member

      Ciao Giulia, vorrei innanzi tutto tu mi copiassi e incollassi qui le parole precise con le quali la Gambaro ha TANTO DISPREZZATO IN MANIERA INDECENTE Grillo e il M5S perchè non le trovo.

      June 15, 2013

  • Domenico (Mimmo) M.

    Ciao a tutti la videoconferenza e' attiva e la trovate qui:
    http://www.anymeeting.com/meetupbabeuf1

    June 15, 2013

  • A former member
    A former member

    Non mi piace pappagallare ma ritengo che un contratto o una stretta di mano sono entrambe dei precisi obblighi statutari che non possono prescindere da debolezze o sentimenti umani.

    1 · June 15, 2013

  • Pina N.

    L'idea che mi sono fatta e che non mi fa dare la totale fiducia al movimento è che penso che molti degli iscritti sono persone che semplicemente volevano una carica politica con i privilegi della casta mascherando con piccole rinunce ma sicuramente con una situazione finanziaria personale migliore di quella che avevano. Una volta in alto si stanno comportando come tutti i politici scendendo a compromessi o patteggiando e pur di non perdere la poltrona sparano sul M5S per uscirne o farsi cacciare e dopo avere avuto visibilità ed essere stati contattati dai vecchi politicanti cambiano partino passando momentaneamente per partiti indipendenti. I veri cosiddetti grillini sono ancora da scoprire, spero ce ne siano rimasti e comunque li vedremo al momento della votazione di alcune leggi improponibili

    June 14, 2013

    • Simona M.

      Non sono tutti così però. E di esempi ne stiamo avendo anche in Parlamento.

      June 14, 2013

  • Simona M.

    Io non me ne intendo troppo di regolamenti, ma non si può inserire nel documento che il parlamentare firma per il Movimento prima di entrare, che se te ne vai o sei espulso sei obbligato a dimetterti dalla tua carica e cedere il posto al secondo in graduatoria? O mi sembra troppo facile?

    June 14, 2013

  • A former member
    A former member

    Purtroppo l' Umanità è debole, ingorda, stupida ecc. ecc. quindi se la Bambaro si sente di appartenere a questa gente è giusto che prenda la sua strada e lasci il M5S alle sue prerogative.

    1 · June 14, 2013

  • Simonetta G.

    La signora Gambaro ha espressamente scritto, quando si è candidata: "....Penso ad un Parlamentare che nel caso non fosse più in sintonia con il M5S, grazie al quale è stato eletto, la sua base, i suoi principi, semplicemente si debba dimettere...." Lei ha espresso chiaramente di non essere più in sintonia, e per di più alle telecamere, e non a voi/noi. Il profumo dei soldi e del potere ha inebriato molti, troppi onesti cittadini....

    June 14, 2013

29 went

Fai la tua Donazione

EUR10.00 supportare il tuo Meetup P5S

This covers: La tua donazione per supportare il tuo Meetup P5S

Payment is accepted using:

  • PayPal

Refunds are not offered for this Meetup.

Our Sponsors

People in this
Meetup are also in:

Sign up

Meetup members, Log in

By clicking "Sign up" or "Sign up using Facebook", you confirm that you accept our Terms of Service & Privacy Policy